LaSana al forno

Una rivisitazione in chiave salutare del piatto classico. La regina dei pranzi domenicali in Emilia Romagna, famosa in tutto il mondo… E’ lei, la lasagna al forno che colora, rallegra e “riempie” vivaci tavolate di amici e parenti. In questa mia interpretazione però tutti gli ingredienti sono sani e di origine vegetale. Le tradizioni sono le nostre radici, pertanto non vanno perdute, ma si possono sempre migliorare :-). L’ingrediente base è il grano saraceno che si sostituisce alla classica sfoglia all’uovo, la salsa è a base di cavolfiore e il sugo nasce dall’incontro del pomodoro con la zucca, il sedano, la cipolla e il basilico… Possiamo ricordare la lasagna senza nostalgia; adesso c’è la mia “LaSana al forno”! 🙂

Ingredienti:

500 g di grano saraceno bio
1 cavolfiore (solo le cime)
1 cucchiaio di farina integrale
1 cucchiaio di lievito alimentare in fiocchi
1/2 cucchiaino di noce moscata
1/2 cup di latte di soia
2 cucchiai di olio di girasole bio (spremuto a freddo)
1/2 bottiglia di passata di pomodoro
1 fetta di zucca
1 costa di sedano
1 carota
1/2 cipolla
1 spicchio di aglio
1/2 cucchiaino di curry dolce
1 peperoncino
basilico
olio evo
sale, pepe

Procedimento:
Metti in un mixer la zucca, il sedano, la carota, la cipolla, l’aglio e trita tutto. Trasferisci in una pentola a pressione, aggiungi la salsa di pomodoro, 1 bicchiere di acqua, 1 pizzico di sale marino integrale, il basilico, il peperoncino e fai cuocere 10 minuti dal momento del soffio. A cottura ultimata togli il peperoncino, aggiungi 2 cucchiai di olio, 1/2 cucchiaino di curry, mescola e trasferisci in una ciotola. Lava il cavolfiore e fai cuocere con 1 dito d’acqua leggermente salata in pentola a pressione per 2 minuti dal momento del soffio. Trasferisci il cavolo in un contenitore insieme a 1/2 bicchiere di latte di soia, la farina, 2 cucchiai di olio di girasole bio (spremuto a freddo), la noce moscata, il lievito in fiocchi e frulla a immersione facendo incorporare aria. Aggiungi 1 macinata di pepe e regola di sale. Metti a cuocere il grano saraceno in acqua leggermente salata (l’acqua deve essere il doppio del cereale), fai cuocere per 10 minuti a pressione. A cottura ultimata aggiungi 1 goccio di olio e mescola il tutto. Lascia riposare 5 minuti. Versa un pò di sugo in una teglia e fai 1 strato di grano saraceno, aggiungi 1 strato di salsa di cavolfiore e il sugo. Ripeti l’operazione e finisci aggiungendo  semi di zucca pestati insieme a 1 pizzico di sale e, se vuoi, 1 spolverata di pane grattugiato. Inforna per 40 minuti circa. Un piatto ricco e speciale ideale anche per il pranzo di Natale, per non dimenticarsi che si può godere della buona tavola in tutta salute! In altre parole mipiacemifabene 😉 Alla prossima ricetta! Ciao 😀 Federica 🙂

Considerazioni:
Il grano saraceno lo potete trovare tra i cereali, ma tenete presente che non è una graminacea e non contiene glutine. Se volete potete anche fare una versione gluten free di questa ricetta sostituendo la farina di grano con farina di grano saraceno o farina di riso ed eliminando il lievito alimentare in scaglie.

Leggi altre notizie con:
  1. Che bella Fede!!!!! 🙂 bravissima!!!

    Reply
  2. Che bella! Bellissima!

    Reply
  3. meraviglia !!!!!
    : )
    bravissima !

    Reply
  4. aspetto appetitoso, quindi lo strato rosato è il grano saraceno? Potrebbe venire con altri cereali?

    Reply
  5. Che dire…SBALORDITIVE!!!!!!!!!!!!!!! Wooooooooow!!!!!

    Reply
  6. Grazie @different! 🙂 ciao 😀
    Ciao @eli 🙂 grazie!!
    Grazie @poly! :-********
    ciao @alberto 🙂 grazie 😀
    Ciao @catmat 🙂 si, lo strato rosato e’ il grano saraceno! Secondo me puoi provare a farlo col miglio e col riso semintegrale sicuramente! Il grano saraceno era perfetto in questa ricetta e’ cresciuto tantissimo! Inoltre con 500 g di grano saraceno, un cavolfiore e mezza bottiglia di passata di pomodoro abbiamo mangiato in 9 !!! Alla faccia di chi dice che mangiare biologico e vegetariano/vegano costa caro 😉 Grazie catmat 🙂 un abbraccio !
    Ciao @annarella 🙂 grazie mille!!!! Un bacione!!!!

    Federica 🙂

    Reply
  7. bellissima invenzione! immagino il gusto super e poi è proprio bella da vedere 🙂

    Reply
  8. ha un aspetto divino, e non voglio immaginare il sapore <3

    Reply
  9. Non ho più parole per queste tue meraviglie!!! Mi piace molto l’idea di una lasagna alternativa! 🙂 Un bacione e buona domenica! ps..ora ti seguo anche su fb su mipiacemifabene! 😉

    Reply
  10. Ciao @darmasin 😀 era proprio buonissima questa “LaSana al forno”! 😉 il giorno dopo ancora piu’ buona!! Grazie, un bacione!!
    @valee: ciao valee 🙂 davvero ottima. Il giorno dopo speciale 😛 grazie!!! 😀
    Grazie @ceres!!! Che bello sapere che mi segui anche su mipiacemifabene 😉 e su facebook!! sono contenta 🙂 allora saprai che oggi sono stata a una conferenza sull’importanza dell’alimentazione per prevenire le malattie, davvero molto interessante ! C’era il professor berrino e ho mangiato insieme a lui 🙂 una vera fortuna! Devo imparare a fare dolci buonissimi senza ne’ zucchero ne’ malto! L’ho promesso a lui 😉 un abbraccio e grazie ancora 🙂

    Reply
  11. Questa LaSana è una meraviglia, alla vista e sicuramente anche al gusto! *__*

    Reply
  12. Ciao @hobbit! Grazie! Era mooolto buona 😉 un abbraccio!

    Federica 🙂

    Reply
  13. federica ho qui sia il miglio che il riso… quindi ormai non ho più scusanti!!!! 🙂

    Reply
  14. @catmat: eheheh!! Allora se ti va fammi sapere cosa hai scelto e come ti e’ venutA 🙂 un bbraccio 🙂 ciao!

    Federica 🙂

    Reply
  15. beh io ho un debole per il miglio.. ma l’onnivoro qui non ci va matto quini o la faccio con il riso per tutti e due o solo per me con il miglio… vedrò.. 😉

    Reply
  16. ormai riconosco i tuoi piatti dalle foto (che peraltro sono sempre perfette).se non sono inopportuna,potrei sapere che macchina hai?professional o digitale normale?ciao

    Reply
  17. @catmat: attendo notizie 😉 un abbraccio!
    ciao @valentina!! grazie mille!!! tu puoi chiedere quello che vuoi 😉 onestamente io sto utilizzando l’iphone per le foto anche se vorrei tanto prendermi una bella reflex… poi lavoro in post produzione! 😀 baci vale! 😀

    Federica 🙂

    Reply
  18. Grazie @deb! 😉 😀 bacibacibaci!

    Reply
  19. fede, domani riso semintegrale a me e faccio questa bontà!!

    Reply
  20. @catmat: eheheh vedrai che ti piacera’ 🙂 un bacione!!!!

    Reply
  21. fatta oggi a pranzo con il riso semiintegrale! L’estetica non era certo paragonabile al tuo capolavoro.. ma era di una bontà incredibile… solo non ho usato latte vegetale per allungare il broccolo frullato.. bensì un pò dell’acqua di cottura del riso alla prossima ricetta posto la foto ..

    Reply
  22. questa meraviglia mi era sfuggita come ho potuto!!! 😉

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti