Focaccia dolce ai fichi

In giardino sono finalmente arrivati i fichi e avevo proprio voglia di provare questa focaccia di cui avevo tanto sentito parlare! Sono partita da una ricetta trovata su internet e l’ho un po’ modificata, diciamo che si può ancora migliorare, ma sono abbastanza soddisfatta 🙂
focaccia fichi
Ingredienti:
250 g di farina integrale
12 g di lievito di birra
50 ml di olio evo
150 ml di latte di soia
5 g di sale
2 C di succo d’agave
4 fichi
zucchero di canna qb
acqua qb

Procedimento:
In una ciotola versare la farina a fontana e al centro aggiungere il succo d’agave, il lievito sciolto in un po’ di latte, preso dal totale, e l’olio. Iniziare a mescolare e unire anche il resto del latte. Per ultimo aggiungere il sale. Impastare ora con le mani fino a formare una palla non troppo dura, eventualmente aggiungere altro latte. Rimettere la palla nella ciotola, far lievitare nel forno con la luce accesa e coperta con un tovagliolo umido per circa 2 ore. Trascorso questo tempo si può stendere l’impasto con le mani, io ho utilizzato una teglia rotonda coperta di carta forno (bagnata e strizzata). Poi praticare con le dita dei solchi in modo da poterci appoggiare i fichi tagliati a spicchi e lasciar riposare ancora per un’altra 1/2 ora, sempre coperta con il tovagliolo umido. Preriscaldare il forno a 180°, intanto spennellare la superficie con un po’ di acqua e olio e spolverizzare con lo zucchero di canna. Infine infornare per 20 minuti.

Osservazioni:
Dunque, la focaccia è piuttosto piccolina utilizzando queste dosi, quindi se volete una bella focaccia alta e morbida vi conviene raddoppiarle! Nella ricetta che avevo trovato si usava il burro invece dell’olio, io non volevo mettere troppi grassi, ma probabilmente usando quello rimarrebbe più morbida (quello di soia intendo, ovviamente). Come sapore l’impasto da solo non è dolcissimo, ma ci pensano i fichi a completarlo perfettamente. Se utilizzate la farina 00 potete farla lievitare 1 ora la prima volta e 1 ora la seconda, io ho fatto così perchè quella integrale fa un po’ più fatica. Ah, volendo si può aggiungere anche l’uvetta, ma io non ce l’avevo. Per il resto aspetto consigli per migliorarla perchè non sono molto esperta di pani e focacce 🙂
torta paradiso
Questa è l’ultima fetta sopravvissuta della Torta al cioccolato paradisiaca di Silvia82! Sopravvissuta, per ora…! XD

  1. Oddio che sembra buona! Hai usato quelli freschi? Qui da me ancora non si trovano. Io di solito faccio la classica all’uva ma i fichi hanno un ascendente particolare su di me, ottima idea:)

  2. Ares è una focaccia strepitosa!! Non vedo l’ora anche io di mangiare i fichi!!!! 😀

  3. Freschissimi! Raccolti ieri pomeriggio 🙂 Grazie ragazze!

  4. Che meravigliaaaaaa *.* ha un aspetto bellissimo e il sapore sarà sicuramente fantastico!! anche noi abbiamo un debole per i fichi !!! Per fortuna ora cominciano ad arrivare <3 però purtroppo non abbiamo il nostro alberello personale 😳 …ci limiteremo a comprarli/raccogliere quelli che gli altri lasciano sugli alberi 😛

  5. per me che sono fico-addicted questa ricetta è l eden….

  6. Fate bene, anch’io “rubo” la frutta quando cresce sul ciglio della strada o in mezzo a campagna 😛 Comunque una cosa di cui mi sono accorta è che si sente molto il lievito di birra, bisognerebbe metterne un po’ meno.. Sugli 8-9 grammi magari..

  7. Che buona deve’essere questa tortina! 😀
    Mi piace un sacco 😉 !
    Posso averne una fetta? 🙂 Anzi… due 😀 visto che é light… 🙄

  8. Peccato aver “svuotato” di già l albero dei fichi 🙁 Se ne riuscirò a raccogliere ancora un po’ me la faccio. Ps- per il sapore intenso di lievito: prova a farla riposare un po’ di più: 4 ore al primo impasto e un paio di ore dopo! Ciao cara!!!

  9. Che buona Ares!! E anche la torta al cioccolato è bellissima!

  10. Ciao Ares91! La tua pizza sembra davvero ottima. Anch’io ho una ricetta simile nel mio blog (realizzata utilizzando la farina di riso, le mie ricette nascono per i celiaci), anche se l’impasto per la pizza è salato. I fichi sono tagliati ed “impastati” assieme alla farina. Il risultato è discreto. Tu che ne pensi? 🙂 http://ayurvegandthegranny.blogspot.it/2014/07/pane-e-pizza-pizza-di-riso-ai-fichi-neri.html

  11. Sì Gio! Ho chiesto al mio capo, visto che fa il pizzaiolo, e mi ha detto anche lui di diminuire la quantità di lievito e lasciarlo lievitare anche tutta notte! 🙂
    Lali tutte le fette che vuoi ^^
    Ayurvega anche la tua sembra molto invitante!! Io pensando ai fichi mi immagino cose dolci quindi non ho voluto mettere troppo sale ma in effetti, come dicevo nelle osservazioni, il sapore non è dolcissimo. E avevo pensato anch’io di metterli anche dentro all’impasto ma avevo paura che si perdesse il sapore.. A quanto pare invece no! 🙂

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti