Formaggio di soia spalmabile

63 commenti

Tutte le ricette che richiedono il formaggio spalmabile possono essere convertite da noi vegan con questa ricetta facilissima e velocissima. Naturalmente a chi non piace il sapore del lievito in scaglie meglio evitare (Sauro mi dispiace moltissimo :) ) per gli altri sono convinta di aver fatto un bel regalo pensandola. Va bene un po’ dappertutto nei panini , con le verdure crude, per riempire i nostri sofficini, nelle crêpes ecc… Troppo buono!!!!

Ingredienti:

275 g di tofu morbido
40 g di lievito in scaglie
60 g di anacardi
1 pizzico di sale fino
3 g di agar agar in polvere
2 cucchiai di acqua

Procedimento:
Macinare gli anacardi con il macinacaffè fino a fare diventare tutto una poltiglia, mettere in un tegamino e aggiungere il tofu, il lievito e il pizzico di sale (attenzione a non esagerare) e frullare bene il tutto, io ho usato il frullatore ad immersione. A questo punto mettere il composto sul fuoco… Sciogliere in 2 cucchiai di acqua fredda l’agar agar mescolando bene e metterlo in un altro pentolino, portarlo moderatamente all’ebollizione: basta pochissimo che si vedrà prosciugato dall’acqua, aggiungere un po’ della crema che nel frattempo sarà diventata calda mescolare bene e versare anche tutta quella rimasta… sempre mescolando bene lasciare sobbollire pochi secondi, togliere dal fuoco e versare in un contenitore, lasciare raffreddare e mettere in frigo una mezz’ora prima di utilizzarlo. Buone ricette :wink:

   
  1. Chicca66 1 febbraio 2009 alle 13:06
    Chicca66

    Da provare al più presto….sei un pozzo di idee spalmabili :) Secondo te possono andare i semi di girasole al posto degli anacardi che non ho? Oggi sperimento una maionese poi ti fò sapere…..buona domenica e grazie dell’idea sicuramente geniale :)


  2. Stella10 1 febbraio 2009 alle 13:29

    Ciao chicca guarda in casa ho tutti i semi possibili e immaginabili però ho preferito utilizzare gli anacardi perchè mi da l’idea che riescano a dare un maggiore cremosità e anche come gusto mi sembra il più adatto, non saprei bisognerebbe provare, oddio considerato che dai semi di girasole ci fanno l’olio dovrebbero essere anche loro abbastanza grassi, magari tritali tanto fino a fare una specie di poltiglia. In bocca al lupo per la maionese :wink:


  3. Molly 1 febbraio 2009 alle 18:30
    Molly

    Che bella idea, mi farebbe comodo il formaggio spalmamile per fare i panini per l’ università. Non ho mai provato il lievito in scaglie, è quello che viene usato anche in sotituzione del formaggio sulla pasta?
    Comunque mi piacerebbe provare a farlo questo formaggio spalmabile.
    Baci


  4. ross 1 febbraio 2009 alle 18:54

    ciao…leggo sempre il blog ma non ho mai commentato…l’idea del formaggio spalmabile è fantastica! il formaggio è la cosa che più mi manca da quando sono vegan! andrebbe bene la fecola al posto dell’agar agar?


  5. Stella10 1 febbraio 2009 alle 19:10

    Eccoti quà Molly mi ero detta prima o poi la incrocio volevo farti anche a te i miei complimenti sei molto carina :) …. sto scoprendo una marea di ragazze veramente favolose e sono contenta perchè in giro c’è la stupida credenza che le vegane sono tristi, grigie e bruttine ah, ah , ah con voi quanti si ricrederanno!!!!!
    Si è il solito lievito che si mette sulla pasta…spero che il gusto sia di tuo gradimento perchè il sapore del lievito in scaglie o si ama o si odia, comunque vale la pena di provarlo. Ciao tesoro :wink:


  6. Stella10 1 febbraio 2009 alle 21:14

    Ciao ross non saprei forse si, non vorrei dire una cavolata ma penso che forse l’agar agar gli da l’effetto meno di besciamella bò … perchè non provi e poi mi dici com’è , potrebbe essere utile per tutti..sicuramente viene una cosa buona dai prova :wink:


  7. Paola 1 febbraio 2009 alle 22:02

    Bhè questa pure è un’idea speciale!!! Complimenti! Un’ottima idea per usare il mio tofu!!! Grande! :) Secondo te, Stelluccia, gli anacardi o altri semi sono proprio necessari? Un bacione


  8. BioContessa.it 1 febbraio 2009 alle 22:28
    Renata Balducci

    @Stella: Ciaoooo!! sai vi sento parlare di agar agar.. ma io non l’ho mai adoperato… mi spieghi esattamente l’uso e l’effetto..? Immagino che sia come una gelatina… Grazie mille..
    P.s. Scusa Stellina… puoi controllare la formattazione di questa ricetta.. sembra con caratteri e dimensioni diverse dal solito..
    Grazie anche per questo..

    P.s. A me il lievito piace un casino ed a Sauro no.. Sapessi che peccato!
    :-)


  9. Chicca66 1 febbraio 2009 alle 22:56
    Chicca66

    Sto giusto inserendo una ricetta dove ho usato l’agar e se a Stella non dispiace ti riporto subito le notizie che ho inserito: L’agar-agar ha un alto contenuto di mucillagini (65%) e di Carragenina (sostanza gelatinosa,nota in farmacopea comealginato). La gelatina prodotta dall’agar-agar ha un sapore tenue ed è molto nutriente perché ricca di minerali. Viene impiegato nella preparazione di gelatine per dessert e aspic, poiché ha la proprietà di non alterarne il sapore naturale. L’agar-agar produce una gelatina più solida di quella commerciale, non si scioglie facilmente, ed è inoltre completamente vegetale e priva di calorie. La sua preparazione è facile e veloce e richiede solo una breve cottura, il tempo più lungo è richiesto per la sua solidificazione: un’ora a temperatura ambiente. È adatta per dessert leggeri e rinfrescanti soprattutto per la stagione estiva.

    Risulta ottima per il corpo, è rilassante, diuretica, lassativa, ha un potere ripulente e non essendo calorica è adatta ad un regime dietetico. Usata per preparazioni salate non necessita di grandi quantità, per addensare dolci ne occorrono quantità maggiori.
    Spero non ti dispiaccia Stella per questa mia spiegazione a Renata :)


  10. BioContessa.it 1 febbraio 2009 alle 23:07
    Renata Balducci

    @Chicca: Grazie mille ragazze!!!
    @ Tutti gli Amici di Vegan Blog:
    Sapete, penso che sia importante ogni tanto chiarire, un po’ per tutti i frequentatori del nostro blog, queste cose…Infatti vi invito a dare un’occhiata agli ultimi commenti alla ricetta della Paoletta “Timballo di patate e verza”… questo a proposito dei formaggi…
    Quando abbiamo più voglia o tempo dovremmo spiegare anche gli aspetti dei nostri ” surrogati” come li definiscono…Almeno chiariamo che non sono proprio cose aberranti.. no? Che ne dite soci ???
    :-) :-) :-)
    Un abbraccio


  11. Stella10 2 febbraio 2009 alle 12:30

    Qui su Veganblog sono passate molte informazioni anche sull’agar agar e non solo, non si può per motivi di tempo (almeno per me) ogni volta dare tutte le spiegazioni… comunque chi è interessato davvero e non capisce di solito poi fa sempre delle domande e riceve risposte, forse anche mettere troppe spiegazioni potrebbe stancare e distogliere l’attenzione dalla ricetta, forse a mioavviso ci vorrebbe uno spazio a parte come ho dedicato io nel forum “Ricette vegane”
    http://forum.promiseland.it/viewtopic.php?f=41&t=28262
    anzi invito tutti a venire a trovarmi oramai sto mettendo così tante informazioni che potrei farne una enciclopedia…. un po’ di pubblicità non guasta :wink:


  12. Stella10 2 febbraio 2009 alle 14:40

    Ciao Biocontessa i dispiace non so cosa sia successo ho inserito la ricetta come sempre, bò ho provato a cambiare carattere e corpo ma non si modifica rimane lo stesso…riprovo ancora un’altra volta, voi potete fare qualcosa?


  13. BioContessa.it 2 febbraio 2009 alle 16:32
    Renata Balducci

    @ Stella: Ok… Ecco fatto. Ti ho sistemato io la ricetta.. nessun pproblema…
    Nel frattempo ti faccio inviare una mail da Sauro lcon le spiegazioni per ovviare al problema in futuro…
    Ciao Ciao Stellassa!!!
    :-)


  14. Annalisa 2 febbraio 2009 alle 16:40

    Peccato che sia a base di tofu (preferisco evitare la soia) altrimenti lo proverei. Ieri ho per sbaglio prodotto qualcosa di simile ad un formaggio vegan (in realta’ volevo fare una besciamella), ora devo fare degli esperimenti per migliorarlo… :-)


  15. L. 2 febbraio 2009 alle 17:03

    Come posso prepararne una versione dolce per la “cheese”cake?


  16. Manuel Addams 2 febbraio 2009 alle 18:24

    secondo me basta aggiungere del dolcificante e più agar agar per la cheesecake.


  17. BioContessa.it 2 febbraio 2009 alle 18:33
    Renata Balducci

    @ Annalisa: Facci sapere di cosa si tratta…!!
    :-)


  18. Alessio 2 febbraio 2009 alle 18:42
    Alessio

    che bella! appena ho il tempo e gli ingredienti proverò a farlo anche io.. anche x me il formaggio è la cosa che mi manca di più e che mi tenta soprattutto quando sono in italia.. he he


  19. Annalisa 2 febbraio 2009 alle 18:47

    Volevo preparare una specie di besciamella per far gratinare il cavolfiore, ho mescolato latte di miglio, olio di semi di girasole, farina bianca, sale, tahini e lievito alimentare. Ho messo a cuocere finche si e’ addensata. Visto che avevo fretta l’ho mescolata a caldo al cavolfiore e l’ho messa in forno, e’ rimasta un po’ liquida (anche se di buon sapore). Me ne e’ avanzata un po’, da fredda era piu’ solida e ieri l’ho aggiunta ad una torta salata, dava quasi l’idea del formaggio, ora voglio fare esperimenti per renderla piu’ solida (ma senza agar agar perche’ voglio che fonda col calore fino a formare una crosticina)


  20. Michela 2 febbraio 2009 alle 19:01

    Ciao a tutte, io sono un po’ prigra e predo al Naturasì una specie di formaggio di tofu spalmabile, ce ne sono di vari gusti al verde (con prezzemolo) alle olive, alle verdure, ma fatto in casa sarà sicuramente + buono e meno costoso.


  21. Samantha 2 febbraio 2009 alle 21:01

    Che meraviglia! Quanto pensi che si possa conservare?


  22. Ariella 2 febbraio 2009 alle 21:20

    Stella, oggi nella pausa pranzo sono andata di corsa a comprare gli anacardi per fare il formaggio vegan!!! è che io ho un macinacaffè di quelli antichi, di legno, a manovella, dove ci sono fissi i semi di lino e mi sa che gli anacardi lì non si possono tritare
    messi nel tritatutto temo non si riducano in poltiglia ma tipo granella, come mi è successo quando ci ho messo le nocciole per fare la Veghella
    che mi consigli?!? (di comprare un macincaffè moderno, lo so….sigh)


  23. Stella10 3 febbraio 2009 alle 00:04

    Oggi a pranzo mi sono fatta delle polpette di patate con il ripieno di formaggio di soia erano così buone che mi sono commossa…buono spalmato sul pane ma cotto ancora meglio!!!!
    @ BioContessa: grazie è molto più leggibile …
    @ Ariella: prova a pestarli a mano nel mortaio devi riuscire a tirare fuori un po’ di untuosità dal seme….
    @ Samantha: non saprei penso che si conservi quanto la scadenza che è scritta sulla confezione del tofu…comunque è sempre meglio non farne tanto….
    @ Michela: il tofu spalmabile alle erbe l’ho comperato diverse volte ma questo è diverso sa più di formaggio….
    Baciooooni a tutti :wink:


  24. clara 6 febbraio 2009 alle 09:07

    Bella idea grazie! :-) :-)


  25. Stella10 6 febbraio 2009 alle 19:14

    Ciao clara è un vero piacere per me proporre cose nuove, spero molto che sia di tuo gradimento. Besos


  26. Sauro Martella 6 febbraio 2009 alle 19:23

    Ciao Stellassa… A quando una versione senza lievito per quelli come me che proprio non ce la fanno a farselo piacere?..
    :-)


  27. Stella10 6 febbraio 2009 alle 21:08

    Tesorone…so di darti una bella notizia dicendoti che per quanto riguarda il formaggio vegan questo è solo l’inizio degli esperimenti…. :) oramai ho 2 chiodi fissi i formaggi e la tortaaa di risooooo alla carrarinaaaa ….vedrai vedrai che gira e rigira qualcosa ti imbastisco :wink:


  28. Sauro Martella 6 febbraio 2009 alle 21:18

    Bene Stellassa! Resto in attesa di rimanere meravigliato dalle tue manine magiche…
    :-)


  29. Chicca66 7 febbraio 2009 alle 14:59
    Chicca66

    Cara Stella l’ho fatto, devo dire che non è malaccio anche se per i miei gusti si sente un po’ troppo il lievito, ho in mente delle varianti che forse potrebbero attenuare il sapore del lievito….ho usato in alternativa agli anacardi 30gr di semi di girasole e 30gr si sei di zucca….domanda forse sciocca perchè l’agar visto che comunque la consistenza è già molto cremosa e consistente? Un abbraccio e buon fine settimana :)


  30. Chicca66 7 febbraio 2009 alle 15:02
    Chicca66

    Mi son dimenticata di dirti io ho sbollentato prima il tofu per 10 minuti….questa fissa mi è rimasta dal corso di cucina :) Dove appunto ci dicevan che il tofu è sempre meglio sbollentarlo!


  31. Ariella 7 febbraio 2009 alle 15:59

    Stella?! ci sei?! il tuo formaggio vegan dopo un paio di giorni è diventato ancora più buono e si sente molto meno il sapore del lievito! ieri sera senti come lo abbiamo mangiato: mantecato con un po’ di erba cipollina e usato per riempire le coste di sedano come aperitivo…Ma che buono!!! dava un chè di robiola ma senza quel retrogusto di roba lattea che ora non potrei più sopportare. Prova! Riccardo se ne è fatta anche una variante mantecandolo con pasta d’aglio, che a me non piace molto, e sentivo che mugolava di piacere.
    Credo che questa ricetta salirà nell’olimpo insieme alla unica, immarcescibile, ineguagliabile besciamella formaggiosa.


  32. Stella10 7 febbraio 2009 alle 16:01

    Chicchetta ogni volta che cuciniamo delle ricette ti sarai accorta che non vengono mai una uguale all’altra se poi variamo gli ingredienti è chiaro che cambia anche la loro alchimia e quindi il loro sapore…., io ho provato a rifarlo e mi piace parecchio però ho usato gli stessi ingredienti e lo stesso procedimento.. se come dici tu il tofu prima lo cuoci, poi cambi anche i semi è chiaro che viene fuori un’altra cosa…il sapore del lievito con gli anacardi secondo me va benissimo perchè essendo loro saporiti lo smorzano un po’ … i semi di girasole ottimi ma forse dal sapore un po’ troppo delicato in questo caso forse fanno prevalere il sapore un po’ forte del lievito…siccome per fare amalgamare bene gli ingredienti prima faccio cuocere un po’ tutto l’agar mi serve per ridargli un po’ di consistenza tipo Philadelfia però puoi anche non metterlo. Comunque ti consiglio prima di fare tutti i passaggi uguali compreso la frullatura poi se non dovesse proprio piacerti sperimenta qualcos’altro..vedi tu insomma …. Kiss kiss


  33. Stella10 7 febbraio 2009 alle 16:17

    Siiiiii Ariella tesoro ci sono :P ohhhhh finalmenteeeee credevo di essere l’unica , guarda lo sto usando un po’ dappertutto è veramente buono senza avere quel retro gusto di latte che anch’io come te mi da la nausea….quando mia madre fa la colazione e sento l’odore nell’aria devo scappare!!!!.Con il sedano non l’ho ancora provato ma avevo deciso di farlo con diverse verdure crude ..lo farò presto ….però ho riempito delle crepes di miglio da svenire!!!!


  34. chicca66 7 febbraio 2009 alle 16:53

    Credo tu abbia ragione, lo rifarò provando gli anacardi….come Ariella in una piccola parte ho messo erba cipollina e ci stava benissimo smorzava un po’ il sapore del lievito…..dove sono le creps di miglio?


  35. Stella10 7 febbraio 2009 alle 17:06

    Ah, ah… non ti sfugge niente chicchina :mrgreen: le posterò tranquilla :P anche qui chi l’avrebbe detto che con il miglio potessero venire delle crepes così buone!!!!!


  36. chicca66 7 febbraio 2009 alle 17:18

    Tra le mie preferite se non ricordo male ho una tua ricetta di “fritelle di miglio” che avevo fatto ed erano buonissime :)


  37. Stella10 7 febbraio 2009 alle 18:50

    Complimenti che memoria fantastica :P le frittelle sono queste:
    http://www.veganblog.it/2008/03/03/frittelle-di-miglio/
    da quando ho scoperto che il miglio è ricco di calcio, non essendo più giovincella, lo cucino più spesso, prevenire è meglioche curare :wink:


  38. chicca66 7 febbraio 2009 alle 19:14

    Sono un po’ rinco ma la memoria funziona ancora bene….questa è stata una delle mie prime ricette stampate da veganblog e sperimentata, ve la consiglio ragazzi/e, per chi ama il miglio queste fritelle sono ottime, e come dice Stella ricordatevi che il miglio ha proprietà meravigliose :) Ciao Stellina!


  39. Chicca66 7 febbraio 2009 alle 19:22
    Chicca66

    P.s.: se non eran buone non me le sarei ricordate :) :)


  40. Ariella 7 febbraio 2009 alle 19:27

    le frittelle di miglio di cui parlate, per la cronaca, sono popolarissime nella mia stanza d’ufficio. Da quando le ho portate la prima volta come mio pranzo, e sono invece finite come aperitivo per tutti (e io sono dovuta scendere in mensa a procacciarmi altro) sono diventate leggendarie. Ogni tanto mi chiedono di rifarle e portarle. E sono anche una delle ricette che ha contribuito a veganizzare una amica sempre dell’ufficio (ciao Patrizia!) che ora è vegan e appassionata lettrice quotidiana del blog. Peccato sia timida, sapeste come cucina…


  41. Chicca66 7 febbraio 2009 alle 19:35
    Chicca66

    Dai Patrizia fatti coraggio siamo tutti smaniosi di nuove idee, se come dice Ariella sei bravissima a cucinare non puoi privarci delle tue delizie :)
    Ciao Ari


  42. Stella10 7 febbraio 2009 alle 20:05

    Ariella non sapevo di Patrizia questa è una bellissima notizia, benedette le frittelline di miglio allora :P Patrizia bando a tutto oramai ci conosci, siamo tutti fuori come balconi ma brava gente, fatti viva abbiamo bisogno di te e delle tue ispirazioni culinarie, mi raccomando ti aspettiamo. Baciooooni


  43. Ariella 7 febbraio 2009 alle 21:52

    lunedì mattina le facciamo una sorpresa…Ma la cosa più sorprendente è che non solo lei, ma anche suo marito, di punto in bianco, è passato a veg! Non è facile cambiare abitudini, così, quasi da un giorno all’altro. Ma grazie a veganblog e alla veganizzazione di ricette carnee fatta dalla mia amica, non c’è giorno che non mangino manicaretti, e… come resistere? Ad esempio, mi è rimasto in mente il seitan alla cacciatora (alla cacciatora che non caccia ;-) ) che mi ha raccontato di aver fatto una sera…
    Ah, e ancora! da suo marito stanno organizzando il pranzo dei donatori di sangue come ogni anno. Io pensavo che, vedrai, farà un’eccezione, come farà? è vegan così da poco…invece no! Ha chiarito subito che lui è veg, e loro hanno detto di procurare ricette da dare al ristorante per fare un’opzione vegan (e non solo per lui). Venerdì abbiamo tirato fuori da qui dei menu dall’antipasto al dolce senza ingredienti “strani” (seitan,lievito,etc.) per non metterli in difficoltà, ma vedeste che robetta. Vi terrò informate!


  44. BioContessa.it 7 febbraio 2009 alle 22:12
    Renata Balducci

    Beh.. Allora vi racconto questa…
    Ad aprile scorso, quando io e Sauro ci siamo sposati, abbiamo scelto un grazioso ristorantino a Pietrasanta.. molto intimo, piccino, per festeggiare con i nostri parenti ed amici più stretti ( in tutto, inclusi noi eravamo in quindici)..E’ un locale con cucina onnivora, anzi forse più pescivora….( ahime’)
    Io e Sauro lo abbiamo provato un paio di volte… Abbiamo spiegato allo chef che eravamo vegan.. beh non ho parole per descrivere , in quelle due occasioni di prova, i piattini vegan favolosi ed improvvisati che ci preparato tra antipastini, primi piatti e verdure particolari… Cucina vegan insuperabile..
    Allora abbiamo deciso di festeggiare lì il nostro matrimonio…
    Beh… non vi dico la torta vegan che ci ha preparato…!! Straordinaria..
    Io credo che in qualsiasi ristorante quando lo chef e’ davvero un chef, non ci sia alcun tipo di problema…un verò cuoco riesce sempre ad accontentare tutti!!!


  45. Chicca66 8 febbraio 2009 alle 00:46
    Chicca66

    Sono d’accordissimo con te Renata, ultimamente mi sto rendendo conto che c’è ancora tanta troppa ignoranza e la parola vegan per la maggior parte delle persone è sconosciuta fa pensare al pianeta vegan e hai marziani :) Ma tante persone mangiano vegan senza nemmeno rendersene conto….in Sicilia conoscevo una nonnina, purtroppo è morta, che non aveva mai mangiato ne carne ne pesce, mangiava tantissimo pane e frutta e diceva di non aver avuto nessun malanno! Figuriamoci uno chef per forza di cose come dice Renata se è bravo deve accontentare tutti i palati e sopratutto rispettare le scelte di ogni persona in fatto di alimentazione, e talmente fastidioso quando vieni quasi deriso perchè non mangi animali…..insomma il solito discorso :(
    Auguri BioContessa anche se un po’ in ritardo e auguri anche a te Sauro :)


  46. Chicca66 8 febbraio 2009 alle 13:39
    Chicca66

    Ho riassaggiato ora il mio formaggio, e devo dire che da ieri è migliorato molto si sente molto meno il sapore del lievito, anzi diro di più mi piace proprio, sembra un formaggio erborinato, unica cosa si è un po’ indurito come mai sencondo te? Sono indecisa su cosa preparare e come usarlo, bimbo piccolo russa bimbo grande in palestra e io penso alla pappatoia……..cosa ne dici se faccio un riso basmati per accompagnarlo o usarlo per condirci due spaghetti?


  47. clara 13 febbraio 2009 alle 09:06

    Si potrebbe provare con le mandorle anche… proverò anche io. Bella idea davvero, brava Stella!


  48. Stella10 13 febbraio 2009 alle 10:46

    Ciao chicca scoprirai piano piano che questo formaggio va bene un po’ ovunque ieri sera ho lessato del riso e l’ho condito con questo formaggio viene cremoso e buono!!! Cerca di frullare bene il tofu aggiungendo se è il caso del latte di soia con il tofu morbido non rimane duro..Grazie per tutto il tuo lavoro molto importante, mi piacerebbe metterti nella lista della mia posta elettronica : airamkarman@hotmail.com :wink:

    Ciao clara guarda sono giorni di pieni esperimenti oramai sono vicina anche alla mozzarella vegan, la torta di riso dolce l’ultimo esperimento oramai è perfetta, se mi scrivi ti terrò informata, grazie per i complimenti
    Buona vita a tutti


  49. Chicca66 13 febbraio 2009 alle 12:28
    Chicca66

    Che piacere risentirti Stella! Il formaggio veg l’ho usato per fare delle zucchine ripiene che posterò :) Inserirò il tuo indirizzo di posta anch’io! Un buon tutto anche a te :)


  50. Paola 13 febbraio 2009 alle 12:53

    Ciao Stellassa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Che bello risentirti!!!!!!!!!! Dì la verità…senti la nostra mancanza vero??????????????? Un bacione :)


  51. Stella10 13 febbraio 2009 alle 13:37

    Di te e tante altre persone sicuramente si, come vedi però sono quà mi sembra doveroso rispondere alle persone che scrivono sulle mie ricette…cara Paulette tra l’ufficio, la casa e i nuovi progetti non ho tempo di pensare mi ci vorrebbe la giornata di 48 oreeeeeeee per il resto …. quello che conta è la salute sembra una frase fatta ma è la verità!!! Mandami una email ti incolonno tra i miei amici, bacioni!!!
    Chicca copierò volentieri i tuoi zucchini ….:P siete le persone onnivore quasi vegan più civili che io abbia mai conosciuto. Cordialmente Maria alias Stella10


  52. antonella 13 febbraio 2009 alle 13:52

    E’ davvero un piacere Stella rivederti…la tua mancanza si sente su questo blog…


  53. Stella10 13 febbraio 2009 alle 15:01

    Sei un tesoro Antonella e ti ringrazio tantissimo per il messaggio. Un bacioooone :P
    Stella10 airamkarman@hotmail.com


  54. Francesca 13 febbraio 2009 alle 15:36
    Francesca

    Stella…ciao! mi fa piacere “sentirti”…mi ero già affezionata a te….un bacio graaaaaaaaaaaaaande


  55. Lucette 14 febbraio 2009 alle 16:01

    Che ricetta fantastica, tantissimi complimenti e un grossissimo grazie


  56. Lucette 15 febbraio 2009 alle 16:46

    Ciao Stella vorrei provare a farlo ma non riesco a trovare il tofu morbido come mi posso cmportare,grazie


  57. Stella10 15 febbraio 2009 alle 20:20

    Ciao Lucette anch’io ho problemi a trovare il tofu morbido e allora sai cosa faccio ? prendo il panetto di tofu aggiungo del latte di soia e poi frullo bene ma bene bene con il frullatore ad immersione fino a che non diventa cremoso al punto giusto. Ciao e complimenti per il nome è bellissimo :)


  58. Stella10 16 febbraio 2009 alle 09:26

    Scusa Francesca mi era sfuggito il tuo messaggio grazie tesoro sei carinissima :wink:


  59. Francesca 16 febbraio 2009 alle 09:34
    Francesca

    Stai bene Stella? un abbraccio forte


  60. Stella10 16 febbraio 2009 alle 19:04

    Certo cara sto moooolto bene, ti mando un bacio, un abbraccio e un pizziccotto affettuoso :wink:


  61. Francesca 16 febbraio 2009 alle 20:27
    Francesca

    :-) Ricambio!!!!!!!!!!!!!! bacone Stellina


  62. nicole 31 luglio 2009 alle 20:50

    questo è il miglior suggerimento letto negli ultimi tempi.
    domani mattina sveglia alle 7, bagno veloce al mare e poi al NaturaSì per far la spesa: missione del girono.. fare il FormaggioVeg!
    grazie!!!
    nicole


  63. Stella10 3 agosto 2009 alle 18:51

    Ciao Nicole grazie a te :) spero ti sia riuscito bene e soprattutto che sia di tuo gradimento, conosco persone che di questa ricetta ne hanno fatto divenire un classico spero lo diventi anche per te, un abbraccio.
    P.s. complimenti per il tuo blog veramente bello



Aggiungi un commento

VeganBlog.it


© NRG30 S.r.l.
P.IVA 06741431008
tel. +39 0636491957
fax +39 0636491958

Info

chi siamo
contattaci
feed RSS feed rss

Show Biz Network

ziogiorgio.it
ziopages.it
zioforum.it
ziobazar.it
ziomusic.it
integrationmag.it

 

ziogiorgio.com
ziopages.com
ziogiorgio.de
ziopages.de
ziogiorgio.es
ziopages.es

 

ziogiorgio.fr
ziopages.fr
chitarristi.com
bassisti.com
lightsoundjournal.com
ziogiorgio.tv

Life Network

promiseland.it
veganblog.it
veganok.com
biodizionario.it

 

veganwiz.com
veganwiz.es
veganwiz.fr