Ricotta Vegan

Eccomi con la mia prima ricetta… Ricotta vegan

Ingredienti:
1 l. di latte di soia al naturale
200 ml.di panna di soia
mezzo cucchiaino di sale grosso
1 cucchiaio colmo di NIGARI
1 cucchiaio di margarina

Procedimento:
Mettere in una pentola il latte e portare a ebollizione, poco prima che raggiunga il bollore aggiungere il sale grosso , la pannadi soia e la margarina, appena bolle aggiungere il nigara sciolto in acqua calda,girare con un mestolo di legno 1-2 volte chiudere la pentola con il coperchio,spegnere il fuoco e aspettare a fuoco spento 15-20 minuti.
Dopodichè scoperchiate la pentola e mettere la ricotta nella classica “vascedda”
Con questa dose ho ottenuto 500gr di ricotta

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle (Nessuna valutazione)
Loading...
  1. Ciao Rosa87 …
    E’ un vero piacere averti tra gli chef di Veganblgo.it e la tua ricetta è veramente meravigliosa e ben fotografata!
    🙂

  2. Benvenuta Rosa con questq super meravigliosa ricetta. Ho tutto …si anche il nigari…me la faccio…BRAVISSIMA

  3. ciao rosa!!!!

    ma che bella mamma siciliana 😛

    benvenutissima!!!!! 😀

    questa tua ricotta è da provare! la farò di sicuro….

    complimenti!

  4. ciao Rosa
    benvenuta!!!! 🙂

  5. Bellissima questa ricotta! Ha l’aria morbidosa e golosa!

  6. Questo era per dirti “Benvenuta!”…

  7. Incredibile la semplicità di questa ricetta! Grazie! Un abbraccio!

  8. Ciao mamma Rosa benvenutissima….posso chiamarti così?….questa tua ricotta è favolosaaaaa, e che bello sapere che sei siciliana, posso sapere di dove? Io ho un marito siculo e veniamo spesso in Sicilia dove abbiamo una casa :-)Che bella questa cosa che tuo figlio sia vegan e tu lo assecondi cercando di sperimentare! Bravissima e complimenti per le foto 🙂
    Ps: copierò pari pari questa ricotta 🙂

  9. Benvenuta Rosa! Bellissima ricetta e bellissimo esempio di mamma!

  10. benvenuta e brava 🙂
    deve essere buonissima, la farò al più presto! 😀

  11. Benvenuta Rosa!!!!! Intanto complimenti per la tua ricotta, questa versione è veramente cremosissima! Wow! Brava, la proverò di sicuro!!! Poi, è bello sapere che un figlio vegano ispiri la propria madre nel preparare cibi, diciamo così, “alternativi”!!! Anch’io spesso ispiro mia madre (siciliana di Palermo, tu di dove sei??) e me ne vanto!!!! 😉 Grazie di essere entrata a far parte della nostra famiglia! 🙂

  12. Ps: viva la Sicilia e i siciliani li amo alla follia 🙂

  13. Benvenuta e che bella la tua ricotta.Complimenti 😛

  14. Benvenuta mamma Rosa! Da provare la ricotta!!
    Quanti anni hanno i tuoi figli?

  15. Wow che bella…e immagino buona!:D Benvenuta Rosa!!!!

  16. Benvenuta e complimenti!!!!!!!!

  17. Benvenuta! Ci serviva una genialata come quelle a cui ci abitua Concita!

  18. benvenuta e…wowwwwwwwwwww

  19. Carissima dolcissima Rosa, benvenuta.. A volte penso a voi mamme di noi figli vegan.. Vi direte “mah, che stranezze, cos’è ‘ste tofu qui… va beh, perchè gli voglio bene ora lo provo dai”.. E’ un gesto d’amore molto grande e la tua ricotta è fantastica ! Volevo però anche rassicurarti un po’, in caso serva, perchè si può tranquillamente mangiare vegan ma senza dover usare il latte di soia o il tofu o tutte le altre cose “strane”. Io non le mangio mai, proprio mai. Ecco, tutto qua. Magari lo sapevi già ma ci tenevo a dirtelo perchè mia mamma sta tentando di passare a vegan (e quanto ne sono orgogliosa), ma si è riempita la cucina di latte di soia e tofu la prima settimana.. Mi ha quasi commossa giuro, perchè è come avesse detto “ok, ora mi sforzo e provo queste cose strane per amore di mia figlia”.. Ma mangiare vegan è semplice e buono, e non serviva facesse “un sacrificio”, nè per me nè per lei stessa.. Non so se mi sono spiegata, forse no… Comunque complimentissimi per aver appoggiato tuo figlio e complimenti anche a tuo figlio ovviamente 🙂 Alle prossime ricette con e senza tofu!

  20. Ciao Rosa e benvenuta! Bravissima, sai mi commuove un po’ la tua storia di mamma convertita al vegan per amore del figlio… brava e continua così!

  21. Benvenuta Rosa!!! 🙂
    La tua ricotta è da provare per farcire una bella torta rustica!!!
    Un abbraccio, sperando di veder subito postate aòtre tue ricette!!!

  22. E Sì… Questa è propio una bella Novità… Accipicchia… la Ricottona ha un aspetto Troppo invitante…!!!Benvenuta… aspetteremo altre Ricettuzze Mediterranee… Complimenti….

  23. Accidenti sembra proprio ricotta “vera”. Complimenti e benvenuta!

  24. … che foto bellissima! grazie! la rifaro’ subito.. ciao!

  25. che bello il tuo profilo, tenerissimo…. sei la mamma ideale!!!! 🙂
    questa ricotta è davvero stupenda, complimenti!!ora ci aspettiamo un sacco di prelibatezze sicule-vegan, non vedo l’ora!!!!! un bacio grande!

  26. Ma che grandiosa questa ricetta 🙂 E complimenti, spesso leggo di ragazzi/e diventate vegan che hanno problemi e incomprensioni in famiglia, e invece è così bello e rasserenante avere la comprensione dei propri genitori (se poi ti cucinano anche di queste prelibatezze, beh, che cosa uno può volere di più dalla vita?! 🙂 )

  27. Complimenti per la mamma, per la ricotta e le foto!!!!!
    Benarrivata Rosa87!!!!

  28. Rosa, tu sei mervigliosa! 🙂

  29. CIAO ROSA, QUESTA RICETTA NON è NIENTE MALE, GIà LA NOSTRA AMATA CONCITA AVEVA PUBBLICATO LA SUA VERSIONE DI RICOTTA VEG, LA SUA PIù LEGGERA, LA TUA PIù SAPORITA… mA INSOMMA ABBIAMO UNA SECONDA VARIANTE DA PROVARE!! BENVENUTA MAMMA NELLA GRANDE FAMIGLIA!!! 😉

  30. Grazie a tutti voi per la calorosa accoglienza….commovente

  31. Evviva mamma Rosa!!! questa ricetta mi piace tantissimo, già me la immagino con i canditi dentro un bel cannolo siciliano..mmmmmmhhhh una delizia. Benvenuta tra noi Rosa

  32. Benvenuta Rosa!! Che super mamma!! Tuo figlio sarà fiero di te! Mia madre quando ho scelto di diventare vegetariana invece mi ha dettto “Però ti arrangi, non pensare che noi cambiamo il nostro modo di mangiare perchè tu hai fatto questa scelta” 🙂

  33. Anto sono di Ragusa ,nei Monti Iblei

  34. Benvenuta Rosa, (è anche il nome della mia mamma) 🙂 bellissima questa ricotta, e dato che domenica volevo preparare la pastiera e un primo a base di ricotta, cade a fagiuolo! Stasera compro tutto e ci provo. Baci 😉

  35. ValeM…I miei figli vivono fuori casa dall’età di 18 anni x motivi di studio. E’ ovvio che quando per le vacanze tornano a casa io mi cimento a preparare i loro piatti preferiti.Quando qualche anno fa mio figlio decide di diventare vegetariano non me lo dice subito,io preparo i piatti a base di carne e lui non li mangia dicendo di non aver fame,certo io ci resto male e…mi”arrabbio” al chè mio figlio mi confessa di aver fatto la scelta vegetariana [ebbene dico io ]basta dirlo,e da quel momento ho cucinato per lui solo piatti vegetariani

  36. Rosa 🙂 Io per una serie di (s)fortunati eventi sono andata a vivere da sola pochi mesi dopo la mia svolta… Ora mamma ogni volta che io e il mio compagno andiamo a pranzo da lei, si industria in cucina per preparare i miei piatti preferiti in grandi quantità (tutto perchè dice che non mangio o non mangio abbastanza…)
    La MAMMA è sempre la MAMMA 🙂

  37. Benvenuta Rosa! questa ricotta è veramente spettacolare ed è veramente emozionante che una mamma si avvicini alla cucina vegan per assecondare la scelta alimentare del figlio! un esempio tu e tuo figlio!
    e poi la tradizione siciliana abbinata alla genuinità e creatività della cucina vegan sono garanzie assolute!

  38. complimenti davvero alla cuoca e alla mamma! siamo tutti ansiosi di nuove sperimentazioni con contaminazioni siciliane….mmmm…….:)

  39. Benvenuta Rosa, la tua ricotta è proprio confondionnivoro, come direbbe Mirko! Brava!

  40. Benvenuta Rosa e complimenti per questa bella ricotta vegana… Che tu sia una professionista lo si vede dalla ricercatezza e dalla particolarità della prima ricetta. 🙂
    E’ bello che tu ti sia avvicinata al mondo vegan per amore di tuo figlio… Penso anche che sia occasione, per te, di arricchimento e di conoscenza di nuove tecniche, ingredienti, metodi di preparazione. 🙂
    Sperando di rileggerti presto, un abbraccione e ancora benvenuta

    Giulia

  41. Ciao Rosa e benvenuta, la tua ricotta è veramente superlativa 🙂

  42. Grandissima Rosa!!! sei appena arrivata e già sento che ti voglio bene!!! Quanto amore in questa ricotta!!!! Sei straordinaria!!!
    bellissima ricetta, bellissima tu!!Benvenuuutaaa!!!!

  43. benvenuta!! che splendida ricotta saporita… questa versione dev’essere ottima anche per i dolci, la proverò al più presto.

  44. Releggendo la tua ricetta, a che cosa serve il sale grosso?
    Grazie.

  45. xuxa il sale grosso serve per far salire la ricotta…
    Per fare la ricotta[vaccina] si usa il latte intero,da questa riflessione mi è venuta l’idea di aggiungere al latte di soia ,la panna-la margarina… il sale grosso perchè se non metti il sale non ottieni questa quantità

  46. Vi assicuro che il sapore è buono anzi ottimo “è ricotta”

  47. xuxa il sale grosso serve per dare sapore alla ricotta,come la panna e la margarina.

  48. Se non metti il sale non ottieni questa quantità,la ricotta [vaccina]
    si fa con il latte intero…da qui l’idea di aggiungere la panna vegan-la margarina.

  49. Anche tu siciliana come me! Benvenuta Rosa! Che bello il fatto che sperimenti per tuo figlio ed accetti la sua scelta… proprio come la mia mamma che quando ritorno giù per le vacanze comincia a pensare a tutti i pranzetti che potrebbe prepararmi! 🙂

  50. grazie Concita aspettavo il tuo commento,date che sei la specialista dei formaggi

  51. Si Rosa, anche a me era piaciuta l’idea di aggiungere un po’ di cremoso… Mi piaceva molto la ricotta romana… che é più grassa (e più saporita) e credo che questa tua le assomigli… Per questo la proverò!

  52. Finalmente qualcuno che cita la marca del latte di soia che usa.
    brava e grazie.
    Ero stanco di buttare tutto, una volta perche’ non coagula ( latte della lidl ), un’altra peche’ il latte e’ orribilmente dolce, un’altra ancora perche’ sa di vaniglia o altro.
    grazie,grazie.

  53. Ciao Rosa! benvenuta con questa tua ricetta bellissima. sai, la ricotta è forse l’unico latticino di cui sento la mancanza. purtroppo però…. non posso mangiare nemmeno la soia! pazienza!
    la sicilia è una regione che amo perchè in provincia di trapani ho una carissima amica.

  54. Micillo…puoi usare il latte fatto in casa il risultato è lo stesso.
    Io uso quello per comodità e siccome il risultato è ottimo non lo cambio

  55. benvenuta! con un esordio così non saprei che dire, bravissima!!!

  56. Buon ultimo mi aggiungo anch’io al comitato di benvenuto.
    Benvenuta Rosa!

  57. cheddire! io stasera la faccio! grazie rosa!!
    PS anche la mia mami mi cucina vegetariano quando vado da lei, ma se le chiedessi di cucinarmi vegano andrebbe in crisi dura… uffi!
    ^__^

  58. L’HO FATTA! L’HO FATTA! L’HO FAAAATTAAAAA!!! E’ DAVVERO GUSTOSA E SA DI…..RICOTTA O_o!!!!
    con questa so già che spiazzerò diversi “dubbiosi”…heheheheh!!!
    grazie rosa, è stato davvero un bellissimo regalo questa ricetta!!
    NOTA PER CHI DEVE ANCORA PROVARLA: IO NON AVEVO MARGARINA IN CASA ED HO SOSTITUITO CON UN CUCCIAIONE DI OLIO DI GIRASOLE…FUNZIONA LOSTESSO!!
    ^__^

  59. Marta sono contenta che ti è piaciuta,sa di ricotta perchè è ricotta,
    ora possiamo sbizzarrirci sia con idolci di ricotta ma anche con il salato …

  60. Ciao Rosa!Anche io sono approdata da poco ma devo dire che la tua ricetta mi ha bagnato il naso!complimenti!

  61. rosa, aiuto!! mi serve un consiglio… se non trovo il nigari da nessuna parte c’è qualcosa con cui possa sostituirlo??? cascasse il mondo voglio fare il tuo tiramisu! 🙂

  62. Complimenti Rosa per questa ricotta. E benvenuta anche da parte mia! Adoro la cucina siciliana (e la Sicilia in genere), quindi aspetto le tue vaganizzazioni dei piatti tradizionali.

  63. Maktuub la ricotta la devi fare con questi ingredienti
    latte di soia-panna- margarina-sale grosso-nigara
    così il sapore è uguale alla ricotta vaccina,io la prima volta(per indenderci per la torta di compleanno)non avevo messo la margarina -la ricotta è venuta più scura e granulosa,il sale grosso oltre al sapore aiuta per la quantità,mio zio che era “massaro” diceva che senza sale la ricotta non “sale”

  64. grazie rosa… l’unico problema è che qui all’estero non è facile trovare questi prodotti, l’unica volta che ho provato a fare la ricotta ho usato l’aceto di mele per cagliarla, ma ho paura che cambi troppo il sapore… comunque vedrò di sperimentare e grazie ancora!!!!

  65. …Maktuub…Il Nigari caglio naturale per la preparazione del tofu,
    e della mia ricotta di soia
    Il Nigari è il liquido che residua quando dall’acqua di mare viene estratto il comune sale da cucina.
    Nigari = cloruro di magnesio
    Lo puoi trovare in erboristeria o richiedere in farmacia …il
    cloruro di magnesio

  66. fagioli soia, li ho
    nigari, ce l’ho
    sale grosso, ce l’ho
    margarina, ce l’ho

    panna di soia, mi manca.
    ora esco e la compro.

    poi faccio il latte di soia e dopo la ricotta!
    deciso!

  67. Complimenti Rosa! Benvenuta anche se con ritardo 🙂

  68. Ma la vaschetta per mettere la ricotta dove si prende? 😯

  69. Posso usare l’olio al posto della margarina??? Grazie Rosa

  70. Ho fatto la tua ricotta. Meravigliosa. C’è un sapore tutto
    speciale, davvero complimenti. 😉

  71. Andrada l’ha fatta Marta,e al posto della margarina ha usato un bel cucchiaione di olio di girasole…lei dice che il risultato è lo stesso…non saprei
    Ragazzi sono contenta che vi piace

  72. pippi da noi c’è un supermercato dove fanno la ricotta e i formaggi e se vuoi puoi comprare la “vascedda”….altrimenti non saprei

  73. con moltissimissimo ritardo…benvenuta!!! la tua ricotta la proverò senza dubbio, anche se il nigari è un ingrediente per me ancora sconosciuto…e dovrò proprio provvedere! però anche io entro in crisi con l’acquisto della “vascedda”. qualcosa stai sicura che mi invento comunque 🙂

  74. Mi unisco alla sfilza di complimenti. Ricetta entusiasmante.Tra l’altro sembra avere un’ottima resa anche in termini di quantità/prezzo.
    Ieri notte per la seconda volta ho fallito nel tentativo di fare il tofu…..proverò con questa ricetta.
    Rosa volevo chiederti,appena messa la ricotta nel contenitore,metti il peso per far uscire il liquido in eccesso? poi immergi la ricotta in acqua salata fredda? o nulla di tutto ciò? e nei giorni successivi,come consigli di conservarla? grazie

  75. Benvenuta e complimenti! Questa nuova ricetta di ricotta mi sembra ottima e proverò a farla anche così.

  76. Ciao Rosa! Sai se al posto del nigari si può usare il limone? 🙂

  77. Thomas fai il tofu con lo stesso procedimento della mia ricotta,senza l’aggiunta della margarina-della panna…si al Nigari e al sale grosso e vedrai che il risultato è ottimo,non avrai bisobno neanche per il tofu di pesi e forme particolare…io lo faccio nelle classiche vascedde a mò di caciotte.

    La ricotta la devi fare così come è spiegata,senza aggiunta di pesi,il siero lo perde da sola ,io l’ho fatta e nella stessa mattinata ho fatto i ravioli,(con la ricotta vaccina devi usare quella del giorno prima)indurisce prima…come la conservo? non saprei perchè il tempo di farla è già finita,mio figlio la mette nella pasta, la mangia col pane etc…comunque si conserva come la ricotta normale in frigo dentro un contenitore per non far prendere odori 3-4 giorni,

    Seitanterzo non usare nè limone nè aceto perchè cambia sapore in peggio,mentre il Nigari è insapore

  78. strabiliante!
    commento pochissime volte, ma credetemi…ogni volta rimango esterefatta dalla vostra abilità nel riproporre ricette di uso quotidiano che gli onnivori neanche si sognano di fare in casa!!!!!!!!!
    se non ho il nigari, con cosa si può sostituire? aceto-limone?
    grazie

  79. francy71 la ricotta se non hai il Nigari non la fare …non vorrei ripetermi il Nigari è insapore e non altera il gusto della ricotta,come avviene col limone o l’aceto

  80. ma è strabiliosa… e benvenuta (anche se lo scrivo in ritardo ^_^)

  81. Fallito anche il tentativo di fare la ricotta vegan….e con i due tentativi del tofu…siamo a tre 🙁

    Ho seguito la ricetta,con tanta costanza,,,ma si è aggrumata davvero poca ricotta e non è valsa la pena di mettere il ricavato nella “retina”. è venuto un brodo di soia….con la stracciatella….

    Rosa volevo chiederti un paio di particolari: la panna,la margarina ed il sale,li metti senza poi girare il “latte” oppure mescoli tutto per bene fino ad ebollizione e poi aggiungi il nigari? ed in quanta acqua sciogli il cucchiaio di nigari? il latte deve essere bollente o deve quasi”salire”?
    grazie 🙂

  82. Thomas,allora segui attentamente la ricetta , il latte non deve bollire,…Mettere il latte nella pentola portare a ebollizione,
    Poco prima che il latte raggiunge il bollore aggiungere il sale grosso ,la panna di soia,la margarina,lasciare bollire,Non appena comincia a bollire (quando fa le classiche bollicine per intenderci) aggiungere, il Nigara sciolto in acqua calda (mezzo bicchiere può bastare) , con un cucchiaio di legno girare 1-2 volte STOP chiudere la pentola col coperchio e aspettare a FUOCO SPENTO per circa 15-20 minuti che la ricotta si forma.scoperchiare la pentola e mettere la ricotta nell’opposito contenitore.
    Il latte non deve cuocere col NIGARA se no non ti riesce mai

  83. Rosa, l’ho fatta!!!!! al secondo tentativo è riuscita. è proprio ricotta “vera”! Grazie per questo contributo! 🙂

  84. Silvana lo so,lo so che è proprio ricotta…e buona per giunta

  85. ho comprato il nigari!! mi manca il cestello e poi ci provo!! 😉

  86. i miei due tentativi sono stati un disastro totale 🙁 e poi la mia viene giallastra! :((

  87. venerdi di passione
    ho comprato a caro prezzo il latte di soia della tua ricetta, idem la panna, il nigari, ho seguito tutto passo per passo, riga per riga il prodedimento: risultato, un brodo giallognolo con qualche parvenza di flocculazione quasi impalpabile.
    Tutto nello scarico. Avro’ sbagliato qualcosa? forse.
    Faro’ un’altro esperimento, poi basta.
    pero’ una volta mi era venuta da dio con il succo di limone, ma non mi ricordo piu’ che latte ho usato.
    Ad maiora.

  88. @micillo: per me la stessa cosa… una brodaglia giallognola che ho dato ai cani! loro non disdegnano mai niente per fortuna!!:)

  89. EMANU -MICILLO…mi dispiace che non vi sia riuscita ,io l’ultima volta che l’ho fatta mi sono venute 3 vaschette da 1/2 kg,e dico tre
    sono rimasta meravigliata anch’io,non so cosa dire…..

  90. Ieri ho fatto la ricotta e mi è venuta bene, ho sostituito la margarina con un cucchiaio di olio di arachidi.
    Un consiglio per chi ha avuto difficoltà nel farla: seguite alla lettera le indicazioni di Rosa.

  91. Io non trovo la veschetta!! vi vengono in mente alternative? Colino? 😳

  92. @Pippi: puoi usare pure un colino, uno scolapasta oppure… hai presente il cestino delle mollette? Basta rivestirlo di uno telo a trama sottile 😉
    Ovvio, la vascedda è più bella… ma quel che conta è la sostanza, no? 😉

  93. Pippi puoi usare benissimo anche il colino —-la vaschetta è x la forma …

  94. Fatta oggi, è deliziosa e anche abbastanza veloce da fare 🙂 Grazie mille per questa ricetta, mi ha aperto un mondo 🙂

  95. L’ho fatta staseraaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!! Non avendo la vascedda ho usato il colino!! ora passerò alla fase “ricotta salata” dell’altra ricettuzza Grazieeeeeeeeeee

  96. Fatta!!!!! E’ venuta buonissima sia nella versione salata (con pasta, spinaci, agretti) che dolce (aveva una consistenza tipo mousse che ha apprezzato anche l’onnivoro).
    Volevo chiederti se al posto della panna hai mai usato lo yogurt?

    Eventualmente sperimento, ma se hai già provato evito.

    Grazieeeeee!!!!!!

  97. Cinthia mi sembra che nella fase di sperimentazione una volta l’abbia usato,ma la ricetta definitiva per me è la migliore ….
    poi è questione di gusto

  98. Grazie Rosa, valuterò, non uso margarina e simili e anche la panna l’ho acquistata per questa ricetta, non vorrei perdesse troppo come consistenza sostituendo troppi ingredienti.
    Comunque se provo ti faccio sapere, visto che lo yogurt è più facile che l’abbia in casa.

    Grazie ancora

  99. L’ho fatta Rosa (ho pure trovato un cestello!!).. ce l’ho fatta!!!!
    Oggi ci ho condito una pasta, l’ho postata proprio oggi e l’ho chiamata “pasta alla ricotta di Rosa”
    Grazie!!

  100. Complimenti, Rosa, ho provato la tua ricetta ma ho omesso la margarina. Devo dire che il risultato è stato ottimo!! Ancora complimentissimi!!

  101. Rosa una domanda, proprio perchè a giorni la voglio provare, la margarina è indispensabile o si può omettere!! 😀

  102. Ecco mi ha risposto milly76 con il commento prima del mio. Già fatto allora, la proverò sicuro Sabato con i cannelloni 😀

  103. Anche io la voglio provare!!!!!!!!!!!!!!! mi organizzo perchè mi mancano un po’ di cosine ma poi…ti farò sapere…se mi verrà bene la farò una volta a settimana come il vegrino 🙂

  104. rosa87 meravigliosa!! L’ho fatta qualche giorno fa per fare un involtino insieme a cipolla e piselli: delizioso! Come quello che mangiavo anni fa. Io sono pure siciliano di Pachino, anche se adesso abito a Catania… però sono nato a Ragusa. Insomma toppo un pò di province 😀
    Buona giornata!!!

  105. toppo = tocco
    scusate l’errore 🙂

  106. Ciao Simone…contenta che ti sia riuscita ,buona la focaccia ricotta-piselli e cipolla

  107. Mimì….scusa se non ti ho risposto ma ho avuto un po’ di problemi e per alcuni giorni non mi sono connessa…”è morta mia suocera improvvisamente”….
    comunque la margarina se non ce l’hai in casa la puoi omettere, ma viene come si suol dire un po più rustica,con la margarina viene più cremosa

  108. Inutile dire quanto questa ricetta sia meravigliosa!
    Vorrei provare a prepararla oggi ma non ho in casa il nigari, potrei sostituirlo con l’agar-agar?

  109. Valrerie no non lo puoi sostituire con l’agar-agar… mi dispiace ,
    aspetta se non hai tutti gli ingredienti

  110. L’ho fatta seguendo attentamente la ricetta.
    Resa: buona
    Aspetto: eccezionale
    Consistenza: ottimale
    Sapore: retrogusto amaro (che schifo!)
    Appetibilità: quasi immangiabile
    Perche?

    Saluti a tutti

    Domenico

  111. Domenico retrogusto amaro!!! è capitato anche a me l’altro giorno, ho dovuto buttare tutto…il motivo nel mio caso è stato il nigara non integro,in quanto era da tanto che era aperto ed era bagnato..sai come il sale quando si bagna(si piscia) diciamo in dialetto, poi l’hao fatta col niagara appena aperto e tutto buono.
    Mio figlio ha fatto una cena vegan e la ricotta e andata a ruba…

  112. Domenico nigara —nigara volevo dire

  113. Salve Rosa ed a voi amici di Veganblog.
    Mi scuso con tutti per il mio precedente esordio freddo e distaccato, ma solo dopo aver postato (si dice cosi?) me ne sono reso conto e nello stesso tempo ho percepito il senso del blog. Sento il dovere di presentarmi. Napoletano, vivo a Napoli.
    Vegano DOCG da cinque anni. In casa siamo in quattro: io, le mie due figlie maggiorenni quasi vegane da un anno, mia moglie “normale”: tuttavia gli unici alimenti di origine animale che osa oramai acquistare, manco a dirlo, sono la ricotta e qualche mozzarellina, ma le mangia solo lei e nemmeno con tanta soddisfazione. A parte queste nel frigo l’unico prodotto non vegano sono le uova (l’unico alimento non vegano che mangiano le mie figliole) delle galline che alleva mia suocera in campagna.
    Sono galline che vivono libere e razzolano felici nel terreno e sono anche coccolate dal gallo. Non tutti i polli però hanno il tempo di diventare galli ed anche le galline quando diventano vecchie non percepiscono liquidazione e pensione……..sigh!
    E’ solo da poco tempo che mi cimento in preparazioni vegane.
    Preferivo infatti accudire con totale ed amorevole dedizione un angioletto peloso che adesso non c’è più.
    Ma torniamo alla ricotta.
    Ho utilizzato lo stesso nigari che usi tu, Rosa, in confezione integra e perfettamente conservato; scadenza lontana. L’ho anche assaggiato: solo un pizzicore sulla lingua ma niente amaro. Latte e panna di soia che utilizzo da tempo e margarina. Sale quello iodato e fine in mancanza di quello grosso.
    Può essere che il retrogusto amaro dipenda dal fatto che ho lasciato bollire il latte con panna, margarina e sale per qualche minuto prima di aggiungere il nigari e spegnere la fiamma?
    Prima di riprovarci gradirei qualche consiglio: odio quando mia moglie e le mie figlie dicono “che schifo!”
    Dimenticavo di dire che la ricotta non riuscita l’ho mangiata tutta. I sapori, oramai, li percepisco con il palato e con il cuore e devo anche aggiungere che se non fosse stata amara probabilmente sarebbe stata ottima.
    Un affettuoso saluto a tutti

    Domenico

  114. Ciao domenico che dolce presentazione! Per l’amaro potrebbe essere magari la pentola o il mestolo che usi. Io ho un mestolo di legno che a volte se non è stato sciacquato abbondantemente da a tutto un sapore amaro. A volte succede invece che si ossidi il latte e prende il saporaccio amaro…Non saprei come aiutarti ulteriormente. Rosa sicuramente o qualcun’altro del blog saprà consigliarti…

  115. Mi è venuta, mi è venuta, mi è venuta!!!che emozione..ero talmente convinta che non ce l’avrei fatta che ci sono rimasta quasi male quando ho visto che veniva!!
    Unico inconveniente..è venuta un pò amara anche a me..non mi dispiace anche così, anche perchè non mi aspettavo il sapore della ricotta ma di qualcosa di nuovo (che quindi poteva anche essere amaro)..ma il mio moroso non ha gradito molto.
    vabbè, domani provo a metterla in un primo e vediamo se migliora!!

  116. Domenico non ti scoraggiare al primo tentativo,riprova come ti ho detto è capitato anche a me che la faccio quasi giornalmente,ho fatto di tutto con la ricotta….mio figlio poi invita gli amici per le cene vegan e quindi mi tocca cucinae per tante persone cosa che a dire il vero faccio volentieri…io l’ho fatta anche con il latte autoprodotto e devo dire che è stato emozionante…fare la ricotta cominciando dal latte….dai Domenico riprova e poi mi fai sapere…
    Ciao

  117. ciao
    ascolta sono tre volte che provo ma non riesco non so forse sbaglio qualcosa mah,
    avrei bisogno di un aiuto
    grazie
    federico

  118. Federico per fare la ricotta segui attentamente la ricetta , e poi non devi avere fretta basta che metti gli ingredienti anche 1′ prima o dopo per compromettere il risultato,anch’io nei primi esperimenti ne ho buttato di latte…poi ho pensato di utilizzare il latte fatto in casa per limitare le spese ..ma devo dire che ormai mi accade di rado di buttare tutto….riprova…

  119. Ciao!il il gusto amaro…..va via il giorno dopo! non so a voi ma a me è successo cosi!

  120. Non ho avuto la costanza di leggere tutti i commenti… ma l’ho fatta anch’io!!! Ho misurato la temperatura con il termometro e ho seguito tutto alla lettera. Poi l’ho messa a scolare in un cestello di acciaio (con tovagliolo in cotone) cilindrico in dotazione al Bimby, sospeso su un recipiente tutta la notte! Ho avuto 450 grammi di ricotta buonissima!!! Che fra un po’ userò per fare il tiramisù estivo di Elettra 🙂 Grazie Rosa 🙂

  121. Risultato ottimo: ricotta buonissima e riuscitissima al primo colpo con le tue istruzioni! Grazieeeee! 🙂

  122. Pizza pie sono proprio contenta che ti è riuscita…ho dato la ricetta a una amica di mio figlio intollerante al latte di mucca,obbligata quindi a rinunciare ai latticini,e quando ha fatto la ricotta è rimasta entusiasta….finalmente può mangiare di nuovo i dolci con la ricotta ,la norma,le focacce ricotta e cipolla etc etc…ogni nvolta che mi vede ma abbraccia e mi ringrazia….era da più di tre anni che non mangiava ricotta….

  123. Rosa l’ho appena fatta!! Cioè è in pentola, sto aspettando che fiocchi per bene, ma sembra che sia andato tutto bene ( spero ). Ora aspetto i 15 min e ti faccio sapere 😀

  124. Rosaaaaaaaaaa sìììììììììì è venutaaaaaaaaaaaaaa!!! Che bello, si prende proprio a mestoloni, è compatta è tantissima!!!!! 😛 😛 😛
    Sono molto molto contenta 😉
    Se posso dire la mia, e la mia esperienza, che potrà essere d’aiuto a qualcun’altro, io al posto della panna di soia commerciale ed industriale, ho utilizzato la panna di soia casalinga ( la ricetta è di Ilaria e si trova su veganblog, l’ho già ultizzata in altre ricette ) e al posto della margarina un cucchiaio di olio di girasole bio, come latte di soia ho utilizzato il sojasun ( la prima volta che ci provai, un fiasco, utilizzai il latte della valsoia non leggendo che conteneva zucchero e altre cose.. Lasciamo stare.. Non l’avevo mai acquistato, lo trovai in offerta e mi fidai.. Mai più ). Tornando alla ricotta.. Non vedo l’ora di farla assaggiare ad Adriano 😉
    Grazie mille!!! 😀

  125. E’ piaciuta da morire e quando gli ho detto che era ricotta fatta con latte di soia è rimasto di sasso. Ho postato anche la ricetta con la pasta nella quale l’ho utilizzata, una parte, nelle sagne 😀

  126. Mimì anch’io ho usato la panna di soia di Ilaria e il bicchiere di olio di semi e a dire il vero è venuta buona solo che quando ho provato a fare la ricotta infornata ha buttato tutto l’olio,questa cosa mi ha lasciato un po’ perplessa,anche se devo dire che mio figlio che l’ha consumata ha detto che era buona…sai Mimì io da quando sto con voi in questo bolg ho imparato che il gusto è soggettivo,una cosa che per me è buonissima per altri può essre mediocre…comunque sono contenta che ti sia riuscita e sopratutto che sei rimasta soddisfatta ciao un bacio Rosa

  127. Chissà come mai ha buttato fuori tutto l’olio con l’infornata. Io ho utilizzato solo un cucchiaio di olio di girasole! 🙂
    Ma poi proverò anch’io e vediamo 😉
    Comunque sì, il gusto è molto soggettivo, c’è a chi può piacere una cosa e non piacere un’altra… Sono gusti che ci vuoi fare 😆
    Comunque sono davvero soddisfatta e come ti ho risposto nel commento alle mie sagne, anche mia madre, che non ci credeva, ha apprezzato tantissimo, le piaciuta proprio tanto 🙂 🙂 🙂 La prossima volta ne farò una vaschetta solo per lei 😉
    Grazie ancora, sei favolosa 😀

  128. ciao a tuttti è moltissimo che vi seguo anche se non sono prettamente vegano in qunato ancora uso qualche uovo qua e la.
    complimenti per la ricetta oggi l ho provata ma con mia sorpresa non è riuscita. l’unica variante è che non ho messo la panna per renderla più light ma non è coagulata per niente.
    ho usato un latte solo soia 8% e acqua senza altre aggiunte.
    ho sciolto il nigari in un dito d acqua e al bollore ho spento e l ho aggiunto al latte ma nulla… ci vuole un tipo di latte particolare per caso?
    grazie e un bacio a tutti

  129. ciao pepo non ti scoraggiare al primo tentativo,a volte non riesce,io uso latte autoprodotto e quindi aggiungo panna e margarina,ho usato anche dell’olio di semi al posto della margarina ma se usi un latte con più percentuale di grasi puoi omettre di aggiungere margarina e panna ,non tutti i latte di soia coagulano io ho usato provamel e un altro che ho comprato a l’hard ma non mi ricordo il nome….riprova ciao

  130. ciao rosa grazie della risposta… la cosa strana è che se uso il limone il latte caglia tranquillamente ma siccome non mi piace tanto il sapore e retrogusto che gli lascia e poi anche la resa per un litro di latte non è proprio soddisfacente avevo provato il tuo metodo… ma è proprio con il nigari che non ne vuole sapere

  131. Pepo88 senti neanche a me piace il retrogusto del limone,rifai la ricotta seguendo scrupolosamente la ricetta non so dove sbagli a me riesce quasi sempre(a volta anch’io ho dovuto buttare tutto),,,
    Ti do una dritta usa al posto del limone il limone quello che vendono al supermercato nelle boccette è meno acre,—usa il succo di limoni gialli e passa il succo da un colino per eliminare tutta la polpa che è la causa del sapore troppo acre-infine puoi lavare la ricotta io la metto dopo averla fatta in ammollo in acqua fresca per pochi minuti ,assaggio e se è il caso ripet l’operazione–

  132. Mirko il cucchiaio di legno lavalo senza sapone, please! Proprio da te che sei un mito!!!! : )))

  133. Che bello una mamma che diventa vegan a seguito del figlio! 🙂 io sono vegan ed ho una figlia carnivora, che sto cercando da tempo (ahimè senza risultati…) di convincerla a diventare almeno vegetariana…ma i figli si prendono e si amano come sono…! 🙂

  134. Ciao Rosa, ho scoperto per caso la tua ricotta perchè era inclusa al polpettone fagiolini e patate di Pippi…
    Beh, ho dovuto fare meditazione trascendentale per non finirla subito tutta!
    E’ delicatissima!
    Ed è piaciuta molto anche alla mia di mamma, che è tutto tranne Veg!

    Volevo chiederti solo una cosa, siccome pensavo di iniziare a farne largo uso anche con le verdure al vapore, è possibile farla anche senza panna, in modo tale che rimanga un pò più light? (a livello calorico, perchè di gusto lo è già 😉 )

    Perdona la domanda, ma in fatto di cucina sono davvero alle prime armi poichè di solito mangio tutto “così com’è” (e devo dire che se non avessi scoperto Veganblog.it probabilmente non mi sarebbe mai passato per la testa di provare a cucinare qualcosa di un pò più complicato!)

    Un Saluto e un abbraccio dall’altra parte dell’Italia!

  135. Ciao Renata mi fa piacere che ti sia piaciuta la mia ricotta…io la trovo deliziosa.
    per avere una ricotta ligth…basta che metti al posto della panna
    lo yogurt..e al posto della margarina dell’olio di semi..prova

  136. @Rosa:
    Giusto, bella idea!
    Provo e poi ti dico come è venuta!
    Grazie 😉

    Ah!
    Un saluto anche da mia mamma, che tanti anni fà è stata Siciliana d’adozione per un lungo periodo e non ha mai dimenticato la Sicilia!

  137. Ciao Rosa, innanzitutto complimenti! Volevo chiederti se secondo te posso fare lo stesso procedimento però con un altro latte vegetale tipo avena o farro.
    Grazie e buona giornata

  138. Kikka999 mi dispiace ma io ho sempre usato latte di soia non lo so.

  139. ciao rosa,volevo porti una domanda,e vero che al posto del nigari,si puo usare del succo di limone,grazie…

  140. Ciao Fabio si è vero puoi usare al posto del Nigara il suco di limone per un litro 30 ml… usa limone giallo bello maturo e filtra il succo da un colino ,si sente il sapore del limone ma per i dolci può andare bene.

  141. terzo tentativo
    FAIL!
    sarò recidiva io, ma proprio non riesco a far coagulare niente =_= solita schiumetta in superfice ma per il resto rimane completamente liquida. rosa non sai quante notti ho sognato di ricreare con le mie manine la tua magnifica ricotta, quindi non voglio associare la ricetta ai miei innumerevoli fallimenti, aiuto!!
    al primo tentativo ho usato latte valsoia cloruro di magnesio(non nigari, dalle mie parti non esiste)più gli altri ingredienti nella foto,però avevo mescolato durante il procedimento per cui l esperimento è fallito..poca roba rappresa in superfice e basta,quindi ho associato l errore alle rimestolate.
    alle successive ho usato latte autoprodotto secondo i tuoi insegnamenti,panna autoprodotta(latte+olio),margarina e cloruro..ah e sale integrale grosso..ho seguito tutto passo passo facendo attenzione
    appena ha fatto la schiumetta ho aggiunto i tre ingredienti, poi alle prime bolle quando il liquido ha cominciato a salire ho aggiunto il cloruro e ho subito spento la fiamma.
    NIENTE! dove ho sbagliato?
    tu cuoci a fiamma bassa,alta o moderata?e il punto esatto in cui devo versare il cloruro è quandola schiuma comincia a salire o prima? è possibile che sia a causa di quegli elementi che sono nei prodotti comprati al supermercato ma che in quelli casalinghi vengono a mancare?(conservanti, gomma di guar, leticina etc)forse dovrei provare non con il cloruro ma con il nigari?ma siccome da me non esiste.. a quel punto penso ripiegherò sul limone..o all ippica xD
    grazie in anticipo

  142. MarLallero io ho usato “Ecolife Bio-organic bevanda di soia” un litro costa euro 1,29… se non fai l’autoproduzione del latte questo conviene in quanto è già grasso e non bisogna aggiungere la panna e la margarina prova….1 litro di latte di soia (ecolife bio)e 30 ml di succo di limone giallo ben filtrato…ha un retrogusto al limone ma se non dispiace il sapore può andare….Ti dico ciò perchè mio figlio che come te non trova il nigari ,(a lui non piace il gusto acre di limone)ha rinunciato a fare la ricotta è da circa sei mesi che non la mangia .

  143. Rosaaaa!!! Che bontà…
    senti, posso sostituire il nigiri con il succo di limone?

  144. buona buona la ricotta…io la uso sempre! ma la faccio senza panna.

  145. Tumata … puoi sostituire il nigara con lol limone,la ricotta però poi ha un retrogusto acre,io a volte la faccio se devo usare la ricotta per i dolci.—Mirtilla anch’io se uso il latte ecolaife non uso la panna perchè è già grasso di suo.

    ” ecolaife”

  146. Rosa, grazie per questa meraviglia! L’ho fatta tre volte e solo l’ultima volta aveva un retrogusto un po’ amaro, forse ho esagerato col nigari. L’unica modifica che ho apportato al procedimento è questa: io preferisco filtrare comunque la ricotta con un canovaccio e poi metterci sopra un peso, come si fa con il tofu, così mi viene più compatta.
    Ciao

  147. Tamara se la fai vi sgocciolre per un giorno si compatta anche senza pesi…ciao un bacio

  148. io nn riesco a trovare il nigari,ho provato con il limone,ma e vero se devi fare un dolce va bene altrimenti,il limone copre un po troppo il gusto…ci metto il caglio d’agnello :)))))))no no scherzetto…

  149. eh, ma così devo aspettare un giorno per mangiarla 😉
    Ieri l’ho rifatta e aveva di nuovo un retrogusto amarognolo, eppure ho messo meno nigari e il latte di soia che ho usato è un po’ dolcetto di suo… che sia che il nigari prenda umidità una volta aperto il sacchettino?

  150. Tamara se lo vuoi pesare devi mettere per un litro di latte 20 gr di nigara…

  151. Cara Rosa, ho provato la ricetta e devo avere sbagliato qualcosa perchè mi è venuta amarissima…che avrò combinato??? Forse troppo NIGARI??? E’ l’unica cosa che mi viene in mente…aiutami…

  152. ciao Laura pesa il nigari che deve essere20gr per un litro di latte,perchè a volte con il cucchiaio può capitare di più…prova e non ti scoraggiare al primo fallimento

  153. Grazie mille Rosa, proverò nuovamente sciogliendo i 20 grammi di nigari in mezzo bicchiere di acqua!!!!

  154. ciao Rosa, solo Lory e sono nuova nuova, mi sto cimentantando sui formaggi che adoro, specie la ricotta, ti posso fare un paio di domande? tu non usi aceto per la tua ricotta, come fa a formarsi?, cosa è il nigari? è questa cosa che separa il latte? grazie per le risposte…e brava, sembra molto buona…ciao

  155. ciao rosa e laura, anche io l’ho fatta oggi ma è venuta molto amara…cosa può essere stato? il nigari può rendere cosi amara la ricotta? perchè la cagliatura è venuta perfetta e anche la quantità ma è immangiabile da quanto è amara!! rosa mi puoi rispondere?? grazie

  156. ciao lolly scusami se non ti ho risposto prima ma è da tanto che non mi connetto…ho un rifiuto da internet…non riesco a connettermi,ho letto solo ora la tua richiesta,devo dire che forse è la quantità di nigari…forse nel frattempo hai già risolto scusami ancora ciao un bacio rosa

  157. Adesso provo (sperando che poi non mi finisca nel lavello… non m’è mai riuscita)

  158. Grazie! Adesso provo(sperando che poi non mi finisca nel lavello… non m’è mai riuscita).

  159. Che bella ricottina! =) Senti ma dove si trovano gli stampi da ricotta?

  160. ciao,
    la margarina si può sostituire con olio?

  161. L’ho fatta e finalmente mi è uscita tunon sai quanto sono contenta…..mi sono proprio autoprodotta il latte e adesso stò aspettando di scolare la ricottina. Prima mettevo troppo poco nigari e probabilmente il latte non era abbastanza grasso e non coaugulava. Complimenti 🙂

  162. ciao, ho provato la tua ricetta con il latte di avena, ma non caglia….che sia per il tipo di latte?

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti