Cous cous crudo 1

L’ho chiamato cous cous poiché può richiamare alla mente il celebre e original fratello in realtà è fatto di sola verdura, cruda ovviamente, buonissima ovviamente (evviva la modestia ovviamente :-)) e essendo 1 precede un 2 ovviamente 🙂 colgo inoltre l’occasione per pubblicare le mie spezie per Rita o per chiunque sia interessato e un po’ di ortaggi gemelli per le mitiche gemelle de Roma! Quindi via di colonna sonora anzi, premetto, le spezie utilizzate sono “ad personam” per la quantità quindi io la ometto, però sono indispensabili e non omettibili è! Colonna Sonora: Carmen Consoli, “L’anfiteatro e la bambina impertinente”.SS103651Ingredienti:
1 cavolfiore
5  foglie di pak choi belle cicciotte
1 lime
lievito alimentare in scaglie
peperoncino secco
aglio secco
foglie di timo essiccate
foglie di maggiorana essiccate
foglie di lemon grass essiccate
1 foglia di alloro essiccata

Procedimento:
Semplicissimo, si attacca il cd di Carmen e si monda il cavolfiore, dopodichè mixer alla mano si prendono tutti, ma proprio tutti gli ingredienti e li si ciuffa dentro, il lime solo il succo, mi raccomando, una volta spremuto fatevi un bel decotto con salvia e sciroppo di acero che è una meraviglia! Ora non tergiversate e mixate tutto fino ad ottenere una consistenza couscoussiana a me piace un po’ più grossolana, sono grezzo e volgare lo so 🙂 impiattate e spolverate con ancora un po’ di lievito e via! Rimane un piattino molto molto delicato tutti gli ingredienti secondo me si combinano alla grande, difatti questa volta di aglio e peperoncino ne ho usati pochissimo per non rischiare di coprire tutte queste sfumature di sapore, lo giuro vostro onore! E ora ledis en gentelmen un po’ di immagini! Le spezieSS103657
e un po’ di ortaggi, per lo più patate, gemelli (live from the orto)
SS103658
bless and love!

  1. Davvero interessante e speziatissimo.

    Reply
  2. Mi piace il cous cous crudo…che idea! 😉 Sembra davvero cous cous!!! Lo scorcio spezie è invidiabile e le gemelle troppo belle come le nostre mitiche amiche:..ciao Fiorellini! Ciao Luca! 😀

    Reply
  3. Mitico….OVVIAMENTE!!!Sei bravo e simpatico e hai ottimi gusti anche musicali!

    Reply
  4. ciao.Luca,come si chiama il bel cane vicino a te,così serio? “ascolta” ciò che telepaticamente gli stai comunicando?
    e la frase sul vento e i folletti è nuova vero? non mi sembra che ci fosse nella precedente tua presentazione. o sono io che sono stata precedentemente distratta.

    Reply
  5. il cagno è il mio miglior amico, mio fratello, la mia anima gemella, da oramai 13 anni a oggi, il mio “Attila” gli stavo dicendo “stai bono che almeno tu che sei bello devi venir bene nella foto!” la frase è nuova ci hai azzeccato, ho rinnovato il settore 🙂 una citazione di un pezzo di DVDS si intitola “pulente e galena fregia”

    bless and love

    Reply
  6. Wow questo si che é un piatto adatto alla mia nuova dieta dimagrante 😀 ! Light ma con brio e tutto gusto 😉 !!!
    E la tua spices collection é troppo bella 😆 ! Degna di un emiro eheh :mrgreen: !
    Complimenti per il tuo look: stai benissimo nella nuova foto del profilo accanto al tuo Attila 🙂 !
    Se me lo presti, vorrei portar con me nel bosco il cagno,
    perché al cacciator morda il calcagno :mrgreen: !!!

    Reply
  7. Buono! Anche io faccio sempre il cous cous col cavolfiore! Lo adoro! Ammazza che fighi che siete tu e Attila in questa nuova foto 😉

    Reply
  8. ciao.allora un saluto ad Attila il cagno ,
    che per altri 100 anni ti sia fratello ,amico e compagno.
    la rima me l’ha ispirata Lali ,troppo forte la storia del calcagno… 😆

    Reply
  9. Luca! 😀 meraviglia!! 😀 Quanti “gemelli” (anch’io ero gemella…) Siete bellissimi tu e Attila 😀 Hai notato che, senza nulla toglierti (!) quando siamo insieme ai nostri amici pelosetti veniamo meglio in foto? 😀 😀

    Reply
  10. Sisisi! Questa ricetta fa per me: sto cercando di aumentare il crudo… la frutta è puro piacere, ma con la verdura invernale ho qualche problemino! Questa soluzione penso non faccia rimpiangere un piatto caldo 😉

    Reply
  11. scusate tutti ma la pagina del login mi dice questo:ERROR: This account has been locked because of too many failed login attempts. You may try again in 17 ore.

    che devo fare!? che è successo!?

    Reply
  12. Luca, a volte succede anche a me…forse…siamo troppi!! 😆 in efetti oggi faceva fatica a “girare” il sito VB…riprova!! Sarai più fortunato!! 😀

    Reply
  13. @Luca anche a me spesso il computer mi viene fuori con delle frasi del genere! Ora ho messo la password sempre aperta altrimenti a volte non me la prende e non posso entrare 😉 bello di non essere invornita e in buona compagnia allora! Comunque stasera di contorno avevamo il tuo splendido cous cous (un po’ meno speziato per via del marito e la peste) ma con un tocco di viola fucsia visto che ci ho aggiunto un pezzetto di cavolo viola e ha fatto reazione con l’aceto 😉 Bellissima e buonissima per noi grandi ma la peste ha preferito la zucca al prezzemolo 😉 he he… non esagerare mamma!

    Reply
  14. Luca, oggi stessa cosa per me! A quanto pare devo attendere 18 ore per ritentare l’accesso >.<

    Reply
  15. Addirittura oggi a me è arrivata un’e-mail da WordPress con scritto:”For your security, your account has been locked because of too many failed login attempts. To unlock your account please click the following link” e mette il link Ametista…ma che roba è? Poi però riesco ad entrare normalmente su VeganBlog!! Non so dirvi neppure io! Ciaooooooo

    Reply
  16. esatto Ame uguale identico preciso! stessa mail solo che qui non mi lascia entrare!

    Reply
  17. Che strano Luca!! Allora effettivamente dal link di quella mail non mi fa assolutamente accedere! Riesco ad accedere solo perchè la pagina di VeganBlog non la chiudo mai e non rifaccio mai l’accesso tranne in rari casi. Giusto per dirti.Sono sicura però che domani già andrà meglio.

    Reply
  18. Io quando mi è successo ho mandato una mail a lisa, non so cos’era successo ma ci ha pensato lei.

    Reply
  19. E’ successo anche a me, Luca, e prima del trascorrere delle 17 ore non c’é stato niente da fare 🙁 !

    Reply
  20. Ricetta interessante davvero!!!!
    Scusa la domanda ma che cavolfiore hai usato? Quello bianco? O il broccolo romano? Una volta cuscussato non si capisce 🙂
    Grazie e ancora complimenti 🙂

    Reply
  21. Grande Luca!! bella la nuova foto, il tuo amico è fantastico! questo piatto è uno dei miei preferiti!! però di solito mi limito a mettere cavolfiore, prezzemolo,limone, peperoncino e aglio, con un filo di olio alla fine! dovrò osare di più con tutte le spezie che ho in dispensa, come tu insegni! posso chiederti una curiosità, magari qualcun’altro te l’avrà già chiesto forse ma me lo sono persa. Perché nei tuoi piatti non metti mai olio, neanche a crudo? lo fai per non coprire i sapori? te lo chiedo perché anche io ogni tanto sento il bisogno di non metterlo, ma quando cucino per tutti…non me lo posso permettere!! 😀 ciao

    Reply
  22. ah! anche a me successa quella cosa dell’account bloccato, ma Lisa ha risolto tutto!

    Reply
  23. E siiii! Il crudismo e la musica classica! 🙂 Bravissimo!

    Reply
  24. Fresia il cavolfiore era bianco, Raissa ottima osservazione, io olio lo uso pochissimo nei miei piatti (se noti comunque spesso crudi e soprattutto verdurosi e speziosi) trovo che l olio stoni, per lo meno per i miei gusti…preferisco alle volte una bella salsina a base di yogurt di soia o vari aceti, l’olio lo uso perlopiù magari su una mega bruscettona di pane integrale aglio olio e peperoncino, li sì che è mitologico! 🙂 bless and love

    Reply
  25. Luca mi sembra tu sia riuscito a rientrare nell’account. Nella mia mail stammattina c’erano 5-6 mail identiche a quella di ieri. Mi stanno tampinando! Tu come hai risolto? Che hai fatto?

    Reply
  26. ho scritto una mail di aiuto SOS a veganblog e non so chi ma lo/la rinsgrazierò per sempre tutta la vita in quattro e quattro otto e ancora quattro che fa dodici mi ha risolto tutto! veganmiracle

    Reply
  27. 🙂 ok…certamente sarà la mitica Lisa!!!!! Santa Lisa!!! 😀

    Reply
  28. Sicuramente é stata Lisa… Fatina Aggiustatutto 😉
    Ora Luchino ti puoi scatenare… 😎
    Bacio 🙂

    Reply
  29. Purtroppo invece è un problema di hacker, che i tecnici stanno cercando di risolvere… Speriamo tutto ritorni presto come prima.
    Un bacione a tutti! 😉

    Reply
  30. Sai Lisa immaginavo, grazie. Non l’ho detto per non creare allarmismi inutili, ma ora che ce lo confermi, almeno sappiamo di non andare ASSOLUTAMENTE su quel link. NON CLICCATE su quel link!!!!!

    Reply
  31. errata corige, mi è arrivata la stessa mail e sono di nuovo bloccato!

    Reply
  32. Cari chef, ringraziamo di cuore il nostro caro Cesare che è riuscito a risolvere il problema, permettendo di nuovo a tutti di pubblicare su VeganBlog!!! 😉

    Reply
  33. Grazieee!! Grazie mille Lisa e Cesare!!!

    Reply
  34. oh yeah funziona-funziono-funzioniamo di nuovo tutti! big love!

    Reply
  35. Eccociiii!! 😀 ci ricordavamo che ci avevi avvertite in merito ad una sorpresa per noiii 😀 i tuoi ortaggi gemelli sono bellissimiiii <3 poi direttamente dall'orto, sono ancora più sensazionali!! Li hai mangiati insieme, senza separarli…vero?! :mrgreen: ahah anche la ricetta del cous cous capita a fagiuolo!! In questo periodo cerchiamo di mangiare più crudo che possiamo 🙂 grazieeee!! Complimenti come sempre, anche se in netto ritardo 😀 :*

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti