Mattonella soya & crusca

Ecco a voi la mia ultima creazione…uno sformato saporito e leggero, che si prepara in poco tempo e volendo anche in anticipo, perché è ottimo da gustare freddo e per il take-away 🙂
Ingredienti:
100 grammi di soia in fiocchi
3 cucchiai di orecchiette di crusca di farro
1/2 zucchina piccola
1 carota media
1/2 cipolla media
1 cucchiaio di farina di ceci sciolto in mezzo bicchiere di acqua
sale, pepe e paprika q.b.
basilico e prezzemolo secondo gusto
acqua q.b.

Procedimento:
Molto semplice, si utilizza tutto a crudo 🙂 Mettete nel mixer i fiocchi di soia e le orecchiette di crusca; per chi non le conoscesse, non si tratta di un formato di pasta, ma di cereali, ottimi al naturale nello yogurt o nel latte freddo. Io li uso anche in cucina in polpette e sformati e li trovo eccezionali, sono pieni di fibre e non contengono additivi di nessun genere, niente grassi nè zuccheri aggiunti. Frullare bene la soia e le orecchiette di crusca fino ad ottenere una farina piuttosto sottile. A questo punto aggiungere le verdure, sale, pepe, paprika, basilico fresco e prezzemolo quanto basta, frullare ancora e, se il vostro frullatore ve lo permette, aggiungete la pastella di farina di ceci e acqua, che io ho usato come legante, mentre le lame del mixer girano, così si amalgama perfettamente all’impasto. Sempre mentre il mixer gira, aggiungere a filo acqua q.b. fino a che l’impasto inizia a compattarsi e a staccarsi dalle pareti del mixer, unendosi su se stesso; serve aggiungere questa acqua perché io ho usato i fiocchi di soia senza reidratarli come si fa di solito, è un passaggio che ho saltato per questioni di tempo, ma anche perché volevo fare uno sformato bello compatto. A questo punto lo sformato è pronto per andare in forno! Ungete uno stampo da plumcake (io uso sempre olio spray, così si forma la crosticina senza ungere troppo), o quello che preferite, e versateci il composto preparato con il mixer; premetelo bene con un cucchiaio fino a formare uno strato uniforme. Il mio è venuto alto circa 2 cm, quindi con 20 minuti di forno a 180° era pronto. Se invece lo sformato viene più alto, penso che ci voglia un pò più tempo di cottura affinchè cuocia bene anche dentro.
Una volta pronto, estrarre lo sformato dal forno e lasciarlo raffreddare completamente. Rovesciare lo sformato su un piatto di portata e servirlo. A  me purtroppo si è rotto in due nell’operazione di rovesciamento, ma penso sia successo anche perchè lo stampo da plumcake era molto più alto dello sformato, il quale poverino per scendere dallo stampo si è trovato a dover cadere da una certa altezza 🙂 In realtà questo sformato è perfettamente compatto, si taglia a fette facilmente e mantiene la forma. Ieri sera l’ho mangiato al naturale con un contorno di pomodori, ma ve lo suggerisco come ottimo ripieno per un panino, o tagliato a cubotti per un aperitivo o un’insalata, ed ancora a fette pucciato in una buonissima salsa di quelle che sapete preparare voi…o con della maionese veg per chi la ama…insomma questo secondo me è un piatto versatilissimo, poi è saporito e leggero, e veloceissimo da fare, il che non guasta mai 😉

 

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle (Nessuna valutazione)
Loading...
  1. Molto, molto interessante questa preparazione. Ottima alternativa alle polpetttine di soia, che in questo periodo non mi và di mangiare! Grazie per il suggerimento, avrò modo di finire il granulato!!! 🙂

  2. mi piace questo modo di usare il granulare di soia!!io lo uso soprattutto per fare il finto ragù;)brava!!

  3. ma che fantasia ad utilizzare gli ingredienti! complimenti prenderò spunto!

  4. Wow, che ricetta interessante! Da rifare! Cercavamo proprio qualcosa da poter portare ai picnic! 🙂

  5. Non conoscevo ancora le orecchiette di crusca: appena torno in Italia ho tanti nuovi prodotti da cercare al NaturaSì ! 🙂

  6. Fantastico, perfetto per i pic nic!!! 😀

  7. bello bello bello ! una fettina fredda proprio la gusterei !

  8. Grazie a tutti 😀
    Si si è proprio buona garantisco, perfetta mangiata fredda, e con questo caldo ci vogliono dei piatti così 😉

  9. Ottimissima idea!!! 🙂

  10. PAOLA GALLINO 25 luglio 2011, 11:23

    l’ho fatto!!!!!!!!! grazie, questa è la mia prima ricetta vegana! (io sono vegetariana)
    è venuta buonisima, l’ho portata a una cena dove il primo piatto era la carne, ha nessuno è piaciuta la mia mattonella, ma io sono extra contenta!
    grazie

  11. Ciao Paola, mi fa davvero molto piacere che hai provato a rifare la mia ricetta, e soprattutto che ti sia piaciuta! Spero che questo primo tentativo ti aiuti ad avvicinarti alla cucina vegan, che come hai potuto sperimentare è piuttosto facile e gustosa! Basta prendere confidenza con gli ingredienti e poi…largo alla fantasia 🙂

  12. PAOLA GALLINO 27 luglio 2011, 11:31

    CIAO ALIING, grazie, però ho un problemma, forse potete aiutarmi…nessuno a casa mangia queste nuove ricette, sopratutto le due piccole, 8 e 12 anni, non ne vogliono sapere, mio marito, figurarsi! temo di essere troppo insistente e creare l’effetto contrario….quindi tento solo di dare l’esempio in silenzio……(relativo)

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti