Whoopies colorati

Innanzitutto… Buon anno a tutti! E un benvenuto a tutti i nuovi arrivati! Ogni tanto ho in prestito la macchina fotografica di mia mamma e così posso finalmente fotografare i miei piatti. Questi dolcetti stanno spopolando in America ultimamente, sono dei nuovi arrivati e sono un incrocio tra i macarons e i cupcakes. Gli originali hanno la crema fatta con ingredienti crudeli, questi ovviamente sono vegan e molto più light. Li ho scoperti per caso su internet da poco ed ho voluto provare a farli. A Nicola piacciono un sacco queste cose super colorate, come a tutti i bambini d’altronde. 😀

Ingredienti per l’impasto (per circa 10 whoopies):
100 g di farina di farro
50 g di zucchero di canna
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere
1 tazzina scarsa di olio di girasole
latte di riso qb
1/2 cucchiaino di aceto di mele
qualche goccia di colorante alimentare azzurro

Ingredienti per il ripieno:
100 g di tofu al naturale
panna di cocco (ottenuta da un barattolo di cocco tenuto in frigo)
6 cucchiaini colmi di malto di riso
1 cucchiaino scarso di agar agar
palline colorate veg

Procedimento:
Mescolare la farina con lo zucchero, il bicarbonato e la vaniglia. Aggiungere poi l’olio e il latte quanto basta per ottenere un composto bello morbido. Aggiungere anche l’aceto e il colorante e mescolare bene.  Ora mettere un pò di questo composto nello stampo per muffins fino ad esaurimento. Ne basta poco, non devono diventare dei muffins, ma una specie di biscotti morbidi. Infornare a 180° per 10-12 minuti finchè saranno cotti ma morbidi.  Mentre si raffreddano preparare la crema. Frullare il tofu con il malto e la panna di cocco. In un pentolino far sciogliere l’agar agar con 1 goccio d’acqua e far bollire per circa 2 minuti. Unire l’agar alla crema, mescolare e lasciar riposare in frigo finchè non avrà raggiunto una consistenza più solida. Ora preparate gli whoopies unendo 2 cerchi con un po’ di crema. Rotolateli nelle palline colorate e teneteli in frigo per 1 oretta circa. Un’ottima idea per i bambini ma anche per i grandi! 😉

  1. Michy, che bell’inizio di anno!! Sono splendidi i tuoi dolcetti 😀 e così innovativi, in effetti!! Appena compro un forno nuovo (mi si è rotto…) li faccio!! 😀

  2. Che belli…
    Occhio però alle palline colorate e alle decorazioni in genere che non contengano coloranti di origine animale o che la ricopertura non sia di cera animale…
    🙂

  3. Grazie mille Terri e Sauro! 😉 Le palline colorate sono 100% vegan, le ho trovate nel negozio biologico dove vado sempre. La marca è BIOVEGAN per chi fosse interessato! 😉

  4. Wow Michy78!!!!
    🙂 🙂 🙂

  5. Però la faccenda della panna di cocco ce la devi spiegare… Mi piacerebbe tanto provarla 🙂

  6. Ciao Donatella, la panna di cocco è facilissima da ottenere. La usa spesso anche Romina. Basta tenere un barattolo di latte di cocco in frigo per un pò di ore finchè la parte grassa si separa da quella liquida. Quella è la panna di cocco. Il liquido si può poi usare per fare una torta al posto del latte oppure nei frullati. 🙂

  7. Che belli questi whoopies, non li avevo ancora mai visti! 🙂
    Mi mancava anche questa cosa della panna di cocco.. la terrò a mente, grazie!

  8. ma ciaoooo…ma dai,fatti regalare una macchinetta fotografica!mi mancano le tue super ricette,sei così brava che è un peccato che sei quasi sparita.Buon anno comunque.Il tuo piccolino come sta?riesci sempre a fargli mangiare solo vegan?

  9. @Hobbit91: Grazie mille! Anch’io li ho scoperti da poco! 😉
    @Valentinca C: Ciao carissima! Ti ringrazio! Speriamo che al mio compleanno qualcuno pensi a me! 🙂 Cmq il Nic sta benissimo, ho dovuto fargli delle nuove analisi un pò di tempo fa perchè la pediatra diceva che cresceva poco ma i risultati erano perfetti! Purtroppo crescerlo vegano è impossibile..basta che le nonne o gli zii gli diano un biscottino, un cioccolatino..le uova e il latte si trovano ovunque ormai, è difficile. Diciamo che è vegano con qualche sgarro da vegetariano ogni tanto! 😉

  10. purtroppo spesso sono le persone che piú ci sono vicine e crearci piú problemi sul discorso alimentare.io non ho figli,ma vedo che per chi ne ha,é difficile se vuole portare avanti il disocrso del veganesimo.pensa solo alle mense scolastiche.dovrebbe essere un diritto scegliere per il proprio figlio,invece purtroppo non si può.é un mondo difficile!ciao e pubblica ancora capito?

  11. Grazie Michy. Naturalmente il barattolo di latte deve essere aperto, giusto? Uso il latte di cocco per preparare il biancomangiare, ma con e con la panna di cocco home made diventerà ancora più buono. Se ho tempo posto la ricetta.

  12. @Donatella: Il barattolo di latte di cocco l’ho sempre messo in frigo chiuso, non serve aprirlo. Allora vedremo la tua ricetta prossimamente! 😉

  13. Che carini!!! In genere, i dolci super-colorati che si trovano in commercio sono zeppi di schifezze di ogni genere…tu, invece, sei riuscita non solo a veganizzarli, ma a quanto leggo anche a crearne una versione “sana” 😀

  14. Ciao FlowerPower, grazi mille! Eh già, i dolcetti super colorati che si vedono in giro sono sempre pieni di schifezze e invece questi sono sani e leggeri anche se a guardarli non sembra! 😉

  15. Oggi gli ho fatti anche io e sono diventati buonissimi!
    Ho solo messo il caccao invece del colorante! =)

  16. Ciao Sanny23! Sono proprio contenta che li hai provati e ti siano piaciuti! 😀

  17. Ciao Sanny23! Sono contenta che li hai provati e ti siano piaciuti! 😀

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti