Yogurtcake ai mirtilli

In attesa che venga il caldo, un piccolo omaggio purple ad un genio della musica.
14.Yogurtcake ai mirtilli
Ingredienti per la base:
250 g di biscotti secchi tipo Digestive
100 g di burro di soia

Ingredienti per la farcia:
500 ml di yogurt ai mirtilli (ho usato il Sojasun)
500 ml di panna di soia da montare dolcificata
succo di 1/2 limone
1 confezione di marmellata di mirtilli (circa 330 g)
zucchero chiaro di canna (facoltativo)

Procedimento:
La sera prima frantuma bene i biscotti fino a polverizzarli, sciogli a bassa temperatura il burro di soia e unisci i 2 ingredienti fino ad ottenere un impasto granuloso. Fodera con della carta forno la base di una teglia da forno con cerniera da 26 cm e livella bene l’impasto sul fondo con la teglia chiusa. Metti in frigo. Nel frattempo – sempre la sera prima – svuota lo yogurt dentro un colapasta ricoperto da un telo fino (un tovagliolo di cotone pulito va benissimo) e metti il tutto sopra un piatto fondo in frigo; nella notte colerà del siero regalandoti una “pasta” di yogurt molto compatta. Metti in frigo anche la panna da montare. Il mattino dopo, se la panna è già bella compatta di suo, mescolala bene allo yogurt “concentrato” e alla fine aggiungi il succo di limone. Se invece risultasse troppo lenta, montala con una frusta seguendo le istruzioni sulla confezione eppoi aggiungi yogurt e limone. Assaggia la dolcezza del composto e regola eventuali aggiunte di zucchero. Spandi la farcia sulla base di biscotti e livellala bene col retro di un cucchiaio o una spatola. Mescola energicamente la marmellata con una forchetta, in caso fosse molto compatta, e versala sopra alla farcia. Se hai ancora qualche fiocco o goccia di panna, aggiungila sopra alla marmellata per dare un po’ di “luce” e schiarire la superficie (ma è molto bella anche tutta scura). Tieni in frigo fino all’ultimo; forse si può anche congelare per un effetto “semifreddo”. Mi spiace che la foto sia un po’ sparata, i miei amici onnivori mi hanno fatto molti complimenti. A breve sperimentazioni con fragole, kiwi e altra frutta di stagione; in quel caso userò yogurt bianco e lascerò maggior contrasto tra crema di yogurt (un po’ asprigna e neutra) e copertura di frutta o marmellata. Fatemi sapere, intanto buon appetito 🙂

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (1 votes, average: 4,00 out of 5)
Loading...
  1. che bell’idea!un omaggio al caro folletto,tra l’altro anch’egli vegano.

  2. un pensiero a uno dei miei capisaldi musicali di ogni tempo, God bless you PRN

    bless and love!

  3. U’altro bellissimo colore della natura – viola.Mi piace!

  4. grazie per l’omaggio reso a questo “principe” vegano della musica.

  5. Il colore è stupendo… 🙂
    Bella l’idea in veste semifreddo…
    Braverrima! 🙂

  6. Eh che dire… avrei dovuto farla io questa dedica, nevvero? Chi se non Lady Purple, di professione cantante, avrebbe dovuto dedicare a Prince una pioggia viola tramite una ricetta? Ti ringrazio Niki per averci pensato tu. Sembra davvero gustosa, tra l’altro :-))))

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti