Breganze Doc Rosso 2015 Boscodivino

Giudizio del  packaging:

Il primo esame che svolgo è riferito al packaging della bottiglia di vino.
La bottiglia è di tipo “bordolese” classica color marrone scuro ed ha  il tappo in sughero.

Il suo colore  scuro ha lo scopo di  proteggere il vino dalla luce. L’etichetta frontale si sviluppa lungo quasi tutta la lunghezza della bottiglia stessa, ha una tonalità di rosso freddo su cui troviamo un disegno di un bosco stilizzato.

Il marchio VEGANOK, come da disciplinare, è posizionato nella parte centrale dell’etichetta, appena sotto la stilizzazione grafica. Completano l’etichetta l’indicazione del nome del vino e dell’azienda produttrice.

L’etichetta quindi è semplice, ma allo stesso tempo risulta piena grazie ai suoi colori caldi.

Il logo VEGANOK è giustamente presente anche nel retro dell’etichetta, in  posizione centrale e di colore verde. La leggibilità del retro è leggermente inferiore rispetto allo stesso logo posto nella parte anteriore dell’etichetta.

Nell’etichetta sono anche presenti tutti gli elementi obbligatori per le etichette di una bottiglia di vino DOC ( l’anno della vendemmia, la tipologia, il grado alcolico, il riferimento dell’imbottigliatore, il contenuto espresso in ml). Il produttore non ha scritto in etichetta i vitigni utilizzati, ma visitando il loro sito aziendale è possibile scoprire come sia un blend di Merlot e Cabernet Sauvignon, uvaggio classico della Doc Breganze.

Nell’etichetta viene specificato come la bottiglia sia interamente eco-friendly in quanto ogni elemento che compone il prodotto è riciclabile. Il giudizio complessivo del packaging è sostanzialmente positivo: l’esposizione del logo e la chiarezza delle informazioni sono buone.

Giudizio sul prodotto:

Dalla scheda tecnica dell’azienda, si apprende che il vino è stato prodotto vinificando un blend di Merlot e Cabernet Sauvignon, con una fermentazione alcolica svolta separatamente ed un affinamento in barrique di tostatura media svolto congiuntamente per 36 mesi prima della vendita al dettaglio.

Analisi Visiva

All’analisi visiva il vino si presente di un bel rosso rubino limpido con una leggerissima nota granata lungo i bordi.

Analisi Olfattiva 

L’analisi olfattiva rivela subito la finezza e la complessità dei profumi di questo vino: emergono in primis sentori di susina e mora in confettura, seguiti da una speziatura dolce di vaniglia. Dopo qualche minuto, al crescere della temperatura, si svelano sentori di sottobosco ed una nota di cuoio.

Analisi Gusto Olfattiva

Al palato questo vino risulta giustamente tannico e strutturato, con una decisa sapidità minerale e un ritorno di frutta rossa che avvolge tutto il palato con una discreta persistenza. I tannini di questo Breganze Doc si presentano vellutati ed in perfetto equilibrio con il corpo di questo vino rendendolo piacevole al sorso. La chiusura del sorso rivela la potenza e la rusticità del vino: caratteristica che potrebbe essere mitigata da un’attesa di qualche anno prima del riassaggio.

In conclusione si può parlare di  un vino piacevole già adesso pur con  una prospettiva di qualche anno ancora, indubbiamente dalla struttura  e alcolicità importante.

Il campione  di Breganze Rosso Doc  2015 ho provato ad abbinarlo ad un risotto ai funghi.  Data la struttura e le caratteristiche del vino, mi permetto di suggerire una temperatura di servizio tra i 18° e i 20° ed  una sfumatura del riso con lo stesso vino, al fine di armonizzare maggiormente vino e cibo.

Link all’azienda:
https://www.veganok.com/it/company/bosco-divino/

Link ai prodotti :
https://www.veganok.com/it/products/boscodivino/

Link al vino:
https://www.veganok.com/it/product/rossodivino-2015/

  1. Non amo i vini rossi ma sembra un prodotto speciale davvero

  2. Mi fa piacere che sia riuscito a rendere la piacevolezza del vino! Grazie!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti