Grissini di quinoa

Ciao! Pochi giorni fa sono tornato a casa con un sacchetto di farina di quinoa, non avendola mai provata ho voluto improvvisare questi grissini senza glutine…molto sfiziosi…

Ingredienti:
200 g di farina di quinoa
3 cucchiai di olio evo
rosmarino o altre spezie a piacere
1 pizzico di sale integrale
acqua qb

Procedimento:
In una ciotola mettere la farina di quinoa, il rosmarino e il pizzico di sale. Mescolare bene per amalgamare il tutto. Aggiungere i 3 cucchiai di olio evo mescolando per farlo assorbire bene. Aggiungere un po’ alla volta l’acqua per andare ad ottenere un composto omogeneo e abbastanza liscio. Deve risultare leggermente appiccicoso ma lavorabile. Aggiungere acqua o farina per correggere la consistenza.
Lasciare riposare il tutto per circa 10-15 minuti.
Nel frattempo preparare una teglia rivestita da carta da forno e preriscaldare lo stesso a 180°C in modalità statica.
Riprendere ora l’impasto e suddividerlo in parti uguali. Cominciare a stenderlo per creare dei cilindretti lunghi circa 30 cm e di circa 1 centimetro di diametro, (nulla vieta di farli più grossi o più lunghi…anche la forma non deve essere perfetta…andiamo a richiamare la rusticità delle cose fatte in casa e via alla fantasia!).
Tagliateli ora per andare ad ottenere dei grissini di circa 15 cm di lunghezza. Disponeteli sulla teglia distanziati un po’ fra loro.
Avevo dell’impasto che avanzava e avendo riempito una teglia ho deciso di fare degli anelli con la pasta rimanente.
Infornate il tutto a 180°C  fino a doratura e come tempistica ho visto all’incirca 20 minuti, poi cambia da forno a forno.
Lasciateli poi raffreddare.

Considerazioni:
Sono rimasto soddisfatto del risultato, non avendo mai provato la farina di quinoa tra l’altro! Ho deciso di aromatizzarli al rosmarino ma credo che si possa spaziare con altre spezie, ad esempio paprika o pepe, oppure origano…
Una ricetta semplice, veloce e soprattutto sana, visto anche le proprietà della quinoa, con pochi ingredienti come piace a me!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle (1 voti, media: 2,00 su 4)
Loading...
  1. Silvia Premoli 19 maggio 2017, 18:27

    Ciao Andrea! Sono ammirata per il risultato che hai ottenuto credo che tu abbia descritto con precisione questa ricetta in ogni passaggio facendola apparire semplice ma ho l’impressione che la difficoltà dei grissini o taralli fatti in casa sia la cottura e che si rischi di seccarli eccessivamente o bruciarli! Non ho mai assaggiato o visto nei negozi grissini di quinoa che a me piace tanto. Me li immagino accompagnati da pezzetti di formaggio vegetale e marmellata di pere che buona come quella che fa in casa la mia amica Isa. Grazie per il tuo contributo! Go vegan!

  2. Grazie mille S! Io ho voluto testarli con un salsa fatta da me di a base di semi di zucca tritati a farina, acqua e succo di limone, (provala.. ;))…per la cottura sono rimasto a controllare moltissimo durante la cottura, non avendoli mai fatti e provando con una farina particolare da usare da sola forse. Comunque appena dorati li ho sfornati e li ho lasciati raffreddare, risultano croccanti ma non troppo!

  3. bellissima presentazione

    bless and love!

  4. Ottima idea io nn adoro i grissini in generale, ma per questi farei sicuramente un eccezione…complimenti

  5. Devono essere davvero ottimi! Bravo!

  6. Bravo Andrea i tuoi grissini mi stuzzicano li proverò !

  7. Sono ammiratissima!!! Grazie per la ricetta!!! 🙂 🙂

  8. Grazie mille a tutti! 😃

  9. adriana casamassima 21 maggio 2017, 18:02

    aromatizzate con la cannella…fantastici, superbi

  10. che buoni i grissini, proverò questa ricetta

  11. biancamaria fornaro 29 maggio 2017, 22:47

    superbi, veramente superbi, quando li proverò ti farò sapere
    biancamaria

  12. Io che sono una fan di aperitivi e sfiziosità per viziare amici & co. (possibilmente aperitivi salutari) ti ruberò questa ricetta…spettacolo, bravo.

  13. Andrea, niente lievito? Voglio provarli e vorrei aver capito bene

  14. No niente lievito Cristina, solo gli ingredienti elencati! 😃

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti