Cuoricini innamorati

Per festeggiare il lieto evento dei miei pelosetti volevo preparare qualcosa di speciale. Sul blog ci sono tantissime stuzzicanti ricette di pasta fatta in casa e di ravioli ma io non mi ci sono mai cimentata perché ritenevo non fossero alla mia portata (l’impastatore di casa è il mio compagno) però per l’occasione ho voluto fare un tentativo…. Ed ecco qua i miei ravioli dell’amore.

La ricetta l’ho scopiazzata guardano un po’qua e un po’là nel blog. Un grazie speciale a Susi coi Ravioli rosa alle rape rosse a Rumorfree con i suoi Ra Violet così come a Elettra, Chicca, Francesca e Mimi  che mi hanno dato la splendida idea di utilizzare le formine per i biscotti. Devo ammettere che devo impratichirmi ancora un po’ ma per essere il primo esperimento il risultato non è male!

Ingredienti per la sfoglia:
300 gr. farina bianca
1 barbabietola precedentemente lessata
3-4 cucchiai d’olio
Sale
Un goccino d’acqua

Ingredienti per il ripieno:
1 cipolla
Spinaci
Tofu
Salsa di soia
Olio

Procedimento:
Frullare la barbabietola con un goccino d’olio.
Disporre la farina a fontana e mettere al centro la barbabietola frullata, un po’di sale e l’olio. Iniziare ad amalgamare il tutto con una forchetta, poi impastare a mano per almeno 10 minuti (se l’impasto risulta troppo duro aggiungere un po’d’acqua).
Lasciar riposare la pasta per una mezz’oretta in una ciotola coperta.
Nel frattempo preparare il ripieno soffriggendo una cipolla tritata con gli spinaci, una volta pronti frullare e tenere momentaneamente da parte.
Nella stessa padella scaldare il tofu schiacciato con una forchetta in un goccio di salsa di soia e un cucchiaio d’olio, aggiungere gli spinaci frullati e far saltare un paio di minuti. Lasciar intiepidire.
A questo punto, spianare la pasta con il mattarello o con l’aiuto della nonna papera.
Su una sfoglia adagiare piccoli ciuffetti del ripieno, coprire con dell’altra sfoglia e ritagliare con le formine dei biscotti. Chiudere i bordi aiutandosi con i rebbi di una forchetta.
Far bollire in acqua salata per 4-5 minuti, scolare e servire fumanti.
Io li ho conditi solo con un filo l’olio, una spolveratina di pepe e un po’di erba cipollina tritata.

Il punto:
Questi cuoricini sono semplicemente il pretesto per condividere con voi la felice notizia che Ikea è diventata mamma di 4 cucciolini.
Ed eccola prima dell’evento nella ”scatola-sala parto” che gli avevo costruito e che poi ha deciso di non utilizzare!

Durante il travaglio Sven le ha fatto un massaggio al pancino, che tenero! 🙂

Ed ecco la mia piccola con i suoi batuffoli

Credo di sapere chi è il papà!

Sven le è stato accanto tutta la notte, il giorno dopo anche lui era stravolto…

  1. bella l’idea dei ravioli a forma di cuore, in piu sono anche rossi!! 🙂 e i mici..stupendi!! brava

  2. I ravioli sono stupendi!…..ma i mici…*-* sono davvero….davvero….non ho parole!….quanto amore che hanno dentro!
    Molta gente dovrebbe imparare da loro la parola AMARE.
    E come dico sempre,meglio avere un animale vicino che una persona!

  3. Bellissimo piatto e che bellissimo evento! Sono troppo felice per voi! Quei piccoli dolci micini! 🙂

  4. Ciao Mignao! la ricetta è bellisssima, complimenti 🙂
    però volevo chiederti qualcosa riguardo ai gattini… La mia micetta tra un po’ sarà fertile e devo decidere a fine settimana se sterilizzarla o meno.
    Premetto che vivo in un appartamento al 3 piano, ho poco spazio, lei di solito gira sui tetti. Non la vorrei sterilizzare, al solo pensarci mi si stringe il cuore… però prima di prendere decisoni devo avere delle certezze: quando è in calore, fa la pipì in casa? i micetti poi dove si potranno muovere una volta cresciuti? l’appartamento è molto piccolo, c’è un terrazzo… vorrei esseer certa di dar loro un futuro 🙁

  5. Che belli a forma di cuore e rossi pure!!!!!!!!!!!!!!!! E che dire dei micini??? Sono troppo teneri 😉

  6. che belli questi cuoricini..perfetti per l’occasione!! quanto mi piacerebbe poter avere anch’io un micino.. 🙂

  7. Che dire….bravissima! sono bellissimi i tuoi ravioli e poi i pelosi….E’bello vederli nascere!Anche la mia gatta Priscilla che purtroppo non c’è più ha fatto i piccoli in casa:Anch’io le avevo preparato una scatola ma lei cocciuta ha voluto partorire nella cesta della biancheria sporca….lo lasciata fare!
    Mi raccomando tienici informati sulla loro crescita così posterai tante bellissime ricette baci

  8. che meraviglia!è da troppo tempo che non vedo dei gattini appena nati..che tenerezza..sono troppo carini!
    la ricetta è dolcissima e veramente sorprendente esteticamente..complimenti!

  9. Auguri vivissimi alla famiglia allargata!!!! i micetti sono tenerissimi, dolcissimi….. ma sopratutto Sven nelle veste di massaggiatore…. dolcissimo 🙂 Splendida ricetta, bellissimi ed originali i cuoricini!!!!

  10. che meraviglia di ricetta, adattisssima alla felice occasione…! auguroni alla neo-mammina e a tutta la famiglia!! 🙂 grazie di aver condiviso con noi questo evento, le foto sono dolcissime…. 🙂

  11. Sono indaffarata nei preparativi per il viaggio di domani ma, sapendo dell’evento, non ho resistito e sono venuta a sbirciare!! Ho le lacrime agli occhi…. quanta tenerezza!!! La ricettina è deliziosa per il corpo ma l’evento dei mici mi ha scaldato l’anima! Grazie per avere condiviso con noi questa dolcissima notizia! Tienici aggiornati!!! Un grande abbraccio! 🙂

  12. meravigliosi i micetti!!!sono troppo adorabili, e poi ikea era così piccina!tanti,tanti auguri, immagino la gioia!ah,i cuoricini sono memorabili soprattutto per me che vedo e cerco cuori ovunque!baciiii

  13. Stupendo.. Augurissimi.. I Cuoricini sono la Ricetta Ideale..

  14. Che teneri…una meraviglia della natura!!! ♥♥♥♥
    Anche la mia cagna non voleva partorire dove avevamo deciso noi,ma gestire 8 cuccioli che si rotolano nella terra non sarebbe stato facile! 😉

  15. È stato un bellissimo evento che ci sta dando tanta gioia! È la prima volta che uno dei miei batuffoli a quattro zampe fa i cucciolini. È davvero una magia!
    Inizialmente non ero così felice che fosse rimasta incinta prima di poterla sterilizzare… ma poi è stato bellissimo vedere la gravidanza, la nascita ed ora avere per casa queste quattro palline morbidose e vedere come Ikea se ne occupa teneramente. Mi siedo accanto a loro e li guardo per ore estasiata!!! 🙂 Come dice Loriana, abbiamo tanto da imparare dagli animali!
    Un bacione a tutti, siete stupendi!

  16. I ravioli sono bellissimi, i micini anche…
    però, in tutta sincerità (ma sperando di non offendere nessuno), credo che di questi tempi far partorire il proprio animale sia “uno spreco”… ce ne sono così tanti per strada, soprattutto qui a Napoli, che l’idea di far partorire i propri animali per poi affidare i cuccioli a persone che, a questo punto, avrebbero potuto adottare un pelosetto dalla strada… mi sembra davvero un peccato, ecco!

  17. Che carina la ricetta per il lieto evento!
    I tuoi gatti sono proprio belli, con uno sguardo maestoso.
    Che gioia assistere ad un parto anche se io non credo sarei riuscita a gestire la situazione 🙁
    Poterai con te anche i tuoi ‘nipotini’?
    Ciao!

  18. Ciao Ilaria, condivido pienamente la tua riflessione… solo che a volte la vita ci riserva delle sorprese! È la prima volta in trent’anni che vedo nascere dei cuccioletti e l’emozione è stata fortissima! Ora sterilizzerò Ikea perchè effettivamente di animali in canile/gattile o per la strada ce ne sono già abbastanza, è doveroso rafforzare maggiormente, nella nostra società, il sentimento di responsabilità civile verso il prossimo (che sia a due o quattro zampe)! Grazie per le tue parole!

  19. cHE LIETO EVENTO!!!
    Son davvero dei batufoli e fai bene a guardarteli…..c’è da imparare un mondo! :))
    Gran piatto del festeggiamento!
    Grazie di averci reso partecipi di questa cosa straordinaria!!!
    Mo’

  20. Stupendi i ravioli-cuoricini ma soprattutto i cucciolini !!!

    Che teneri, vicini vicini alla mamma… 🙂

  21. Benvenuti Mici!!! Rubano la scena ai tuoi bei ravioli. Sono proprio (anzi siete) una bella famigliola

  22. che dolcezza! mi sto commuovendo! un lieto evanto in casa è sempre una bella notizia, soprattutto se pelosa! tanti auguri per i genitori e le 4 piccole pesti pelose, e ….buoni i ravioli a cuore!!!

  23. ricamatricedionde 5 Dicembre 2010, 17:35

    ehm, sono curiosa, ma i due ragazzi pelosi te li sei portata dall?Italia? E quando ritorni come fai???
    Adoro la barbabietola in tutte le salse…

  24. Ciao Mignao, complimenti per la ricetta e per gli stupendi batuffolini… condivido la tua emozione nell’aver vissuto in prima persona uno degli eventi più belli che la vita possa riservare, però vorrei condividere con te anche questo video http://www.youtube.com/watch?v=CA02fY5jxyI
    Spero tanto li porterai tutti e sei con te quando verrai in Italia… 🙂

  25. non ho parole, questo post è stupendo! la ricetta è meravigliosa e i tuoi mimi sono una tenerezza!!! ♥♥♥ son commossa!

  26. Ikea e i cucciolino ringraziano tutti per le felicitazioni ricevute! 😉
    @Lisa: bellissimo e struggente il video, mostra la realtà!
    @ricamatricedionde: i due pelosi me li hanno regalati qua… io non ne volevo di animali durante il mio soggiorno boliviano ma poi non ho saputo dire di no (e l’idea di dare una vita dignitosa almeno a due gattini mi piaceva)…
    Ora però è un bel problema!!!
    L’importazione di animali da paesi ad alto rischio di rabbia nell’UE non è affatto facile (le leggi migratorie per gli animali sono pessime, come quelle per gli umani 🙁 ). Gli animali devono avere almeno 7 mesi, essere vaccinati con un vaccino riconosciuto dalle autorità europee (e già questo non sempre avviene), dopodichè bisogna mettergli il microchip (e qua non sanno neanche cos’è…. stiamo pensando di farceli inviare dalla Svizzera!), poi bisogna fare delle analisi del sangue per verificare se il vaccino ha fatto effetto… ma le analisi le deve fare un laboratorio riconosciuta dall’UE (ed in Bolivia non ce ne sono, perciò bisognerà inviare i campioni di sangue in Chile… e non so quale spedizioniere possa fare questa cosa visto che immagino che il sangue debba restare ad una certa temperatura). Fatto questo bisogna avere un passaporto internazionale sempre riconosciuto con firma di un veterinario autorizzato (cosa voglia dire non lo so…) e poi fare rischiesta di autorizzazione per l’entrata nel paese (Svizzera) almeno un mese prima del nostro arrivo…. In più dovremo scrivere anche all’ambasciata spagnola e italiana (per sapere se necessitano altri documenti 🙁 ) perchè transiteremo sul loro territorio. Ovviamente poi c’è da pagare una tassa di circa 70 euro ad animale.
    Se uno di questi requisiti non vienen rispettato ti sequestrano gli animali e te li sopprimono!!!
    Capisco la sicurezza, le precauzioni per limitare al massimo la diffusione di malattie pericolose e contagiose, però…. accidenti, sembra proprio che vogliano metterti apposta i bastoni tra le ruote!
    Ikea e Sven quando tornerò li porterò con me costi quel che costi, per i cuccioli spero di trovare delle buone famiglie adottive, altirmenti….
    preparatevi per venirci a prendere tutti quanti all’aereoporto il prossimo agosto!!! 🙂

  27. Bellissimi questi cuoricini. Brava. 😉
    Che meraviglia Ikea con i suoi cuccioli. E Sven? Poveretto
    se è stancato e adormentato come giusto che sia.
    Auguri per loro.

  28. che dolcezza infinita….bellisimi i tuoi mici! (ma anche i ravioli!!!)

  29. AUguroniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii alla nonnaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa………mamma cosa darei per avere uno di quei miciolattoli 🙂
    Ps: i ravioli sono favolosi, devo provre non ho mai usato la barbabietola per fare la pasta 🙂 Un grande abbraccio e una mega carezza a tutti i tuoi pelosi 🙂

  30. cosa devo fare con la mia micetta? 🙁

  31. @ Lizzie: ti avviso che la mia sarà una risposta un po’ di parte perchè sono veterinario… concordo pienamente con chi sostiene che la sterilizzazione sia la cosa migliore, per vari motivi. Per ragioni puramente “sanitarie”: la sterilizzazione riduce drasticamente la probabilità che le cagnoline e le gattine si ammalino di tumore alla mammella, che purtoppo è abbastanza frequente, fa sì che non possano ammalarsi di piometra, una patologia per la quale l’utero, sottoposto all’azione di ormoni diventi una vera e propria sacca di pus (è un’mergenza chirurgica!), impedisce che gli animali siano in competizione per il territorio e per l’accoppiamento e quindi fa sì che sia molto meno probabile che lottino tra di loro e che contraggano nel caso dei gatti patologie che si trasmettono tramite il sangue e la saliva (FIV ovvero immunodeficienza felina e FeLV ovvero leucemia felina). Ragioni etiche: gli animali sterilizzati tendono a girovagare di meno perchè non sono alla ricerca di un compagno per l’accoppiamento, quindi c’è una minore probabilità che finiscano sotto una macchina o che facciano dei cuccioli che come sappiamo non si sa che fine potranno fare. Ragioni pratiche (e se vogliamo un po’ più egoistiche): niente vocalizzazioni nel periodo del calore, niente marcature di urina in giro per casa. I veterinari consigliano la sterilizzazione prima del primo calore perchè in questo modo l’effetto protettivo nei confronti dei tumori è più elevato, ci sono dicerie secondo le quali bisogna far accoppiare almeno una volta il proprio animale prima di sterilizzarlo, sono solo voci senza un minimo fondamento scientifico. Vorrei poi ricordare che la sterilizzazione, fatta secondo le procedure mediche corrette, è un’operazione che si svolge in anestesia generale, con il paziente che dorme e che è sotto analgesici e quindi non sente dolore! Se hai altre domande o se hai bisogno di consigli o chiarimenti scrivimi su una mia ricetta e ti risponderò volentieri anche in privato.
    Ciò non toglie che quando nascono dei cuccioli sia un’esperienza meravigliosa! Quindi abbraccio forte Mignao e tutti i suoi piccoletti!
    Scusate per la prolissità……….;)))))

  32. Che belliniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii che sono! E’ sempre un picere vedere, anche se in foto solamente, dei micettini! Bellissima la mamma anche e Sven! Sono contenta per te, goditeli al massimo! Bella ricetta tra le altre cose e bella la tua esperienza che stai vivendo! Te lo dico ora che non so se ci siamo già incontare su altre ricettine, io in questo ultimo periodo son più latitante… Un caro saluto Manu

  33. Che meraviglia i micetti!

  34. grazie mille per averci reso partecipi a questo bellissimo evento con queste fantastiche foto!!!immagino l’agitazione di quel giorno e la gioia immensa nel vedere l’inizio della vita di queste piccole creature!!!complimentoni anche a mamma e papà micio per la tensione 😉 e a te per il sostegno dato ai tuoi pelosettI!!!
    per il piatto direi veramente eccezzionale!!!oltre che belli devono essere una vera bontà!bravissima!! 😀

  35. Complimenti per la ricetta e tanti auguri per i nuovi arrivati..

  36. @lizzie: scusa ma ho avuto qualche problemino con internet, non so perchè ma non vedevo sulla pagina tutti i commenti però ti ho risposto in pvt. Comunque concordo con la risposta di Ila, oltretutto se vivi in un piccolo appartamento tieni in conto che quando i micini iniziano a girovagare per casa fanno pipì e pupù dappertutto, io li sposterò fuori (la fortuna è che qua è estate ed ho un grande giardino cintato da alte pareti e una parte rimane coperta, quindi mi sembra un luogo ben protetto e che possa andare bene). Facci sapere… Un bacione
    Grazie a tutti per aver condiviso con noi questo bel momento!!!

  37. <3 <3 <3 ….oooops, chi sa come si come si fanno i cuoricini?

  38. mi si scioglie il cuore a vedere le immagini del lieto evento, tanti tanti auguri!!!!e i ravioli dell’amore ci stanno proprio a pennello!!

  39. Mignao: grazie mille, ti ho risposto in pvt 🙂
    Ila: il vet ha detto che pratica la sterilizzazione tramite l’asportazione delle ovaie, è un metodo sicuro? Immagino che con questo metodo la micia non avrà più comportamenti tipici del calore, però questo comporta dei problemi psicologici per lei?
    Le ossa non vanno incontro a decalcificazione, come se fosse in menopausa precoce? Grazie mille per la disponibilità!

  40. Un vero spettacolo! MIcetti in primis (anche la mia adoratissima amica pelosa che ora non c’è più mi aveva regalato i suoi micetti in casa, anzi proprio in camera mia! Un’esperienza indimenticabile!). Bravi tutti, anche il babbo! (PS, perché si chiama Ikea? :lol:)

  41. @Cri: grazie cara! La mia micia si chiama Ikea perchè quando era una cucciolina aveva un aspetto molto nordico, era tutta pelo e sembrava una “norvegese della foresta” per questo volevo darle un nome nordico… Ikea è stato il primo che mi è venuto in mente e mi è sembrato simpatico! 😉 Non sono una fan del “mobilificio”!!!

  42. @ Lizzie: magari scrivimi su una ricetta così evitiamo di intasare il post di Mignao con roba da veterinari 😉
    @ Mignao: sorry per l’invasione!

  43. che tenerezza!!! mi commuovo… sigh! Fai una coccolina ai cuccioli e alla tua bellissima Ikea!

  44. Ma che belli questi ravioli.. Grazie a te per averli pubblicati sono stupendi.. E i tuoi mici sono divini… Uno più bello dell’altro 😀

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti