Pear & chocolate cake

Ciao a tutte/i! 😀 In questo periodo sono molto impegnata con le mie video ricette, in più sto seguendo il mio sito e ogni giorno imparo qualcosa di nuovo… Il fatto è che scrivere ricette, prepararle, fotografarle, già richiedeva tempo. Adesso si sono aggiunte le riprese, il montaggio, le trasferte e tutto il resto e quel tempo mi sembra un tiranno… Per fare tutte le cose che vorrei le giornate dovrebbero durare 48 ore! Ad ogni modo sono qui perchè comunque mi mancate e mi dispiace non riuscire a commentare i vostri articoli; chissà cosa mi sono persa!?! Vi saluto e vi abbraccio e vi lascio una ricetta che credo piacerà tanto a Catmat ;-). Eccola con la consueta introduzione! 😀 Oggi, dopo aver fatto ginnastica, ho deciso di regalarmi una fetta di questa deliziosa torta! Credo che le pere e il cioccolato si amino e stiano benissimo insieme: per chi non ha ancora provato questo accostamento ecco l’occasione per farlo! Questa bontà non contiene uova, latte e zucchero, eppure non le manca niente 😀 Garantito! Un abbraccio a tutti voi!
Ingredienti:

300 g di farina integrale (o semintegrale)
1 cucchiaio di cacao amaro
80 g di cioccolato fondente
2 cucchiaini di lievito
3 dl di latte di riso
150 g di datteri (7-8 datteri)
300 g di pere
1 dl di olio di girasole (spremuto a freddo)
1/4 di cucchiaino di vaniglia in polvere
Procedimento:
Setaccia la farina con il lievito, il cacao, la vaniglia e miscela bene con una frusta. Taglia le pere a pezzetti lasciando la buccia e incorporale agli ingredienti secchi avendo cura di infarinarle bene. In un pentolino metti a sciogliere il cioccolato a fuoco basso insieme al latte e aggiungi i datteri. Quando il cioccolato sarà sciolto frulla finissimamente il tutto e aggiungi al resto degli ingredienti, unisci l’olio e impasta con una spatola di silicone. Trasferisci il composto in una tortiera e cuoci a 170-180° per 40 min circa. Pronta! Squisita e sana… In altre parole mipiacemifabene 😉 Ciao, alla prossima ricetta 😀 Federica :-).
Il consiglio…

Dolcificare con la frutta è una buonissima abitudine! Io dolcifico i miei dolci con datteri, uvetta, latte di riso, succo di mela e in qualche occasione poco malto… Quando acquistate la frutta disidratata però mi raccomando di leggere bene le etichette. Pochi giorni fa al supermercato mi è caduto l’occhio sugli ingredienti dei datteri in offerta… Già la vaschetta di polistirolo nella quale erano contenuti non mi faceva impazzire, poi quando ho letto “sciroppo di glucosio” ho pensato; ma che motivo c’è di aggiungere lo zucchero ai datteri che sono già dolcissimi al naturale?!? Datemi retta, quando vi trovate in questa situazione la cosa migliore da fare è non comprare! Se la frutta è buona non ha bisogno di niente e il rischio, oltre a comprare una cosa fintamente sana, è quello di pagare e consumare un prodotto scadente. I datteri non sono proprio a kilometro zero come ananas, banane, avocado… Io in questi casi acquisto prodotti del mercato equo e solidale :-). E adesso vi saluto con le foto delle protagoniste di questa deliziosa torta… Le pere 🙂 Ecco le bellissime pere che ho utilizzato per preparare questa torta… Erano dolcissime!

Leggi altre notizie con:
  1. L’avevo gia vista sul tuo sito…golosissima
    E gia preso nota x provarla!

    Brava fede:)

    Reply
  2. Che meraviglia questa torta!! Appena abbiamo visto la foto abbiamo capito che era opera tua 🙂 complimenti!! Dev’essere buonissima 😛 noi i dolci li facciamo raramente, ma nel prossimo per dolcificare usiamo la frutta 🙂 anzi…al prossimo proviamo questa ricetta 😀

    Reply
  3. @fanta: eh si! sul sito ce ne sono parecchie di ricette che ancora non sono riuscita a pubblicare qua ma cercherò di postarle tutte anche qua 🙂 ciao carissima, un bacione!!

    @enricaannalisa: ciao !!! si, provatela, sono sicura che vi piacerà! il segreto è utilizzare pere dal sapore dolce 🙂 Un bacione e se vi va fatemi sapere!!

    Reply
  4. che favola! Hai ragione mi piace un sacco!!!

    Reply
  5. Grazie catmat 🙂 immaginavo ti potesse piacere 🙂

    Reply
  6. Federica!! Questo dolce…mi piace e mi fa bene!! 😀 Buon lavoro!!

    Reply
  7. @malafemmena: ciao! Grazie 😀

    @terri: ciao bellezza!! Come stai?? Grazie 😀 sai, volevo provare a fare un dolce tipo ciambellone senza glutine… Tu che farina utilizzi di solito?? Io ho a casa farina di riso e farina di miglio integrali… Se aggiungo un lievito senza glutine credi che crescera’?? Ciao, un bacionissimo!

    Federica 🙂

    Reply
  8. Wow Fede che delizia!!! Una domanda: dal momento che non vado molto matta per i datteri, come potrei sostituirli? O dici che, una volta mischiato il tutto, non si sentano molto?
    Comunque c’è poco da farci: le tue ricette sono una più buona e bella dell’altra! 🙂

    Reply
  9. La tua torta fa venire l’acquolina in bocca! Proverò a farla sicuramente. Sai, anch’io uso molto spesso la frutta come dolcificante naturale, in cucina e sono convinta che in questo modo si possano conciliare gusto e salute. COMPLIMENTI!

    Reply
  10. Provata ed è stato subito amore..pere e cioccolato è un connubio perfetto e l’assenza di zucchero non si percepisce, anzi! sana e buona, brava come al solito Federica!!

    Reply
  11. questa torta mi piace ancora + delle tue precedenti! la farò di sicuro.. pure io non acquisto frutta disidratata al super, i datteri li prendo o al mercato o rigorosamente bio e x es.le albicocche solo bio perchè ho saputo che quelle arancioni sono trattate con nonsopiùcosa insomma non si può mai stare tranquilli.. grazie di aver messo il video di casalice su fb!

    Reply
  12. @annarella: ciao annarella ! sai, anch’io non sono un’amante dei datteri ma è proprio come dici tu, nell’insieme non si percepisce il sapore. La loro dolcezza però si sente e la trasferiscono al dolce. Potresti comunque sostituirli con l’uvetta, io la uso spessissimo ma col cioccolato mi piace un pò meno e ho trovato i datteri più adatti… 🙂 Se fossi in te proverei coi datteri insomma 😉 ma fai tu 🙂 un bacione e grazie ancora!!!!

    @lali_64: ciao lali 🙂 si, hai proprio ragione la frutta dolcifica tantissimo ed è giusto abituare anche i piccoli di casa a sapori più naturali 🙂 mi fa piacere che condividi 🙂 ciao e grazie mille!! a presto!

    @vegbenny: ciao!! 😀 sono contenta che ti sia piaciuta! Mi dispiace solo che ormai io ho finito le riserve di pere… ero diventata dipendente all’accoppiata “pere&cioccolato” 😉 greazie per avermelo detto! un abbraccio 🙂

    @darmasin: ciao cara darma!! Anch’io spesso compro la frutta secca sfusa. hai ragionissima sulle albicocche! quelle arancioni sono trattate con anidride solforosa… quelle essiccate al naturale tendono al marroncino ma il sapore è molto più buono. Insomma ci vogliono vendere quello che da più guadagno e solo noi possiamo cambiare le cose decidendo cosa scegliere!
    sai darma, mi hai fatto venire in mente che avrei dovuto postare il video anche qua, lo avevo promesso… se riesco provo a pubblicare un’altra ricetta del mio blog e posto il video della mia partecipazione a “Casa Alice” 🙂 un bacionissimissimo!

    @different: grazie different 😀 un abbraccio 😉

    A presto

    Federica 🙂

    Reply
  13. Ma che buona!! Io sono una patita del cioccolato e del cacao amaro 🙂

    Reply
  14. Federica, le tue ricette sono sempre una garanzia di successo, grazie mille 🙂 Volevo però chiederti, io che non amo i datteri e che comunque non li trovo così facilmente in Canada, con che quantitativo di sciroppo d’acero o di agave potrei sostituirli? Non vorrei che la torta risultasse troppo liquida ma allo stesso tempo nemmeno amara. Potresti consigliarmi? Grazie mille di nuovo.

    Reply
  15. mmmmmm hai ragione Fede, per quanto io ami l’uvetta, direi che con il cioccolato non si sposi molto bene! Vada per i datteri allora! Proverò a fare questa squisitezza e ti farò sapere!
    Inoltre, vorrei ringraziarti tantissimo per i tuoi consigli sui datteri: proprio ieri sera, nell’ipermercato, leggevo tra gli ingredienti dei datteri, e ho notato che anche le marche che mi sembravano migliori avevano lo sciroppo di glucosio! C’è da stare attenti ad ogni dettaglio! Grazie mille Fede per la tua ricetta e per il tuo validissimo e utilissimo consiglio! Un bacione! 🙂

    Reply
  16. Federica, quanto mi coccoli sempre!! 😀 Uso spesso il saraceno, resta più rustico, lo so…faccio 2/3 di saraceno e il resto miglio. Se desidero un po’ di elasticità metto un pochino di farina di quinoa (non troppa perchè se no lascia troppo sapore). Non uso la farina di mais e peggio di riso perchè con i dolcificanti (sciroppo d’acero o agave ecc,) farebbero schizzare l’indice glicemico alle stelle…va beh dai qualche volta si può “peccare”, però!! 😀

    Reply
  17. @gala: a chi lo dici!?! 😉 ciao gala 🙂 geazie 😀

    @lilia: ciao lilia 😀 io non utilizzo mai sciroppo d’acero e agave… Se devi scegliere tra i dolcificanti in commercio il migliore e’ il malto comunque. Nemmeno io amo i datteri come dicevo anche ad @annarella ma ti assicuro che il sapore del frutto non si sente ma la loro dolcezza si! Se ti capita di trovarli provali! Io consiglio sempre di dolcificare con la frutta perche’ e’ il metodo piu’ sano 🙂 ciao, grazie mille 🙂

    @annarella: ciao annarella 🙂 grazie a te per il tuo prezioso supporto 😉 🙂 fammi sapere se farai la torta 🙂 cia, un bacione!

    @terri: ciao belessa 😉 allora ci provero’ 😀 un bacione !!

    Buona settimana a tutte/i

    Federica 🙂

    Reply
  18. Che spettacoloooooooooooooooooooo!!!!!!! L’ho fatta questa mattina! Una prelibatezzaaaaaaaaaaaaaa! A parte che in casa c’era un odore cioccolatoso da svenire!!!!!!! Però, ho sostituito i datteri con lo zucchero….. Fede, ti dico solo che è già finita! Che bontààààààààààà *_____________* 😀

    Reply
  19. @annarella: grazie mille annarella!! Sono contentissima che ti sia piaciuta 😀 questa e’ una torta magica… Sparisce in un batter d’occhi 😉 baci baci baci

    Federica 🙂

    Reply
  20. Ciao Federica,complimenti per la fantasia creativa e la conoscenza degli alimenti 😉 mia moglie che sta’ cercando di eliminare lo zucchero,provera’ la prossima torta a dolcificarla con la frutta..un bravissima anche da lei 🙂

    Reply
  21. grazie mille roberto 😀 utilizzare la frutta per dolcificare è un’ottima ed efficace soluzione 🙂 un saluto a te, a tua moglie e complimenti per il nome 😉 ciao, a presto

    Federica 🙂

    Reply
  22. Fede sei un genio! In effetti gli amidi (come le farine) insieme agli zuccheri (bianco, di canna, malto, miele poco importa) fermentano e non fanno proprio bene al nostro apparato digerente. Io mi butto sempre sulle crostate, frolla senza zucchero con banana o mela, e frutta o marmellata senza zucchero come ripieno. Complimentissimi, è bellissima e sicuramente deliziosa!

    Reply
  23. Ciao,ho provato ieri,la torta di Federica….mi e’ piaciuta moltissimo,ed e’ venuta benissimo,be’ la crostata al limone era un bel po’ che era parcheggiata per essere postata,ma le prossime continuero’ a dolcificarle con la frutta,ed e’ vero il sapore del dattero non si avverte per nulla,ottimo 😉 🙂

    Reply
  24. @furbilla: ciao!!! Grazie furbilla 🙂 interessanti (nonché buonissime) le tue crostate senza zucchero 😀 questa torta é super testata… Davvero squisita 😛 peccato abbia dato fondo alle riserve di pere… Se tu avrai modo di provarla fammi sapere se ti va! Unbacione e grazie ancora! :-***

    @robinfood: grazie mille robinfood!! Sono contenta che ti sia piaciuta! 😀 ciao, a presto!

    Federica 🙂

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti