Genepì

Ritorno con una proposta alcolica!45 y45
Ingredienti:
50 fiori di genepì circa
1 l di alccol per alimenti
1,3 l di acqua
300 g di zucchero di canna

Procedimento:
Mettere i fiori a macerare nell’alcool per 2 mesi. Passato il tempo di macerazione, sciogliere lo zucchero nell’acqua e aggiungerlo all’alcool. Lasciare macerare il tutto altri 20 giorni e successivamente filtrare et voilà!

  1. Non so cosa è il genepì 🙂 ma un bicchierino di alcolico ogni tanto non è male 🙂

  2. Il Genepì !
    Adorooooooooooooooo 😀

  3. quanto è buono il genepì! bentornata, un abbraccio!

    bless and love!

  4. ummm…scusa la mia ignoranza…che fiori sono i genepì?freschi o di erboristeria?….sono curiosissima di sapere che sapore hanno 😉

  5. il genepì è una specie di artemisia. fiore di montagna protetto..per le infusioni viene allevato..è molto balsamico con un retrogusto amarognolo

  6. Bentornata Malafemmena! 🙂
    Con questo liquore prezioso che sembra una magica pozione, ci mandi in visibilio!!! 😯

  7. Si somiglia molto ad una ricetta che ho anche io ma non sono riuscito a trovarlo per il momento. E’ vero che l’ho cercato in paio di erboristerie soltanto. L’ho però assaggiato tanti anni fa in casa di parenti in Piemonte. I miei nipoti sfidando la forestale ne andavano a raccogliere delle fioriture di nascosto. Ottimo !

  8. Per quel che ne so, il genepì si sta estinguendo, sia per colpa dei cambiamenti climatici sia per colpa dei raccoglitori che ne distruggono l’habitat, quindi spero che nessuno lo faccia!

  9. Il genepì si puó raccogliere, massimo 10 piantine. Va raccolto in montagna ad alta quota, ma non si sta estinguendo! Permette di creare un liquore favoloso e dal sapore molto particolare!

  10. difatti ora ricordo che qui in Piemonte è già un po’ di anni che è vietata la raccolta….

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti