Crostata di frutta fresca

Passerei ore a fare crostate di frutta, in estate rigenerano corpo mente ed animo 🙂 La crostata vegana poi non ha nulla da invidiare a quella classica.

Adoro questa ricetta! È stata molto apprezzata anche da chi non è vegano.

Il tipo di frolla usata è perfetta per fondi, crostate di frutta fresca o tartellette. In realtà, a volte, la uso anche per le classiche crostate di marmellata o per dei semplici biscotti.

La crema è leggera, nonostante l’aggiunta di panna da cucina di soia.

Premessa: il grasso che uso di solito è di marca “Vallè” con nome specifico del prodotto “grasso da spalmare”, quindi ben lontano dalla consistenza dei prodotti usati nelle ricette non vegane.
Adoro la versione bio ma è difficile da usare con le alte temperature quindi spesso ripiego sulla versione non bio ma sempre certificata VEGANOK.

Attrezzature: Per una cottura uniforme della frolla vi consiglio di usare delle teglie sottili.
Si possono ottenere ottimi risultati specialmente usando le teglie da pastiera o quelle da plumcake squadrate.

Dosi per una crostata dal diametro di 23 cm.

Pasta Frolla
Ingredienti:
200 g farina “00”
130 g grasso di soia
80 g zucchero a velo
Un pizzico di sale
Scorza grattugiata di limone q.b
All’occorrenza un goccio di bevanda di soia

Procedimento:
Iniziate a lavorare il grasso di soia con la farina.
A seguire aggiungete lo zucchero a velo, il sale e la scorza di limone grattugiata fine.
L’impasto deve lavorare solo il tempo necessario per amalgamare tutti gli ingredienti.
Se necessario aggiungete una goccia di bevanda di soia senza ammorbidire troppo l’impasto.

Riponetelo in frigorifero avvolto da pellicola.

Potrebbe sembrare poco lavorabile, ma basterà il riposo al fresco per rassodarlo.
Se possibile preparatelo il giorno prima così ha tutto il tempo per riposarsi.

Stendete la frolla tra due fogli di carta da forno e, se necessario, freddate costantemente in frigorifero, o freezer.
Rivestite la teglia e ponetela in frigorifero lasciandola riposare fino ad indurimento.
Foratela in più parti, ricopritela di carta da forno e versate dei legumi secchi.

Infornate in forno statico a 190° per 15-20 minuti circa.
Se notate che non ha ancora preso colore, togliete il foglio di carta da forno con i legumi e proseguite la cottura.

Crema Pasticcera
Ingredienti:
55 g farina
10 g amido di mais
100 g zucchero semolato
100 g panna da cucina di soia
400 g bevanda di soia zuccherata
Scorza di limone o aroma a piacere q.b.

Procedimento:
In un pentolino unite la farina, l’amido e lo zucchero.
Versate poco per volta la panna da cucina mescolando continuamente con una frusta e facendo attenzione a non formare grumi.

Ultimate unendo la bevanda di soia e l’aroma.
Ponete sul fuoco a fiamma media e, continuando a mescolare, portate ad ebollizione.

Il composto dovrà addensarsi lentamente altrimenti rischia di diventare gelatinoso e grumoso.
Cuocere fino al raggiungimento del bollore per 2-3 minuti.
Trasferitelo in un recipiente ben pulito e coprite con pellicola a contatto.
Fatelo intiepidire a temperatura ambiente e finite il raffreddamento in frigorifero.

Prima di usare la crema è consigliabile renderla più cremosa setacciandola o facendo qualche giro lento di frusta.

Adesso possiamo dar sfogo alle nostre fantasie, riempiendo la frolla di crema e aggiungendo frutta a piacere. Per lucidare usate una gelatina spray. Come per il babà vi consiglio la gelatina spray all’agar agar di “torta natura”, con certificazione VEGANOK. 

Spero vi sia piaciuta anche questa ricetta e, come sempre, tutto è ben accetto (critiche incluse).

  1. WOW! Che spettacolo, non posso dire altro.

  2. Bellissima torta! Brava sarà sicuramente stata ottima!!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti