Vegrinbruschette

Alla fine, nonostante l’estrema semplicità della ricetta, ho deciso di pubblicarla per condividere tanta bontà. Come antipasto per una bella cena tra amici sono un ottimo biglietto da visita. Sono davvero tanto tanto buone :-).bruschette [640x480]
Ingredienti:
vegrino naturale
pane di riso a fette
zucchine fresche
pomodorini ciliegini
olive taggiasche o di gaeta
origano
sale, pepe
olio d’oliva
aglio

Procedimento:
Tagliare a rondelle le zucchine e i pomodorini e grigliarli, lasciarli riposare qualche ora conditi con sale, olio e origano. Tostare sulla piastra le fette di pane di riso (io utilizzo le Panriso della Scotti), una volta pronte, dare una strofinata alla fetta con 1 spicchio di aglio fresco, con un apice tagliato per rilasciare più sapore. Poi posizionare le zucchine, i pomodorini e il vegrino precedentemente amalgamato con sale, olio d’oliva e pepe (uso un vegrino autoprodotto di cui ho spiegato il procedimento nella ricetta Pasta pastosa). Infine posizionare le olive. Il massimo lo regalano se si riesce a servirle quando ancora la fetta è calda e il vegrino sopra è ancora bello fresco; consiglio quindi di prepararle poco prima di servirle… sono velocissime! Buon appetito… :-D.

1 Punto2 Punti3 Punti4 Punti5 Punti (No Ratings Yet)
Loading...
  1. Sfiziosissime…. 🙂
    Grazie per la dritta! 😉

  2. Che buonissime! Ma io sto cavolo di yogurt di soja naturale qui non lo trovo nemmeno a piangere 🙁 e cosi’ mi perdo tutti i vegformaggi migliori!!!

  3. Ciao Mati; lo yogurt lo autoproduco. E’ molto semplice, basta trovare un latte di soia con una buona percentuale di grassi non inferiore a 2 (Io ad esempio mi trovo bene con il provamel Natural perchè diventa molto simile allo yogurt classico lievemente acido). Io uso una yogurtiera con i vasetti che costa pochi euro. L’importante è trovare lo starter, o uno yogurt naturale già pronto ( si trova ormai in tutti i supermercati di grande distribuzione) oppure credo si possano utilizzare i fermenti (credo si possano usare quelli comuni) che forse si trovano anche in farmacia. Prova a vedere un po’ cosa riesci a trovare. Ne vale veramente la pena! Non mollare !;-)

  4. Ops, scusa Mati non ricordavo che ti trovi in Australia….comprendo le tue difficoltà che forse sono davvero complesse. Se non trovi nella distibuzione questi prodotti magari se ogni tanto ti fai spedire qualcosa dall’Italia fatti mandare i fermenti liofilizzati…per la yogurtiera se non trovi sul web molti insegnano a produrre yogurt senza yogurtiera….io non l’ho mai fatto. Ma lì si trova poi il latte di soia o almeno la soia per autoprodurlo?

  5. Ciao Aurora, una volta io me lo facevo con i fermenti che si usano per fare lo yogurt con il latte normale. E veniva uno spettacolo, compatto e poco acidulo buonissimo! Ma qui non trovo nessuno yogurt di soya naturale, il latte invece si e tutti legumi che voglio, per quello nessun problema, c’e’ davvero di tutto di piu’. Porca zozza mi manca solo sto yogurt! Adesso provo a cercare se qualcuno ha dei fermenti perche’ non vedo altre soluzioni. Farmi spedire i fermenti non so … qui per ragioni di quarantena sono rigidi come manici di scopa! Intanto grazie mille per la tua premura, ti faro’ sapere gli sviluppi 🙂 Un bacio

  6. Semplici ma deliziose! Il vegrino si presta ad innumerevoli preparazioni 😉
    Bella la tua nuova foto!

  7. Da quando ho scoperto il vegrino naturale è diventato peggio di una droga, non riesco a stare senza ! Io vedo ancora la mia foto vecchia, quella seria seria ..invece è già stata cambiata ???!

  8. Siiii! bella anche quella “seria, seriotta :mrgreen: … ma qui sei proprio allegra e solare!
    Bellissima! 🙂 🙂

  9. Che delizia questi finger food!! 😀 ormai che il vegrino è sempre nel nostro frigo li proveremo al più presto…magari anche per un aperitivo!! 🙂 grazie!

  10. Mmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmmm! 🙂

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti