Un finocchio incavolato!

Un abbinamento scoperto qualche giorno fa, scaturito dalla necessità di consumare gli ultimi abitanti del frigo. Mi è piaciuto tanto che oggi l’ho preparato di nuovo…

Ingredienti (per 1 persona):
100 g di finocchio
100 g di cavolfiore
1 spicchio di aglio
sale, olio, menta essiccata

Procedimento:
Lavate le verdure ficcatele nella pentola a pressione con uno spicchio di aglio e un bicchiere di acqua. Cuocete per 5 minuti dal fischio, poi frullate e condite con sale, olio ed un pizzico di menta essiccata. Fine (la mia pausa pranzo è molto breve… 😉 ).

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessuna valutazione)
Loading...
  1. O il cavolo infinocchiato 😉

  2. hahahahahahahaha!!! 😆

  3. che cremina deliziosa! brava marianna… 🙂

  4. Infinocchiato o incavolato..sembra buonissimo! Brava Marianna..mi piace pure la foto!

  5. grazie. un commento sulle foto da te fa sempre piacere! 🙂

  6. Muy invitante…il finoccio cotto ancora non l’ho mai provato…se riesco a resistere dal mangiare crudo il prossimo che comprerò, questa cremina la provo senz’altro 🙂

  7. Si! Dovresti! E’ buonissimo anche al forno con la besciamella… 😛

  8. Buonissima! Ma lo sai che anch’io faccio una cremina quasi identica alla tua? Cambia solo che non c’è la menta e ci aggiungo anche una cipolla! 😉

  9. Cipolla! Buona idea! 😉

  10. che buona deve essere!!!

  11. T_T io devo farvi una confessione… detesto il finocchio 🙁 sob, è l’unico vegetale che aborro… non riesco a farmelo piacere…e sapere che questa cremina così invitante lo contiene mi fa arrabbiare non poco!

  12. finocchio incavolato: gli ultimi abitanti del frigo li hai proprio sfrattati a dovere 😀

    gotlin: davvero nn ti piacciono??? nemmeno mixati con altro??? cotti alla pizzaiola…. puoi sempre sostituirli con altre verdure cmq tipo dei gambi di sedano

  13. @Fatina92: ecco farò come dici tu, li sostituirò.
    Guarda, è una tragedia… li ho provati in tutti i modi (crudi poi rischio la nausea) ma li continuo a sentire e non li sopporto 🙁 è triste considerando che ora che è inverno sarebbero preziosissimi in insalata e che sono il perfetto alimento depurativo-dietetico (capitano a fagiolo dopo le feste natalizie!)…Ma alla pizzaiola copre un po’ il gusto?

  14. Hahahahaha che ridere il titolo!!!! :mrgreen: E che buono il piatto! 😯

  15. Gotlin: peccato per il finocchio…però secondo me quanto a proprietà depurative ecc. un ottimo sostituto sono i sedani 🙂 oppure conditi con qualche salsina agrodolce, glassa balsamica o simili…
    anche a me in passato i finocchi non piacevano ma da quando sono vegan sto riscoprendo tanti sapori diversi e adesso mi piacciono parecchio! anche il radicchio non mi piaceva proprio mentre adesso lo mangio spesso 🙂

  16. Non ne farei una tragedia, se non ti piacciono… 🙂 Io invece detesto il sedano e tollero a malapena il prezzemolo… 🙁

    Fatina: in effetti il finocchio si è incavolato perché l’ho sfrattato! 😀

  17. Beh…alla fine sono anche gusti 😉 io per esempio ho sempre avuto difficoltà con i pompelmi, a meno di non riempirli di dolcificante! (anche se da tanto non ne mangio, magari sono cambiata anche in questo..)

  18. Infatti, alla fine son gusti! Anche i vegani hanno il diritto di schifare alcuni cibi, anche se sono genuini! 😉

  19. gotlin: ciao, secondo me si…. se li tagli sottili sottili…. oppure se li usi cm base x l’hummus di ceci: frulli assieme 1/4 di finoccho lessato, ceci (o farina di ceci), olive, succo di limone, yogurt e tanto origano…… ti assicuro ke meritano davvero così

  20. A me piacciono tanto tutte le verdure e in inverno mi piace fare queste cremine…tra le quali quella di cavolfiore, o di finocchio, ma a metterli insieme ancora non ci ho provato! La tua è proprio una buona idea! Se ti piace, ti consiglio di provare a metterci un pizzichino di noce moscata…ci sta veramente bene 😉

  21. Sissì mi pare proprio un’ottima idea! 😉

  22. Mi piaceeeeeeeeeeeeee!!!!!!! :mrgreen:

  23. grazieeeee! :mgreen:

  24. cavolfiore e finocchio insieme non li ho mai provati rimedierò sicuramente questo inverno 🙂

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti