Essenza Maxitoast “Roberto”

Essenza Maxitoast è un panificato della Roberto, azienda veneta dedita alla produzione di prodotti da forno.

Colpisce immediatamente l’occhio e l’attenzione il formato il logo VEGANOK e la specifica di assenza di olio di palma-grassi idrogenti-latte, confezione di  500g per 10 fette veramente maxi come in seguito vi mostrerò.

Il prodotto come sempre più spesso succede è ben visibile sa uno scorcio sulla confezione, trasparente (dotato di crosta) a prima vista buona alveolatura e l’ipotesi di sentire il classico profumo di alcol etilicouna volta aperto (questo è ciò che ho pensato).
Girata la confezione ad attirare sono senza dubbio l’immagine su come riciclare il packaging e un centrale paragrafo con logo VEGANOK sulla trasparenza e eticità di questo prodotto, risaltato quasi più che il logo dell’azienda e della tabella nutrizionale. Etica e rispetto per l’ambiente sono veramente messe in risalto, non si può non apprezzare ciò.

Ora come sempre cerco e analizzo la tabella nutrizionale e i valori in essa riportati.

Vista la tipologia di prodotto i valori sono come me li ero prefissati, per essere un panificato spiccano le proteine più alte rispetto ai suoi “simili”, carboidrati e grassi invece sono nella media.

Gli ingredienti sono ripartita in diverse lingue, spicca una presenza di farina tipo 0 quasi al 50% del totale e un 2,5% di olio di oliva, quantità che avrebbe potuto essere maggiore, nel test dell’assaggio, seguente, non si percepisce la sua presenza in modo nitido.

Aperta la confezione il profumo è quello classico di panificato trattato con alcol etilico (come in etichetta riportato) capisco la necessità di questo trattamenti ma a titolo personale è un profumo che proprio non mi aggrada.
Come sempre lascio arieggiare il prodotto e cerco un modo per dimostrare la vara grandezza di queste fette, un paragone con altrettante normali sarebbe caduto nella banalità quindi ecco l’idea:

Un tostapane di grandezza normale dimostra come sia impossibile cuocerle eventualmente al suo interno.
Per una tostatura del prodotto è necessario un metodo alternativo che può essere un forno o una piastra o un tostapane maxi, veridicità del nome confermata in pieno.
Il sapore  prima di cuocerle è gradevole (a detta dei miei fidati tester) la presenza dell’olio di oliva non è marcata,altresì una volta tostate in forno il profumo di panificio che si espande è veramente delizioso, croccanti e dorate sprigionano al meglio il loro sapore.
A parere personale si tratta di un prodotto che può fare una bella figura a qualche festa di bambini (la loro grandezza colpirà di sicuro) oppure per gli amanti dei maxi toast “made in USA”  per momenti di maxistrappoalladieta.
A seguito i link di riferimento

VeganOK
Roberto Industria Alimentari
Maxi toast Essenza

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessuna valutazione)
Loading...
  1. Silvia Premoli 19 aprile 2017, 22:06

    Ho sempre questi maxi toast in dispensa. Li uso sia passati in forno per renderli croccanti e intiepidirli soprattutto se ci spalmo una marmellata, ma sono ottimi anche così come sono “a crudo” con hummus di ceci, lattuga, pomodori e formaggio vegetale tipo sottiletta. Questi maxi toast sono di buona qualità e costituiscono una comoda scorta per un aperitivo veloce e improvvisato, con maionese vegetale, o salsine, formaggi o affettati veg e fettine sottii di cetriolo, pomodoro o avocado, insomma una salvezza! Go vegan

  2. Interessante, anche a me però non piace il “profumo” dell’alcol. Ma sono comodi ogni tanto.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti