Vegamisù veloce senza glutine

Avete presente quando vi parte la voglia di dolce? Un dolcetto al cucchiaio veloce per fare uno spuntino improvvisato? Ecco, a me capita spesso… Tra tutte le versioni di “vegamisù” che ho sperimentato, oggi vi voglio proporre una ricetta facile – senza glutine – realizzata con ingredienti già pronti assemblati in modo da ricordare il gusto del dolce al cucchiaio più famoso d’Italia: il tiramisù!

Ecco, quello di oggi non è proprio un tiramisù, anzi un vegamisù dato che non usiamo né uova né mascarpone. Ma sapete come sono strane le percezioni … metti in bocca caffè, cacao e qualcosa di cremoso e le papille gustative inviano subito un messaggio al nostro cervello urlando “Tiramisù! Tiramisù!”. E noi cadiamo volentieri nell’inganno.

Ingredienti:

Dose per una coppetta:
3 gallette di mais sottili
1 tazzina caffè
1 vasetto di budino di soia alla vaniglia
crema di cioccolato
cacao amaro

Per decorare:
1 noce
sciroppo di agave
zucchero a velo

Procedimento

Preparate il caffè. Se non lo bevete come me, preparate della cicoria tostata, oppure un orzo, o una bevanda di cereali a scelta: attenzione, a seconda della bevanda il dolce potrebbe non essere più gluten free. Per questo dolcetto metto lo zucchero nel caffè. Il motivo è semplice: di solito come base del tiramisù si usano dei biscotti, che sono zuccherati. Le gallette di mais non lo sono, quindi bilancio il gusto zuccherando il caffè/bevanda ai cereali.
Quando sarà tiepido, inzuppatevi una galletta e fate il primo strato nella coppetta.


Ricoprite con il budino di soia alla vaniglia.
Poi distribuite dei ciuffetti di crema di cioccolato. Se non ne avete disposizione una casalinga, potete utilizzare un prodotto pronto, magari questo della ditta Nattùra.

Ripetete tutta l’operazione un’altra volta e, una volta messa la terza galletta inzuppata, finite con uno strato di budino. Coprite la superficie con una generosa spolverata di cacao.

Ora, se siete particolarmente golosi, aggiungete questa decorazione fantastica: tagliate al coltello una noce, aggiungete un quarto di cucchiaino di agave (giusto per renderla appiccicosa) e rotolate la granella di noce in mezzo cucchiaino di zucchero a velo che potete autoprodurre.

Come tutti i dolci di questo tipo, con base inzuppata, è più buono gustato dopo qualche ora di riposo e di frigorifero.
La vostra coppetta di simil-tiramisù senza glutine è pronta!

Queste dosi sono per una coppetta. Niente vieta di fare coppette più piccole, usando le gallette mini, oppure di preparare un unico dolce in un contenitore più grande moltiplicando le dosi.
Inoltre la noce è una delle possibili decorazioni. Potete usare qualsiasi frutto oleoso a guscio (mandorle, anacardi, nocciole, arachidi…) o anche…niente! È già buonissimo solo con la copertura di cacao
Naturalmente se avete tempo e voglia potete preparare il budino alla vaniglia in casa. L’indicazione “veloce” è data dall’utilizzo di un budino pronto, perché  quando siamo in vacanza o abbiamo ospiti all’ultimo momento possiamo realizzare in pochissimo tempo un dolcetto sfizioso.
Se il nome “vegamisù” non vi convince e preferite chiamarlo zuppa inglese, nessun problema. Oppure chiamatelo come volete, ma preparatelo!

Monica

  1. WOW, davvero ricetta sprint, decisamente ottima idea quando no si ha il tempo a disposizione.E si presenta proprio bene!

  2. Uhm, grande idea la vostra, personalmente ritengo che le cialde di mais siano troppo saporite, magari userei quelle di riso o altri cereali (da poco ho scoperto quelle di sola segale ottime) cmq molte grazie per l’idea e la condivisione

  3. Grazie Veruska! E’ proprio una ricetta sprint! La preparo solitamente la mattina per la merendina del pomeriggio e si mangia proprio volentieri.

  4. Ciao zuMi, grazie per l’apprezzamento! Chiaramente ognuno apporta le modifiche in base ai propri gusti, sapessi quanti aggiustaggi faccio io alle ricette che trovo in giro! 😀 😀

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti