Il mio sciroppo di menta

32 commenti

Ciao a tutti! Questa è la prima ricetta che posto da me, spero di essere riuscita a pubblicarla correttamente. L’idea dello sciroppo è nata con l’estate e con una nota dolente: con l’estate perché mia zia ne ha tantissima di menta nell’orto in questa stagione e a me è sempre piaciuta l’idea di imparare a preparare varie cose con le erbe; dolente perché se ho cominciato ad andare ogni giorno là, avendo possibilità di coglierla e lavorarla, è perché qualcuno ha deciso di gettare nel parcheggio una creatura di appena tre settimane! Un micino, portato dalla veterinaria in fin di vita e salvato per mano divina, che ora vive sereno in una stanza tutta sua in giardino, curato dalla sottoscritta due volte al giorno, trattato da re e impegnato nei giochi con Saba, la sua mamma adottiva.. un incrocio pastore tedesco! Hanno entrambi una cosa in comune: tutti e due hanno perso l’occhio sinistro, per un incidente o per la malvagità umana nel caso del trovatello.
Introduco la ricetta che, vi assicuro, è semplice e alla portata di tutti. Veloce e poco dispendiosa in tempo, denaro e importante, pulizia della cucina  ;-)

Ingredienti:
100 gr di menta fresca
500 gr di zucchero di canna
250 ml di acqua

Procedimento:
Dopo aver tolto le foglie più belle e sane dai rami della pianta colti, lasciatele in acqua per una decina di minuti perché si lavino bene. Nel mio caso, mia zia usa il metodo “cresci da te” con orto e frutteto.. siamo oltre l’agricoltura biologica, praticamente alla lotta integrata xD Lasciatela quindi quanto tempo vi sembra opportuno, a seconda dei trattamenti che possono esser stati fatti.
Strizzatela e lasciatela asciugare: a questo punto io la peso, difficile siano 100 gr perfetti, regolatevi per aggiustare le proporzioni o usatene solo 50 gr per provare. Ora tritate finemente la menta con metà della dose di zucchero..
e lasciatela riposare circa un’oretta in un contenitore. Passato il tempo, mettete l’acqua in un pentolino a fuoco alto gettando l’altra metà di zucchero. Mescolate fino a quando lo zucchero è sciolto e abbassate a fuoco basso. Buttate la menta con lo zucchero. Ora la cottura è di venti minuti, mescolate abbastanza spesso, ma non c’è bisogno stiate li a guardarla. Io intanto faccio altre cose, basta controllare o uscirà, perché si formerà pian piano una specie di patina con le parti vegetali: dopo una decina di minuti le foglie formano un tappo, basta rimescolare e scende. Ora poco alla volta spostate il contenuto del pentolino in un colino a maglia stretta (posato su un contenitore ovviamente, superfluo da dire) e filtrate il tutto. Schiacciate bene con un cucchiaino la menta, più volte (magari rigiratela) perché ne esce tanto di sciroppo! Quando avrete scolato il tutto lasciate raffreddare prima di mettere in frigo. Sarà liquida all’inizio ma poi diventerà bella sciropposa :-D  Se la volete un po’ più liquida, basta mettere 20 gr in meno di zucchero, anche qua una volta provato vi saprete regolare secondo i vostri gusti. Si conserva in frigo per due o tre mesi. Io lo ripongo in una bottiglietta di vetro scura!

Utilizzi:
Principalmente io ci faccio i ghiaccioli, senza prendere quelli pieni di conservanti e con un gusto che lascia a desiderare. Si possono mettere tranquillamente nei bicchieri di plastica, coprire con la carta stagnola e usare come stecco un cucchiaino fissato con la carta: molto casalingo! Oppure comprate gli stampini, io ci ho messo un po’ per trovarli e mi ero attrezzata quindi diversamente. Consiglio: più scriroppo c’è, più morbidi rimangono. A me piacciono proprio per questo ma contate che se mettete troppo sciroppo non ghiacciano poi. Una parte di menta e due di acqua sono ottime, ma volendo mettere metà e metà si possono avere delle ottime granite, semplicemente schiacciando col cucchiaio poi il composto ghiacciato. Potete mischiarlo al latte o all’acqua per una bibita rinfrescante, ottima con queste temperature secche e desertiche T_T Io uso quello di riso, perché quello di soia sa di cartoncino.. bah!

La mia coinquilina intanto se la dorme col suo peluche, in versione tamarro con il mio braccialetto al collo. Cetta & Efelante.. !!

.. E il mio attento supervisore alla raccolta della menta. Un bel dito medio a chi lo voleva morto tra la spazzatura.

   
  1. Petra 12 luglio 2011 alle 13:59
    Petra

    Questa ricetta è fantastica!!! Dovrei prepararla a mio fratello che ha preso l’abitudine di usare lo sciroppo con il latte…ma nello sciroppo la menta è presente solo in pochissime tracce,il resto è tutta spazzatura ;) Vedremo quanta menta trovo a casa…
    Come si fa ad abbandonare un micino così teneroooo????


  2. Fatina92 12 luglio 2011 alle 14:18
    Fatina92

    La malvagità e l’insensibilità umana portano solo ad atti spiacevoli, come quello da te descritto……. Povero gattino… ma ora è in buone mani!!!!
    Lo sciroppo sembra buono e genuino: ecco il vero colore ke dovrebbe avere, nn cm quello ke si compra al supermercato!!!!


  3. Mirtilla V 12 luglio 2011 alle 14:19
    Mirtilla V

    bellissima come ricetta, buoni i ghiaccioli home-made! complimenti con al tua ricettina ci ha fatto entrare al pieno nella tua famiglia con zia e piccoli amichetti!


  4. Leonora 12 luglio 2011 alle 14:57
    Leonora

    Complimenti per questo sciroppo evergreen!
    Fai una coccolona ai tuoi gattini (perchè poi l’altro diventa geloso) ed una carezzona al cagnolone!!!! :)


  5. Tamara 12 luglio 2011 alle 15:09

    Wow! E’ da un bel po’ che ci pensavo e mi hai anticipata :-)
    Bella ricetta e tenerissimi i micetti!


  6. Tiziana 12 luglio 2011 alle 16:26

    Brava! Anch’io ho appena adottato un gattino di tre mesi abbandonato nel cortile dove abito. Grazie a Dio è sano come un pesce. L’ho chiamato Scooby.


  7. rosa87 12 luglio 2011 alle 16:39

    ciao Mad buonissima ricetta e belli i micetti ciao


  8. giancarlo 12 luglio 2011 alle 21:58

    Provo la tua ricetta ,deve eessere buona.Uso un altro metodo e cioe’:acqua bollente spengo,metto le foglie di menta,lascio a riposare,canovaccio ,strizzo, pentolino, zucchero e piano,piano si forma.Brava per quello che hai fatto per Saba, dalle una grattatina.


  9. Mignao 13 luglio 2011 alle 03:55
    Mignao

    Ottimo lo sciroppo! :D Ma ascolare l’ennesima storia di abbandono e malvagità mi ferisce profondamente. Perchè la nostra specie è tanto crudele? A volte proprio non capisco i miei simili e provo molta più empatia nei confronti dei nostri fratelli animali. Per fortuna che questo dolcissimo micino ti ha incontrata! Fagli tante coccole anche da parte mia… ed un grattino anche agli altri tuoi pelosetti!


  10. Mad 13 luglio 2011 alle 14:40
    Mad

    Grazie a tutti!:-D
    Giancarlo, fammi sapere come viene! Il colore è scuro e non verde fumetto come quello comprato, vero, ma il sapore è tutto diverso.. personalmente lo preferisco!
    @Tiziana: spero mia zia possa tenerlo, ormai ci sono così affezionata.. ! Stiamo finendo i ben venti giorni di gocce per gli acari nelle orecchie, trattamento anche per pulci e pidocchi, dopo antibiotico e cremina, ma ormai per un occhio non c’è nulla da fare. Maledetti..


  11. Mad 13 luglio 2011 alle 14:42
    Mad

    Ah, ho scordato di dire che usando lo zucchero di canna sarà più denso e cristallizzerà un po’ la superficie in certi punti. Queste sono foto del primo tentativo e avevo purtroppo solo lo zucchero di barbabietola che però ho smesso di usare.. da quando so perchè è così bianco!


  12. Luu 13 luglio 2011 alle 16:57

    complimenti, lo sciroppo è una cannonata e il piccolo tesorino non poteva cadere in mani migliori delle vostre… :) :)


  13. Tiziana 14 luglio 2011 alle 07:41

    Mi dici come lo hai chiamato? Spero che lui e Scooby si mettano in contatto telepatico. Sono sicura che Scooby gli manderà tutta la sua solidarietà felina. Scooby mi combina tanti guai perchè è vivacissimo, però poi mi guarda con degli occhi tanto dolci e ruffianelli che non riesco ad arrabbiarmi neanche un pò e mi viene solo voglia di riempirlo di baciotti. Mio progetto: andare in cerca di cibo verg per gatti. Vediamo come andrà.


  14. Mad 15 luglio 2011 alle 13:48
    Mad

    Lui si chiama Grisù, un nome particolare per il suo manto, che sulla schiena è anche rossiccio. La sera si addormenta in braccio, e si lascia cullare come un neonato. Lotterò per non separarmene, spero mia zia lo voglia!
    Ora non vorrei portare il vostro odio verso di me, ma col cibo vegan per i gatti non concordo.. punti di vista ^_^


  15. Tiziana 16 luglio 2011 alle 10:41

    Senti, prendi questa cosa che ti dico adesso con le pinze: ho una mezza idea (dico mezza perchè prima di prendere una decisione ci devo pensare su ancora mille volte) di prendere un altro gattino, perchè ho paura che Scooby si senta solo o si annoi, soprattutto quando non sono a casa. E’ una decisione difficile per me, in quanto ho già i miei problemi e non vorrei sovraccaricarmi di responsabilità. Inoltre non vorrei sopravvalutarmi, rischiando poi di non essere in grado di occuparmi di due gatti. Comunque se ti dovessi trovare in difficoltà nel gestire Grisù magari scrivilo qui, fra i commenti a questo post: io periodicamente consulterò la pagina e…chissà! Bacioni a Grisù.


  16. Mad 7 settembre 2011 alle 19:36

    Ciao Tiziana, non ho notato che ora la tua risposta! Grisù è sistemato nel senso che rimarrà da mia zia e non sai la gioia. Ma di gattini, io ne ho praticamente sempre da affidare. Al gattile strabordiamo tutt’ora. Se mai avessi bisogno, contattami all’email della pagina facebook (RobaDaAnimalisti@live.it) perchè qua come vedi non ricordo nemmeno più come scrivere i post o avere il nome normale da registrata -.- Più che altro potrei non leggere le mail su questo indirizzo, invece su quello della pagina ricevo sicuro.


  17. elisa 27 aprile 2012 alle 19:40

    ciao mad!!! complimenti per la ricetta dello sciroppo, è spiegata proprio bene, ed è bello ke ci siano persone ke mettano queste semplici informazioni, naturali e ke si ritorni agli usi di una volta anke su internet! si deve… grazie intantto, proverò subito a farla xkè in giardino anke noi ne abbiamo parecchia…=) ciaoooo!!


  18. mad 28 aprile 2012 alle 09:51

    Grazie Elisa! Anche da me è già cresciuta e sono pronta ad iniziare la mia attività di sciroppatrice! Ahahah! Quest’anno l’ho anche piantata nell’orto.. Quintali di menta! Buono sciroppo!


  19. Margherita 20 maggio 2012 alle 17:54

    Fantastico! Anche io ho tantissima menta che finisce sempre per seccarsi inutilizzata quando arriva il freddo, devo provare! Grazie, bellissima ricetta, perfetta per l estate!


  20. giuseppina 21 giugno 2012 alle 17:08

    e la prima volta che lo faccio . ma e buono come dissetante ?


  21. tiziana 25 giugno 2012 alle 09:56

    grazie la sto facendo proprio adesso, visti i commenti non dubito che sarà buonissima…….ti farò sapere!


  22. Eli 7 luglio 2012 alle 22:22

    Complimentiper la ricetta! Ho utilizzato lo sciroppo come ripieno per i cioccolatini, fantastici! Ve li consiglio.


  23. Mad 8 luglio 2012 alle 11:35

    Mi fa piacere ragazze :-D a breve pubblico il seguito ieri ho fatto quello di albicocche!


  24. serrylove71 28 luglio 2012 alle 09:54

    Ricetta molto pratica…. Ma cs succede se la menta rimane x un giorno in acqua????


  25. Mad 28 luglio 2012 alle 21:56

    @serry: così fai una macerazione a freddo, non dovrebbe cambiare nulla purché tu abbia l’accortezza di includere nei 250 ml di acqua quella dove era la menta. Se è sporca filtra. Tanto bollendo.. Fosse mezz’ora ma un giorno devi tenerla. Facci sapere!!


  26. Luca C. 29 luglio 2012 alle 20:06

    Ciao ho provato a seguire la tua ricetta cercando di seguirla il più possibile, solamente che ho ottenuto un composto che sembra un mattone, dove posso aver sbagliato?
    ho usato zucchero bianco al posto di quello di canna che non avevo.

    grazie cmq, Luca C.


  27. Mad 29 luglio 2012 alle 20:35
    Mad

    Ciao Luca, non credo sia lo zucchero, ho usato anche io quello di barbabietola la prima volta! Sei certo di non aver sbagliato le dosi e aver messo poca acqua, o più zucchero? È davvero strano, lo faccio tutti i mesi anche piu spesso e non mi è mai successo. Evidentemente lo zucchero si è caramellato, mi sembra la sola spiegazione, semai prova a mettere un pochino ino di acqua in più.
    Prova come faccio io adesso (EDIT): metti l’acqua, ci butti tutto lo zucchero e mescoli fino a quando si scioglie, poi butti le foglie intere semplicemente sciacquate. Evita il processo di macero e trito con lo zucchero. Risulta più delicato il sapore e un filino meno denso lo sciroppo. Fammi sapere!! Mi spiace non sia venuto vorrei capire :-/


  28. Lara 12 settembre 2012 alle 21:34

    Ciao! Sono felice che esistano persone che amano gli animali e non solo schifosi esseri umani… E’ sempre un sollievo sentire queste storie… Il problema e’ che le riteniamo speciali, invece dovrebbe essere normale il rispetto per le creature!!!! Per quanto riguarda la ricetta, ma sai se e’ possibile mettere molto meno zucchero?! Tutte le ricette che ho trovato dicono che ne va piu o meno la solita quantita che usi tu.. Ma secondo me e’ dolcissimo e copre la menta… Ma probabilmente poi con meno zucchero non si conserva.. E’ questo il motivo?


  29. Mad 16 marzo 2013 alle 11:35

    Ciao scusate sempre i miei mostruosi ritardi. Non ho più pubblicato ma.. Questa estate si va!! Ne ho fatti mille e si, si può mettere meno zucchero ma non sarà sciroppo, rimarrà molto più liquido. Se non é un problema questo, sbizzarrisciti Lara!
    Lo zucchero conserva, si, e non copre assolutamente il sapore della menta. Però anche con molto meno, si conserva comunque molti mesi in frigo ben chiuso!


  30. Monia 15 agosto 2013 alle 18:58

    Ciao, bellissimo post, complimenti!
    Ho copiato spudoratamente la ricetta del tuo sciroppo di menta sul mio blog con citazione e rimando a questo post ovviamente!
    Trovi il mio post qui: http://le-ricette-della-nonna.blogspot.it/2013/08/sciroppo-di-menta-concentrato.html

    E’ venuto benissimo e ne ho già fatte 6 bottiglie per l’inverno!

    Ciao e dimmi se ho fatto bene o se hai qualcosa in contrario alla pubblicazione della ricetta, non voglio certo violare qualche copiright!!


  31. Mad 16 agosto 2013 alle 11:03
    Mad

    Basta che rimandi qua, appunto, di modo che si sappia da dove proviene e per me va bene! SCIROPPEREMO IL MONDO! XD

    Ragazze, appena ho due minuti.. Arriva la ricetta “sciroppi di frutta” tutte pronte?? Diventerete anche voi, come dice il mio ragazzo, delle sciroppatrici seriali! :-D


  32. Monia 16 agosto 2013 alle 11:41

    Benissimo allora! Non vedo l’ora di sciroppare tutto! Io ho fatto anche lo sciroppo e la gelatina di ribes e presto pubblicherò le ricette!

    Ciao, Monia.



Aggiungi un commento

VeganBlog.it


© NRG30 S.r.l.
P.IVA 06741431008
tel. +39 0636491957
fax +39 0636491958

Info

chi siamo
contattaci
feed RSS feed rss

Show Biz Network

ziogiorgio.it
zioforum.it
ziomusic.it
integrationmag.it

 

ziogiorgio.com
ziogiorgio.de
ziogiorgio.es
ziogiorgio.fr

 

lightsoundjournal.com
musicusata.it

VeganOK Network

promiseland.it
veganfest.it
veganok.com
veganok.tv
biodizionario.it

 

veganblog.it
veganwiz.fr
veganwiz.es
veganwiz.com