Plumcake di nonna Wanda

E’ la torta al cioccolato di nonna Wanda di Paola in versione vegan ( non contiene uova nè grassi)… Moooltoooo buonaaaaa!!!

Ingredienti:
100 g di cacao amaro
250 g di farina 00
250 g di zucchero
300 g di latte di soia
1 bustina di lievito per dolci

Procedimento:
Amalgamare il cacao alla farina e allo zucchero. Aggiungere il lievito setacciato. Amalgamare il latte a poco a poco fino ad ottenere un composto liscio e morbido. Lasciar riposare per 10 minuti. Oliare ed infarinare uno stampo da plumcake e versare il composto. Cuocere in forno per 40 minuti a 180°. Prova stecchino e via, rovesciare la torta su un vassoio da portata e spolverizzare di zucchero a velo. Ottimaaaaaa.

  1. Che meraviglia!!!
    Grazie ancora Stelluccia!!!
    Io l’ho provata a rifare in altre versioni: metà bianca metà al cacao,
    con mandorle e pinoli, con noci, tutta bianca…..è sempre venuta BENISSIMO!!!!!
    Un bacione grande

  2. ciao paola stavoappunto scrivendo se si può fare in altre versioni xkè sono allergica al cacao…. ma mi hai già risposto…. grazie elena

  3. Ciao Paola sono felice che ti piaccia 😛 Ragazze posso solo dire che è di un buono!!! Comunque la prossima che farò sarà una versione macrobiotica con malto e polvere di carruba al posto del cacao. Un bacio a nonna Wanda 😛

  4. Cmq… queste ricette sono proprio un’attentato alla dieta…Come si fa n on provarle?
    Siete grandi!!

  5. Non ho mai provato ma penso che si potrebbe sostituire lo zucchero con il fruttosio, in proporzione del -30%, quindi gr 175 di fruttosio. Mah, potrebbe essere una variante per chi è a dieta….

  6. che buona…… stò leccando il monitor del pc………sento anche il profumo……..
    COMPLIMENTI

  7. Ciao Stella,

    Sono Marianna, la tua lettrice dal Giappone! Ti ricordi di me? Ti avevo lasciato un commento nel tuo post sui grissini..quei favolosi grissini che ho fatto e rifatto piu’ volte grazie alla tua splendida ricetta!
    E oggi ho sperimentato la ricetta di questo plumcake e..che dire? E’ semplicemente fantastico!!! Ho seguito alla lettera la ricetta senza apportare modifiche, e il risultato e’ strepitoso: un plumcake morbido, con un buon sapore cioccolatoso e dolce al punto giusto! E’ incredibile il fatto che non siano serviti ne’ burro ne uova! E’ proprio vero: d’ingredienti come quelli se ne puo’ fare benissimo e tranquillamente a meno.

    Questo plumcake sara’ sicuramente favoloso per accompagnare del buon caffe’, una tazza di te’ oppure un bel bicchiere di latte di soia!
    Adesso devo solo pazientare e aspettare che raffreddi del tutto (questa e’ sempre la parte piu’ difficile!), e poi una bella tazza di te’ accompagnata da una fettina di questo magnifico plumcake non me la leva nessuno!

    Grazie Stella e grazie nonna Wanda!!

    Salutissimi dal Giappone,

    Marianna

    Ciao Stella, grazie ancora e continuate cosi’ per VeganBlog

  8. Ciao Stella,

    Scusami, stavo finendo di scrivere il commento e non mi sono accorta di aver lasciato a meta’ l’ultima frase!
    Volevo dirvi di continuare cosi’ perche’ VeganBlog e’ veramente una fonte inesauribile di splendide ricette deliziose e sane! Questo sito e’ uno dei miei preferiti in assoluto, tant’e’ che vi leggo quasi tutti i giorni!

    Ancora un saluto e a presto! Ciao Stella!

    Marianna

  9. Salve Marianna e grazie dei tanti complimenti! Le tue parole sono la nostra miglior ricompensa!
    🙂

  10. Mi emoziona l’idea che ci leggano anche in Giappone 🙂 A riga to Marianna (sicuramente non è scritto così 🙂 )

  11. Chicca siamo in due a emozionarci , è incredibile davvero 😛 Certo che mi ricordo di te Marianna cara, ma sono io che ti devo ringraziare per la fiducia che mi/ci dimostri. Tranquilla non ci fermeremo mai anzi la famiglia cuochi e che cuochi 🙂 !!!!! è cresciuta moltissimo negli ultimi tempi e il nostro entusiasmo è alle stelle 😉 !!!! Un abbracciooooone

  12. Sentite un pò…se è un’idea stupida ditemelo tranquillamente!
    Perchè oltre alle ricette non postiamo le nostre foto in cucina???
    sarebbe bello secondo me…
    è per conoscersi meglio o per benedire meglio 🙂 chi ci fa mangiare in questo modo meraviglioso…
    o magari postiamo altre nostre foto, non necessariamente in cucina.
    Se ci state si potrebbe organizzare uno spazietto con le foto ricordo!!!!
    Magari è proprio un’idea stupida…………………..

  13. A me non dispiacerebbe, direi che sarebbe veramente carino scrivere i nostri commenti con la consapevolezza di conoscere almeno il viso di chi a proposto la tal ricetta……..a me non sembra un idea stupida, tutt’altro, vediamo un po’ che si combina, io personalmente, siamo diventate talmente tante che a volte faccio fatica a collegare ricette e commenti, mentre invece forse se ci fosse anche un volto sarebbe più immediata la cosa, vediamo cosa ne pensa Biocontessa….un salutone 🙂

  14. No problem da parte mia, vediamo cosa ci rispondono gli amministratori 🙂
    Certo Paola che se la risposta è affermativa da questo non scampi perchè vogliamo conoscere anche te 😉

  15. Ciao Stella! E ci mancherebbe anche che lei ha lanciato il sasso e poi ritragga la mano………..deve essere la prima a mettersi in ghingheri nella sua cucina e spadellare per noi tutti 🙂 besos

  16. ciao…
    l’aspetto è bellissimo -e l’immagino buonissima!- e pensando che non serve nemmeno l’olio mi vien voglia subito di mettere le mani in pasta ma…
    a proposito della versione macrobiotica…
    secondo te con quanto malto – o sciroppo d’acero, che forse la lascia più morbida…- si possono sostituire quei 250 gr di zucchero?
    grazie!!!
    elena.

  17. Per il compleanno di mio marito gli regalo la macchina fotografica digitale!!!:)
    Comunque sia le foto ce l’ho!!
    Promesso che mi faccio vedè!!!

  18. Ciao Elena non userei il malto perchè avendo un potere dolcificante inferiore di 1 terzo rispetto allo zucchero ce ne andrebbe troppo…userei il succo d’agave il suo potere dolcificante supera di 1 volta e mezzo quello dello zucchero quindi facendo le giuste proporzioni dovrebbe essere sui 170 gr. più o meno considerato che il cacao è amaro facciamo 200 e non se ne parla più 😉 quando la faccio poi metterò le dosi in allegato a questa ricetta. Buona giornata

  19. Dopo essermi svegliata alle 6 di mattina grazie al colpo di fucile di un cacciatore……..
    dopo averci già litigato 5 minuti dopo……………
    dopo aver ascoltato beatamente fino alle 9 circa la guerra fuori casa mia e i miei gatti che correvano impauriti di qua e di là……………..
    ora mi accingo ad augurarvi una buona domenica di cuore!!!

  20. Salve paola, mi spiace che la Domenica sia iniziata così (maledetti stupidi cacciatori)… Speriamo continui con piacevoli sorprese…
    🙂

  21. Grazie di cuore………..lo auguro anche a voi tutti 🙂

  22. Ciao a tutte voi..
    Vorremmo rispondere alla proprosta di Paola–
    Beh.. pensiamo anche noi che potrebbe essere una csa carina inserire una foto della cuoca durante la preparazione dei una ricetta… ai fornelli.. in cucina… insomma sempre che sia inerente il nostro blog…
    Vediamo un po’ che succede…!!
    :-)!!

  23. Bene, fatevi sotto!!! Mi accingo a trovare una mia foto ai fornelli e ve la posto!

  24. Ciao raga, questi giorni ho una lombosciatalgia e sono bloccata, quindi per fare qualcosa mi sono attaccata al computer e sono a caccia di nuove ricette. Mi sono avventurata in quelle senza uova perchè ho mia nipote che è allergica quindi poichè lei si lamenta del fatto che preparo dolci e lei non può mangiarne vorrei accontentarla, spero di riuscirci!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Ti ringrazio fin d’ora nonna wanda!

  25. Ciao Anita benvenuta 😛 … bè direi che sei capitata bene e la tua piccola nipote se ci segui non si lamenterà più, perchè noi vegan le uova non le utilizziamo e le nostre torte ti garantisco sono speciali!!! Ma anche i salati si possono fare benissimo senza uova.
    Un salutone e tantissimi auguri per la tua lomboscialtalgia.

  26. L’ho Fatta, L’ho Fatta, L’ho Fatta!!!!!! Che buonaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!! Mamma mia da quando conosco voi e questo sito ho preso 3 Kg e non scherzo!!! Faccio dolci in continuazione!!!! uahauhauahuahuah E sono tutti Buonissimiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!
    Grazie e Tutti/e!!!!!!
    Baci Manù

  27. Ciao Manu 😛 ….eh, eh, pensare che c’è ancora qualcuno che dice ancora “Sei vegan ? ma come fai con i dolci senza le uova e il burro ?”

  28. Voglio provarla!!!!!!!!!!!!! queste dosi per quante persone sono ???

  29. Ciao Francesca, penso x 8 persone più o meno poi dipende dalla loro golosità … tieni conto comunque che ho usato uno stampo rettangolare delle misure di 24 x 10 x 7 poi come vedi dalla foto il dolce sborda anche un po’. ciao ciao

  30. Grazie!!!!!!!!!!!! io sono onnivora, ma molto attratta dai cibi “alternativi” ( mi sto sbizzarrendo tra cereali vari abbinati ai legumi..) e questa torta col latte di soia m’ispira proprio! grazie cara

  31. Benissimo Francesca chissà che non sia il destino a farti capitare quà…..noi siamo vegani , non so se possiamo considerci alternativi a qualcosa so che siamo i pionieri dell’alimentazione etica fatta con solo con cibi vegetali. Se ti guardi qui intorno ti renderai conto che anche in fatto di cucina non ci manca proprio niente e non abbiamo niente da invidiare alle altre cucine…. oltre a questa torta prova anche altre ricette e capirai quello che sto dicendo. Grazie a te per la fiducia e se me lo permetti ti mando un caloroso abbraccio 😉

  32. Sì sì, sto esplorando il blog per farmi venire qualche ideuzza!!!!!!!!!!!!!! in casa ho una svariata serie di cereali come ti dicevo e di legumi tipo soi, ceci, lenticchie, azuki…mi sbizzarriro’!!!!!!!!! Un bacione

  33. L’ho appena fatto: l’aspetto è invitante e il profumo ancora di più!!!!!!!!!!!!!!!!!!! domattina a colazione provo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  34. E’ favoloso!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! davvero spettacolare…grazie!!!!!!!!!!

  35. Grazie!!!! I complimenti fanno sempre piacere se poi a farteli è una persona onnivora ancora di più…. non ti fermare mi raccomando 😉 ti aspettano una infinità di ricette vegan slurposissime 😛 Un abbracciooone

  36. …e se invece del classico lievito per dolci volessi usare il cremor tartaro…quanto ce ne andrebbe? aiuto! o esperte, mi rivolgo a voi!
    (ciao a tutte e tutti!)

  37. No green non lo fare!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Io ho provato a sostituire il lievito con il cremor tartaro ma è venuta tipo gomma da masticare!!!!!!!!!!!!!!!!!! Non essendoci uova bisogna necessariamente metterci del lievito più potente. Saluti a tutti da nonna Wanda che sarebbe la mia vicina di casa!!!

  38. Ciao green un suggerimento quando le ricette vegan sono riuscite bene perchè rischiare cambiando gli ingredienti ? La riuscita è sempre un’alchimia non sempre facile quando non si usano uova o latticini, ma è anche vero che sperimentando a volte si scoprono nuovi ricette e sapori. Vedi un po’ tu… la bustina che io ho usato è della Baule Volante è di 18gr. ed è la combinazione di cremortartaro, bicarbonato di sodio, amido di mais miscelati insieme.
    P.s: Un salutone alla vicina di casa Wanda se ci sono altre ricette semplici e favolose come queste sono sempre disponibile…Ciao Paolina carissima amica

  39. ok…mi avete assolutamente convinta a non sperimentare 🙂
    anzi, in settimana comprerò proprio il lievito del baule volante di stella 10, così sono sicura del super-risultato!
    svelerò l’arcano: era domenica, avevo tutti gli ingredienti – tranne il lievito – e pensavo di avventurarmi verso l’ignoto col cremor….meno male che la pigrizia mi ha assalita e non ho tentato…
    grazie a tutte voi!!!!

  40. Ciao Stelluccia,
    la nonnina si sta appassionando al blog. Le ho fatto vedere la sua torta su internet e sembrava una bimba…era così felice!!! In attesa della macchina fotografica ti chiederemo sicuramente di postare qualcosa per noi, per il momento un bacione grande grande!!!

  41. Ciaop a tutti! come ho già scritto, ho provto questa torta e mi è piaciuta tantissimo!!!!!!!!!!!! avete altre ricette simili, senza uova e senza burro/olio??????? vi ringrazio!!!!!!!!!!!!

  42. Ma certo Francesca le nostre torte sono tutte senza uova e burro siamo vegani 😛
    qui a destra nella colonna “Ricette” vai a “Coccole dolci” e troverai ogni tipo di torta che desideri 😉

  43. aiutoooooo! avrò fatto una cavolata? il plumcake è in forno da dieci minuti e mi sto chiedendo se ho usato il lievito giusto…è una bustina scritta in spagnolo con su scritto Levadura para amasar seca, per dolci, pane, etc. della marca “Vita Vegan”. Ingrediente: 100% de levadura fresca secada

    cosa mi uscirà fuori?! (disse ella tremante)
    ho seguito tutta la ricetta e in più ci ho messo granella di nocciole, ora sto leccando la ciotola con il resto non cotto e sembra nutella….

  44. Oddiooo non so cosa dirti non conosco lo spagnolo…speriamo!!!! Facci sapere 🙂

  45. è uscito…non ha lievitato molto, è un po’ spugnosetto, ma cattivo proprio non si può dire…. non è bello soffice come il tuo, si può fare di meglio, la prox metto proprio la bustina di lievito classica!

  46. In effetti molte persone lo hanno provato e si sono trovate benissimo, quindi il dolce è stato testato… possiamo quindi dire carissima ariella che questa è la riprova che quando si sperimenta dei cambiamenti il rischio che si può incorrere è di avere una riuscita se non inferiore sicuramente però diversa. La prossima volta verrà sicuramente meglio 😉 Besos

  47. Ciao Stella, complimentissimiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii da mia nipote che è stata arci contenta della super torta. Finalmente, anche lei adesso è nel club delle mangiatorte!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Ma ora c’è un piccolo problema, ne vuole continuamente xchè x lei esiste solo quello!!!!!!!!!!!!!!
    Volevo dirti che al posto del latte di soia cmq io ho utilizzato del latte normale! tutto ok e a buon rendere! Baci baci baci baci baci!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  48. giuro! non volevo cambiare nulla! era il solo lievito che avevo in casa però…secondo me sarebbe stato meglio il classico bertolini 😉
    lo rifaccio con tutti i crismi a breve!

  49. Ciao Anita 🙂 mi ricordo della tua nipote intollerante alle uova sono molto felice della riuscita di questa torta, vi ricordo però che qui a Veganblog ci sono tantissime torte buonissime da cucinare e da provare.
    Grazie per la tua testimonianza , permettimi però di suggerirti di provare i latti vegetali che sono i migliori perchè oltre ad essere più etici sono anche i più salutari perchè non soggetti a tutte le intolleranze del latte di mucca e sono buonissimi. Vi abbraccio, continuate mi raccomando a seguirci. Ciao ciao

  50. Aiutoooooo!!!!
    Finalmente ho la macchina fotografica digitale! L’ho regalata a mio marito!!! 🙂
    Ho una ricetta da postare ma non so da dove cominciare!
    Chi mi può aiutare?

  51. Uauuuuu Paola vai su Collabora e poi leggi le prime righe troverai Contattaci poi se c’è qualcosa che non ti è chiaro faccelo sapere. Non vedo l’ora 😛

  52. Non vedo l’ora anche iooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!

  53. Grande Paola ti aspettiamo con ansia, bacio 🙂

  54. Ho inviato il messaggio come mi ha detto Stella, ora attendo con ansia notizie. Aspetterò che tornino dall’abbuffata in Toscana 🙂 !
    Amiche mie aspettatemiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!
    Vi voglio bene

  55. Paulette ma chi si schioda da quà, non vedo l’ora!!!!!! :mrgreen:
    Un abbraccio grande grande 😛

  56. Ciao a tutti, volevo chiedere se secondo voi si può sostituire il lievito con qualcos’altro, tipo bicarbonato o da qualche parte ho letto anche la banana. Prima di fare “troia”…
    chiara

  57. ops… prima di fare “troiai”.

  58. Noooooooooooooo!!!
    Non farlo, ci ho già provato io ma è venuta malissimo, praticamente se l’avessi buttata in testa a qualcuno gli avrei fatto moooltooo male!

  59. (Sopra c’è scritto “troiaio”)
    Ciao,grazie x la risposta, xò,confesso… l’ho già fatta. Ancora non sono sicura di com’è xchè è calda.
    Ci ho messo una banana e mezzo e mezzo cucchiaino di bicarbonato. Ecco dove l’avevo letto… nella ricetta “muffin alla farina di farro senza lievito”.
    E’ che questa ricetta, senza olio,grassi ecc., m’ispirava particolarmente.
    Ho anche allungato il latte di soia con l’acqua.
    Ma non volevo distruggere la ricetta, eh!!!
    La mia non è venuta tanto dura, anzi è rimasta un po’ molliccia.
    Il sapore ancora non ho capito,ma credo dipenda dal tipo di cioccolata… la mia era amarissima e in qulche punto di sente un po’ la banana.
    La vostra ricetta è centomila volte meglio, non c’è dubbio, però volevo proprio provare senza lievito. Boh… forse con meno banana…

    se a qualcuno interessa io a volte senza lievito faccio una specie di pane di spezie a basae di farina di segale molto buono, da tagliare a fette e che dura tantissimo (con cumino, noci,uvetta, cannella ecc.)
    ciao, chiara

  60. stella questo cake è veramente buonissimo…l’ho fatto e mangiato e mi è piaciuto proprio tanto…e l’ho anche fotografato…eccolo qui: http://veganswiss.over-blog.com/article-25693391.html

    in questo periodo sto provando a fare un po’ di ricette prese da veganblog e se son riuscite bene li fotografo…peccato che non si possa mettere le foto sui commenti…sarebbe una bella idea…

  61. è praticamente come la torta per la prima colazione che faccio io, ci spolverizzo un po’ di zucchero semolato prima di infornare (xò ne metto meno nell’impasto) cos’ forma una crosticina croccante e qualche mandorla… buona

  62. Ciao Marta ma è venuto uguale 😛 incredibile sembra il suo gemello !!! Brava 😉

    Robertina certo che ti tratti bene quale miglior inizio di giornata 🙂 🙂 kiss kiss

  63. Ciao!
    Ho visto questo dolce meraviglioso e vorrei portarlo oggi come dessert; l’unico problema è che non ho il latte e in compenso ho tanti barattoli di yogurt naturale (c’era un’offerta al super)… la domanda a questo punto ovvia è “posso sostituire il latte con lo yogurt?”
    Grazie Lea

  64. Ciao Lea ho visto solo ora il messaggio mi dispiace tanto 🙁 l’hai fatta la torta come ti è venuta? Lo yogurt può andare bene ma io un po’ di liquido lo aggiungerei se non è latte vegetale potrebbe essere anche succo di mela o di arancia. Ciao cara e scusami ancora

  65. Sì, l’ho fatto ovviamente con qualche variante. Era venuto anche a me il dubbio che mancasse una parte di liquido e ho aggiunto semplicemente l’acqua.
    Se poi devo dirla tutta, invece di 250 gr di farina 00 ho fatto metà farina e metà fecola; poichè temo sempre che non si “sollevi abbastanza”, oltre al lievito ho aggiunto 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio. Dopo 40 min, con la prova stecchino, era ancora crudo: l’ho dovuto far cuocere quasi un’ora. Morale della favola: delizioso! Grazie!!!

  66. l’ho appena sfornata, è alta e soffice e il profumo è delizioso… ho fatto una piccola variazione da usare però con cautela 🙂 , ossia ho versato il composto in una tortiera rotonda e sulla superficie ho messo i quadretti di una tavoletta di cioccolato fondente!!
    vorrei però sottoporvi una domanda: l’impasto era molto molto sodo, come mi era già successo con una torta di riccardo, e volevo sapere se questo è un requisito per far lievitare bene le torte vegan, che finora non mi erano mai lievitate granché.
    grazie!! domani la farò assaggiare agli onnivori e già so che andranno in visibilio!!

  67. Voglio provare anch’io la cioccolata fondente sopra umhhh si , si la prossima volta ce la metto proprio 😉 Per la lievitatura non credo che dipenda dalla consistenza dell’impasto, ma dall’alchimia che noi cuochi vegan riusciamo a creare 😉 . Ciao cara spero vivamente che la mia torta ti sia piaciuta, sono convinta di sì perchè oramai è stata testata tantissimo e con ottimi risultati….un abbracciooooone

  68. ciao stella, grazie per la risposta! ti dico solo che mi son dovuta nascondere una fetta per la colazione perché nel giro di 5 min l’avevano dimezzata… non ci credevano che era vegan da quanto era buona! stereotipi da estirpare 🙂

  69. E noi ce la metteremo tutta per farglieli passare questi stereotipi 😉 eh, eh quello che hai fattu tu l’ho fatto anch’io l’ultima volta che l’ho cucinata perchè la volta precedente, qualche ladro notturno l’ha praticamente finita… la mattina che delusione!!!!!

  70. Buongiorno Stella10,
    sono molto incuriosita da questo dolce, vorrei provare a prepararlo domani. Solo che mi è venuto un dubbio a proposito della quantità di zucchero, mi sembra tanto. Forse mi sbaglio… Secondo te si può ridurre un po’ lo zucchero?

  71. Fatto il cake! E’ davvero buonissimo e anche bello da vedere. Considerando il fatto che non ci sono ne uova, ne burro il risultato è sorprendente.
    Ho ridotto un po’ la quantità di zucchero e di farina e ho aggiunto un po’ di maizena e la scorza di arancia. E se spalmate questo cake con la marmellata di albicocche… ok… non dico che sarà la Sacher…. ma quasi…
    Grazie e complimenti!

  72. Cara Nina di questo meraviglioso plumcake, che fu postato da Stella, bisogna ringraziare la nostra adorata Paoletta e la ancor più cara nonna Wanda 🙂
    Cara Paola stò aspettando una nuova versione ora puoi farlo 🙂

  73. Eh.. si Paoletta.. a quando una ricetta rivisitata???
    🙂

  74. Grazie di cuore Chicca, a nonna Wanda farà moltissimo piacere questa tua precisazione e anche a me e poi……bisogna dar a Cesare quel che è di Cesare, vero? 🙂
    Comunque sia a te che a Renata prometto una rivisitatina al più presto!

  75. Le golosone aspettano con ansia 🙂

  76. Sì Paola….tra l’altro questa è stata la prima ricetta Veg che ho provato, dunque aspetto ansiosa la variante!!!!!!!!!!!! baciuzzzzz

  77. ma dai Francyyyy!!! davvero???? mi fa enormemente piacere!!! ciao tesoro e buona serata!:)

  78. Oh yes Paola!!!!!!!!!!!!!! e quanto mi è piaciuto…anzi, devo rifarlo….con le tue varianti eeheheh!!! buona serata anche a te!

  79. E si diamo pure a Cesare quel che di Cesare ma senza entrare in polemica chicca e company dare anche a Stella10 il riconoscimento per l’impegno che ci ha messo nel farlo fotografarlo e postarlo affinchè chiunque potesse usufruirne. Grazie nina per la fiducia proverò la tua versione, un sincero abbraccio Stella10

  80. Il mio commento non voleva togliere assolutamente nulla al tuo lavoro Stella, penso di averti ringraziato tanto per averla postata al posto mio e ti ringrazio ancora, e penso che tutti i complimenti che hai ricevuto ( anche da parte mia ) abbiano onorato il tuo lavoro. Ero semplicemente contenta del fatto che Chicca si fosse ricordata di nonna Wanda visto che la ricetta è la sua ed era sfuggito un ringraziamento anche a lei. A me non interessa mettermi in competizione con nessuno, nè nella vita nè tantomeno su Veganblog, ( infatti il Cesare a cui mi riferivo è esclusivamente nonna Wanda ) e ringrazio ancora Chicca per essersi ricordata di lei.

  81. Semplicemente non ho parole………….e non intendo commentare per il “Chicca and company”……… dico solo che credo di non aver mai sminuito nessuno da quando sono a casa Veganblog……….Grazie e come sempre un buon tutto cara Stella 🙂

  82. Cara Paola puoi ringraziare chi ti pare ma non puoi dire che nessuno si è ricordato di tua nonna sono stata la prima ad onorarla non a caso ho chiamato il dolce con il suo nome e questo non lo hai sottolineato come mi sembra di capire che non hai notato le belle parole che Marianna e Anita gli hanno dedicato ….. bè lasciamo perdere va…..buonavita

  83. A me spiace leggere continue polemiche…e che diamine: la vita è già dura per proprio conto, dobbiamo arrabbiarci anche qui???? non dovrebbere essere un modo per evadere dalla vita quotidiana ??? brave/i a tutti, a chi lo ha cucinato a chi lo ha inventato, a chi lo ha fotografato e a…chi lo ha mangiato!!!! e stop….

  84. Non è mia nonna……e comunque non mi sembra il caso di continuare a polemizzare su questa storia…

  85. Si, passiamo ad altro…
    Le polemiche di ogni tipo non appartengono alla cultura di Veganblog.it
    Torniamo alle nostre ricette
    🙂

  86. Ciao ragazzi oltre ad una buonavita vi auguro anche un buon lavoro…. però non drammattizziamo e non fraintendiamo il mio tono un po’ deciso, oramai dovreste conoscermi no? lasciatemi dire un ultima cosa però che non è per me che ho parlato non ho certo bisogno di conferme, ci sono però persone che mi hanno scritto in questa ricetta e sono state molto gentili sia con me che con nonna Wanda mi sembrava giusto ricordarle tutto quà. Buone ricette e viva il mondo vegan

  87. Buonissimooo…
    Avendo paura di fare un disastro culinario ho dimezzato le dosi (avevo anche poco zucchero) e fatto metà bianco e il resto aggiunto il cacao (50% farina, 50% amido di mais).
    Risultato? Un bel plumcake marmorizzato!
    L’unica crita che faccio è al mio… è che non è lievitato molto restando compatto ma pur sempre buono!

    Grazie della ricettina, e soprattutto, senza uova.

    Simone

  88. Ciao Simone grazie a te per la fiducia magari prova a rifarlo rispettando le dosi vedrai che non avrai sorprese…. si è proprio buono e in più come avrai notato è anche superfacile da farsi, un caro saluto

  89. L’ho rifatto!!!
    Avendo ricevuto il forno 2 giorni fa… questa volta l’ho cotto in forno, ma essendo basso l’ho fatto in una teglia pyrex. Ho sostituito la farina con quella di grano tenero 0 visto che quella per dolci, la 00 è la più raffinata e non andrebbe bene, mi sarebbe piaciuto poter mettere quella di Kamut ma l’avevo finita. Latte di soia ne avevo solo qualche ml così ho preferito mettere quello di riso alla mandorla e il lievito vanigliato baule volante. Lo so, penserete che sia fissato col marmorizzato, ebbene si! mi piace 🙂
    Questa volta mi è levitato e secondo me anche perchè la temperatura era più alta.

    Per non parlare di come sono riuscito a farlo venire… per me è splendido. Eccolo:
    http://cliccami84.interfree.it/il_tassello_mancante.jpg
    http://cliccami84.interfree.it/plumcake01.jpg

    Buona Giornata
    Simone da Catania

  90. Simoneeeeee mamma mia che spettacolo mi hai fatto venire una voglia di rifarlo 🙂
    B R A V I S S I M O !!!!!!!!

  91. ragazzi, grazie di esistere! ieri ho portato questa fantastica torta al tavolo informativo sull’alimentazione veg che abbiamo organizzato in città… e nessuno poteva credere che non ci fosse nemmeno un goccio d’olio! La torta è andata letteralmente “a ruba” e tutti volevano la ricetta…ovviamente vi ho fatto una pubblicità spudorata! Vi devo proprio ringraziare perché dopo 11 anni di dieta latto-ovo vegetariana ora, da quando sono vegan, grazie a voi ho imparato davvero a cucinare cose fantastiche! alla prossima!

  92. E vai…. brava Daniela la miglior cosa per spiegare che cosa voglia dire mangiare vegan è fare assaggiare le nostre cose chiaramente le più riuscite (che sono tantissime) in un attimo i pregiudizi spariscono e automaticamente quell’assaggio diventa la migliore pubblicità che si possa fare. Grazie a te carissima per tutto quello che fai. un abbraccio

  93. Grazie Stella10 🙂
    Mi chiedevo se si potesse fare con lo scirioppo d’acero diminuendo o sostituendo del tutto lo zucchero visto che ne ho un mezzo litro in frigo da consumare.
    E con lo yogurt? Da poco mi autoproduco yogurt di soia… mi piacerebbe intrufolarlo dentro questo buon dolce…

    Simone

  94. Ciao Simone hai 500 ml di sciroppo d’acero? Beato te hai un tesoro considerato quello che costa…. 🙂
    Sicuramente puoi usarlo al posto dello zucchero attenzione però alle dosi ti passo un mio scritto dove potrai regolarti meglio http://forum.promiseland.it/viewtopic.php?f=41&t=27778
    Pensa che con lo yogurt di soia io ci faccio anche il tiramisù veramente buono, io direi di provare fammi sapere però se l’esperimento ti è riuscito, un abbraccio

  95. l’ho fatta ed è veramente buona. grazie-grazie.
    Avresti altre ricette vegane per dolci da suggerire?

  96. Ciao Luca di dolci vegan ne ho di tutti i tipi vieni a trovarmi nel mio blog http//stellavegan.blogspot.com/ ti aspetto, un salutone

  97. Ieri ho fatto questo squisito dolce e questa mattina me ne sono mangiato mezzo. Ho apportato alcune modifiche: 50 gr cacao, 300 gr farina bianca, 150 gr zucchero ed un vasetto di marmellata di albicocche inserita in mezzo all’impasto prima di cuocerlo. Cotto nello stampo a ciambella sul gas per circa 40-45 minuti.

  98. Salve a tutti, complimenti per il vs. bellissimo sito, vengo spesso a trovarmi e oggi ho fatto questo plum cake, buono, grazie della ricetta, ho messo il link al vs. sito; se ci sono problemi fatemelo sapere. Ciao e buon lavoro a tutti Susy.

    http://sedicicucina.blogspot.com/2009/07/plum-cake-al-cacao-senza-grassi-ne-uova.html

  99. Ciao Susy64 piacere di conoscerti grazie per i complimenti vedo che il dolce ti è veramente ben riuscito, troppo buono vero? in effetti questo dolce è troppo godereccio e non ti nascondo che anche se è estate ogni tanto mi lascio andare alla tentazione di farlo, qualcuno disse che per combattere le tentazioni bisogna cederci eh, eh, un abbraccio.

  100. Grazie Stella anche per me è un piacere conoscerti, non buono, buonissimo e l’incredibile è che non ci sono né uova né grassi, ero abbastanza scettica devo dire la verità… invece la sorpresa, bravi tutti!

    A presto Susy

    P.S. Stella devo “spulciare” meglio anche il tuo blog vedo ricette interessanti anche lì, ciao.

  101. Approfitto di questi commenti recenti per ringraziare anch’io Stella per questa (e molte altre) ricetta, che ormai è diventata un classico in casa: è talmente buona che mio figlio (scettico sul vegan e tutto ciò che di norma piace a me – 14 anni ndr) se la pappa bello contento.
    L’unica variante che ho fatto è sostituire la farina 00 con quella integrale.
    Grazie Stella!

  102. voglio provarlo anche io!!!!

  103. Ciao a tutte è sempre un vero piacere per me riuscire a catturare l’attenzione sui dolci …ma chil’ha detto che non si possono fare dei buoni dolci senza latte, burro, uova ????
    Questo dolce è la dimostrazione del contrario non solo è buono ma è sicuramente anche più sano…..grazie a voi per i complimenti e la fiducia che mi dimostrate, vi abbraccio

    P.s. Cri provalo anche per la piccola (stupenda) volendo puoi sempre variare lo zucchero usando quello integrale o usando un dolcificante naturale tipo il succo d’agave o il malto d’orzo.

  104. Ciao, avevo del latte di farro che dovevo finire prima che andasse a male, perchè il suo gusto non mi piace, e quindi ho pensato di farci questo plumcake… 🙁 il risultato non è stato proprio dei migliori!
    1° ho dovuto mettere circa 100 ml di latte in più perchè non riuscivo ad ottenere un composto omogeneo.
    2° l’ho fatto cuocere per 40 minuti, prova stecchino e ancora, ho raggiunto i 60, poi ho spento, non si è cotto a soddisfazione, anche se non è immangiabile.
    Qualche suggerimento? sicuro la prossima volta non uso il latte di farro, anche perchè non lo comprerò più.

  105. Ciao Elena! la mitica nonna Wanda, mia vicina di casa, consiglia vivamente di non cambiare gli ingredienti e le dosi per un’ottima riuscita di questo dolce! 🙂

  106. 🙂 Grazie Paola, sicuramente la prossima volta non sostituisco nulla
    Baci profumati di cacao :-*

  107. Ciao Nadir può succedere che cambiando qualche ingrediente si scopra una nuova e buona ricetta però è chiaro che c’è anche il rischio contrario, sbagliando si impara comunque e comunque sia con gli ingredienti che ci mettiamo difficilmente possono venire ricette immangiabili, quindi io invece invito a una maggiore spregiudicatezza nel cucinare perchè amo scoprire nuovi sapori, però sta di fatto che questo dolce molto facile va già bene così.
    Ciao pippi scusami mi era sfuggito il tuo messaggio ho anch’io un figlio più o meno della stessa età e so quanto possono essere diffidenti a provare nuove diciamo cucine, sono supercontenta quando leggo che alcune mie ricette riescano a superare lo scoglio della loro diffidenza!! Un abbraccio care e buon ferrragosto a tutte

  108. salve a tutti!!!
    vorrei provare a fare questo dolce ma non ho la teglia da plumcake..di che diametro serve?
    grazie:)

  109. Ciao giada scusa il ritardo ma ho avuto problemi con il computer, per questa quantità ti consiglio una teglia non troppo grande, ciao ciao

  110. Ciao, scusate, potreste dirmi usando lo zucchero di canna quanto ne devo mettere?

  111. Ciao, ho fatto stasera questo dolce senza però il cioccolato ma mettendo l’uvetta. Uno dei più buoni che abbia mai fatto, e il mio primo dolce vegano. Grazie!

  112. ciao a tutti, come molti anch’io ho tentato questo azzardo alla gola e ho provato a fare questo dolce. risultato ottimo anche diminuendo la zucchero. ne ho messi 200gr. in questo periodo però ho una voglia matta di mirtilli e dato che questo dolce mi è venuto così bene mi chiedevo se si poteva fare bianco togliendo il cacao o sostituendolo, e magari usando una farina integrale. voi che dite? per caso qualcuno conosce qualche ricetta di questo tipo da suggerirmi? ho cercato un po’ in internet ma trovarla vegan non è così semplice =.= grazie

  113. Ormai non riesco più a fermarmi nello scopiazzamento di ricette da veganblog, questo sarà di sicuro il mio prossimo dolce!!! =D Volevo far notare che comunque il cacao in polvere contiene sempre una percentuale di burro di cacao(20-22% o giù di lì), quindi penso che la morbidezza del dolce sia dovuta anche a quello… Questo mi porta a pensare che la stessa ricetta fatta senza cacao non porti a risultati altrettanto soddisfacenti. Che dite, qualcuno può confermare? Oppure la percentuale grassa è comunque talmente bassa da non fare la differenza? Comunque complimenti, io vi amo ragazzi!

  114. Appena fatta !!!! 😀 che buonaaaaaaaaa!
    Io ci ho aggiunto un pó di farina di cocco che avevo in avanzo ed è uscita comunque buonissima!!!
    Invece dello stampo da plumcake ho usato quello della ciambella e x poco non la bruciavo visto che ho sbagliato e ho messo la temperatura a 200!!!
    Ma va beh, risultato soddisfacente!!!!!!!

    Uffa peró, la devo smettere di guardare le vostre ricette! Se no mi fate ingrassareeeee!!!

  115. Ciao Stella e complimenti per la ricetta!!

    Ho voluto provarla anche io con alcune piccole modifiche:

    di cacao amaro ne ho messo solo 75 gr perchè in caso avevo solo una confezione da 75;

    invece dello zucchero o utilizzato lo zucchero di canna (sempre 250 gr.);

    invece della farina 00,la farina di kamut (sempre 250 gr);

    invece del latte di soia ho usato il latte di riso (400 mL)

    sulla base dello stampo ho sbriciolato alcuni cereali con mandorle.

    Risultato: eccezionale!!!

    Grazie mille per lo spunto e complimenti ancora per le tue ricette!! 🙂

  116. Ciao. Ho provato anche io la ricetta e, non capisco perchè, mi è venuto buono ma…salato! Non ho messo affatto sale! Anche io ho usato zucchero di canna e latte di riso ed una parte di farina di manitoba perchè la 00 non mi bastava…ma non credo possa dipendere da quello…o si??? In ogni caso, riuscendo a non sentire il salato, è buonissima!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti