Cappuccino “traviato”

Ciao ragazzi, oggi vi propongo un “cappuccino” salato di patate viola (amate da Alexandre Dumas) con una spuma di tofu allo zenzero. Colonna sonora: “Traviata”, celebre opera di Verdi tratta dal romanzo “La signora delle camelie” di Dumas.
DSC_0246
Ingredienti per la crema viola:
15-20 patate viola lesse (schiacciate)
1/2 l di latte di soja
2 cucchiai di olio evo
2 cucchiai di noce moscata in polvere
sale alle erbe qb

Ingredienti per la spuma:
1 panetto di tofu
1 pezzettino di zenzero fresco
8 carciofini sott’olio
1 cucchiaio di aceto di sherry (o di mele)
latte di soja qb (ne serve poco, solo per rendere il tutto più liquido)
sale qb

Procedimento:
Fate bollire il latte di soja e versatelo sopra le patate viola, a questo punto passate il tutto con il frullatore ad immersione e man mano aggiungete la noce moscata, il sale e l’olio. Bisogna ottenere la consistenza del classico purè. Per quanto riguarda la spuma, spezzettate il tofu e frullatelo assieme agli altri ingredienti. Per l’impiattamento, l’ideale sarebbe una tazzina o un bicchiere di vetro in modo tale che si possa vedere il contrasto cromatico viola-bianco. Una volta assemblati i 2 composti, rifinite dando 1 spolveratina di cacao amaro. Azzeccato potrebbe essere l’abbinamento con del radicchio di Treviso in padella.DSC_0231

  1. Una meraviglia assoluta 😀 !!!
    Bravissima é dire poco 😉 !
    Bacini 🙂

  2. Mi incantano i colori, la tua classe, la Traviata e poi Alexandre Dumas!!! Ma chi sei???? 😉 😀 Un abbraccio

  3. accompagni una straordinaria eleganza di ricette con una straordinaria eleganza di colonne sonore, sei veramente straordinaria

    bless and big love!

  4. @lali grazi grazie grazie :*

    @ametista sei veramente gentilissima, io non faccio altro che seguire le mie passioni 🙂 Un abbraccio anche a te :*

  5. @luca sei sempre carinissimo 🙂 sono felice di aver trovato un “pubblico” che sappia apprezzare la bellezza dell’opera lirica, che ahimè, al giorno d’oggi non ha più il successo che meriterebbe.

  6. io credo e penso che sia questione di sensibilità, non per esser di parte o monotono ma penso che noi Veg siamo molto più sensibili in tutto, dall ascoltare il corpo al rispettare il mondo ecc…quindi la lirica essendo un genere musicale che va “ascoltato” sia diventato di nicchia e screditato in un mondo che si muove verso il non sentito e non rispettato, detto in soldoni, in un mondo usa e getta noi siamo usa-riusa-ricicla-non getta 🙂

    bless and big love!

  7. sono un nuovo iscritto, ma la prima sensazione è che mi sono imbattuto in un mondo di persone speciali. Cara Vegaian la tua è arte pura.

  8. Cara Vegajan la tua è pura arte, sono un nuovo iscritto.

  9. Non potrei essere più d’accordo. La realtà in cui viviamo fa davvero paura a volte…bless & hope for a better future

  10. è una ricetta veramente coreografica!! Molto bella da vedere e sicuramente buona da magiare 😉 Ma qui di patate viola nemmeno l’ombra quindi per far qualcosa di colorato alla mia pestifera che non mangia più niente … influenza malefica…

  11. @soei99 grazie mille 😉 devo dirti che le ho trovate alla Metro, non so se conosci…lí si trova di tutto, ctra cui ortaggi particolari destinate alla ristorazione 🙂 per la tua piccina potresti farne una versione arancione con la zucca! 😛

  12. Ma che meraviglia! Bravissima!

  13. @silvia grazie cara! Un bacio

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti