Salviettine Struccanti Natha

Scusate la lunga assenza. Ricompaio con il test delle salviettine struccanti bio della Natha, di cui avevo già provato le salviettine Baby (http://www.veganblog.it/2017/06/23/salviettine-baby-natha/)… a cui farò riferimento per le informazioni dell’azienda e per il packaging, che è praticamente identico per grafica e colori. Natha, accenno brevemente, è il nome della linea Bio della Cip4, una grande azienda di Assago, produttrice di salviettine e detergenti di vario tipo. Questa linea, garantita bio da diverse certificazioni, come “AIAB”-bio eco cosmesi, si discosta sensibilmente dagli altri prodotti dell’azienda, che di naturale hanno ben poco visto che comprendono detersivi e detergenti “tradizionali”, ricchi quindi di tensioattivi non biodegradabili.

Veniamo alle salviettine. Packaging carino e accattivante, con grafica e colori molto curati: sicuramente salta all’occhio che ogni centimetro di superficie della confezione da 25 salviettine e tappezzato di informazioni, bollini, certificati, scritte eccetera eccetera, che portano a girare e rigirare il pacchetto per essere sicuri di aver letto tutto. Sul fronte si notano, come accennavo prima, le varie certificazioni: ingredienti eco certificati, cosmesi eco bio e “dermatologicamente testato”, insieme all’immancabile marchio VEGANOK, ben visibile alla destra dell’apertura.

Oltre a questo, sui lati del pacchetto, si leggono informazioni sulle proprietà detergenti e idratanti del prodotto, e il fatto che sia privo di alcool, parabeni e peg. Inoltre si ha un’anticipazione su alcuni ingredienti, in particolare gli elementi floreali: si legge infatti che le salviettine contengono camomilla, thè verde e althea officinalis (ovvero l’altea comune), dalle proprietà lenitive.

Sul retro della confezione, oltre agli ingredienti che vedremo in modo più approfondito tra poco, si trova  la serie di loghi già presenti sul fronte legati alle varie certificazioni, il codice azienda 0637 di VEGANOK, e una spiegazione più lunga e dettagliata delle proprietà delle salviettine, descritte come morbide e delicate, caratterizzate da una formula detergente con il 98% di materie prime naturali, ecocertificate e derivate da fonti rinnovabili.

Come si suol dire: meglio di così si muore! Specifico però che salviettine e confezione non sono riciclabili e vanno gettate nell’indifferenziata.. speriamo al più presto che Natha realizzi delle confezioni gettabili nella plastica.

Prima di passare alla prova di utilizzo vero e proprio, analizziamo gli ingredienti con l’aiuto del mio caro e immancabile bio dizionario! Al primo posto abbiamo tensioattivi non ionici delicati (doppio bollino verde) come il Lauryl Glucoside.. già al terzo però troviamo un emulsionante marcato con bollino giallo, quindi non proprio ottimale, soprattutto vista la posizione nella lista ingredienti. Gli emollienti, Coco-Caprylate e Caprylic/capric triglyceride sono decisamente ottimi, anche se preceduto da Parfum.. in questo caso un po’ generico ma tendenzialmente segnalato come pieno bollino rosso.
Passiamo all’utilizzo, finalmente!

Sono poi indicati gli estatti floreali già accennati prima con camomilla, camelia e althea, per finire con conservanti, preservanti e chelanti (tra cui l’acido citrico) naturali e delicati. Quindi in conclusione possiamo dire che la qualità è ottima e i componenti sono quasi tutti naturali e delicati, chiudiamo un occhio per l’emulsionante che non turba troppo la delicatezza generale del prodotto.

Aperto il coperchietto in plastica rigida si può accedere alle salviettine. Una volta sfilata quella che ci serve, le altre rimangono quiete al loro posto: ottimo. Profumo buonissimo, floreale, delicato, diciamo che non ci si pensa due volte a strofinarsele sulla faccia. Il tessuto è morbido e leggero, con lato liscio e uno più “rugosetto” per favorire lo struccaggio (come ben sanno tutte le fanciulle). Sono piuttosto grandi, quindi si può decidere al bisogno se usarla intera o dividerla: strappando longitudinalmente con le mani si riescono a dividere comodamente senza bisogno delle forbici.

Per quanto riguarda il potere struccante/detergente: ottime! Senza dubbio. Ho provato parecchie salviettine struccanti, e mi è capitato spesso che lasciassero la pelle unta, o che non struccassero, o che per struccare andavano sfregate con l’energia di un mozzo su una nave. Queste devo dire che struccano benissimo, con pochi passaggi, delicati, e la pelle rimane fresca. Io mi lavo comunque la faccia dopo averle usate per abitudine e perché tendo a sciacquare via sempre tutto, ma la sensazione è gradevole già così.
Ed ecco il mio occhietto con riga di matita nera e mascara trasferito sulla salvietta.

Per quanto riguarda il costo in negozio non saprei dire, non le ho mai viste.. anche se ho trovato la linea Natha Baby al completo al Carrefour. Queste nello specifico al momento mancavano, ma credo che arriveranno presto. Per ora, se doveste trovarle, ve le consiglio! Baciii

Link all’azienda:
https://www.veganok.com/it/company/natha/
Link al Prodotto:
https://www.veganok.com/it/product/salviette-struccanti/
Link a tutti prodotti:
https://www.veganok.com/it/products/natha/

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (1 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...
  1. Bella recensione non conoscevo queste salviette.

  2. Bellissima utilissima e si legge tutta d’un fiato descrivendo minuziosamente un prodotto non facile da recensire 👍👍 grazie 😘😘

  3. Spero di trovarle presto per provarle. ..recensite splendidamente 😊

  4. bentornata

    bless and love!

  5. Grazie a tutti 🙂 sono contenta che abbiate apprezzato ❤

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti