Burro di Arachidi

Continuiamo il nostro percorso nel mondo dei “grassi” dopo l’olio di oliva, ora tocca al burro di arachidi.
Il burro di arachidi si ottiene dalle arachidi, prima tostate e poi macinate, alimento sano, ricco di sostanze nutritive, abbonda di proteine vegetali, buon contenuto di grassi, fibre e di acido linoleico. Grazie a queste sue proprietà è un alimento ideale per vegetariani e vegani
Tra le qualità nutrizionali del burro di arachidi c’è l’ottimo contenuto in proteine, acido oleico, vitamina B3, vitamina E, magnesio, acido folico, arginina.
Se viene prodotto conservando i tegumenti esterni, il burro di arachidi è ricco di polifenoli e resveratrolo.
Una fonte di timori  correlata al consumo di esso è data dalla possibile contaminazione con aflatossine, sostanze molto pericolose prodotte da alcuni funghi (miceti), considerati i pericoli per la salute del consumatore, tutte le fasi produttive vengono oggi seguite con particolare scrupolo, sia per esso che per tutti gli altri prodotti potenzialmente soggetti a tali miceti, pertanto la possibilità di contagio è oggigiorno del tutto quasi  impossibile, inoltre la lavorazione e trasformazione dell’arachide in burro di arachidi riduce la presenza di eventuali aflatossine del 79%.
Nutrizionalmente 100g di butto (di sole arachidi) ha circa 580 KCal, 50g di grassi, 25g di proteine e 20-25g di grassi.
Spiccano le vitamine e i micronutrienti: Vitamina E: il 45% Vitamina B3 (Niacina) il 67% Vitamina B6: 27%  Folato: 18% Magnesio: 39% Rame: 24% Manganese: il 73%.
I grassi presente sono quasi nella totalità insaturi, omega 3 e 6, totalmente assente invece il colesterolo.
Contiene molti composti con proprietà antiossidanti come ad esempio il resveratrolo, i folati, le vitamine del gruppo B e la vitamina C. Il resveratrolo in particolare riveste un ruolo importante perché può essere efficace nella prevenzione di alcuni tumori, delle malattie cardiache e delle infezioni.
Il consumo di burro di arachidi può essere utile anche nella prevenzione del diabete di tipo 2. Gli stessi grassi insaturi che riducono il colesterolo, migliorano anche la sensibilità all’insulina.
Consumare arachidi e burro d’arachidi riduce il rischio del tumore al colon nelle donne. A sostenerlo è uno studio del 2006 pubblicato sulla US National Library of Medicine National Institutes of Health.
Un altro importante composto presente nel burro d’arachidi è il beta-sitosterolo. Questo composto ha proprietà preventive nei confronti del tumore al seno (tutti i prodotti derivati dalle arachidi sono ricchi di fitosteroli).
Si tratta di un alimento grasso e calorico, dalle straordinarie proprietà nutrizionali ma, come per ogni alimento se ne sconsiglia un eccesso nell uso, la moderazione è sempre la scelta migliore.
Per chi pratica attività sportive molto intense è un alleato ideale, per chi segue uno stile di vita sedentario è un ottimo piacere da concedersi una tantum.
Alimento simbolo della cultura alimentare a stelle e strisce , grazie alla unicità del suo sapore, alla varietà di usi e abbinamenti a cui si addice sta conquistando le tavole di tutto il mondo.
Al momento dell’acquisto è consigliabile e preferibile scegliere un burro 100% di sole arachidi, senza altri ingredienti (oli aggiunti, zuccheri e sale) utilizzati per renderlo più appetibile e conservabile, oppure tostare delle arachidi in casa e “autoprodurselo”.

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (No Ratings Yet)
Loading...
  1. Non ho mai provato farlo in casa, credo ci vuole il mixer potente. Non manca mai nel mio frigo e nelle ricette asiatiche.

  2. Bell’articolo L, ottime informazioni!

  3. Buonissimo sia fatto in casa che acquistato (sempre e solo 100%)..una droga!

  4. grazie per l’articolo sempre molto preciso

  5. Ho letto questo articolo qualche giorno fa ma non ho avuto il tempo per commentarlo. Io non lo consumo praticamente mai e una volta adoravo le arachidi, ora stento a digerirle. Bo. Vai a sapere.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti