Risotto al tartufo

Mi ha stupito non trovare questa ricetta nel blog! Il risotto al tartufo è un must della cucina italiana.
foto 4
Ingredienti (per 2 persone):
1 bicchiere di riso tondo integrale “originario”
1 scalogno
1 tartufo nero (ho usato un tipo sott’olio già affettato)
brodo vegetale qb
1/2 bicchiere scarso di vino bianco delicato
5 cucchiai di latte di soia
olio evo qb
veg-parmigiano (anacardi, sale, lievito in scaglie tritati)
sale integrale qb

Procedimento:
Confesso che, per accelerare i tempi, ho precotto il riso per 8-10 minuti in pentola a pressione con 1/2 dado, anche se forse con questa qualità di riso non sarebbe stato necessario perchè più morbido dei comuni risi integrali! Comunque, soffriggere lo scalogno tagliato a fettine sottili e qualche pezzetto di tartufo. Aggiungere il riso e fare tostare qualche minuto. Sfumare col vino bianco. Cuocere quindi il riso come di consueto, aggiungendo brodo (fatto con il restante 1/2 dado bio) man mano che lo assorbe, fino a cottura ultimata. prima di spegnere il fuoco, unire il latte di soia per aumentare la cremosità e le restanti fettine di tartufo. Servire con una leggera spolverata di veg-parmigiano. Consiglio di gustarlo con un buon vino Dolcetto piemontese biologico. Seguono immagini del riso e del tartufo usato. 🙂 Buon appetito!!
foto 3

foto 1
Il punto:
Ogni tanto vado in Piemonte per lavoro e quasi sempre ne approfitto per comprare prodotti locali, tra cui appunto il signor Tartufo. Dato il prezzo non proprio economico di questo tubero, ho scelto di mettere la ricetta nella categoria “occasioni speciali”… anche se ogni pasto diventa speciale se consumato insieme alle persone che amiamo! Ovviamente, usando il tartufo bianco il risultato sarebbe ancora più prelibato… ma il bianco si trova solo verso settembre/ottobre e va comprato rigorosamente fresco!

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (No Ratings Yet)
Loading...
Leggi altre notizie con:
  1. Buonerrimo e sofisticato 😀 !!! E nessuno ci aveva pensato prima a pubblicare una ricetta così…
    Brava Sfisfi… 😉
    Costa molto il tartufo sott’olio 🙄 ?

  2. Che sciccheria. Brava Laura 😉

  3. Davvero!! Che spettacolo…e nessuno l’aveva ancora pensato..il signor Tartufo!! 😀 Bravissima! 😀

  4. cuocosenzafuoco 18 marzo 2014, 22:07

    brava,deve essere squisito,ma io eviterei la pentola a pressione vuoi mettere la tostatura del risp bello croccante? e poi da in gusto particolare che sposa bene con la birra affumicata. e lo scalogno quando lo fai appassire a fuoco dolce io aggiungo un pizzico di zuccherooscocado,che csramella ,rende biamco lo scalogno e non lo fa bruciare e anche piu digeribile se poi sfumi col vino noamco il vino deve essere bello caldo cosi non contrasta il gusto del riso. beh io abito in piemonte…. cordialità

  5. Buongiorno Lalina! Grazie… Felice che ti piaccia! 😉 il tartufo che prendo di solito (a fettine sott’olio o intero in un micro barattolino come quello della foto) mi pare stia sui 7-8 euro; quelli bianco invece costa il doppio…. Ma ha un profumo incredibile…prima o poi farò la pazzia! Io però lo compro in botteghe gastronomiche al centro del paese… É probabile quindi che si trovino anche a meno!
    Gio, Terri… Grazie ragazze, siete dolcissime!
    Buona giornata a tutte! :-*

  6. Sfisfi che risottino prelibato!! 😛 menomale che lo hai condiviso 🙂 e poi chissà che buon profumino emana!! :*
    Anche noi per tantissimi anni siamo andate in Toscana durante l’ultimo weekend di ottobre…e quando ci capitava di trovare tartufi a prezzi abbordabili…be’ coglievamo l’occasione al volo!! 😀

  7. @Cuocosenzafuoco: scusa mi era sfuggito il tuo commento!! Hai ragione sulla cottura del riso, ma nel mio caso era già un po’ tardi quindi ho voluto accelerare un po’ i tempi…. anche perchè alcuni risi integrali dopo 40 minuti sono ancora troppo al dente. Farò tesoro dei tuoi consigli…. la birra “affumicata” mi piace molto, a casa ne ho sempre una qualità rossa che pur non essendo proprio “smoked” ha un buon aroma intenso. E la dritta dello zuccherò….. la proverò di certo. Grazie mille.
    @EnricaAnnalisa: grazie ragasssse! sì sì emana proprio un buon profumino! Di solito grattugiavo il tartufo sul risotto ai funghi, ma stavolta abbiamo voluto provarlo in purezza e…merita!! Un bacione ragazze!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti