Margarina casalinga

78 commenti

Tutto è cominciato quando ho deciso di fare degli American Chocolate cookies… Biscotti goduriosi con pezzettoni di cioccolato, veramente golosissimi. I primi sono stati fatti con la margarina di soia, ottimi, ma la mia coscienza salutista… si ribellava agli oli vegetali di origine ignota, i secondi sapevano troppo di olio ed erano troppo oleosi, i terzi e  ultimi sono usciti perfetti usando  la mia margarina! Documentandomi su internet e leggendo gli ingredienti delle margarine varie in commercio, sono approdata a una ricetta, ancora in fase di sperimentazione, semplicissima.

Ingredienti (per 100 g):

70 g di olio vegetale (girasole, mais, soia, oliva…)
20 g di acqua naturale
10 g di lecitina di soia granulare

Procedimento:
Si mette tutto in un frullatore (io uso quello piccolo del minipimer) e si fa frullare per 1 minuto circa o fino a raggiungere la consistenza voluta, e poi si usa a piacimento. Tutte le margarine sono infatti composte in percentueli varie da grassi vegetali, acqua e addensanti. Gli addensanti sono molecole che si legano sia con l’acqua (parte idrofila), sia con i grassi (parte lipofila), e quindi tengono unito il tutto! La consistenza che si ottiene è quella di una maionese molto soda, per cui per le ricette in cui è prevista una margarina mobida va benissimo; ho provato a metterla in frigo, per farla indurire, ma il risultato non è stato incoraggiante, gli ingredienti si sono parzialmente separati, forse aggiungendo un pò più di addensante, modificando le proporzioni degli ingredienti, o frullandola per un più tempo, si potrà ottenere un risultato quasi perfetto! Attendo le vostre prove, e i vostri consigli per migliorarla!!!



  1. BioContessa.it 11 gennaio 2009 alle 19:19
    Renata Balducci

    Bravissima!! Grande trovata!
    🙂


  2. civiola 11 gennaio 2009 alle 20:25

    ma questa idea è geniale! via alle sperimentazioni!


  3. Veronica 11 gennaio 2009 alle 20:44
    Veronica

    wow fantastca!!!


  4. Gormlaith 11 gennaio 2009 alle 20:47

    bene, la proverò di sicuro!!!! solo una domanda: hai idea di quanto si conservi in frigo? cioè, conviene farla per usarla sul momento o si può consumare anche nel giro di un paio di giorni? grazie mille.


  5. Gormlaith 11 gennaio 2009 alle 20:48

    ….beh, ve l’ avevo detto che ero uno schianto, ma….la foto ssociata al mio nome non é la mia…. ;D cosa caspiterina ho combinato???????


  6. Gormlaith 11 gennaio 2009 alle 20:49

    ….ah, no , tutto a posto, era il commento di Veronica postato nello stesso istante del mio!!!! scusate, l’ invidia per non essere riuscita ancora a caricare la mia foto si fa sempre più forte….ora ci riprovo!


  7. Barbara 11 gennaio 2009 alle 20:54

    La prima che ho fatto l’ho tenuta in frigo per una settimana, l’acqua e l’olio si sono parzialmente separati, ma è bastato frullarla di nuovo ed è tornata come prima!


  8. Sauro Martella 11 gennaio 2009 alle 21:34

    Dai Gormlaith facci vedere la tua foto!!! :-)))


  9. Paola 11 gennaio 2009 alle 21:53

    Semplicemente fantastica, ragazzi siete un pozzo di idee sane!!! 🙂


  10. Azabel 11 gennaio 2009 alle 23:33
    Azabel

    Incredibile… poco prima di natale ho fatto la stessa cosa, con praticamente le stesse dosi (1,5 volte la dose di lecitina che hai usato tu) ma raddoppiate! Telepatia???
    Io la conservo in congelatore, se può servire 😉


  11. Luca 12 gennaio 2009 alle 01:46
    Luca

    Questa della margarina interessantissima..
    Per addensare stavo pensando anche al noegg che oltre a sostituire le uova serve anche per addensare salse e budini..che ne dite?.se questa settimana ho un pò di tempo ci provo.


  12. Barbara 12 gennaio 2009 alle 09:59

    @Azabel – questa si che è sintonia, proverò anche io a metterla nel congelatore e ad aumentare la dosi della lecitina, vi farò sapere!
    @Luca – prova con noeggs e facci sapere, solitamente nella margarina viene aggiunta farina di carrube, ma dove reperirla???


  13. Manu 12 gennaio 2009 alle 11:07

    WOW!!!! Ma voi siete Bravissimeeeeeeeeeeeeeeeeee!!! Caspita ma come fanno a venirvi in mente tutte queste idee fantastiche???


  14. Chicca66 12 gennaio 2009 alle 19:01

    Questa è da provare assolutamente proprio oggi sono andata a prendere il noegg, proverò magari con quello, credo che questa idea sia veramente da premiare bravissimissima Barbara 🙂


  15. Eden 12 gennaio 2009 alle 23:52

    Avete dei cervelli incredibili!!! Complimenti e grazie!


  16. Gormlaith 13 gennaio 2009 alle 02:07

    …eh, eh, non per dire, ma la ragazza, si chiama Barbara: é un nome che porta appresso parecchie doti! ops…casualmente é pure il mio….grazie ancora donna dal grande cervello posizionato in un corpo dal nome fantastico….eh, ragazzi portate pazienza, sono giornate così…


  17. Barbara 13 gennaio 2009 alle 15:33

    Nome magico il nostro!!!
    Oggi ho provato a rifare la margarina nel frullatore del robot da cucina (invece di quello del minipimer che uso sempre) e non si è montata per niente ed è rimasta liquida, come anche la maionese! Ho deciso di portarlo al mercatino e venderlo, ne acquisterò un altro, qualche consiglio su marca e tipo? Grazie siete tutti fantastici, vi adoro!


  18. Chicca66 13 gennaio 2009 alle 18:47

    Ciao Barbara se vuoi fare un acquisto che ti duri una vita io ti consiglio il Kenwood chef, lo sò costa tanto ma dopo essere arrivata a cambiare tre robot, mi son decisa ad acquistarne uno serio, poi pian pianino mi stò comprando i vari accessori e sono molto soddisfatta 🙂 Ciao genio 🙂


  19. Barbara 14 gennaio 2009 alle 00:07

    @Chicca66 – Grazie della dritta, navigherò subito in rete per vederne i dettagli!! Magari costa meno del mitico Bimby, che continuamente prendo in prestito da mamma!! E del famoso Kitchen Aid, che ne pensate?
    Tra geni ci si intende!!!!


  20. Marta 14 gennaio 2009 alle 11:29

    io da diversi anni ho anch’io un kenwood major classic e devo dire che mi trovo proprio bene 🙂


  21. chiara 14 gennaio 2009 alle 17:17

    fantastica idea….
    ieri sono corsa ha comprare la lecitina per provare…e passo la ricetta anche ad un’amica intollerante!


  22. Gormlaith 14 gennaio 2009 alle 17:48

    ti ho postata sul mio blog, ed hai già avuto complimenti anche lì!


  23. Barbara 14 gennaio 2009 alle 20:58

    Grazie per tutti i preziosi consigli e i complimenti, siete grandi!!!!!!


  24. Marta 19 gennaio 2009 alle 18:22

    peccato che non abiti in svizzera…ho trovato questo kenwood di seconda mano ad un buon prezzo e sembra in ordine :

    http://www.fr.ricardo.ch/accdb/viewitem.asp?AuctionNr=559391186&Catg=40418&ListingType=5&ListingSort=6&LanguageNr=0&PageNum=2


  25. BioContessa.it 1 febbraio 2009 alle 15:41
    Renata Balducci

    @ Luca: hai provato a fare la tua versione?
    Mi interessa…
    Fammi sapere..
    🙂


  26. Barbara 11 febbraio 2009 alle 13:59

    Se non dovesse venire cremosa come nella foto, non aggiungete olio, ma acqua!


  27. Paola 11 febbraio 2009 alle 14:53

    sigh sigh non mi viene e non mi viene mannaggia!!!


  28. Chicca66 11 febbraio 2009 alle 15:03
    Chicca66

    Non ho ancora provato a farla e dopo la delusione della maionese sono un po’ restia aprovarci 🙂 Ciao Paola


  29. Barbara 12 febbraio 2009 alle 17:29

    @ Paola – dopo aver pubblicato la ricetta l’ho rifatta diverse volte, o meglio ho provato a rifarla, ma non montava, non diventava cremosa, rimaneva liquida e l’acqua e l’oli erano palesemente separati. Sigh:( ho tenuto duro è ho continuato a provare, aggiungevo sempre olio, ma il risultato non cambiava, sino a che proprio due giorni fa, ho provato ad aggiungere acqua, e finalmente ha montato, per cui ora la faccio in questo modo, faccio frullare l’olio con la lecitina, e poi mano a mano aggiungo l’acqua fino a quando raggiungo la consistenza voluta, per 80 g di olio, uso circa 15-20 g di lecitina e poi acqua quanto serve, spero di essere stata chiara e continua a provare!!!!


  30. Chicca66 12 febbraio 2009 alle 17:48
    Chicca66

    Ci devo provare ho comprato la lecitina apposta 🙂


  31. Paola 12 febbraio 2009 alle 18:20

    Grazie barbara!!! con l’acqua è anche meno peccaminosa! 🙂


  32. betty 12 febbraio 2009 alle 19:57

    Ciao, finalmente ho provato questa ricetta. Eccezionale! Se non ti dispiace scriverò un post sul mio blog per consigliarla a più persone possibili. Grazie.


  33. Barbara 13 febbraio 2009 alle 10:00

    @ Paola – è andata meglio, è venuta cremosa come nella foto?
    @ Betty – consiglia pure, diffondila senza ritegno!!!
    @ Chicca – facci sapere, la tua esperienza è preziosa!


  34. Rossana 16 febbraio 2009 alle 00:58

    ma è fantastica! sono sempre stata restia alla margarina perchè nonostante ciò che molti credono non è assolutamente sana…ma questa ricetta è una svolta!


  35. Carlo 8 marzo 2009 alle 18:35

    Ciao Barbara, innanzitutto complimenti per l’inventiva, e poi:
    Ma la margarina per cosa si usa? Si può usare per cuocere le pietanze come grasso al posto del burro? O si usa solo per la preparazione di impasti? Perchè ti spiego: una volta adoravo i cavolfiori al burro ma poi ho smesso di farli per via della dannosità del burro. Tuttavia, ahimè, mi manca quella croccantezza! Qualche suggerimento?

    Grazie!


  36. Barbara 9 marzo 2009 alle 01:32
    Barbara

    Caro Carlo, grazie per i complimenti! 🙂 Il burro come copertura per gratinare lo puoi sostituire con una semplice besciamella (sul sito le ricette abbondano), per cucinare trovo che l’olio sia ideale, ma per alcuni tipi di torte, creme e dolci vari la margarina è più o meno insostituibile. Spero di esserti stata un minimo di aiuto, per altri dubbi siamo a disposizione!!!


  37. Carlo 14 marzo 2009 alle 16:08

    Grazie a te per le dritte… sono da poco interessato all’alimentazione naturale e nonostante abbia accettato senza troppi fastidi che “questo alimento X non è adatto al tuo corpo”, ho voglia di cose che mi appaghino i sensi, là dove la meravigliosa frutta non basta (ci vuole anche un po’di “salato”!). Perciò mi ritrovo spesso in questo meraviglioso blog dove la creatività è infinita, dimostrando quanto ognuno sia speciale e unico.
    Proverò la besciamella! Oppure il burro di arachidi fatto in casa, sono proprio curioso!
    In ogni caso davvero, complimenti, se continuate così un mondo Vegan sarà presto una realtà!
    Buona serata


  38. BioContessa.it 14 marzo 2009 alle 16:40
    Renata Balducci

    @Carlo : Grazie.. Carlo… noi lo speriamo davvero…!!! E’ per questo che ci impegnamo tutti tanto …..per dimostrare come sia facile ed addirittura meglio nutrirsi naturalmente e senza commettere violenza..
    Nulla è impossibile… Con l’aiuto del nostro VeganBlog.. Le ricette sono le più disparate ed includono tanti di quei piatti goduriosi che neppure si riesce ad immaginare….
    Mi unisco a Barbara per ricordardi che per qualsiasi chiarimento .. siamo tutti qui…
    Un abbraccio
    🙂


  39. melinda 17 giugno 2009 alle 23:35

    Ciao, è la prima volta che lascio un commento, ma è da parecchio che vi seguo e sperimento le vostre ricette (solitamente gironzolo in Promiseland), siete veramente bravi! Oggi per caso ho visto questa ricetta e devo dire che la margarina fatta in casa è geniale, una domanda: ma al posto della lecitina di soia cosa si può usare? In casa abbiamo problemi di intolleranze alla soia. Grazie mille!


  40. luby 23 giugno 2009 alle 16:11

    mi sono permessa di postare questa specialità nel mio blog facendo un chiaro riferimento al tuo spero non ti scocci, ma è troppo bella questa cosa della margarina fatta in casa!!!
    SE NON VUOI LASCIAMI UN COMMENTO O MANDAMI UNA MAIL!


  41. Barbara 23 giugno 2009 alle 20:58
    Barbara

    Per Melinda – Scusa se rispondo così tardi, non sono in grado di darti una mano in tal senso, forse puoi provare con il glucosio o con l’amido di mais. Fammi sapere.
    Per Luby – Posta pure la ricetta ovunque tu voglia, sono felice che la diffonda! Grazie!


  42. pulcii 17 agosto 2009 alle 20:31

    ciao sto provando in questo momento questa fantastica idea!grazie ancora, ma ho una domanda: perche la mia lecitina granulare nn si scioglie???o almeno un pochino si ma rimangono dei pallini arancioni dentro una pasta della stessa consistenza della maionese…devo frullare di più?ok ci provo..
    ciao!


  43. Vale 17 agosto 2009 alle 21:55

    Pulcii, la lecitina tienila a mollo per un’oretta prima di usarla, vedrai che si scioglie!


  44. Barbara 18 agosto 2009 alle 21:01
    Barbara

    Credo che l’idea di Vale ti risolva il problema, oppure allunga i tempi di frullatura, prima o poi si sciolgono, fammi sapere!! 🙂


  45. Andrea 29 gennaio 2010 alle 14:13

    Se posso permettermi, vorrei dare un piccolo consiglio da erborista: Questa ricetta è uguale alla preparazione delle creme erboristiche, che sono emulsioni tra diverse quantità di grassi e acqua.
    In laboratorio, quando si preparano, si scaldano le rispettive parti alla stessa temperatura (tramite il bagnomaria), si aggiungono i tensioattivi lipofili e idrofili alle rispettive parti, quindi si versa la parte minore, a filo, nella parte maggiore, mescolando fino a raffreddamento.
    Quindi in questo caso si può provare a mettere a bagnomaria non troppo caldo (60°) due contenitori con olio e acqua, sciogliere la lecitina in uno dei due, possibilmente nel quale è più solubile e procedere come da ricetta. 🙂


  46. Mayda 13 novembre 2010 alle 08:46
    Mayda

    questa ricetta mi ha aperto un mondo! da tempo cercavo di fare la maionese con la lecitina ma ho sempre fallito miseramente! questa mi è stata utilissima sia per la margarina sia per la salsa bianca 🙂


  47. Eugenia 19 novembre 2010 alle 23:55
    Eugenia

    Ciao!!! Io ho provato a farla ma mi rimane liquidissima! Ben lontana dalla consistenza della maionese…
    Sarà che non ho il frullatore e ho usato un frustino elettrico di quelli piccoli (per montare il latte)? In realtà non credo… ho anche aggiunto più olio!
    Dritte??


  48. Prumiao 29 novembre 2010 alle 13:54

    Io ci provo, voglio fare il pandoro e il negozio bio era chiuso!


  49. Prumiao 29 novembre 2010 alle 14:31

    È venuta! Ho messo 80gr di olio di semi di arachidi, 15gr di lecitina e 40gr di acqua. Prima ho frullato la lecitina da sola.


  50. laura 6 dicembre 2010 alle 23:03

    geniale…..semplicemente geniale….devo assolutamente provarla!!!!!!!
    Grazie per l’ottima idea


  51. Pizza pie 7 dicembre 2010 alle 12:01
    Pizza pie

    Ho usato già due volte la tua margarina e non sono ancora passata a ringraziarti! L’ultima che ho fatto (stamattina) l’ho “sbagliata”… perché volevo aumentare le dosi avendo bisogno di 120 gr di margarina+un poca per ungere la teglia… quindi ho messo 100 gr di olio di girasole, e mi sono scappati 40 grammi di acqua, ho aggiunto allora 20 grammi di lecitina di soia in polvere, ho frullato forte tutto in un mini robot (il mio é un Magic Bullet) per un po’ meno di un minuto e ho avuto una margarina perfetta! 🙂 GRAAAZIEEEEEE! 🙂


  52. Pepo88 16 dicembre 2010 alle 14:38
    Pepo88

    Scusa barbara l ho provata a fare oggi con olio di girasole 70 gr 20gr di acqua e 10 di lecitina granulare… ho frullato il tutto ma e rimasto liquidissimo e di un colore tendente al giallo… cosa ho sbagliato!


  53. Pizza pie 25 dicembre 2010 alle 16:41
    Pizza pie

    Torno solo ora qui… Pepo: hai usato 20 gr di troppo di olio, le tue proporzioni non sono come le mie. Dovevi dividere a metà tutto, e poi forse il tuo olio é più giallo del mio… se le trovo ti mando le foto della mia… La mia lecitina é in polvere, color beige quasi bianco, non in granuli…
    Ciao!


  54. ACE 4 gennaio 2011 alle 12:29
    ACE

    fatta! è venuta più gialla perchè anch’io ho usato la lecintina granulare (che è color giallo arancio) e non in polvere…però è venuta bella densa perchè io ho aggiunto un pò di lecitina! ; ) grazie mille Barbara! mai più margarina del supermercato! : )


  55. Luu 21 luglio 2011 alle 10:48

    wow…che fantastica idea! 🙂 anch’io utilizzo a malincuore la margarina di soia, però nei dolci non mi piace l’effetto unto che dà l’olio…grazie!! 🙂


  56. nonna papera 16 febbraio 2012 alle 15:35

    no…non e’ venuta x nulla…peccato!


  57. carla 16 febbraio 2012 alle 20:44

    ciao cara,ho provato a fare la margarina con le tue indicazioni,ma il risultato e’ stato pessimo,ho ottenuto una crema piuttosto liquida e mettendola in frigo si e’ tutta slegata!!!!!
    che faccio????????
    dammi un consiglio!!!!
    se ti va vieni sul mio blog


  58. Ezio 19 marzo 2012 alle 10:52

    qualcuno è riuscito ad utilizzare questa margarina per la pasta sfoglia o frolla?


  59. DarmaSin 19 marzo 2012 alle 11:00
    DarmaSin

    io avevo visto questa ricetta e volevo utilizzarla, ma non avevo la lecitina di soia in casa quindi ho provato quella di mimì “margarina leggera” e l’ho usata x dei biscotti di meliga che sono venuti perfetti


  60. Cristina 25 marzo 2012 alle 01:19

    Fatta, mi è venuta perfetta!!
    Siccome non la uso spesso ho voluto conservarla in congelatore, ne prelevo la quantità necessaria al bisogno.
    Mai più margarina comprata!!!
    Grazie.


  61. Ezio 1 aprile 2012 alle 13:22

    finalmente l’ho preparata utilizzando l’olio di mais.
    non ha montato, è uscita una cremina abbastanza liquida.
    ma l’ho utilizzata lo stesso per fare dei frollini (senza lievito).
    Risultato: eccezionali!
    ora proverò a fare la pasta sfoglia.
    p.s. ma con l’olio evo il risultato è lo stesso?


  62. Ezio 12 aprile 2012 alle 13:53

    oggi l’ho provata con l’olio evo, sempre per la realizzazione di frollini.
    il risultato è stato deludente 🙁


  63. Teresa 5 novembre 2012 alle 19:09

    Ciao a tutti, non sono vegan ma l’idea della margarina “homemade” mi piace un sacco!!!!
    Ero alla ricerca di un modo per sostituire i grassi da cucina di origine animale ma la margarina industriale non mi convinceva molto e poi….. sorpresa!!!! Sono stata veramente contenta di aver trovato questo blog! 🙂
    ho solo un dubbio: la consistenza resta comunque quella di una maionese? E’ proprio impossibile ottenere qualcosa di più compatto tipo la margarina industriale (così riuscirei anche a spalmarla sul pane ;P)

    Grazie mille a Barbara e a tutti coloro che hanno aggiunto info e dettagli derivati dalla loro esperienza!!


  64. VALENTINA 26 dicembre 2012 alle 08:26

    Ciaoooo sei un genio
    sn Vegan da un anno e vegetariana da ….quasi sempre…questa ricetta è quello che mi serviva grazie infiniteeeeeee…<3


  65. Emma 26 dicembre 2012 alle 13:54
    Emma

    barbara mi unisco al coro dei grazie e dei complimenti. Anch’io non uso la margarina e anche a me fa assai comodo la tua invenzione. Buon natale 🙂


  66. scassandralverde 21 gennaio 2013 alle 18:13

    Mi hai salvato la vita !!!
    Sto iniziando la transizione da vegetariana a vegana e avevo grosse perplessità sulla sostituzione del burro. Mi hai salvata alla grande !!!


  67. Lali_64 14 giugno 2013 alle 09:07

    Eccezionale direi! Alla prima occasione la faccio e poi ti dico come é andata. Grazie Barbara! 😉


  68. ValeVico 14 giugno 2013 alle 09:21
    ValeVico

    Grande!!! Proverò di sicuro a farla! Non ho mai usato la lecitina di soia…occasione splendida per provarla!! 🙂


  69. Sfisfi 21 agosto 2013 alle 16:52
    Sfisfi

    la provo!!!!! semplicemente geniale 😀


  70. camilla 22 dicembre 2013 alle 20:34

    mi sapete indirizzare in ricette più dense come dire burro di latte animale comunque molti complimentiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!


  71. sciaralava 25 maggio 2014 alle 12:58

    Buongiorno Barbara e a tutti voi.
    Complimenti per questa ricetta e per il genio che ti ha portato a sperimentarla! 🙂
    Sono anch’io un’appassionata dell’homemade.
    Mi piace sperimentare e fare in casa quante più cose possibile… non solo in cucina.
    Un paio di giorni fa ho comprato un “formaggio” biologico di riso il cui nome commerciale è “spalmarisella” fatto con riso integrale germogliato.
    Devo dire che è davvero ottimo. Morbido, spalmabile, molto delicato.
    Coi formaggi vegani non mi sono ancora cimentata (oggi voglio provare la mia prima mozzarella vegana di soia), dunque non mi sento ancora ancora in grado di sperimentare dato che non ho familiarità con le reazioni chimico-alchemiche degli ingredienti. Forse voi, che siete più avanti di me in questo percorso, riuscirete a capire qualcosa di più sul come realizzare in casa questo buonissimo formaggio spalmabile al riso germogliato 🙂
    Chissà che qualcuno di voi non voglia cimentarsi… nel caso ecco gli ingredienti:
    Preparato a base di Bio SuRice 48% (acqua, riso integrale germogliato 20,8 %, sale, aceto di mele)
    Acqua
    Olio di cocco spremuto a freddo
    Sciroppo di riso
    Succo di limone
    Addensanti:
    agar-agar
    gomma arabica
    gomma di xanthan
    farina di semi di carrube (si trova in qualunque supermercato bio)

    Un abbraccio al profumo di mare a tutti voi


  72. silvia 8 ottobre 2014 alle 15:02

    il mio risultato è stato ottimo. l’ho tenuta in frigo e dopo un paio di giorni era ancora buona. ho tenuto olio e acqua in frigo prima di frullare il tutto


  73. Soei99 17 aprile 2015 alle 21:21
    Soei99

    Che bello spulciare le vecchie ricette!questa la faccio domani per fare i biscotti!


  74. Lali_64 17 aprile 2015 alle 21:33
    Lali_64

    E’ buonissima… io l’ho provata 😉 !


  75. Soei99 17 aprile 2015 alle 21:37
    Soei99

    Allora è sicuro che la faccio


  76. Dida 17 aprile 2015 alle 21:59

    Anche io uso sempre questa ricetta e mi trovo bene, a volte mi sembra quasi che sappia fin troppo di burro vaccino!!!


  77. Soei99 18 aprile 2015 alle 16:27
    Soei99

    Non mi è venuta .mi associo al gruppo dei delusi che hanno un liquame igiallastro


  78. Micaela 20 giugno 2015 alle 15:39

    Io ho imparato a fare questa versione 2 anni fa a un corso di pasticceria vegana..loro insegnavano a farla molto liquida quindi se vi viene così usatela per fare la pasta frolla..è ottima 🙂



Aggiungi un commento

Vai alla barra degli strumenti

Veganok.com


VEGANOK S.R.L.
P.IVA 13693571005
tel. +39 063291366
fax +39 0692912710

Info

chi siamo
contattaci
privacy e cookie policy
feed RSS feed rss

VeganOK Network

promiseland.it
veganblog.it
veganok.com
biodizionario.it

 

veganwiz.com
veganwiz.es
veganwiz.fr