Linguine al verde

Apro il frigo e ci trovo di tutto un po’. Son tornata dalle vacanze pasquali (trascorse alle terme tra idromassaggio e sauna) nella mia dimora studentesca ed avevo lasciato qualcosina a metà tra cui vari fondi di piselli e visti gli eccessi vacanzieri, si fa economia! Ecco qui la ricettina!
Foto2834
Ingredienti:
70 g di linguine (made in Foggia)
100 g di piselli medi surgelati
1 cucchiaio di panna di avena
1 dado vegetale
3 C di olio evo
pepe
gomasio
pan grattato

Procedimento:
Mettere sul fuoco l’acqua per le linguine, mentre si aspetta il bollore preparare la crema di piselli con la quale andremo a condire la pasta. Sbollentare i piselli surgelati in acqua e dado per qualche minuto, scolarli, frullarli e unire olio e panna d’avena. Sento che sta bollendo l’acqua quindi butto la pasta, ma manca qualcosa di crunch così prendiamo una padella e ci mettiamo su un po’ di pangrattato, lo facciamo abbrustolire e spegniamo. Scoliamo le linguine e amalgamiamo bene con la crema di piselli, arrotoliamo tutto nel piatto e cospargiamo di pan grattato abbrustolito e gomasio. Bon appètit!

P.S:
Una foto delle ferie a Boario Terme (Bs), meta assolutamente approvata. Inoltre l’albergatore è stato disponibilissimo a creare ad hoc una cena/colazione vegan a mio gusto. Meraviglia!
t4

Leggi altre notizie con:
  1. Squisita la ricettuola ! 😉 Felice rientro a casa 🙂 Che belle foto….

    Reply
  2. Che piattino invitante 😛 dobbiamo provarla la cremina di piselli e panna…ci attirano un sacco 🙂 bellissima anche la foto alle terme!!! Ciaaaaao 🙂

    Reply
  3. Ciao Stefania! Le cose che escono fuori mettendo ciò che si trova e avanzi vari spesso ci stupiscono, e questa ricetta mette insieme tante cose appetitose! Brava! Ma che bella la foto, che bel posto e che colori!!! Ciaooooo 😀 😀 😀

    Reply
  4. @Ametista: al lunedì da me si mangiano gli avanzi della domenica (perché si cucina per mille pur essendo in 4), il paradosso consiste nel fatto che le ricette che ne uscivan fuori diventavano i nostri piatti migliori! Mio padre aspettava gli avanzi per fare la sua adorata frittata di pasta. Meraviglie

    Reply
  5. E W l’economia allora! 😀 La prossima volta che devi svuotare il frigo non serve che far un fischio.. 😉

    Reply
  6. Buona! Ps: La foto è bellissima!

    Reply
  7. @Callaudia: alla prossima frigofesta siederai a capotavola!
    @Furbilla: il posto era fantastico, lo consiglio a chiunque sia particolarmente sotto stress, mette quiete a corpo e mente.

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti