Autumn breakfast

L’autunno ci sorprende con i suoi colori in continua trasformazione… Oggi vi presento un’idea per una colazione rigenerante e naturalmente dolce all’insegna del gusto e del colore. Buona colazione autunnale! 😀

Ingredienti:

1 caco maturo
2 quadretti di cioccolato fondente al 75%
1 pizzico di vaniglia bio (facoltativo)

Procedimento:
Spella delicatamente il caco e mettilo in un contenitore insieme a 1 pizzico di vaniglia. Frulla con un frullatore ad immersione e fai incorporare un pò di aria in modo da ottenere una consistenza leggera e spumosa. Trita grossolanamente il cioccolato fondente e aggiungine la metà alla mousse. Trasferisci in una ciotola e unisci il resto del cioccolato.
Considerazioni:
Come potete vedere questa ricetta è facilissima, più che altro è un’idea per esaltare questo frutto già di per sè delizioso, inoltre è ricco di sali minerali e vitamine… Una ricetta che mipiacemifabene 😉 Alla prossima! ciao 🙂 Federica 🙂

Leggi altre notizie con:
  1. buonissimo il caco! e buono come lo presenti tu!

    Reply
  2. Ciao Fede! Nei tuoi piatti c’è sempre tanto arancione.. è un colore così gioioso! Ti auguro una giornata bellissima!

    Reply
  3. Fede, che buono!! Anch’io faccio qualcosa di simile…ma la mia “ricetta” era troppo semplice, tu, l’hai resa deliziosa: proverò anch’io a “montare” il caco…chissà che bontà, non vedo l’ora!! 😀

    Reply
  4. che buono il caco col cioccolato!

    Reply
  5. Ciao @mirtilla 🙂 grazie!!!
    Grazie @furbilla!! E’ vero, le sfumature degli arancioni nella frutta e verdura autunnali sono le mie preferite 🙂 poi sono buonissime! Un bacione, grazie 🙂
    Ciao @terri 😀 grazie 🙂 in effetti questa e’ una ricetta base 😉 semplicemente squisita! Un bacione terri!!!!!! Smack!
    Ciao @elisabetta 😀 grazie. non vedo l’ora di mangiare ancora questa delizia… E’ un dessert speciale! 🙂 io ho veramente poco merito in questo caso 😉 tutta natura!

    Un saluto a tutte

    Federica 🙂

    Reply
  6. Come sempre una gran e bella ricetta 🙂

    Reply
  7. Più semplice, sana e buona di così la colazione d’autunno non può essere…in generale non amo molto i cachi però con il cioccolato chissà 😉

    Reply
  8. idem come aliing, però… vederlo fotografato così quasi quasi… 🙂

    Reply
  9. Grazie @different 🙂 ciao!!
    Ciao @alice 🙂 grazie 😉 anche a me i cachi non facevano impazzire ma ti assicuro che in questo modo e’ speciale, ammeno che tu non abbia un avversione particolare provalo, vedrai che cambierai idea 😉 smack!!!
    @darmasin: idem come la risposta ad ailing 😉 😉 😉 prova darma! Un bacione!

    Ciao :-****

    Federica 🙂

    Reply
  10. i <3 cachi! sono la mia colazione la mattina in questo periodo, alternata alle banane..o anche insieme! buooooni, Federica non sbagli un colpo! 😉

    Reply
  11. Grazie mille vegbenny!! 🙂 un bacione!

    Reply
  12. mai mangiati i cachi ma adesso mi sono incuriosita!

    Reply
  13. Federica, ormai ti seguo su face, ma già che sono di passaggio sul blog, ti faccio i miei complimenti per i tuoi piatti e per le tue fotografie che sono sempre molto belle.
    Ciao tesoro!

    Reply
  14. Ciao @catmat 🙂 provali!!
    @goodlights: grazie mille cucciola!!! 😀 un bacione!!!

    Federica 🙂

    Reply
  15. oggi il mio contadino li aveva ma non erano ancora maturi 🙂 gli faccio la posta e alla prima occasione zac li prendo! Dici che con i cachi vengono bene anche le torte?

    Reply
  16. Ciao @catmat 🙂 i cachi si raccolgono ancora acerbi poi si fanno maturare insieme alle mele 🙂 adesso e’ il momento di raccoglierli! io ho una cassetta piena e ogni giorno ne mangio uno 🙂 i cachi ben maturi sono molto dolci. La consistenza e’ gia’ simile a una marmellata 🙂 all’interno ha delle parti gelatinose che ad alcuni non piacciono. Se li frulli diventa tutto omogeneo. Puoi usare la polpa per farcire crostate! La cosa bella e’ che non serve aggiungere zuccheri!!! Puoi anche preparare la marmellata! Molti hanno gli alberi di kaki ma spesso non raccolgono i frutti…vai dal tuo vicino e chiedigli se ne puoi raccogliere un po’; in cambio gli puoi sempre regalare un vasetto di marmellata 😉 ciao catmat 🙂 un bacione!!!

    Federica 🙂

    Reply
  17. ih ih qui intorno niente alberi di cachi 🙂 comunque dal contadino bio dove mi fornisco vado tutti i giovedì e faccio scorta per tutto il resto della settimana fino al giovedì successivo quindi non mi fregano di molto al massimo una o due settimane 🙂

    Reply
  18. Anch’io faccio la spesa settimanale dalla mia contadina di fiducia 🙂 il sabato 🙂 con 14 euro in media porto a casa tre borse di verdura biologica certificata che faccio fatica a fare entrare nel frigo… Mangiamo in tre ed e’ sufficiente per tutta la settimana!!! Alla faccia di chi dice che il biologico e’ troppo costoso… Dipende sempre da dove lo compri! Io credo che una volta che hai la verdura se compri 2 sacchetti di legumi, 1 pacco di riso integrale, 500 g di tofu, 2 kg di pasta integrale e tre pacchi di farina integrale hai fatto la spesa sana e non hai speso tanto!! Alla fine mamgiare biologico e sano aiuta a combattere la crisi 😉

    Reply
  19. quanto hai ragione 🙂 io qui spendo un attimo di più ( non comunque molto di più del non bio) ma resta che con 40 euro o poco più prendo cose buone che mi durano un sacco e non butto più via nulla come succedeva prima quando la frutta e la verdura la prendevo non bio .. e pure io devo fare le magie per far stare tutta la verdura in frigo ( la frutta per fortuna sta fuori e mi riempie non meno di tre cestini portafrutta) . In più non solo mangio cose che prima faticavo a trovare ( vedi cavolo rapa) ma ne ho scoperte anche di nuove ( varietà di mela antiche che non si trovano)

    Reply
  20. finalmente li ho presi e stamattina l’ho provato… unica cosa ci ho messo una pera invece del cioccolato… buono davvero! Domani lo provo da solo con la vaniglia!

    Reply
  21. rieccomi.. ottima anche la versione di questa mattina con nocciole tritate e vaniglia! Grazie Federica di avermi permesso di scoprire questo buonissimo frutto!

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti