Biscottini per cani

Alla sagra del seitan, avevo comprato dei biscottini per cani a forma di sigaretta . Erano stati finiti subito dalla piccola belva di casa e siccome c’erano riportati gli ingredienti ho provato a farli. Sono stati sempre molto graditi (non è un gran test: è di bocca stra-buona..).
Ingredienti:
carote
mele
olio di mais
farina integrale
1/2 bustina di cremor tartaro

Procedimento:
Ho mixato nel frullatore carote e mele insieme a olio di mais. Quando si era ridotto il più fine possibile ho aggiunto la farina integrale e mezza bustina di cremor tartaro. Ho impastato un poco con le mani e ho steso uno strato abbastanza sottile. Ora si fanno delle strisce lunghe e si arrotolano su se stesse tagliando  la lunghezza dopo 2-3 giri. Ho cotto per 15 minuti in forno.

  1. È per umani non vanno bene? Me li papperei tutti pure io. 😉

  2. eh sì, vanno bene anche per gli umani… 🙂

  3. He he… Questa nuova categoria ci voleva proprio… 🙂

  4. E’ proprio perchè gli animali sono come noi che la ricetta va bene per loro e per noi! 🙂

  5. Che bella ricetta!!Grazie è da un pó che volevo provare a fare dei biscotti per i miei cucciolotti! 😀

  6. Ottima idea!!! Io sto valutando l’ipotesi di adottare una dieta vegana anche per il mio cane…

  7. Ma che bella novita’ e’ giusto pensare a 360 gradi, cosi’ coinvolgiamo un pubblico sempre piu’ vasto 😉 complimenti per averci pensato 🙂
    Ciao eddy, a presto

    Federica 🙂

  8. A quando qualcosa per gatti?

  9. Braviii! trovo interessantissima questa categoria perchè mi piacerebbe alimentare anche la mia cagnona con pappa vegana, ma x comprare quelle pronte bisogna essere ricchi quindi spero che tutti gli chef scatenino la loro notevolissima fantasia, io lo ammetto x il momento non ho molte idee anche perchè ho sempre paura di farle mancare qualche nutriente..

  10. Complimenti per la ricettina! Però, siccome in cucina sono molto imbranata e ad improvvisare proprio non ci sono portata, vorrei sapere le quantità che hai usato e quanti biscottini ti sono venuti.
    Grazie e complimenti ancora, anche a tutti gli altri VegChef perchè siete una “famiglia” fantastica!

  11. Dieta vegana per i cani? Di origine i cani sono carnivori, quindi perchè cambiare la loro natura? Perchè far adattare sempre loro a noi?
    Io mi diverto a vedere che uno dei miei cani adora mangiare tutto e non sta a far lo schizzinoso se non è carne, ma fino a che punto possono stare senza carne?! Non possiamo toglierli del tutto qualcosa di cui hanno bisogno e poi non possono mangiare tutto quello che possiamo mangiare noi!

  12. Che bellissima idea!!!! 🙂 Chissà come se li pappano di gusto! Sleepy, il mio boxer che ci ha lasciati due anni fa, era un golosone di carote e di ciliegie.. Pensa che si prendeva da solo le ciliegie nei rami più bassi 😯 Le dava tipo un bacino e taaaak gli rimeva la ciliegia in bocca.. E come gli piaceva 😆

  13. @Pan Meli: in linea di massima sono d’accordo con te, perchè cambiare la loro natura? Anche io se avessi di nuovo un cane sarei indecisa circa la sua dieta.. Ma quello che so è che sempre più spesso i cani si stanno ammalando di tumore (io li ho persi entrambi così) e purtroppo questo è dovuto soprattutto alla loro alimentazione.. E la carne non sappiamo mai quanti antibiotici o porcherie varie possa avere, purtroppo 🙁

  14. Bella idea, comunque perchè tribolare, il mio cane li mangia anche crude le carote e le mele!!! Ciao

  15. Mi piace molto questa nuova sezione 🙂

    Ne approfitto per chiedere alcune informazioni in questo post…
    Io non ho cani, però ho una gattina… per adesso la alimento con cibo per gatti biologico..che però contiene derivati animali: non sono riuscita a trovare in commercio né in rete croccantini per gatti privi di derivati animali…su vegusto vendono l’umido, ma non i croccantini (mentre la veterinaria si è raccomandata di darle il secco come nutrimento principale)..
    so che per i gatti è più difficile trovare alimmenti vegetali, in quanto più che tendenzialmente onnivori come i cani i gatti sono proprio carnivori in senso stretto…però vorrei sapere se qualcuno di voi ha trovato in commercio croccantini per gatti totalmente vegetali, oppure se avete qualche ricetta 😉 io nel frattempo ho anche provato a dare alla mia gatta assaggini di quel che preparo per me, ma fin’ora ha sempre disdegnato tutto!

  16. @Mirthilla: la penso come te.. io ho perso il mio rottweiler di 11 anni per colpa di un tumore e da allora sto molto attenta a cosa do da mangiare ai cani.. quello che si compra nei negozi già pronto per loro è tutta roba cancerogena 😐 Cmq mi devo informare ancora bene su cosa possono e non possono mangiare, per il momento so di sicuro che l’uva (sopratutto quella bianca), il cacao, olio d’oliva e dei tipi di noci, sono pericolosi per i cani.

  17. PanMeli, sarebbe bello assecondare la natura degli animali perchè è vero che cani e gatti hanno sempre mangiato carne, ma come dice Mirthilla se x quanto riguarda noi umani la questione è principalmente etica x i nostri animali da compagnia è una questione di salute. dirò di più, al punto in cui siamo diventare vegani è una necessità, se non ci si riesce al 100% credo che anche al 99 vada bene, non si può essere sempre talebani però sicuramente ai tempi dei nostri genitori o dei nostri nonni mangiare prodotti di origine animale era una cosa + naturale, non c’erano gli allevamenti intensivi, insomma è chiaro che dispiaceva x l’animale, ma volendo si poteva chiudere un occhio, cosa che oggi non si può + fare. scusate la pesantezza… mi è partita la tastiera..

  18. Ciao Pan Meli, ti suggerisco la lettura di questa bella intervista di Daria Mazzali alla dottoressa Michela De Petris, dove puoi vedere Igloo, il cagnolino della dottoressa De Petris, sano e felice http://www.promiseland.it/2011/05/07/intervista-a-michela-de-petris-2/ 😉

  19. Grande!! Ma che bella idea!! Proverò a farli anche io per la mia belva.

  20. @Lisa: Ok grazie!
    @DarmaSin: ma io non intendevo far arrabbiare nessuno o criticare nessuno. Il fatto è che non mi piace l’idea che i nostri amichetti a 4 o 2 zampette, devono sempre adeguarsi all’uomo e fino a che punto resta salutare per loro! 😀

  21. @PanMeli ma infatti io sono d’accordo che non bisogna snaturare i nostri animali da compagnia però forse già facendoli vivere in appartamenti un pochino lo facciamo.. e poi anche noi ci adattiamo a loro, io ho 3 gatti che di notte fanno gara a chi fa + casino! alla fine diventa una convivenza come fra umani dove ci si adatta uno all’altro!! (in effetti non so se dan + fastidio i gatti o il mio fidanzato che russa..)

  22. @Cassiopea,ciao,le crocchette 100%vegetali per i gatti le fa la ditta Amì!

  23. Ciao Cassiopea, trovi crocchette per gatti ben bilanciate da Amì e da Forza10…
    🙂

  24. … inoltre le crocchette Almo non sono testate sugli animali. Qui una lista di prodotti per animali, non testati http://www.consumoconsapevole.org/pet_food_e_vivisezione.html

  25. Ho appena letto per email la novità sulla nuova sezione dedicata ai nostri amici a quattro zampe ^_^

    …che in realtà poi, è dedicata anche a noi bipedi visto la ricetta :mrgreen:

    Attualmente con me ho Birillo, al quale do crocchette vegan accompagnate però da una porzione (bassissima) di carne 😛 Il problema è che non l’ho cresciuto io, ma l’ho trovato per strada quando aveva già un paio di anni 😛

    Molto probabilmente ha vissuto anni difficili, e non so a cosa era stato abituato a mangiare prima che incontrasse me sulla sua strada 😛 Per fortuna, e con un po’ d’impegno, sono riuscito a “fargli cambiare natura” in qualche modo eliminando a poco alla volta il mangime non vegan dalla sua alimentazione 😛

    …se un giorno avessi un cucciolo, bhè, sarebbe molto più facile abiutarlo da piccolo 😛

    Con ciò voglio dire che sono PIENAMENTE favorevole all’uso di mangime vegan per cani e gatti 😛 Secondo me non si tratta di “snaturarli” e forzarli, anzi, facendo così, li trattiamo ancora meglio di quanto lo facciamo già 😛

    Le crocchette comuni (e non vegan), oltre ad appartenere a nomi di fabbrica che finanziano la vivisezione, sono composte da scarti e avanzi di animali da macello 🙁 …certo, dando loro questo tipo di alimenti, andiamo incontro alla loro natura e al loro istinto, ma allo stesso tempo li danneggiamo silenziosamente e inconsapevolmente 🙁

    Detto questo, spero che la sezione appena nata, si arricchisca sempre di più con suggerimenti e ricette utili alla divulgazione (sana ed etica) di ricette appetitose per tutti i nostri cari amati animali 😛

    (Complimenti Eddy 😉 )

  26. Idea super fantastica!!!! Ne ho 4 pelosi in casa e non vedo l’ora di farglieli!!!! 😉

  27. Che idea meravigliosa questa nuova categoria!!! Ci speravo tanto!
    😀

  28. Da quando c’è, il nostro gattino (che è arrivato quando aveva 2 mesi) va matto per fichi secchi, prugne secche e datteri! è una cosa pazzesca, eppure è così! mentre la gatta più grande non ci fa neanche caso a quello che mangiamo, ma va matta per l’umido carnico… http://www.youtube.com/watch?v=kSLr1EWq4dc&feature=related

  29. @DarmaSin forse si sottovaluta un po’ troppo la questione salutistica a vantaggio di quella etica (comunque meritevole e importante). La proteina animale non fa solo male agli animali uccisi/sfruttati, ma anche all’organismo umano che se ne nutre, in quanto per conformazione, origine e fisiologia dovrebbe mangiare solo frutta e verdura (non cito fonti specifiche perchè oramai sono tantissime!).
    Diversa è la questione per gli animali che hanno una struttura fisica carnivora e quindi enzimi e altre sostanze atte a digerire carne. Bisognerebbe capire (i) se possono vivere bene e in salute anche senza nutrienti animali e (ii)se i cibi pronti per animali non siano nocivi per loro indipendentemente dalla presenza di proteine animali o no, ma semplicemente a causa della presenza di sostenze chimiche e conservanti vari.
    Certo è che un animale libero in natura è molto diverso da un animale in “cattività” dove per forza di cose i suoi istinti e la sua attitudine vengono “educati” e “indirizzati”.

  30. (ma che succede? questa ricetta era già stata pubblicata un paio di anni fa, sono spariti i vecchi commenti?! o__O)

  31. @Daf: è proprio quello che volevo dire io! Mi spiace di aver fatto capire tutt’altro!

  32. Ragazzi, che idea strepitosa!!!1
    Per quanto riguarda la questione dei pelosi vegani, io ci ho provato con il mio lupo, ma è stato un fallimento totale! L’ho adottato da cucciolo e gli ho sempre cucinato io (DIFFIDATE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI!)quando ho eliminato la carne, lui poverino mangiava tutto quello che gli davo lo stesso, ma poi andava a caccia x i fatti suoi tra spazzatura e animaletti…quindi mi ha dichiarato palesemente che lui non può rinunciare alla sua natura: è un carnivoro! Lo amo troppo x snaturarlo così, quindi lo rispetto e x evitare che vada a caccia di gatti, gli compro io qualcosa di biologico!
    Gatti e cani sono carnivori, ma si può ovviare al problema adottando un vegetariano, e prossimamente in famiglia arriverà un coniglietto e una capretta nana….che mangeranno tutto il mio orto…e sarà un’altra battaglia!!!!!

  33. Ciao La’, la ricetta di Eddy faceva parte di un’altra sua ricetta http://www.veganblog.it/2010/06/29/peperoni-imbottiti-3/, nella quale lei chiedeva espressamente una categoria di ricette per i nostri amici pelosi… oggi è stata accontentata 😉

  34. Ma che succede???? nuova categoria! Che meraviglia!
    Grazie!

  35. Grazie Lisa!! Pensavo di averla sognata /immaginata non ritrovandola più tra le ricette di Eddy!
    Mi rassicuri! 😉

  36. @ Pan Meli io ti avevo capita così! 😉

  37. Me li mangerei anche io… bau!!! 😆

  38. @ Ire e Sauro: grazie per le informazioni sulle crocchette per gatti…mi informerò per sapere se le posso ordinare 😉

    Riguardo al discorso generale sull’alimentare i nosti animali con cibi vegetali…ci ho riflettuto parecchio..
    è vero che per loro natura cani e gatti sono dei carnivori (i gatti anche più dei cani), quindi è più facile garantire loro un’alimentazione bilanciata facendo uso di prodotti animali..
    è però anche vero che i nostri animali domestici non vivono in un contesto naturale: stanno purtroppo prevalentemente in casa (io per fortuna ho un bel giardino e la gatta può uscire quando vuole…ma mi rendo conto che uscire per le strade non è affatto la stessa cosa che uscire fuori in aperta campagna…infatti lei non si avventura mai molto lontano :() e non si alimentano certo andando a caccia del proprio cibo…inoltre i cibi per animali industriali contengono se possibile ancora più ‘schifezze’ dei cibi animali per noi uomini, in effetti sono prodotti a partire dagli scardi di questi ultimi e davvero non voglio sapere cosa possano contenere! alla fine ho concluso che, se con un preparato a base vegetale è possibile garantire alla mia gatta l’apporto di nutrienti necessario alla sua buona salute, non vedo perchè non provare ad alimentarla in questo modo…certo è che voglio informarmi bene su cosa le do da mangiare in funzione del suo benessere, però se questo fosse possibile senza creare sofferenza anche ad altri animali ne sarei felice 😉

  39. Caspita, propri oggi pomeriggio ho speso parecchio per dei biscotti alla mela per il mio cane e non ho mai pensato a farli io..ottimo suggerimento!!!comunque sono buoni anche per gli umani!!!

  40. Adrianna4-62 16 Marzo 2012, 09:11

    @Cassipea: Ciao, vorrei dirti che per i miei pelosi compro le crocchette della ANIWELL (trovi il loro sito in internet) vendono solo online, mentre prima lo trovavo in un negozio di animali (dove vendevano solo mangime di qualità). Una delle mie cagnolone mangia molto volentieri le crocchette solo vegetali anche se aggiungo anche quelle vegetali col pollo perché gli altri le gradiscono molto di più, invece la mia gattina abituata prima alle crocchette della Trainer subito ha fatto un pò la schizzinosa, adesso pian piano le sto aggiungendo altre crocchette che gradisce molto e sono della http://www.my-pet.it
    Ma devi abituarla pian piano, non dimentichiamoci che i gatti sono molto noiosi per cibarsi. Ciaoo

  41. Per dato di fatto scientifico il gatto e’ carnivoro e il cane e’ onnivoro come noi. Una dieta vegana equilibrata sana e ben integrata non puo fare male ne a noi ne ai cani. Il gatto invece non e’ in grado di assimilare la vitamina A che ottiene dalla carne di animali che l’anno gia’ assimilata. E’ in ogni caso possibile adattarli ad una dieta vegana basta assicurarsi di usare anche appositi mangimi vegani per gatti in modo da non provocare una carenza di vitamina A.
    Per quanto riguarda l’aspetto etico, sono migliaia di anni che il cane viene addomesticato dall’essere umano. E’ quindi gia’ un bel po di tempo che il cane si adatta alle nostre esigenze e perche’ no anche noi alle sue. Il cane non e’ un animale selvatico e d’altra parte nemmeno noi, l’unico animale autoaddomesticato !
    Se vogliamo sinceramente interessarci a non snaturalizzare la natura del cane potremmo interessarci ai progetti gia’ esistenti per la reintroduzione del canis lupus nei nostri parchi nazionali in modo che non sparisca dalle nostre montagne l’antenato naturale e selvatico dei nostri cuccioloni.

  42. Grazie !

  43. Per evitare i croccantini o l’umido per cani e gatti si può optare per la selvaggina, che è anche una scelta un po’ più etica per gli onnivori umani. Per il resto, finchè non avrò una laurea in medicina veterinaria non mi permetterò di cambiare la dieta del mio cane solo perchè non mi piace vederlo mangiare animali, neanche se leggessi su internet che si può fare…perchè spesso basta premettere la sigla “dott.” e tutto sembra vero e correttamente sperimentato. Il fatto che le abitudini del cane siano diverse da quando vive con gli uomini non è una prova scientifica che lo siano anche le sue possibilità alimentari…:) nel passaggio lupo / cane la selezione non ha mai operato nel senso di un’alimentazione completamente vegetariana, per cui non mi sembra il caso di cominciare a fare esperimenti sui nostri stessi animali

  44. Francamente… Se si eliminano gli uomini dal pianita gli animali se la sono sempre cavata benissimo. Esistono carnivori ed erbivori perchè è giusto che sia così…Altrimenti mettiamo in discussione le leggi che il pianeta si è dato…
    Io sono Vegana da 10 anni ma ai miei cani non ho mai fatto mancare la carne…Non è colpa loro del massacro sistematico di altre forme di vita…visto che spesso vengono uccisi a loro volta.
    DECIDERE di far diventare il cane vegetariano è una scleta veramente CATTIVA, e sentirsi dire che “così in cane non uccide” è FASTIDIOSO.
    Lasciamo agli animali le loro regole…sono da sempre migliori delle nostre …e cerchiamo noi di essere migliori prima di Imporci su di loro.

  45. scusate, ma la frutta non fa amle ai cani?!?

  46. Ma le dosi di questa ricetta???

  47. @Cassiopea:
    Ciao!
    Anche io ho i gatti e sto cambiando mooolto lentamente la loro dieta in vegan..per ora ho provato le crocchette Benevo e devo dire che le hanno mangiate da subito (ovviamente mixate al loro cibo abituale) la particolarita’ e’ che la linea Benevo comprende anche cibo umido (BenevoDuo, va bene sia per cani che per gatti perche’ addizionata con taurina)..il fatto e’ che non so se posso aggiungere il link al sito sul quale le ho acquistate, ma basta fare una breve ricerca in internet..
    Spero di esserti stata utile e…continua a proporci le tue ricette stre-pi-to-se! 😀

  48. Scusatemi, ma i gradi del forno!?
    Vado ad occhio?

    Ottima idea, penso che domani proverò!!! 😀

  49. Sono felice che qualcuno sfoggi le doti culinarie per i nostri bimbi a 4 zampe, pero’ non sono molto daccordo con chi vuole far diventare vegetariano o addirittura vegano il proprio BAU perche’ vorrei ricordare che loro nascono carnivori (ad eccezione di particolari allergie o intolleranze). Noi abbiamo la possibilita’ di scegliere di non nutrirci di carne per etica o altro ma non dovremmo decidere anche per loro…non lo trovo giusto, diventerebbe un’imposizione. Credo che il nostro migliore amico non farebbe mai questo a noi quindi rispettiamo le sue esigenze NATURALI! Grazie per le ricette.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti