Germogli di zucchine

Lo so ne avrete le scatole piene di sentir dire che le mie zucchine quest’anno non hanno reso:-(  Anche se a malincuore visto che raccoglievo solo fiori mi sono  decisa ad estirparle,  per far posto ai finocchi, purtroppo lo spazio è limitato devo quindi fare delle scelte; ma non tutti sanno, e nemmeno io fino a poco tempo fa, che i germogli e le foglie vicino ad essi sono buonissime da mangiare.

Ingredienti:

germogli di zucchine
acqua
olio
aglio

Procedimento:
Basta semplicemente togliere qualche filo dai gambi aiutandovi con un coltellino, lavare tagliare a tocchi i germogli e le foglie e metterli in padella semplicemente con l’acqua che rimane dopo il lavaggio; coprite e a cottura quasi ultimata potete aggiungere 1 filo d’olio e un po’ di aglio; oppure potete cucinarle con del riso o altro cereale a piacere; ricordatevi quindi se avete le zucchine quando le toglierete non tutto sarà da buttare!!!!

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle (Nessuna valutazione)
Loading...
  1. Ho scoperto la stessa cosa l’Estate scorsa: parlando con una mia cugina di Barletta, venni a sapere che dalle sue parti consumano le foglie della pianta della zucca, o della zucchina, da sole o come accompagnamento a qualche altro piatto… e pensare che, un tempo, venivano date come foraggio alle capre (che delizie che ci perdiamo, a volte).
    Un’altro cibo “animale” che ho riscoperto tempo fa è la Portulaca (Portulaca oleracea), meglio conosciuta come “porcellana” o “ditini”. I nostri nonni la utilizzavano per le sue proprietà medicinali, oppure la davano ai conigli, ma aggiunta in un’insalata di pomodori e cocomeri (cetrioli) è una prelibatezza: provare per credere 🙂 .

  2. Ciao Marmo, anche a me piace tanto la portulacca, conosciuta grazie ai suoceri siculi dove infatti li la chiamano “Purceddana”, non so se è scritto giusto!
    Come dici tu è buona con i cetrioli e i pomodori, in questo periodo nell’orto è quasi un infestante non fai in tempo a strapparla che è li dinuovo:-) Un salutone

  3. Ciao Chicca. Che onore ricevere un tuo messaggio! Leggo sempre con piacere le tue ricette, che trovo davvero molto interessanti, tanto da averne trascritta qualcuna nel mio quaderno. Dalle mie parti la porcellana la chiamiamo con un termine un po’ contratto rispetto all’originale, e cioè “prugghiàzza”, ma, grazie a te, ora so anche come viene chiamata in Sicilia ^_^. Come dicono dalle parti di Promiseland… “Buona vita”.

  4. Buona vita anche a te Marno, mi togli una curiosità cosa significa il nome Marno?

  5. Ciao Chicca, perdona il mio ritardo nel risponderti, ma negli ultimi giorni non ho fatto visita a Veganblog 🙁 … per fortuna, è sempre qui.
    Ti tolgo subito la curiosità: la prima volta che lasciai un commento qui in Veganblog, il primo nome che mi venne in mente fu “Marno”, letto poco prima in una breve biografia dell’attrice Anne Bancroft – per spiegarmi meglio, la Mrs. Robinson de “Il Laureato” – . Temevo fosse presuntuoso utilizzare lo pseudonimo che lei aveva scelto ai suoi esordi come attrice di teatro, ma alla fine mi è piaciuto, ed è rimasto. E poi è breve, a differenza di me. Istinto di compensazione? ^_^

  6. Grazie della spiegazione, i nomi strani non sò perchè mi colpiscono sempre 🙂 un salutone e alla prossima

  7. Ciao,
    dalle nostre parti (Gargano) le foglie di zucchino sono uno dei migliori piatti.
    Le cuciniamo lessate con orecchiette, un pomodorino leggero e cacioricotta.
    E’ una poesia.

  8. mmh buoni,….
    il mio piatto preferito…!!!!

    saluti giusy…..

  9. mmh i´l mio piatto prefertito…!!

  10. Li ho appena assaporati, che delizia!!!!
    Alcune perti delle foglie hanno una sottilissima peluria, voi la mangiate quella?

  11. Nico ma cosa sei andata a scovare!! 😉

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti