Pretzhealth

Il famoso pane tedesco a kilometro zero direttamente a casa tua è possibile! Facile da preparare, divertente, tanta bontà e soddisfazione! 🙂 Ecco cosa serve per prepararlo…

Ingredienti:
1/2 cup di pasta madre (rinfrescata la sera prima)
1 cup di acqua tiepida
2 cups e 1/2 di farina integrale
2 cucchiai di olio evo
2 cucchiai di semi di papavero
1 cucchiaino di sale
sale marino integrale grosso
1 cucchiaio di bicarbonato

Procedimento:
Versa la farina in una ciotola dopo averla setacciata, aggiungi il sale e mescola tutto. Sciogli il lievito madre in acqua tiepida e unisci alla farina. Aggiungi l’olio e impasta per almeno 10 minuti. Copri e fai riposare per 2 ore. Impasta nuovamente e fai riposare ancora 1 ora. Porta a bollore 3 litri di acqua circa con il bicarbonato. Prepara dei serpentelli di pasta e crea la forma tipica del pretzel quando li avrai preparati tutti mettili delicatamente 1 alla volta a bollire per 35 secondi. Scolali con una ramaiola e appoggiali su una teglia riverstita con carta da forno.  Aggiungi sulla parte superiore i semi di papavero e 1 po’ di sale grosso. Cuoci in forno preriscaldato a 200° per 20 minuti circa. Il vostro pane è pronto! Buonissimo, sano e bello da vedere! 😉 Una ricetta che mipiacemifabene 😉 Alla prossima! Ciao 😀 Federica :-).

Leggi altre notizie con:
  1. Fede, ormai riconosco le tue “creazioni” senza più nemmeno leggere il nome della ricetta e lo chef! 🙂 Appena ho visto la foto di presentezione ho pensato “questa è una ricetta di Federica!”.
    Non avevo mai sentito parlare di questi pretzel, e ignoravo completamente l’idea di un pane che si facesse bollire prima di infornarlo! Che dire…le tue ricette sono sempre sorprendenti, sai unire gusto, semplicità e tanta salute! …una sola domanda: ma da dove ti vengono questi nomi GENIALI??? 🙂

    Reply
  2. Li adoro!! 😀 Che voglia!! I tuoi sono bellissimi…chissà se riesco a farli gluten free…magari col saraceno…ci penserò!! 😀

    Reply
  3. Grande fedeee!!!che meraviglia!!questi appena ho un po’ di tempo li faccio!!Grazieee

    Reply
  4. @annarella: grazie annarella!! le tue parole sono un tonico per me!!! devo ammettere che per questa ricetta in particolare ho ricevuto il consiglio di una persona speciale; mio figlio 😀 sulla scia di nomi che avevo dato ad altre mie ricette si è illuminato e me l’ha suggerito! comunque devi sapere che a volte mi vengono in mente di notte… ormai non può più mancare il taccuino sul comodino altrimenti il mattino non li ricordo 😉 devi sapere che i pretzel nella ricetta tradizionale vengono bolliti in acqua e soda caustica… Questo passaggio viene fatto per lucidare la superficie. Io l’ho sostituita col bicarbonato perchè la soda mi inquietava un pò anche se dicono che in questo modo non è tossica (???)… credo che nella ricetta originale ci sia anche lo strutto… quindi c’era bisogno di un restyling 😉 I miei “Pretzhealth” sono piaciuti tanto a mio figlio e questa è una grande soddisfazione per me! Ogni tanto me li chiede 🙂 tra l’altro, se li farai, devi sapere che più sottili li fai più vengono croccanti 🙂 quindi puoi decidere 🙂 ciao carissima annarella, un bacione grande e ancora grazie!! a presto!

    Federica 🙂

    Reply
  5. @terri: grazie terri!!! :-*** anche a me piacerebbe provare a farli senza glutine ma tu che lievito utilizzi per questo tipo di preparazioni?? ciao stellina, un bacione!!!

    @nica: ciao nica 🙂 grazie! Questo è un pane buono e anche bello… in più è sano! mipiacemifabene 😉 ciao nica un abbraccio 🙂

    Federica 🙂

    Reply
  6. ogni volta che vado in Austria/Tirolo italiano li mangio i pretzel e ora scopro che c’é lo strutto???????ma nooooo!!!!io non me ne sono mai accorta.e la soda caustica?ma non é un elemento altamente corrosivo?ma dai,ma uffa.non posso piú mangiare nemmeno quelli in giro!pretzel e birra per me era un must sulle piste dopo lo snowboard.comunque i tuoi sono mooolto piú belli di quelli tradizionali e anche piú sani,senza tutto quel sale grosso in superficie.come ho scritto prima nella mia ricetta che hai commentato,sei la mia chef preferita del blog senza dubbio.sabato ho fatto vedere a mia mamma la puntata di casa alice che avevo registrato dove c’eri tu.mi ha detto che sei molto simpatica.ciao

    Reply
  7. Ma che belliiiiii!! 🙂 anche noi li adorniamo e vorremo tanto riuscire a farli così belli!! Appena finiti gli esami, ci mettiamo di impegno e proviamo!! 😀 fantastici comunque!!:*

    Reply
  8. Imbattibile 😉 … adoro i brezel! Questi sembrano divini!!!

    Reply
  9. @valentina: da adesso sulle piste da sci solo birra!!! 😀 😀 😀 dai vale, non so se sono tutti con lo strutto … ci saranno un pò di varianti. Io avevo cercato la ricetta originale e (aimè) come grasso c’era lo strutto. Con mia grande sorpresa ho anche scoperto che si usa bollirli con la soda caustica… dicono che con questo tipo di cottura non è tossica ma per me mangiare è un piacere e non voglio avere pensieri 😉 molto meglio il bicarbonato! tra l’altro credo che anche i donuts vengano cucinati alla stessa maniera ma adesso mi informerò bene 🙂 Senti vale, veniamo a noi…Io ti voglio ringraziare! vorrei abbracciarti per quello che hai detto 🙂 sei tanto carina e mi fa tanto piacere sapere di essere la tua chef preferita :-***** hai sentito le mie risatone a “Casa Alice” !!?? 😉 se riesco prossimamente carico il video 😉 allora un bacione con stretta a te e un saluto a tua mamma!!! Smack! (more thanks) 😉

    Fede 🙂

    Reply
  10. @enricaannalisa: ciao care!! sono sicura che vi verranno benissimo!! in bocca al lupo per i vostri esami! 😀 ciao, a presto!

    @different: grazie different!!! qua a casa ormai li prepariamo spesso 😀 proprio buoni! 🙂 un bacione, a presto

    Federica 🙂

    Reply
  11. buonissimiiiiiiiiiiiiii! Spero davvero non abbiano tutti lo strutto, perchè per queste vacanze ne ho fagocitati tanti!!!La tua versione è adorabile! Dai carica la punata qui sul blog o sul tuo sito (lo guardo sempre),perchè ho cercato di vederla su youtube, ma non riesco a trovarla.

    Reply
  12. grande fede! volevo proprio farli perchè mi piacciono un sacco, qui a torino c’è un ristorante tedesco fantastico, “la deutsche vita” che ha anche parecchi piatti vegetariani e alcuni perfino vegani e i pretzel sono buonissimi, ma ne fregavo sempre solo un pezzetto a chi è con me perchè temevo qualche ingrediente crudele.. ora me li farò io! e poi che scoperta che prima si bollono… come i taralli! pure io vorrei vedere il video di casa alice..

    Reply
  13. Ma che belli! Quasi dispiace mangiarli (scherzo 😀 )

    Reply
  14. @dida: ciao 😀 grazie, mi fa piacere sapere che mi segui!! 😀 il video della mia partecipazione a “Casa Alice” non si trova sul web perche’ e’ protetto. Credo che una mia amica sia riuscita a fare una registrazione, ci vorra’ il tempo tecnico per montarla poi la postero’ senz’altro 🙂 un bacione, a presto!

    @darmasin: ciao darma!! Pensa che mi hai insegnato che anche i taralli si cuociono in questo modo 😉 😀 lo ignoravo… Grazie 😉 per la trasmissione mi sto muovendo 😉 coming soon 😉 bacibacibaci :-***

    @gala: eheheh non e’ un peccato grave gala! Un bacione, grazie!!

    Federica 😀

    Reply
  15. Io adoro gli originali ma i tuoi non hanno proprio nulla da invidiar loro!! Anzi mi hai pure messo il dubbio su cosa possano contenere brrr
    Federica come al solito le tue ricette si riconoscono, uniche e buonisssime 😀

    Reply
  16. @hobbit: grazie tesorino!!! 🙂 un bacione !!!

    Federica 🙂

    Reply
  17. Belli belli belli belli belli
    Sai che anche io sono una tua fan! Certo a vedere le tue ricette… Le mie son proprio da principiante;)
    Ps: eri su casa alice!?! Quando…. .??

    Reply
  18. @fanta: Grazie mille fanta 😀 sono contentissima che mi segui 😀 :-*** ebbene si, sono stata a “Casa Alice” mi sembra che la puntata sia andata in ona l’11gennaio con varie repliche i giorni seguenti. Se riesco presto carichero’ il video sul mio blog anche se la qualita’ non e’ un granche’ 🙂 Ciao fanta, un bacione e grazie anocra!! Smack!!!

    Federica 🙂

    Reply
  19. ciao! la pasta madre si può sostituire con il lievito di birra?

    Reply
  20. Ciao @Chiara 🙂
    si, si può sostituire anche se a mio parere non è la stessa cosa…
    E’ un semplice impasto del pane 🙂
    Ciao, se ti va fammi sapere come sono veniti 😉
    A presto

    Federica 🙂

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti