Tagliatelle al ragù ricco

Ingredienti:
250 g di tagliatelle autoprodotte
400 g di passata di pomodoro autoprodotta
3 cucchiai di olio evo
1 spicchio di aglio tritato
1 peperoncino rosso tritato
1 cucchiaino di cumino
250 g di cannellini lessati
3 funghi porcini tagliati a pezzi
3 foglie di salvia
2 foglie di basilico
sale qb
1 cucchiaino di dado vegetale granulare autoprodotto
1 bicchiere di acqua

Procedimento:
In una grande padella antiaderente mettere l’olio evo, aggiungere lo spicchio d’aglio e scaldare per qualche minuto, aggiungere i funghi, il peperoncino e far cuocere per 5 minuti; aggiungere i cannellini, la passata di pomodoro, il dado granulare, il bicchiere d’acqua, il basilico, la salvia, il cumino e aggiustare di sale. Cuocere per 35 minuti, mescolando ogni tanto; se occorre aggiungere un po’ d’acqua per portare a cottura. Portare a bollore abbondante acqua salata, cuocere le tagliatelle per 5 minuti, scolare la pasta e aggiungerla al ragù, con qualche cucchiaio d’acqua di cottura e far saltare per 2 minuti.

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (No Ratings Yet)
Loading...
  1. Tutto autoprodotto 🙂 bello! Interessante ricetta la proverò sicuramente.

  2. Il ragù deve essere strepitoso, mi piacciono tutti gli ingredienti, complimenti, un bel piatto.

  3. elogio dell’autoproduzione

    bless and love!

  4. Concordo…evviva l’autoproduzione, brava Monica.

  5. Tagliatelle fantastiche, sembra di sentire il profumo da qui…Bravissima!

  6. Silvia Premoli 21 febbraio 2017, 21:07

    Non potendo rinunciare all’irresistibile fascino della tagliatella devo proprio leggere la ricetta! Il ragù ricco, ha un bel nome e buoni ingredienti con il vantaggio di avere un procedura semplice e piuttosto veloce perché si prepara e poi cuoce da solo! Io lo preparerò con tagliatelle e passata di pomodoro di buona qualità ma ahimé non autoprodotte. Le tue fatte con pasta fatta in casa saranno superlative. Bravissima!

  7. Vi ringrazio tutti……io amo l auto produzione mi diverte😊😊

  8. Autoproduzione forever!!! 🙂

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti