Dentifricio di Mus

Un’altra novita’!!! Un buon dentifricio naturale fatto in casa che dedico di cuore alla nostra cara Anice e limone. Finalmente l’ho fatto! L’esperimento è ben riuscito!

Ingredienti (per circa 150 ml di dentifricio in gel):
2oo ml di Latte di riso Venere
8 chiodi di garofano
1 cucchiaio di amido riso o amido di mais
1/2 cucchiaino di sale rosa dell’Himalaya
1/2 cucchiaino di zenzero radice in polvere

Procedimento:
Semplice! Prendere il bicchiere in dotazione col minimiper (frullatore ad immersione), versarvi tutti gli ingredienti e frullare bene per un bel po’. Filtrare per eliminare i pezzettini di chiodi di garofano e versare il composto liquido in un pentolino. Far cucinare a fiamma bassa e continuare a mescolare delicatamente con un cucchiaio di legno fin quando non si addenserà. Poi spegnere il fuoco, continuare a mescolare per farlo raffreddare e attrezzarvi di siringa per dolci. Versare il composto nella siringa e con l’aiuto del beccuccio più stretto, riempire il vostro tubetto del dentifricio. Adesso vi chiederete: “ma dove si compra questo tubetto?” Semplice! Ho preso un tubetto finito di dentifricio, ho inserito acqua ben calda all’interno e ho fatto ripetuti lavaggi, chiuso con tappino, fino a quando l’acqua usciva limpida. Una volta riempito il tubetto del dentifricio riporlo in frigo. Tutte le volte che dovrete usarlo basterà prenderlo un minuto prima e ricordatevi poi di rimetterlo ancora in frigo. Risultato: consistenza ottima come un vero dentifricio in gel! Morbidissimo, colorato e lascia una leggera freschezza in bocca per via dei chiodi di garofano e zenzero che non danno per niente fastidio.

Note:
Riepilogando: chiodi di garofano (rinforzano e curano le gengive agendo come antisettico); ‘amido di riso (proprietà rinfrescante ed emolliente, previene e lenisce le irritazioni della mucosa orale); sale rosa (deve essere fino per non graffiare lo smalto dei denti, oppure pestarlo o macinarlo. E’ ottimo per l’igiene orale e dentale perchè inibisce la formazione del tartaro e della carie. La maggior parte delle malattie che colpiscono i denti sono provocate da una eccessiva acidità del cavo orale e della gola, quindi il sale ricostituirà una flora orale neutra e proteggerà la bocca e  i denti da ogni altro attacco. Viene usato anche contro il sanguinamento delle gengive); lo zenzero (ha un’ottima azione disinfettante ed anticarie).

Consigli:
Potete aromatizzare il vostro dentifricio come preferite, in tal caso vi do qualche consiglio sugli ingredienti e le loro proprietà. Dentifricio alla camomilla o salvia (sono utili nel calmare ulcere della bocca, mal di denti e gengive infiammate, in più la salvia riduce il sanguinamento); alla menta (rinfrescante e disinfettante, serve ad aggiungere sapore e ad alleviare il dolore e l’infiammazione anche se occasionalmente può irritare la pelle, la bocca e le gengive); all’echinacea (stimola il sistema immunitario); all’eucalipto (ha proprietà di sbiancamento dei denti e prevenzione alla macchiatura); alla mirra (aiuta ad eliminare i batteri che causano la placca e previene gengiviti e alitosi); alla polpa di fragola fresca (passata sui denti aiuta a renderli più bianchi, elimina il tartaro e si ha un alito più fresco); al finocchio (antinfiammatorio, aiuta la digestione e combatte l’alitosi); alla cannella (effetto stimolante, antidolorifico e antibatterico, anche se il suo uso va limitato); al timo (contro alito cattivo, antisettico, disinfettante e sbiancante); all’anice (rinfresca la bocca e profuma l’alito); al limone (aromatizzante e antisettico)… e altri ancora che non sto qui ad elencare se no ne verrebbe fuori un papiro!

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (No Ratings Yet)
Loading...
  1. Resto fisso sul frullone di argilla, aloe e olio essenziale di menta, ma la tua preparazione è molto interessante.

  2. non ho parole! *_____*

  3. Mus, questo dentifricio e’quanto di piu’geniale abbia visto fino ad oggi!!! -e questo commento, ti avviso, un’esclamazione continua!!! Grande Giove!
    Ora io non so di cosa ti occupi nella vita fuori da vb ma quello che posso suggerirti e’di cambiare lavoro, e pensare seriamente di metterti a produrre dentifrici!!! Con le miei ricette abbiamo scherzato perche’qui mi sembra ci sia davvero del genio! E oltretutto ci insegni/obblighi anche a fare l’altra tua ricetta del latte di riso venere 🙂
    Ho atteso questo dentifricio contando le ore ma sinceramente, mai avrei immaginato di vedere cotanta eccellenza creativa!!!
    Da oggi Mus sarai la mia maestra (e mo son cavolacci tuoi!!! :D). Brava bravissima, ora lo devo assolutamente provare a farlo apportando le mie variazioni aromatiche e di contenitore (so gia’che avro’difficolta’ col tubetto per cui, vado di vetro ex marmellata :)).
    Bonta’divina!

  4. ma grazie grazie grazie per l’idea… è un sacco di tempo che mi arrabatto per il dentifricio ma con risultati deluenti. Questa mi sembra proprio una genialata!!

  5. Questo lo provo sicuro!!!ma per il riso Venere non potrei usare dell’acqua di rubinetto bollita e lasciata raffreddare?poi volevo chiederti…più o meno quante gocce di olio essenziale devo usare per la quantità di un tubetto?io ho in casa la malaleuca,che dici, potrebbe andare bene?ciao e buona giornata.

  6. Mus, ho giusto finito il dentifricio!!! Voglio provare il tuo, ma non ho riso venere! Posso sositituirlo con latte di riso bianco? Dimmi di sì, ti prego, troppo bello questo dentifricio! 🙂

  7. che buona idea! io spendo un sacco per i dentifrici che non contengono laureth sodium sulfate… ci proverò
    brava mus!

    Federica

  8. brava mus! che bella idea, e che bene l’hai realizzata; quanto durerà? te lo chiedo perché, come sai, la base del tuo dentifricio è largamente organico naturale, e quindi attaccabile da batteri, lieviti e muffe; ecco perché lo conservi in frigo, immagino… ciao!!! 🙂

  9. Bravissima Mus: sto per esaurire la mia scorta di dentifricio e non ho nessuna intenzione di comprarne di nuovi per cui credo che proverò questa ricetta 🙂
    Ma è essenziale usare sale rosa oppure va bene anche un normale sale fino da cucina?
    Altra cosa…se lo faccio aromatizzato al limone, non c’è pericolo che l’acido del limone inibisca la basicità del sale?

    Federica: ma il sodium laureth sulfate, che leggo negli ingredienti di molti prodotti detergenti, cos’è esattamente?
    Spero tanto che non sia di origine animale!! 🙁

  10. @BioContessa.it: Grazie carissima!!!
    @MAria Grazia: Coi dentifrici ci si puo’ sbizzarrire, infatti all’inizio avevo preparato un dentifricio all’argilla verde che non mi ha soddisfatto, era meglio usare l’argilla bianca (caolino)che e’piu’ fine,comunque l’argilla ha proprieta’ assorbenti,antisettiche e battericide. Quando la si usa scegliere un cucchiaio in legno in quanto quello di metallo danneggerebbe le proprieta’ dell’argilla!
    Ti riporto cosa ho letto a riguardo:
    L’ARGILLA,BISOGNA ANDARE CAUTI SOLO IN BOCCA,POICHE’ALCUNI MINERALI POTREBBERO SCATENARE REAZIONI CHIMICHE CON LE SOSTANZE,CONTENUTE NELLE OTTURAZIONI, COME PIOMBO E ALTRO USATO DAI DENTISTI FINO A QUALCHE DECENNIO FA.
    Molto buona e’ l’aloe dalle tante’ proprieta’.
    Un’altro consiglio per quanto riguarda l’argilla e il bicarbonato e’ quello di dicioglierli bene perche’ bisogna stare attenti al potere abrasivo che hanno sullo smalto dei denti.Lo stesso per il sale.
    Tu che argila usi? La bianca o la verde?
    @Lucia: “Neanche io….” 😉
    @Anice e limone: 😳 Un grazie non basterebbe per ringraziarti per i tuoi complimentoni! Ma te lo dico lo stesso…GRAZIE carissima Anice e limone!!!
    Nel fatto di mettermi a produrre dentifrici non ci avevo pensato! Se dovessi aprire una futura fabbrica del dentifricio,ti prenderei con me come socia!!! dato che anche tu hai pariecchie idee a riguardo sui prodotti naturali e molta inventivita’ come l’ultimo esperimento che vorresti mettere in pratica e di cui io mi sia gia’ innamorata dell’idea!!! E tu sai a cosa mi riferisco! Grazie per la “maestra”! anche se io ho imparato tante cose da te, nelle tue ricette sulle alternative a creme, scrub, shampo e altro!
    Per quanto riguarda il contenitore in vetro che vorresti usare, io consiglierei a te e a tutte di metterlo dentro in un tubetto vuoto e all’occasione premere per far uscire un perfetto cannoncino di dentifricio in gel, perche’ mettendolo nel barattolo e una volta solidificato, per prenderlo si deve munirsi di una spatolina o cucchiaino e appoggiarlo sullo spazzolino spalmandolo. Così, l’effetto cannoncino non ci sara’, ma se a voi non importa, va bene anche il barattolo di vetro.
    E’ molto importante,per motivi di igiene (trasmissione di batteri ed altro) di non immergere lo spazzolino direttamente nel barattolo, ma di usare come ho detto prima una spatolina o cucchiaino.
    @Angela: Grazie a te Angela per il complimento! Anche io ho sperimentato prima di arrivare a questo risultato.
    Bene! Allora son contenta che lo farai anche te!
    @Valentina C: Mi fa piacere Valentina! Potresti provare ad usare come dici tu dell’acqua di rubinetto bollita….ma ricordati di aggiungere un poco in piu’ di amido. Potresti usare anche l’acqua di cottura della barbabietola così ti esce fuori un dentifricio color pink!
    Mi chiedi quante gocce di olio essenziale, va bene da 1 goccia alle 4 gocce, ma non bisogna esagerare. Se hai in casa la malaleuca va bene! L’olio di malaleuca detta anche “Albero del Te'” (tea tree oil)ha eccellenti proprieta’ antibatteriche,antimicotiche,antisettiche,deodoranti,conservanti e leggermente anestetiche e quindi utile nelle imfiammazioni gengivali e di sanguinamento oltre ad eliminare la maggior parte dei batteri introdotti attraverso il cibo!
    Potresti aggiungere 2 gocce di malaleuca e 1 di menta, oppure se non hai l’olio essenziale di menta puoi procurarti le foglie di menta fresca o essiccata, metterle nell’acqua e far bollire per 5 minuti, si filtra e si procede poi come da ricetta.
    Buona giornata anche a te, cara.
    @rossella: Ciao carissima!Certamente che puoi farlo con il latte di riso bianco! Invece di uscirti colorato ti verra’ bianco!Ed e’ bello anche bianco! Almeno che non metti dentro un qualcosa di naturale che colori, come ad esempio la barbabietola o altro ancora. Un abbraccio.
    @aFederica: Grazie tanto cara Federica! Bacibaci.
    @Enri:Grazie anche a te carissimo! Io penso che il dentifricio durera’ fin quando lo consumero’. Oggi e’ gia’ il terzo giorno ed e’ ancora ottimo. Comunque il sale marino e’ gia’ un buon conservante, poi comunque il dentifricio va riposto sempre in frigo.
    @Cassiopea:Grazie Cassiopea! Provala pure,mi fa tanto piacere! Per quanto riguarda il sale rosa dell’Himalaya e’ un’ottimo sale, infatti lo uso nella mia alimentazione dopo aver appreso che quello comune e’ raffinato e lavorato. “Non tutti i sali sono uguali”. C’e’ sale e sale! Comunque Cassiopea se vuoi saperne di piu’ sull’argomento prova a fare una ricerca su internet.Per fare un esempio di quanto un sale sia migliore, consiste in questo: si prende un cucchiaino di sale, si versa in un bicchiere pieno di acqua e si lascia tutta la notte. al mattino se si trova sul fondo, del sale,significa che e’ un sale raffinato e chimico e non va bene, mentre se non rimane nulla si tratta di un buon sale. Per quanto riguarda il limone bastera’ che aggiungi anche 1 goccia di olio esenziale al limone e male non fa!
    SPERO DI AVER RISPOSTO A TUTTI, se ho tralasciato qualcosa fatemelo sapere.

  11. cavolo ma sei una genietta!!

  12. Grazie cara Maddy!!!

  13. Ci stai dando dentro di autoproduzione! 😉

  14. Puoi dirlo forte Marianna!

  15. cosa dirti? sei davvero speciale!!!! grazie di tutto!!!

  16. grande mus!!! In qst periodo 6 più creativa del normale… sai ke ank io da qlk mese ho smesso di usare i dentifrici comprati? Quindi la tua versione sarà provata ad esaurimento scorte 🙂

  17. Bellissimoquestrointrecciodiincontri

  18. @Imo79: grazie tanto cara Imo!!! Sei carinissima!!!
    @Fatina92: Ciao Fatina! Grazie cara!!! Si fa quello che si puo’!!! Adesso devo sperimentare una schiuma o crema da barba per mio marito, vedremo cosa mi inventero’!
    @Anna: Grazie Anna!!!!!!

  19. Che piacere Mus, grazie!! – leggo solo ora 🙂

  20. Ciao mus 🙂 e’ da un po’ che non ti vedo…tutto bene? A presto spero 🙂

    Federica 🙂

  21. Eccomi carissima Federica! Ti ringrazio per il pensiero,sei carinissima nel chiedermi che fine avessi fatto, la mia assenza e’ dovuta al fatto che sto attraversando un periodo di stanchezza fisica e mentale, dovuto anche al fatto del cambiamento di stagione e non solo, sto allontanando la tecnologia tipo computer……per ricaricarmi di altre energie positive per rinvigorire il mio corpo e la mia mente e ci vuole davvero! se pensavo che prima ci stavo l’intera giornata sul pc e anche la sera. Non preoccuparti, e’ solo un periodo di riposo, ma con questo mi fa sempre piacere rispondervi.
    Con questo saluto tutti quanti! Vi voglio bene! E un abbraccio affettuoso a te, cara Federica!Sei tanto cara!Bacibaci

  22. smack! grazie per avermi risposto 🙂 adesso sono più serena! spero di vederti presto 🙂 baci

    Federica 🙂

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti