Seitan al Buglione


Questo è un omaggio a Sorano, il paese dove due carabinieri sono stati aggrediti da dei drogati all’uscita da un Rave Party,
la ricetta otiginale è di agnello ma c’è una versione col cinghiale (in soranese cignale),  ma noi siamo felici di usare il nostro amato seitan e lasciare vivi i nostri amici.
La ragione per cui voglio omaggiare Sorano è perchè ci ho vissuto per tantissimi anni e non merita  di esser ricordato per un brutto fatto come è successo con Erba, Cogne, Perugia ecc. , Sorano è un paesino tranquillo dove tutti crescono insieme e tutti si sentono una famiglia, per le vostre vacanze, andate a Sorano e vedrete che bel posto è, quanta natura c’è e che l’accoglienza è da favola.

Ingredienti (per 2 persone):
(però se vi viene buono diventa per 1 persona :-P)
500g di seitan casalingo
un mix di sedano, carote e cipolle
2-3 bicchieri di vino rosso (meglio se morellino di Scanzano)
un pugno di farina
un cucchiaio di peperoncino
bezza lattina di passato di pomodoro
sale (se lo richiede)
olio di oliva

Procedimento:
Tagliare il seitan a pezzi non grandi quanto il buchino che viene alle dita quando fate il segno “ok”,  tritare le cipolle, le carote ed il sedano e metterle a soffriggere, inferinare i pezzi di seitan ed aggiungerli al trito,  soffriggere il tutto per 1 minuto ed aggiungere il vino, far evaporare l’alcool del vino, dopo di che aggiungere la passata di pomodoro ed allungare con qualche bicchiere di acqua fino a coprirlo, aggiungere il peperoncino e salare se lo richiede ( il seitan è gia salato per via della soya con cui si prepara),  lasciar cuocere per 5 minuti circa finchè laqua non evapori e gli ingredienti non diventino una cremina, spegnere il fuoco.
Per servire questo piatto bisogna preparare una bruschetta da mettere in fondo, cuocere una fetta di pane in una piastra o tostapane, srusciare sopra dell’aglio e posizionarlo nel piatto vuoto, il buglione va versato sopra la bruschetta
Buon appetito, sapè

  1. Sorano è anche il paese dei straordianri fagioli vero???
    Sono buonissimi… e cmq complimenti sempre per le tue ricette!!
    🙂

  2. al seian non si dice mai di no! : ) questo poi dev’essere davvero gustoso! complimenti! ; )

  3. Morko Shaolin 30 Aprile 2011, 21:00

    BioContessa.it siiiiiiiiiiiiiii
    ci sei stata? ma non solo

  4. Che gola mi fa questo bel piattone!!! Perfetto anche per fare la scarpetta! 😉

  5. mmmh a me piacciono tantissimo i piatti col puccino!
    mi auguro che i due ragazzi aggrediti riescano a riprendersi al meglio…. 🙁

  6. Adoro questo tipo di sughi 😛

    …infatti ci condisco di tutto 😛

    A partire dalla pasta, per finire al seitan proprio come hai fatto tu in questa ricetta 😛

    ps. bruttissimo l’epidosio che accadde giorni fa a Sorano 🙁 Fatti di cronaca del genere possono succedere ovunque, non soltanto là 😛 Per cui, credo che le persone, nonostante questo episodio triste, continueranno a venirci tranquillamente 😛 …speriamo piuttosto che la salute dei due malcapitati sia migliorata rispetto alla data dell’aggressione 😉

  7. Salve a tutti, non so come sono finita qui, ma io conosco il ragazzo protagonista del fatto, e non credo tu ti possa permettere di dargli del drogato brutto e cattivo senza esattamente sapere come sono andate le cose. Sappi che è facile per le forze dell’ordine insabbiare maltrattamenti. Mi sono state date manganellate che dolevano e non lasciavano lividi, per le divise è facile cadere nell’abuso di potere. E’ sbagliata senza dubbio la violenza, ma scusatemi non riesco a dispiacermi per uno ”sbirro” dopo quello che ho provato pur non meritandomelo. Aggiungo che non faccio uso di droghe, nè sono violenta ne mi interessano i rave party, non mangio nè carne nè derivati da 5 anni. Non sono molto diversa da voi, ma non mi sento di dare del drogato infame a M. e forse nemmeno di sbirri di m****, chi lo sa.
    Ho solo voluto dire questo, i pregiudizi spesso uccidono.

  8. @katrina, qua non si offende nessuno, questo è un sito vegan, è stato provato che quel ragazzo era drogato al momento del fatto e se devi dirmi qualcosa io sono a Firenze ed ho la sensazione che tu mi conosca già, non si dicono parole che hai scritto e se fossi davvero vegan non ti saresti permessa di dire certe cose, i ragazzi che sono stati picchiati dai tuoi amici facevano il loro lavoro, se altri di hanno dato delle manganellate dovresti pensare che forse te le sei cercate e sicuramente non sono stati quelli che sono stati picchiati

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti