Torta al tiramisù

Torta al tiramisù Per un’occasione speciale… o perché ci piacciono le cose buone che non fanno male a nessuno! Questa Torta nasce dalla ricetta del Tiramisù, ma preferisce presentarsi ‘non in vaschetta’. Bella e buonissima… convincerà proprio tutti! 🍫🎂


Esperimento riuscito!!! Del tiramisù tradizionale mi piace il sapore, ma non amo il fatto che debba restare dentro al contenitore… Così nasce questa Torta al Tiramisù  Si presenta bene e si fa mangiare ancora meglio
Di seguito elenco i passaggi, per i dettagli scrivetemi

Ingredienti:
2 confezioni di digestive (33% grassi in meno)
40 g margarina/burro veg
4 tazzine di caffè ☕️
zucchero qb
crema pasticcera fatta in casa con 500 ml di latte (io lo uso alla vaniglia)
400 ml di panna di riso già zuccherata (2 confezioni da 200)
cioccolato fondente qb
cacao amaro in polvere qb

Procedimento x tortiera con cerniera da 24/26 cm
(Consiglio di farla il giorno prima)
fare la base frullando 8/10 biscotti con margarina o burro, mettere come base nella tortiera ricoperta di carta forno, schiacciando come per una cheesecake. Riporre in freezer
fare la crema pasticcera
montare la panna e assemblare con la crema ormai a temperatura ambiente, rifrullando con le fruste
sbriciolare nel robot tutti i restanti biscotti con il caffè e lo zucchero che desiderate

Componiamo la torta
Prendete la base dal freezer e sopra mettete uno strato di biscotti sbriciolati al caffè, poi la vostra chantilly con scaglie di fondente sopra. Proseguite così terminando con le briciole di biscotti al caffè, scaglie di fondente e cacao.

TIPS
Conservare in frigo nella tortiera fino all’ultimo. Una volta estratta modellate i bordi con la crema se scomposti. La base di carta forno vi aiuterà per poggiarla su un piatto da portata (fate attenzione è comunque delicata). Si mantiene benissimo in frigo, anzi diventa sempre più buona! Inoltre si può congelare

 

  1. Bellissima è sicuramente buonissima !!!
    🙂

    Reply
  2. davvero bellissima, proprio per le occasioni speciali però perchè per il mio stomaco oramai credo sarebbe difficile da digerire :/
    hai consigli per renderla forse meno golosa ma più “sana” sostituendo margarina e soprattutto la panna ?

    Reply
    • Cara Elisa, come si dice… sfondi una porta aperta in tal senso 🙌🏻 Anche io cerco sempre di “pulire” le ricette dai grassi superflui, anche in questo caso ho ragionato pensando solo al necessario. Vediamo comunque come fare… quel poco di burro o margarina potresti forse sostituirlo con tre datteri (devi fare una base tipo cheesecake) o provare a ridurlo ancora… il resto degli ingredienti è abbastanza light, resta la panna… io l’ho usata di riso, ma capisco le tue perplessità, forse però per fare una chantilly non abbiamo molte alternative… vediamo se qualche chef ci viene in soccorso, farebbe piacere anche a me scoprire una sana alternativa 😉💪🏻🌿

      Reply
      • Beh per la margarina penso di utilizzare l’olio di cocco, ho già provato per una cheesecake e funziona!
        Per la panna stiamo in campana e prima o poi un’idea ci viene, grazie per la cortese risposta 🙂

        Reply
    • Usare l’acquafaba montata invece che la panna per la chantilly?

      Reply
      • Ciao Enea! Mi preoccupa la tenuta dell’aquafaba con la crema, ma si potrebbe provare… altrimenti si dovrebbe mettere proprio la mousse (ma a quel punto la servirei nel vassoio X sicurezza)

        Reply
    • Ciao Nicolina! Felice che ti sia piaciuta… mi raccomando se la fai e ti piace taggami, mi farebbe molto piacere! Mi trovi sui social come 3h Lover 😊🙌🏻🌿

      Reply
  3. Buonissima e che bella foto!

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti