Cecettone di Natale

Persino nella mia cucina non poteva mancare per Natale il Panettone.  Non amo particolarmente questo dolce della tradizione milanese ma una mia versione dovevo pur farla. E questo mio “travestimento veg alla farina di ceci” è giunto per cogliermi del tutto impreparata. Infatti non ero pronta, all’uscita dal forno, per esclamare “wow, sembra un vero panettone!”. L’idea della farina di ceci mi è venuta dopo averla conosciuta meglio con la mia Triscecia anti-smog. Degli ingredienti della ricetta originale ho tenuto buoni solo le scorze d’arancia, la farina (che però nel nostro caso è di ceci) e una piccola parte di zucchero che era contenuto con l’inganno in percentuale del 19% nella marmellata biologica di fichi… 
Ingredienti:
190 g di farina ci ceci bio
45 g di marmellata di fichi bio (avrei voluto fosse senza zucchero ma la versione che avevo da finire ne aveva una piccola percentuale…)
150 ml di latte di riso bio
50 ml di olio di semi di girasole bio
80 g di prugne secche morbide con nocciolo (che poi andrà ovviamente tolto)
scorza d’arancia bio qb
1 cucchiaino abbondante di cannella biologica in polvere
1 cucchiaino abbondante di bicarbonato

Procedimento:
Del procedimento originale ho tenuto buono solo l’impastamento (1° ed unico nel mio caso), la formatura (ovvero, “la messa in stampo”), la cottura e il raffreddamento. La preparazione davvero richiede pochissimi minuti. Si mescolano insieme farina, cannella e bicarbonato. In un’altra scodella si mischia la marmellata di fichi con il latte e l’olio. Si uniscono i due impasti e si aggiunge la scorza d’arancia insieme alle prugne, che andranno denocciolate e a mano “strappate”. Si mette il composto derivante in uno spampo per dolci stretto e alto (io ho utilizzato uno stampo in silicone di diametro 8 cm, l’inferiore, e 12  il superiore). Si inforna a 170° per 40 minuti (funzione del forno: “ventilato”)  e il panettone è pronto da far assaggiare ai vostri ospiti così come anche per l’inzuppo della prima colazione, o a merenda… 

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle (Nessuna valutazione)
Loading...
  1. Molto, mOOOlto Goloso!!!!

  2. Ma che bellooo. Senti ma lo posso fare senza le prugne? Che ci posso mettere per sostituirle?

  3. Grazieee!
    Romina, io direi che potresti mettere l’uvetta come la ricetta originale prevede (io devo sempre cambiare tutto…) ma anche qualsiasi altro frutto che possa rendere piacevole l’esperienza al palato: pere, mele, quello che preferisci (anche i fichi secchi ci starebbero :))… altri frutti?

  4. Io ho i datteri o l’uvetta.. oppure i cachi. Voglio provare a farla..mi piace tantissimo. Ho la marmellata di susine. Che dici? Mi dai un consiglio 😉

  5. Che idea bellissima!! Ho già voglia di infornarlo 😀 Lo farò sicuramente la settimana prossima, anche perchè così a Natale evito di mangiare il panettone di pasticceria che oltre ad andare contro la mia etica è pure un pugno sullo stomaco.. 🙁

  6. Oh mio Dio!! Ma che ottimissima idea!!! G R A Z I E! Devo assolutamente prepararla per mio marito! Hai unito la bontà alla salute nel piatto in modo eccellente!! Ti sei fatta una cultura del mangiare con i gruppi sanguigni? Bravissima!! Sai non leggo mai subito chi crea le ricette…ma giunta alla fine della letttura della ricetta ho pensato:”ma chi è il genio qui?”…Poi ho letto Anice e Limone, e ho esclamato: “e chi altri?” Mitica!!!

  7. Appena infornato..ho leccato il cucchiaio e mi fa strano sentire la fariba di ceci..vedremo.Aspetto 40 minuti e vedremo 😉

  8. no, ma che forza questa ricetta! Senza lievito, diventa così, bello soffice come si vede dalle foto? Davvero stupenda!

  9. Mi sembra delizioso! Ed è proprio originale, nonchè velocissimo da fare! Complimenti un’ottima ricetta, me la segno!

  10. qst si ke mi piace….
    io lo kiamerei… SIMILpanettone, nè, simil sorella?
    ha il caratteristico colore giallo ke ha il classico panettone: 1 trovata geniale

    l’uvetta a me piace ma solo con particolari abbinamenti: ank a me nn è mai piaciuto cm dolce, ma la tua versione con la marmellata di fichi è da provare (ho giusto giusto dei fichi secchi, potrei provare a fare 1 sorta di crepe veloce x testare il sapore

  11. Sembra fantastico, complimenti davvero! 😉
    @Romina: Non ti è riuscito?

  12. sisi mi è uscito, ma la farina di ceci ha un sapore troppo forte. 🙁

  13. @Romina, perchè non provi con la scorza di limone o di cedro? Forse stemperano il sapore dei ceci 🙂

  14. Wow!M’ispira un sacco!

  15. buono, buonissimo, stupendo, delizioso con la farina di ceciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii e le prugne! panettone rivoltato ben bene, gnamgnam

  16. @Romina: ma alla fine cosa hai messo? Io avrei optato per la marmellata di susine… strano che senti il sapore forte, io il gusto della farina di ceci non lo sento proprio qui (sento prugne e cannella)… mi spiace uff ;(
    @Mirthilla: concordo con il pugno allo stomaco del classico 🙂
    @Terri: esagerata!!! 😀
    @Sari81: sì sì, lievita così solo con un cucchiaino di bicarbonato…
    @Aliing87 e Micky78: grazie!
    @Fatina92: simil sorella minore, sono certa la simil crepe verrà uno spettacolo 😉
    @Lumachina: son contenta che t’ispiri…
    @Elisabetta: grazie, strarivoltato, gnamgnam 😀

  17. Ho messo la marmellata di susine e l’uvetta..cannella e latte di soia. mmm sentivo troppo la farina. Bo. AH ho messo anche un cucchiano di malto di miglio per dolcificare.

  18. Il fatto è che è venuta benissimo..super lievitata.Volevo fare una foto da farti vedere, ma poi l’ho assaggiata e non mi è piaciuta. Avrò sbagliato qualcosa. Vabbè dai.. sara la mia farina di ceci 🙄

  19. fatta e gustata calda calda: stamattina ho tempo 🙂 a me nn dispiace: però io ho messo il succo di 1 arancia spremuta al posto del latte di riso

  20. Siii, l’hai fatta!!! Genialata tremenda la tua Fatina… Pensa che avevo pensato all’infuso di te’ verde ma poi mi sembrava di osare troppo 🙂
    Osando si impara
    😉

  21. ciao Anice e limone 🙂 vorrei proprio fare questo dolce, però non capisco “uno stampo in silicone di diametro 8 cm, l’inferiore, e 12 il superiore”, come può essere così piccino, è uno stampo da muffins? e non hai proprio aggiunto una parte acida con il bicarbonato? grazie 🙂

  22. Ciao Emi, lo stampo è proprio così piccino, credo una via di mezzo tra uno per muffin e uno piccolo da torta… è alto solo 7 cm e il resto lo ha fatto la lievitazione 😀
    Come detto ho usato solo un cucchiaino di bicarbonato et voilà, lievitato 🙂
    Potresti sempre raddoppiare le dosi, anzi, dovresti (io faccio sempre dei mignon perché il marito ha gusti difficili…)

  23. oh ma che buono :-O poi ho usato una teglia da budino, è vero che lievita! non avrei mai pensato di fare un panettone con la farina di ceci, ho utilizzato anche io come Fatina una arancia spremuta, grazie davvero per l’ispirazione 🙂

  24. Anice, alla fine l’ho fatto! E mio marito si è leccato prorprio i baffi! Ti manderò una mail perchè con questa tua creazione ho avuto un’idea… 🙂

  25. @Emi: lievità sì, hai visto? 😀
    Wow ragazze, mi fa davvero piacere! Sapete che ho già fatto una variante con la spremuta come suggerito da Fatina e qualche altra variazione…? Tra poco ve la mostro!
    @Terri: sei stata carinissima davvero 🙂

  26. Che interessante. Brava.

  27. Anche io l’ho fatto ,e pensavo che mi sarebbe venuto proprio come a romina e invece è veramente buono!!!…non si sente il sapore (non gradevole, a me non piace tanto) della farina di ceci…la marmellata di fichi è un ottimo dolcificante naturale oltrettutto era la mia e senza zucchero!!;) Brava Brava i miei complimenti!!è anche un dolce proteico!!!

  28. Evviva, menomale!!!
    Mi stavo convincendo che i mie dolci piacessero solo a me 😀
    Comunque approvo assolutamente la considerazione di Romina sulla farina di ceci (e non è stata la sola): il gusto di questa farina è particolare e comunque sempre personale e poi potrebbe anche variare da marca a marca…
    😉

  29. oppure si potrebbe fare metà ceci e metà altra farina, qualcuno ha provato?
    ciao a tutti

  30. complimenti per la stupenda idea!io ho usato metá farina di ceci e metá farina di fagioli con l occhio, è venuta buonissma!credo che proverò con altri legumi meno “gustosi” come lenticchie o fagioli azuki che forse impegnano meno il dolce ma il risultato soprattutto estetico mi esalta!cosí almeno per Natale potrò portare questo quasi panettone?

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti