Salamelle-veg al vapore

Prova ad immaginare una serata estiva, cena in veranda a lume di candela, vino fresco servito nei tuoi calici preferiti e in sottofondo della musica soft. La griglia è rovente ed hai già arrostito vari tipi di verdura: melanzane a fette che servirai condite con un pesto alla menta, peperoni, cipolle e radicchio che andranno accompagnati da diversi intingoli con olio evo, sale rosa dell’Himalaya, maggiorana ed erba cipollina appena colte, limone e aceto di mele. Verdure buonissime che accompagnerai con del pane abbrustolito. Il contorno è pronto. Adesso griglieremo delle ottime salamelle-veg… il piatto principale della serata. Si tratta di una ricetta davvero speciale che ti permette anche di preparare tutto il giorno prima e di tenere le salamelle in frigo fino al momento della “scottatura” sulla griglia.
1
Ingredienti:

230 g di fagioli cannellini cotti in brodo vegetale
500 g di acqua di cottura dei fagioli
410 g di glutine in polvere
3 cucchiaini di sale rosa fino
1 cucchiaino raso di pepe nero
5 cucchiaini rasi di zucchero di canna
2 cucchiaini rasi di maggiorana essiccata in polvere
2 cucchiaini rasi di salvia essiccata in polvere
2 cucchiaini rasi di paprika dolce
2 cucchiaini rasi di cipolla in polvere
2 cucchiaini rasi di aglio in polvere

Procedimento:
Per preparare le salamelle metti i fagioli cotti nel mixer e riducili in purea, quindi aggiungi il glutine, le spezie ed infine tutto il resto. Si formerà un impasto molto elastico (anche troppo!) a causa della presenza del glutine. Intanto prepara tanti quadrati di pellicola trasparente che ti serviranno per cuocere le salamelle e dà loro contemporaneamente la classica forma a salsicciotto. Versa il composto su una spianatoia, forma un rotolo approssimativo con le mani e preleva un pezzo di composto per volta. Devi formare un cilindro che andrai a posizionare nel centro del quadrato di pellicola. Poi arrotola più stretto che puoi e infine chiudi i lati attorcigliando la pellicola a mo’ di caramella.2
Questa operazione è la più delicata e difficoltosa perché il glutine è piuttosto cocciuto e prepotente: vuole vincere lui! La fatica però è sempre ricompensata con un risultato davvero d’effetto. Man mano che le prepari, metti tutte le caramelle dentro i cestelli della vaporiera e cuoci per 30 minuti.4
Quando si saranno raffreddate, puoi metterle in frigo senza scartarle e conservarle così, dentro un contenitore ermetico, almeno 2-3 giorni. Al momento di servirle, non devi fare altro che cuocerle ancora qualche minuto su una griglia o una piastra roventi, avendo l’accortezza di girarle in modo che si formino quelle graziosissime strisce brunite, classiche delle grigliate.3
Dopo vari tentativi, questa è una ricetta che i miei apprezzano molto e che non fa loro venire la nostalgia delle grigliate a base di alimenti crudeli.

  1. introduzione meravigliosa, ricetta altrettanto

    bless and love!

  2. Mi aggrego a L. Sembra di leggere l’introduzione di un libro che ti catapulta in un’altra dimensione. A me un buon calice di vino e dalla veranda non me ne vado più 🙂

  3. Bontà allo stato puro! 😉
    Dici che potrò realizzarla anche con la vaporiera di bambù 🙄 ?

  4. Lali, sono sicura che con la vaporiera di bambù saranno ancora più buone! 😉

  5. Grazie Naturae 🙂 …
    Non vedo l’ora di prepararli wooooow !!! 😀 😀 😀

  6. Che bell’aspetto! 😀 E con una intro così come si fa a non desiderarle? Io però ho fatto pochi esperimenti con il glutine, poichè ne sono un po’ sensibile… E sono risultati tutti un fallimento, per me e per chi se li è sorbiti, “chewingum” era la parola usata più spesso per definire le salsicce fatte con il glutine secondo una ricetta pescata qui. Quindi adesso sono più timorosa. La consistenza di queste com’é?

  7. Callaudia, sono Naturae… chiedo scusa se non sono riuscita a rispondere prima ma non riesco più ad accedere al login per un problema tecnico che ho chiesto di risolvere 🙁 La consistenza gommosa a cui ti riferisci la conosco molto bene e ti assicuro che queste salamelle non hanno questo problema, credo grazie ai fagioli cannellini e alla loro acqua di cottura, o forse anche la cottura al vapore ha un suo peso nel prodotto finale. Prova e fammi sapere!;)

  8. si possono congelare?

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti