Parmigiano di anacardi


Versione alternativa del classico parmigiano vegan fatto con le mandorle. Gli anacardi crudi, soltanto essiccati, secondo me hanno un retrogusto formaggioso adattissimo a una preparazione come questa, tra l’altro semplicissima e super veloce. Sono, inoltre, buone fonti di vitamine B1, B2 e sali minerali (soprattutto magnesio, fosforo e potassio). Pare anche che possiedano una discreta quantità di steroli vegetali, sostanze naturali che aiutano a ridurre l’assorbimento del colesterolo. Ottimo sulla pasta, io lo adoro anche sulle verdure in padella, soprattutto sugli spinaci.

Ingredienti:
40 gr di anacardi non tostati nè salati
20 gr di lievito alimentare
1 pizzico di sale integrale (facoltativo)

Procedimento:
Semplicissimo, mettere tutti gli ingredienti in un mixer o nel frullatore e frullare finchè non sono ben mescolati. Versare il tutto in un vasetto e c0nservare in frigorifero. Il giorno dopo secondo me è ancora più buono, perchè i sapori si amalgamano meglio, stando a riposo.

  1. Da provare senz’altro! Brava Elena.. 🙂

  2. Non ho mai provato gli anacardi però proprio l’altro giorno leggevo su una rivista medica (ero in fila dal dottore!!) che hanno virtù atidiabetiche in quanto stimolano l’assorbimento muscolare del glucosio…sono un toccasana!!!!Hanno molte proprietà salutari e il parmigiano mi intriga…proverò!!!Ciao bella!!

  3. Non ci avevo mai pensato, grazie del suggerimento!! 🙂

  4. Chissà che buono con gli anacardi! Oggi l’ho fatto per la prima volta con le mandorle e mia madre ha detto che sembrava formaggio vero! *_____* che soddisfazione!

  5. Che bella idea!!!! 🙂 devo solo trovarli al naturale!

  6. è vero hanno sapore che già di partenza è un po’ formaggioso… ottima idea! 🙂 🙂

  7. Anche io uso gli anacardi per il formaggio veg sono ottimi 🙂
    Però li trito sempre all’occorrenza perché ho paura che non si conservi…quando non ho tempo uso direttamente il lievito alimentare da solo…hai idea di quanto tempo possa durare il tuo parmigiano veg in frigo? Se si mantiene un pò potrei pensare di darmi alla produzione abituale 🙂

  8. Grazie a tutte per i commenti 🙂

    @Pamela_823: questa proprio non la sapevo, grazie per l’informazione! Terrò di sicuro presente! Fammi sapere se lo provi 🙂

    @Fausta: è vero, anche quello con le mandorle si avvicina molto all’originale, lo preparo spesso anche io! E’ davvero buono!

    @Ambrosia: io li trovo al Naturasì, marca Ecor. Prova a guardare lì, al limite ^^ comunque li riconosci perchè sono più chiari di quelli tostati e il sapore è davvero diversissimo (infatti a me quelli tostati non piacciono per niente).

    @Luu: formaggiosi da paura! 😀 infatti mi sto sudiando qualche altra ricettina… vedremo cosa riesco a combinare!

    Un abbraccio e alla prossima!

  9. @Aliing87: guarda, di solito non mi dura molto, nel giro di una settimana/dieci giorni al massimo lo finisco… quindi non saprei dirti quanto tempo possa conservarsi di preciso. Comunque con queste dosi non ne viene fuori tantissimo, non penso che faccia in tempo ad andare a male se lo usi spesso 🙂 è vero, anche il lievito da solo è ottimo, lo uso pure io quando sono in fase pigra e non ho voglia di preparare formaggi di sorta 😀

  10. Una settimana/dieci giorni va benissimo, pensavo che più di due o tre giorni non si mantenesse…ad essere sincera il parmigiano tradizionale non mi è mai piaciuto ma quello veg è ottimo ed è un buon modo per integrare i benefici della frutta secca tutti i giorni nell’alimentazione…lo farò proprio partendo dalla tua ricetta, grazie mille 😉

  11. che idea!!!! Io sto usando la farina di nocciole!!! Ma hai ragione, gli anacardi hanno 1 retrogusto più formaggioso……
    Oggi provo a tritarli al momento e aggiungerli alla pasta

  12. w il parmiveg!questo è originale, l’ho fatto cn mandorle, noci e pinoli, ma gli anacardi mi mancano 🙂

  13. Anche io ho imparato a farlo così 😛

    …e mi trovo davvero bene!!! 😛

    Complimentissimi, Elena 😉

  14. Buona idea. Da provare.

  15. @Aliing87: sì sì, vai tranquilla, una settimana è testata e approvata 🙂 eh io invece con i formaggi in generale prima ci andavo a nozze… è stata l’unica cosa che mi mancava durante i primi mesi da vegan. Meno male che ci sono le alternative per soddisfare certe voglie 😀

    @Fatina92: dai, con la farina di nocciole?? Mi ispira! Lo devo provare assolutamente!

    @DebVeg: anche con noci e pinoli mi ispira parecchio… finora mi son sempre limitata a mandorle e anacardi 😀 eh, qui non si smette mai d’imparare! ^^

    @Nello: grazie di cuore, come sempre! ^^

    @Xuxa: grazie 🙂 se lo provi fammi sapere!

    Un abbraccio generale!

  16. ma perchè bisogna metterci lo lievito? e si puo’ usare lo lievito di birra? mia amica è allergica a quello “normale”

  17. Il lievito alimentare serve soltanto a dargli un tocco in più, tanto per rendere il sapore un pochino più intenso (e vagamente simile al formaggio) ma non è assolutamente necessario 🙂 puoi tranquillamente ometterlo, se non ti piace o non ti fidi. Gli anacardi al naturale sono buoni già di per sè 🙂

  18. Ciao! Sono “nuova” (vegan da circa 1 mese) ed ho beccato questo sito da un paio di giorni e mi avete decisamente conquistato. La premessa era per scusarmi in anticipo se farò qualche domanda banale, come potrebbe essere questa: cosa si intende per lievito alimentare? Lo trovo anche al supermercato?
    Un abbraccio

  19. Ciao Stesy 🙂 non ti devi mica scusare, ma ci mancherebbe! E’ normale fare domande riguardo al veganesimo quando lo si conosce da poco 🙂 dunque, riguardo al lievito alimentare ti posso dire che si tratta essenzialmente di lievito (precisamente saccharomyces-cerevisiae) in forma essiccata, che viene usato come condimento per dare più sapore ai cibi. Il suo aroma ricorda vagamente quello del formaggio, quindi può essere utilizzato in varie preparazioni come minestre, salse, paté, o semplicemente spolverizzato sopra ai cibi. E’ una fonte ricchissima di proteine, fibre alimentari e vitamine, tra le quali Tiamina, Riboflavina e B6. Sarebbe meglio non aggiungerlo in fase di cottura, ma solo alla fine, per non distruggere i suoi preziosi nutrienti. Lo puoi trovare in scaglie o in fiocchi, non c’è molta differenza tra le due forme. Io di solito lo prendo al negozio bio, non mi pare d’averlo mai visto nei supermercati. La marca più conosciuta, comunque, credo sia quella de “Il Baule Volante”, che appunto trovi nei bio market tipo Naturasì, eccetera.
    Comunque bada bene che non si tratta di un ingrediente strettamente indispensabile, alla fine è solo un tocco in più nelle ricette. Per una dieta vegana sana e completa serve ben altro 🙂 anche se aiuta, non c’è che dire.
    Spero di esserti stata utile! Se mai avessi ancora bisogno, sai dove trovarmi 😉 Un saluto!

  20. Ciao, sono su questo sito da un paio di giorni, perché ho deciso di passare da vegetariana a vegana e cercavo alternative alla soia, seitan e cose del genere..Adoro le ricette che trovo qui su(questa del parmigiano vegano è splendida) ma mi sento ancora un pò persa..Dove abito io, purtroppo, non ci sono supermercati come naturasi o biologici, ce n’è solo uno e poco fornito con prezzi da paura..per me anche trovare della semplice farina di ceci è un’impresa..Nei supermercati “comuni” non trovo mai niente, e sono stanca di mangiare cotolette e hamburger di soia, tra l’altro quelli che uso io contengono albume d’uovo, che vorrei eliminare..Esiste qualche sito dove è possibile comprare prodotti vegan? Vi ringrazio tanto per tutte le ricette che postate, sono fondamentali per chi sta iniziando ad avvicinarsi al mondo vegan!

  21. Carissima Erica, scusa se ti rispondo solo ora!
    Dunque… purtroppo personalmente di siti web del genere non ne conosco, in quanto i miei acquisti li faccio sempre al supermercato o, appunto, al naturasì… in compenso posso dirti che diventare vegani non comporta assolutamente il fatto di utilizzare prodotti vegan già pronti, o a base di soia, glutine, eccetera. Nella dieta mediterranea nostrana ci sono molti piatti, e ingredienti di base, tranquillamente vegani. Una volta che hai una scelta più o meno varia di cereali, legumi, verdure, frutta fresca e secca, sei a posto! Credimi, basta solo un pò di fantasia, anche nella più totale semplicità degli ingredienti 🙂 qui su veganblog, come hai visto, potrai trovare sicuramente delle ricette adatte alle tue necessità! Comunque ti lascio anche il link al mio blog personale, dove posto delle ricette vegane adatte a tutti, soprattutto agli onnivori impenitenti che non si fidano dei prodotti “strani” e non li vogliono manco vedere 😀 prova a farci un giro, se ti và! E se hai bisogno, lasciami pure dei commenti 🙂 ok?
    Ti auguro tanta fortuna in questo tuo nuovo cammino! Un abbraccio e a presto!

  22. Ciao a tutti,
    potreste dirmi per favore quale tipo di lievito alimentare usare per fare il parmigiano di anacardi? grazie e saluti.

  23. Cara Emanuela, scusa se ti rispondo con questo immane ritardo…
    Allora, io per fare questo parmigiano uso il lievito alimentare in fiocchi della marca “baule volante”, lo puoi trovare al naturasì o in negozi biologici simili. Spero di esserti stata utile!
    Un abbraccio!

    Leanan

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti