Canestrelli veg

I canestrelli – che molti di voi senz’altro già conosceranno – sono una specialità di biscotti tipica del Sassello (paese al confine fra il Piemonte e la Liguria). La versione originale prevedrebbe il burro e le uova; io ovviamente ho sostituito entrambi 🙂
Ingredienti per la frolla:
250 g di farina 0
200 g di burro di soia o margarina
80 g di zucchero integrale di canna
1 cucchiaio colmo di sciroppo d’acero
sciroppo d’acero qb per spennellare

Ingredienti per lo zucchero a velo:
3 cucchiai di zucchero integrale di canna
1 cucchiaio e 1/2 di maizena
3 gocce di olio essenziale (o aroma alimentare) di vaniglia

Procedimento per la frolla:
Formate una fontana con la farina;
sciogliete il burro di soia a bagno Maria (oppure in microonde) e versatelo a poco a poco nel “cratere”, cominciando ad impastare;
vi consiglio di infarinarvi spesso le mani ed il piano di lavoro per impedire alla pasta di attaccarsi. Proseguite fino a quando l’impasto ottenuto non avrà raggiunto una consistenza piuttosto omogenea. A questo punto, incorporatevi lo zucchero di canna (meglio se frullato finemente, in quanto è parecchio granuloso)

e andate avanti a lavorare; unite lo sciroppo d’acero
impastando ancora fino a quando tutti gli ingredienti non saranno amalgamati e la pasta non risulterà elastica.
Infarinate nuovamente la spianatoia e, con l’aiuto di un mattarello, stendete il preparato in una sfoglia di circa 1-1,5 cm di spessore.
Ritagliate i biscotti con una formina più affine possibile all’immagine di un fiore con un buco al centro; io – non avendo mai trovato nulla del genere 🙁 – mi sono arrangiata con questa:
mentre per praticare il foro al centro ho usato un beccuccio della tasca da pasticciere (l’estremità superiore, più larga… quella che si incastra nella tasca, appunto :-)). Ho pressato questo beccuccio nella parte interna del biscotto esercitando un movimento circolare e quindi staccandolo con decisione;

per scollare il biscotto dal piano mi sono aiutata con un coltello, in questo modo:
Procedete così fino ad esaurimento della pasta, disponendo i canestrelli ad uno ad uno su una teglia rivestita da carta forno, imburrata e infarinata.

Spennellateli con sciroppo d’acero ed infornateli a 150° per 20 minuti (occhio che non si coloriscano troppo!). Estraeteli
e, prima che si raffreddino, cospargeteli di zucchero a velo che potete realizzare in casa frullando molto finemente lo zucchero di canna, la maizena e l’olio essenziale (o aroma alimentare) di vaniglia.
Il punto
:
Con queste dosi ho ricavato circa 28 canestrelli. Certo, rispetto agli originali l’estetica è leggermente compromessa :lol:, primo per via delle formine non proprio “fedeli”, secondo per lo zucchero a velo home-made che, a causa della presenza dello zucchero di canna, non risulta bianco neve bensì marroncino-ambrato… Ma ciò che conta alla fine è il gusto, no? Sotto questo aspetto, non hanno nulla da invidiare alla versione onnivora :mrgreen:

  1. Che belli! A me i dolci ambrati piacciono più di quelli bianchicci 😉

  2. Ma sono stupendi! 🙂

  3. Buoooni!! una spolverata (piccola, eh) di zucchero a velo sarebbe perfetta! mio fratello ne fa fuori una quantità incredibile a colazione di questi biscotti (versione crudele del supermercato purtroppo)…una volta che viene a trovarmi gli faccio una sorpresa con questi fatti in casa 😀

  4. anche a me piacciono di + i colori ambrati nei dolci, questi sono golosissimi!

  5. I canestrelli erano i miei biscotti preferiti e trovo questa ricetta fantastica!

  6. O mamma flowerpower! Mi hai fatto venire troooppa voglia di biscotti…l’ aspetto e’ fantastico! Che bei canestrelli rustici!! Wow! Ne vorrei uno…ciao!!

    Federica 🙂

  7. beh fantastici canestrelli, non saranno uguali all’originale ma anzi molto meglio 😀

  8. Quanto devono essere buoni!!!

  9. Noo.ma sono stupendi! E lo zucchero a velo di canna? geniale!

  10. bellissimiiiii!!! ne voglio uno *_*

  11. Beh ma ci credi che quando non ero vegana erano i miei biscotti preferiti i canestrelli? Un motivo per comprare lo scioroppo d’acero.. Perche immagino che lo sciroppo di mais non vada bene vero? Grazie x la ricetta! Quando perdero’ qualche chilo li faccio di sicuro!

  12. Ma grrrazieeeee a tutte ragazze!!! Sono contenta che vi siano piaciuti 😀
    @Cassiopea: sì, volendo puoi anche utilizzare lo zucchero a velo bianco (quello che si compra), così da ottenere un risultato più simile all’originale…però, certo in questo modo saranno meno genuini 🙁
    @VeggieKriss: non saprei dirti perché con lo sciroppo di mais non ho mai provato…ma temo che sia troppo denso e quindi più difficilmente lavorabile…io ho deciso di utilizzare lo sciroppo d’acero a mo’ di sostituto delle uova, come suggerito qui: http://www.veganblog.it/2009/10/27/come-sostituire-le-uova/.

  13. che buoni i canestrelli veg!!! 🙂 🙂

  14. buoni!! Ho da poco acquistato lo sciroppo d’acero ma che potesse sostituire le uova lo scopro ora! grazie del suggerimento!

  15. FlowerPower: oops..scusa, non avevo visto la parte della ricetta in cui prepari lo zucchero a velo! certo, allora è molto meglio farlo in casa…io ne farei a meno però ne ho bisogno se faccio i biscotti per mio fratello, per renderli più ‘accattivanti’ (e poi rivelare all’ultimo che sono veg) 😉

  16. Grazie!!! Provate e fatemi sapere 😉

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti