Torta rovina dieta

Ok, ok, ora penserete che ce l’ho con voi perchè avete perso i vostri chiletti e vi voglio rovinare il trionfo in spiaggia… Ma avevo ospiti stranieri e onnivori… cosa potevo fare se non andare sul sicuro con una torta al cioccolato???cakeglasè
Ingredienti per il pan di Spagna:

150 g di farina bianca
120 g di fecola di patate
150 g di margarina/burro di soia
120 g di zucchero
2 C di cacao amaro
2 c di lievito in polvere
1/2 c di bicarbonato
1 c di maizena
2 bicchieri circa di latte di soia (avena/riso)

Ingredienti per il ripieno:
200 g di marmellata di arance
3 C di acqua

Ingredienti per la glassa:
150 g di cioccolato fondente
1 tazzina di latte di soia/avena
1 C di zucchero
buccia di arancia fresca (so che non è proprio di stagione… qui è sempre tutto importato da chissadove purtroppo, molto meglio se le avrete bio)
mandorle intere o in scagliette
1 c di ucchero

Procedimento:
In una ciotola setacciare e mischiare tra loro la farina bianca e la fecola. Nell’altra ciotola lasciare ammorbidire bene il burro di soia, aggiungere poi lo zucchero e il cacao mescolando bene fino a quando non si ottiene una crema quasi spumosa. Incorporare ora la miscela di farina e fecola, man mano versare qualche dose di latte (io ho usato quello di avena), per amalgamare bene fino a quando l’impasto non sarà cremoso e colloso. A questo punto aggiungere il cucchiaino di maizena, il 1/2 cucchiaino di bicarbonato e il lievito. Bagnare un foglio di carta da forno, strizzarlo bene e  foderare la tortiera. Versare il composto e mettere in forno a 180° per 25 minuti. Fate la prova stuzzicadenti e nel caso servisse, lasciate ancora cuocere per 5 minuti (non importa se si formeranno delle crepe sulla superficie, il cioccolato della glassa nasconderà tutto!!). Lasciar raffreddare il pan di Spagna nella sua teglia per qualche ora, meglio se 1 notte, coprendolo quando è ancora caldo con un tovagliolo di cotone. Finalmente è arrivata l’ora del filo interdentale e se sarà andato tutto liscio, il filo trapasserà questa massa morbidosa senza fare nemmeno una briciola!! Quindi: togliere il pan di Spagna dalla tortiera, appoggiarlo su un nuovo foglio di carta da forno, prendere almeno 50 cm di filo interdentale e tenendolo ben saldo alle estremità, tagliare la base della torta in 2 dischi alti uguali. Diluire con un pochino di acqua la marmellata e spalmarla sul disco inferiore. Ricoprire con l’altro disco premendo un pochino per farlo aderire: se la marmellata straripa (esiste questo verbo?), pulire con un cucchiaino i bordi della torta. Preparare la glassa sciogliendo a fuoco bassissimo il cioccolato fondente, quando sarà sciolto aggiungere 1 cucchiaino di zucchero e 1 tazzina di latte di soia o avena, continuando a mescolare. Intanto mettere in una padella antiaderente la buccia di arancia tagliata a julienne, 1 pizzico di zucchero e le scaglie di mandorla… lasciar caramellare un pochino senza che brucino. Procedere alla glassatura versando il cioccolato ancora tiepido su tutta la superficie della torta e guarnire al centro con le scorzette e le mandorle. Lasciare raffreddare bene in frigorifero per qualche ora.

Nota:
Musica di accompagnamento: Mudhoney – Piece of cake – reprise rec. 1992.

  1. I golosoni qui vanno a nozze 🙂

    Reply
  2. ARRRRRRRRRRRGHHHHHHHHHHHHH!!!!!!!!!!!!!!

    Reply
  3. Sarà anche una rovina dieta ma sembra la torta perfetta per i momenti mensili in cui si ha assolutamente voglia di dolce!! Che goduria, la vogliooooo!!!!!!!!!!

    Reply
  4. Che buona!!!!!!!!! ho avuto l’istinto di allungare la mano per prendere un pezzo di torta, ma ahimè ho trovato solo lo schermo del pc!
    Domani provvedo a trasformare tutto in realtà!

    ps. Avete visto come è contento il coniglietto dietro la torta ? e chi sta meglio di lui ? 🙂

    Reply
  5. Ciao Barbara! Pensandoci, i miei momenti mensili sono 30/31 giorni al mese!

    Reply
  6. dalla lontana finlandia…..
    stica!
    che brava

    Reply
  7. mmmhhh che buonaaaa! 🙂

    Reply
  8. Sdaaaaaaaaang………….muerta!!!!!!!!

    Reply
  9. Che bella. che bella, che bella!
    L’ho già detto che è bella?
    Se non sto attento mi “straripa” la saliva! 😛

    Reply
  10. Questo dolce è una vera tentazione, complimenti

    Reply
  11. sbav!!! te me ölet éder morta? 🙂

    Reply
  12. Mamma mia….!!! è da Delirio!!!

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti