Il pranzo accademico

Ciao 🙂 ! Con l’università è ricominciata la stagione del pranzo al sacco, del mettersi ai fornelli la sera ed inventarsi qualcosa per il giorno dopo! E se per molti può essere una scocciatura, io mi diverto a pensare a soluzioni sempre diverse 😉 .  Vi voglio mostrare qualcuna delle mie “schiscette”, ma prima la ricetta dei fagioli neri in crema di zucca che ho portato via ieri.fag
Ingredienti:
60 g di fagioli neri secchi
200 g di zucca cotta
1 C di lievito alimentare
cipolla qb
rosmarino secco tritato qb
curcuma qb
la punta di 1 c di aglio in polvere
sale qb
olio evo qb

Procedimento:
Dopo aver tenuto in ammollo i fagioli per almeno 12 ore (io li lascio anche per 2 giorni!), lessateli per 40 o più minuti, oppure utilizzate la pentola a pressione per dimezzare i tempi. Intanto mettete a rosolare in una padella la cipolla (potete usare, al posto dell’olio, poco brodo vegetale o anche semplicemente acqua per alleggerire la preparazione, io di solito faccio così 😉 ); tagliate a cubetti la zucca precedentemente cotta (la mia al vapore) ed aggiungetela al soffritto. Mettete in padella anche gli altri aromi (tutti tranne il lievito) e lasciate insaporire per qualche minuto. Lasciate raffreddare leggermente e poi frullate tutto con il minipimer, aggiungendo eventualmente del brodo per facilitare l’operazione; a questo punto inserite il C di lievito, che si scoglierà nella vellutata, ed un giro di olio. Una volta pronti i fagioli, uniteli alla crema e buon appetito 🙂 .

Considerazioni:
Ecco alcuni dei miei pasti universitari. Qui patate dolci (quanto sono buone?!) al vapore da inzuppare in una crema di tofu alle olive verdi (un inno alla semplicità, ho solo frullato i 2 ingredienti 🙂 )
VFOOD 042
qui un altro pranzo con la zucca: cubetti di zucca al forno con crusca d’avena e rosmarino e fagioli rossi con abbondante vegmiggianoVFOOD 040
ecco ancora un hummus di lenticchie beluga in cui ho affondato carote crudeVFOOD 043
poi una mega porzione di insalata russa (ancora da lunchboxxare) preparata con La mayomais di superLali 🙂VFOOD 045
infine, fagiolini e wraps di ceci riempite con spalmabile al riso.wrap
Altro che “il solito panino” 😛 ! Un abbraccio!

  1. sono una più spettacolare dell altra! manca in tutte il peperoncino secondo me 😀 ma ti giuro che te le copio tutte! mi.ti.ca.

    bless and big big big love!

  2. Tutte fantastiche le tue schiscetet! Ma il wraps di ceci è al top 😛

  3. Ricetta del wraps di ceci!!!!!

  4. Ma santa paletta Giulia, ho appena finito di fare pranzo e mi hai fatto tornare fame!!!! 😛 Ma sei bravissima e tutti gli studenti dovrebbero imparare da te….non solo gli studenti, si intende!!!!! 😀 😀 😀

  5. Ma che pranzetti succulentiiii!! 😀 sono uno meglio dell’altroooo!! Li prepareresti anche per noiiii? 😀 purtroppo noi torniamo tutte le sera tardi dalla palestra, e il sonno ha sempre il sopravvento sulla voglia di preparare il pranzo per il giorno successivo…ahaha 😆 quindi andiamo avanti a frutta/insalata, imbustata la mattina di corsa prima di uscire!! 😀

  6. Questa ricetta é grande… deppiú… é un programma per organizzarmi la settimana che sta per cominciare 😉 !!! Quanti spunti, quante ideuzze, quanta creatività e quanto buon gusto… 😆 😆 😆 Son contenta che ti sia piaciuta la Mayomais … 😀 Puoi aggiungervi anche dello yogurt x cambiare 😉 …
    Un abbraccio… non sai quanto mi sei stata preziosa 🙂 !

  7. Buonissimo e complimenti per la fantasia e per gli spunti. Non so se a te capita, ma io incontro facilmente il disprezzo degli altri commensali (non parlo di giovani, ma di colleghi over 60), mi porto da anni il cibo da casa per non mangiare quello della mensa.
    Quando, seppure con il sorriso, i miei tupperware sono stati definiti “schifo” o “merxa” non ho esitato a rompere ogni rapporto e ora mangio da sola, almeno rispetto i miei tempi e i miei gusti.

  8. 😀 meravigliose idee per i miei pranzi tristissimi in ufficio!!!! 😀 soprattutto i wrap di ceci, mi daresti la ricetta?

  9. Per lavoro sono spesso fuori sia a pranzo sia a cena e quando capita mi intristisce un po’ non avere per il pasto un tempo lento da godermi a casa, con la famiglia, ai fornelli o a tavola: così cerco anch’io di inventarmi sporte allegre e saporite che abbiano gusto e tengano compagnia…quindi GRAZIE per aver condiviso: prenderò sicuramente spunto!!!

  10. Ma dai, sembra la mia cena di stasera, preparata ieri perchè oggi ho avuto il corso di francese fino a tardi!!! 😀 Io piselli al posto dei fagioli, però. Grazie davvero Giulia delle tante idee, preziose per chi (me inclusa) pranza sempre fuori casa

  11. Santa donna: io non so mai cosa portarmi per pranzo e tu mi fai il menù della settimana! 🙂 Concordo con il Mangiaerba il peperoncino ci vuole! e naturalmente anche la curcuma che sta sempre bene su tutto 🙂

  12. Ehi, un mega grazie a tutti, siete sempre gentili e calorosi, vi adoro 😀 !
    @Luca, @Fatazucchina: proverò versioni speziate, anche se col peperoncino ci andrò leggera… ma tentando comunque di sfidare la mia bassa tolleranza al piccante, dai! Il palato si abituerà, no?! 🙂
    @Silvia, @Lullaby: il wrap di ceci è superiper semplice: ho preparato una pastella con sola farina di ceci e acqua, portandola ad una consistenza fluida, e poi l’ho cucinata proprio come le crepes: una cucchiaiata nella padella calda e in un minuto è tutto pronto 😀 ! La uso a mo’ di piadina e la farcisco con salse di ogni tipo! Ho in programma di provare a farci delle crespelle con funghi e besciamella 😉

  13. @Ametista: grazie! E’ un buon modo per rendere le lunghe giornate di lezione più piacevoli ;P
    @EnricaAnnalisa: ve li offrirei volentieri 😀 ! Ammetto però che anche io ogni tanto mi faccio qualche pasto di frutta! Poi adesso che sono riuscita a trovare melograni, di cui sono golosissima, a km zero, beh… me ne preparo di quelle ciotolone *.*
    @Lali: ti ringrazio 😀 La mayomais ormai è un must qui! Non si può chedere di meglio quando si ha poco tempo e voglia di qualcosa di sfizioso! Proverò anche con lo yogurt 😉

  14. @Mad: per fortuna a me tutto ciò non è mai capitato, i miei pasti passano piuttosto inosservati; qualche volta qualcuno si incuriosisce e mi chiede di cosa si tratti, ma è un interesse positivo! Mi dispiace che tu sia vittima di questo genere di ignoranza e di chi pensa di avere il diritto di esprimersi in questi termini! Ma se si incontra un muro, beh… ben venga un po’ di pace in solitaria 🙂
    @Erbivora: hai ragione, il pasto a casa è impareggiabile, ma ci si può degnamente arrangiare anche in questi casi 🙂 Il mio unico cruccio è il non poter riscaldare le pietanze 🙁
    @Greenmushroom: anche tu schiscetta-addicted?! Eh si, con un po’ di programmazione ci si possono fare pranzi e cene niente male 😉

  15. Mad hai tutto il mio affetto e la mia comprensione 🙂 !
    Visto che si tratta di gente dagli squallidi pregiudizi e di bassa estrazione culturale e spirituale, fai benissimo a pranzare da sola ;-)! e poi, come recita il vecchio – ma sempre attuale – adagio: “MEGLIO SOLI CHE MALE ACCOMPAGNATI! 😉
    Grosso bacio unduetre !!! 😀

  16. per Mad, 1997 Africa Unite album “Il gioco” traccia numero 2 🙂

  17. Che ricette magnifiche! Davvero ottime per l’università, te le ruberò

  18. Caspita, quante idee!! 😀 E se penso alle alternative cruel di tanti che pensano che veg sia uguale ad un insalata “insapore e senza fantasia”…peccato che il mio super smartphone mi abbia abbandonata…se no ti farei tantissima pubblicità 😀

  19. Grazie a tutti e grazie per gli Africa che adoro e che ho visto più volte :-).
    Purtroppo una grossa azienda metalmeccanica non è esattamente il posto ideale dove esternare le proprie diversità, quali che siano.

  20. Meravigliaaaa!!! *.* mi devo applicare di più.. io in università mi porto sempre dei pranzi un po’ tristi perchè non ho mai tempo di prepararmi delle signore schiscette!! ma queste te le copio senz’altro sono fantastiche!!

  21. ma che brava,complimenti!questa è la nuova generazione alla quale consegnare con fiducia il domani
    .

  22. @Lalla_94: grazie, questi “furti” non possono che lusingarmi 😉
    @Terri: ecco, io mi sento in dovere di smentire questi pregiudizi infondati 🙂 ! Non appena avrò accumulato altre foto di lunchbox, farò un altro post 😀
    @Mad: le differenze dovrebbero essere accettate ovunque, ma purtoppo ora è ancora un’utopia… per fortuna però ci sono persone che sanno apprezzare incondizionatamente, qui si ha prova di questo calore 🙂
    @LaGlo: ti assicuro che sono tutte ricette tutt’altro che lunghe e laboriose… io preparo non appena arrivo a casa, oppure la sera prima della nanna (al posto della tv 😀 )!
    @angela: grazie! Trovo che noi giovani abbiamo il dovere di cambiare le cose… io sono stufa di stare a guardare aspettando che “i grandi” combinino qualcosa! E mi rattrista vedere tanti ragazzi con così poca iniziativa!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti