Ricotta di soia

Sicuramente tanti di voi sapranno già farla e quindi sanno già tutto, ma scrivere la ricetta e metterla sulla sezione Formaggi Vegan può essere ancora di aiuto a qualcuno ;).ricotta-di-soia.jpg
Ingredienti:
200 ml di latte di soia naturale
1 cucchiaio di aceto di mele

Procedimento:
Far bollire il latte, appena raggiunge il massimo bollore (quando la schiuma del latte tende a salire) versare il cucchiaio d’aceto, spegnere la fiamma e rigirare. Dovrebbe subito coagulare, i fiocchi coagulati vengono su e rimane il siero giallino trasparente. Se invece vedete la formazione di fiocchi ma il siero è ancora latte, portate nuovamente a bollore e aggiungete ancora qualche goccia  di aceto di mele. Raccogliete tutta la parte coagulata e mettetela in un colino, datele una sciacquata rapida sotto l’acqua per togliere il sapore dell’aceto. Mettete a scolare, potete anche un pò premerla contro la maglia fitta del colino per far perdere l’acqua in eccesso. Togliere dal colino e metterla su un piattino. Ecco, la ricotta è pronta! Con queste dosi si ottengono circa 60 g di ricotta ;).

Sostieni anche tu la libera informazione!

Scegli per i tuoi acquisti prodotti certificati VEGANOK e invita i tuoi conoscenti a fare lo stesso.
Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Per conoscere meglio VEGANOK, scarica qui il nostro rapporto di impatto Etico.
Renata Balducci, presidente di Associazione Vegani Italiani e fondatrice di Veganblog
  1. Per chi voleva sapere qualcosa riguardo all’uso e al sapore del coriandolo, ho lasciato il commento 🙂

    Reply
  2. eccola là il nostro caseificio travestito da donna! bravaaaaaaaaaaaaa
    da questo si può arrivare al tofu?

    Reply
  3. Questa me la faccio!!!!!! Grazie Concy!!!

    Reply
  4. grazie per la ricetta! erano giorni che avevo in mente di prepararmi una bella ricottina ma non sapevo proprio da dove iniziare (sono una novellina)… in questi giorni mi metto all’opera ^^

    Reply
  5. Grandiosa, da provare 🙂

    Reply
  6. Anche il formaggio quark (onnivoro) si prepara grosso modo così, ovviamente col latte vaccino 🙂 questa mi sembra proprio semplice, devo provarla assolutamente..

    Reply
  7. Buona la ricottina di soya bella fresca, visto il caldo che fa…

    Reply
  8. Concita, sei fantasticaaaaa!:-) Si puó sostituire magari l’aceto di mele col succo di limone?

    Reply
  9. Judit, perché non provi e ci dici il tuo risultato?
    Io questa ricotta la farò nel momento in cui dovrò preparare del tiramisù.

    Reply
  10. concita..ma secondo te “Sicuramente tanti di voi sapranno già farla e quindi sanno già tutto”.. ahoooooooooooooooooo!!!
    grazie mille!!!!
    sempre grandiosa!!!!
    io sono tra quei “pochi” che non avevano mai lontanamente provato a pensarla di farla!!
    grazissime!!

    Reply
  11. grazie 🙂
    @ judit: si, si può fare con il succo di limone, anzi le prime volte l’ho fatto proprio con quello, ma anche se la risciacquavo come ho spiegato per l’aceto di mele, rimaneva troppo acidula per i miei gusti, mentre l’aceto di mele va via meglio e non è così aspro come il limone, poi dipende dai gusti…

    Reply
  12. Bellissima!!! Te dici che molti sapevano come farla etc..beh, io non lo sapevo 🙂 Grazie Concy, sei un mito!!!

    Reply
  13. Questa devo proprio provare a farla, grazie, io non conoscevo il procedimento!

    Reply
  14. Concita hai fatto benissimo a pubblicarla invece! A volte certe preparazioni le immaginiamo complicate e allora rinunciamo in partenza…invece questa VricottinaV è cosi bella e semplice….grazie!

    Reply
  15. Anch’io la voglio provare!!! Ma non ho l’aceto di mele…. Andare a comprarlo subito immediatamente! 😉

    Reply
  16. concita a casa ho l’aceto di vino solo…non va bene vero??? 🙁 meglio il llimone??

    Reply
  17. … ci devo provare anche io. Ciao

    Reply
  18. è venutaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

    Reply
  19. ho provato con il limone: squisita spalmata sul pane con la marmellata!

    Reply
  20. a me è piaciuta con lo zucchero…stasera ci faccio qualcosa 🙂

    Reply
  21. l’ho fatta stasera! squisitaaa!
    io nn l’ho risciacquata cmq! era perfetta! 🙂

    Reply
  22. è così semplice che è venuta anche a me!!! 😀

    Reply
  23. L’ho fatta anch’io, con il succo di limone, ed é venuta buonissima!:-)
    Ecco la foto del risultato:-) http://vegagyerek.blogspot.com/2009/06/tejmentes-ricotta-turo-hazilag.html
    Grazie ancora per la ricetta!

    Reply
  24. Ieri sera ho preparato il latte di soia.. e me lo son dimenticata fuori dal frigo 🙁
    Ho quindi approfittato per fare la ricotta di soia, stavolta con l’aceto di mele anche se devo dire che con il limone mi è piaciuta tantissimo.
    Ci faro una pasta integrale fredda con pomodorini, aglio, basilico e la ricotta 🙂

    Reply
  25. L’ho fatta anche io!!!!!!!! nonn credevo di riuscirci e invece….era appena appena un assaggino, ma l’ho messa sulla pizza fatta da me e mi è piaciuta molto!!!! l’ha ammorbidita tantissimo….

    Reply
  26. wow…mi era sfuggita anche questa….da preparare al più presto…SEI GRANDE!!!! 😀
    hai mai provato con il latte di riso o di mandorla? in quel caso dovrebbe essere più dolce e adatta per la preparazione di dolci come il tiramisù.

    Reply
  27. Una domanda (forse sciocca): siccome ho in casa del latte di riso aperto in frigo, secondo te potrei farlo anche con quello lì?

    Reply
  28. ops ….non ho letto il post di Luca!

    Reply
  29. Finalmente ho fatto la mia prima mini porzione di ricotta…………….domanda sei sicura delle dosi indicate? A me con 200ml di latte è venuta una tazzina da caffè di ricotta, può dipendere dal tipo di latte di soia? Ho assaggiato un micro granulo e non mi dispiace per nulla, anzi mi piace proprio, oa è in frigo………….sei il mio mito da imitare 🙂

    Reply
  30. A volte dipende dalla concentrazione di proteine e grassi che contiene il latte di soia, forse più da quest’ultimi, perchè ho provato con diverse marche e ti viene più ricotta con quello che ha una maggiore percentuale di grassi. grazie per i complimenti, sei gentilissima 🙂

    Reply
  31. Lella e Luca, scusate se ho visto solo adesso le vostre domande… allora non ho mai provato con il latte di riso, perchè ho sempre pensato che servono le proteine e i grassi simili al latte, e il latte di soia quindi si presta benissimo, per lo stesso motivo per la quale si fa lo yogurt di soia, ma magari mi sbaglio, se provate fatemi sapere 😉
    La ricotta di soia comunque ha un sapore neutro se aggiungete zucchero di canna o malto di grano e inizi a lavorarla vedrete che delizia!

    Reply
  32. col latte di riso ho provato io e non si addensa. idem ovviamente per il latte di soia light (ce ne sono diversi in commercio).

    Reply
  33. Bellissima ricetta!Io non sapevo assolutamente come si facesse!!!Sembra davvero facile da fare e appena ne avrò occasione la proverò sicuramente!(complimenti per tutte le tue ricette sono sempre favolose!)

    Reply
  34. NON CI CREDO! mi è venuta! 😀
    E io che pensavo fosse difficilissimo!
    Grazie, Concita!!

    Reply
  35. Mi sparerei… a me non è venuto un bel niente eppure le istruzioni sono semplicissime e altri prima di me hanno avuto successo.
    Che rabbia!

    Reply
  36. Oltre si Soya, si può fare di riso la Ricotta?

    Reply
  37. E’ venuta! Ragazzi che soddisfazione! Sai Conci cosa sbagliavo? usavo un latte di soia col calcio; ne ho preso uno normale ed è venuta!
    Dodo: non lo so, però se nel latte di riso c’è zucchero, olio vegetale o calcio come spesso succede mi sa che potrebbe non venire.

    Reply
  38. stavo per chiedere anch’io se si poteva fare col latte di riso ma vedo che mi avete preceduta…
    pazienza 🙁

    Reply
  39. cinzia cipri’ 19 Ottobre 2009, 12:40

    l’ho fatto oggi con un latte misto di riso e soya (per le interessate): viene 😀

    Reply
  40. Fatta con le fragole! Ho usato un latte fortificato e mi è venuta lo stesso! Mitico!!!!!!!!

    Reply
  41. ciao a tutti, è da un po’ che guardo il vostro blog e lo trovo davvero interessante anche se io non sono nè vegetariana nè vagana ma sto iniziando ad “introfolarmi” in questo mondo che approvo per molte cose…..
    comunque, bando alle ciance, ho provato a fare questa ricottina ma non mi è riuscita :(:(
    ho usato il limone al posto dell’aceto di mele…ma dove avrò fallito?
    chi può aiutarmi?
    grazie mille, 🙂

    Reply
  42. L’ho fatta e rifatta! bellissima idea, viene proprio bene! La metto sulla pasta e nel pesto. Buona e pratica. Grazie!

    Reply
  43. grazie per il suggerimento…proverò a farla… io non sono vegana ma a causa di intolleranze alimentari sto scoprendo un mondo nuovo grazie

    Reply
  44. Concita.. Già te l’avranno detto… Ma sei la migliore in fatto di formaggi veg!! Questa sì che la mangerei anch’io volentieri… Quasi quasi che domani mi cimento, mi manca l’aceto di mel…. 🙁
    Domani provvedo!!! 😀
    Sei grandiosa!!!

    Reply
  45. grazie per tutte le tue stupende ricette! Oggi l’ho realizzata e sono stracontento 😀

    Reply
  46. posso usare il succo di limone al posto dell’aceto di mele?

    Reply
  47. Sì puffetta, Conci già aveva detto di Sì!!! Prova, devi aspettare un pò perchè non caglia subito… Aspetta qualche istante e non ti dare per vinta!!!

    Reply
  48. Grazie Mimi, e scusa, ma non avevo visto la risposta di Conci…

    Proverò e sicuramente non mi darò per vinta!

    Reply
  49. oggi ho riprovato a fare questa ricotta ma non è riuscita, altre volte invece è venuta bene.
    Può dipendere dal tipo di latte di soia?
    Ho usato quello arricchito al calcio, ma una marca da supermercato (non valsoia), il fatto di contenere zucchero può essere la causa dell’insuccesso?

    Reply
  50. Ciao Francy, esatto! dipende proprio dal tipo di latte usato.
    Devi usare un latte di soia con una percentuale di grassi più alta, e neutro, anche con l’aggiunta di calcio soltanto, ma senza zucchero va bene 😉
    Se usi un latte dove per 100 ml ci sono solo 1,8 di grassi non viene bene, devi usare almeno con 2,2 di grassi. (tipo Provamel o soyasun) 🙂

    Reply
  51. grazie concita
    me lo immaginavo

    Reply
  52. io metto a bollire il latte di soia natural poi appena inizia il bollore spengo il gas e aggiungo il limone spremuto (poco per volta) mescolo e ripeto l’operazione per tre volte poi lascio raffreddare fino a quando i fiocchi si sono del tutto formati poi filtro il tutto e la ricottina è pronta.

    Reply
  53. Bene, dopo aver letto mille volte questa ricetta (e molte altre della bravissima Concita e non solo) sto per cimentarmi…

    Speriamo bene…e comunque un sincero complimento a Concita e a tutti gli chef di VeganBlog che sono stati qualcosa di molto importante per la mia scelta Vegan.

    “Del tipo……ma allora si può :-DDDDD”

    Reply
  54. Miriel Grazie mille 🙂
    spero sia andata bene 😉

    Reply
  55. Concita, la tua ricotta ora è un must nella mia cucina. Come vedi dalle mie ricette, non manca quasi mai! Grazie!

    Reply
  56. Grazie a te cara Titti 😉

    Reply
  57. Scusate la domanda: Il sapore ricorda quella fatta con latte animale?
    Odio i latticini, per cui se così fosse eviteri di provarla.

    Reply
  58. Ciao Akentos, no, stai tranquilla, il sapore non ricorda quella animale, solo un pò la consistenza la ricorda. 😉

    Reply
  59. anna angela carotti 7 Luglio 2010, 14:40

    vale anche per diabetici come me?

    Reply
  60. Ciao Concita,
    sono Elena e seguo questo blog con attenzione…ho provato a fare oggi la ricotta ma non mi è venuta nel senso che non ha fatto i grumi. Posso sapere se dopo avere messo l’aceto di mele…io ho provato con il limone…il latte va lasciato sul fuoco finchè non fa i grumi?
    Se la cosa è immediata purtroppo non è venuto…
    Grazie mille per la risposta.

    Reply
  61. Ciao Elena, quando versi il limone o l’aceto di mele, il latte deve bollire e poi spegni. sei i fiocchi non si sono formati può dipendere dal tipo di latte di soia che hai utilizzato. Io mi regolo guardando la percentuale di grassi che almeno deve essere 2.0% o 2,2%. (guarda il commento n.31 e n.52)
    Oppure la percentuale di soia, come diceva Titti, dell’8% o del 10%.Ciao 🙂

    Reply
  62. Grazie davvero tanto…riproverò seguendo le tue indicazioni…io non mollo 🙂

    Reply
  63. l’ho fatta oggi per la prima volta e ora è nel frigo che si “compatta”! Io ho usato il latte Alpro arricchito di calcio ed è venuta bene (mi sembra)…. grazie ancora per le belle soluzioni che proponi in alternativa ai latticini classici (mio marito onnivoro ti adora!!!)

    Reply
  64. Fatta!!!! anch’io ho usato il latte fortificato ed è andata benissimo..
    mi chiedevo:ma il sale non ci va???
    Complimenti!!!

    Reply
  65. da quando ho letto la tua ricetta ho concizzato un sacco di litri di soia! Mi diverto un sacco a fare questi simpatici formaggini (io uso il succo di limone perché l’aceto non mi piace molto) con i quali fra l’altro ci si può sbizzarrire con tutte le spezie, i condimenti e le forme possibili ed immaginabili!!!! Grazieeee!!!!!

    Reply
  66. Catwoman si, puoi metterlo, regolati secondo il tuo gusto 😉
    Giuditta 🙂 grazie a te! 🙂

    Reply
  67. Grazie per la ricetta di ricotts vegan! Great work, by the way.

    Reply
  68. e se invece si usasse il caglio nigari?

    Reply
  69. Concita, sei una piccola maghetta! L’ho fatta col limone ed è venuta al primo tentativo! Sono persino emozionata… ora potrò sbizzarrirmi con ogni sorta di torta salata =^___^=

    Reply
  70. L’ho fatta due volte ma non mi è uscita, leggendo i commenti ho capito che sbagliavo latte (immaginavo):D Sai se anche col latte di kamut può venire così?

    Reply
  71. grazieeeee della ricetta!. Mi sai aiutare per fare la mozzarella e quali sono gli ingredienti per fare il vegparmigiano?. Grazie sei grande!.

    Reply
  72. interessante questa ricetta.
    Una domanda, ma tutto il liquido che avanza non si può utilizzare in qualche modo? Ad esempio, con il latte vaccino, si può fare il primo sale e, successivamente, la ricotta.

    Reply
  73. a me non è venuta col latte comprato, poi ho capito che c’era poca percentuale di soia e poca di grassi..ho fatto il latte di soia, ho preso spunto dalla ricetta di aldo per fare il tofu..non posso ovviamente sapere qual’è la % di grassi..secondo te mi verrà lo stesso..non vorrei buttare via tutto, di nuovo!!
    grazie concita sei un mito!!

    Reply
  74. Grazie ancora per i complimenti 🙂
    Scusate se leggo ora alcuni commenti alla quale non ho dato risposta.
    @Ste: se usi il nigari caglia lo stesso e ottieni il tofu.
    @manu: con il latte di Kamut non ho mai provato… ma dubito che possa venire, penso che siano importanti proteine e grassi della soia.
    @Elena: puoi trovare tutto quello che ti serve digitando sulla barra “cerca” in alto a dx
    @Ezio:i il liquido che rimane è solo acqua… non è proprio come ciò che ti rimane dal latte vaccino.
    @Mari: si, sicuramente ti verrà 😉
    puoi vedere una mia nuova versione di ricotta di soia su http://www.vegandelizie.blogspot.com
    A presto 🙂

    Reply
  75. Cara Concita, io ci ho provato 2 volte ma non mi è venuta e non capisco perchè…. Mi puoi aiutare? Mi spiace tanto perchè volevo fare un chees cake per il mio amore a S Valentino e non riesco a farlo senza la ricotta… Grazie.

    Reply
  76. Ciao Marce,
    hai provato a leggere un pò i commenti sopra? Ci sono tanti che hanno avuto lo stesso problema… vedi molte volte, il fatto che la ricotta non riesca a coagulare dipende proprio dalla percentuale di grassi contenuti nel latte di soia. Se sono bassi il latte non “caglia”
    Comunque potresti provare ad ottenere la ricotta di soia, partendo dalla soia gialla per ottenere il tofu, o se ti manca il tempo dal tofu stesso, sbollentato, frullato e con aggiunta di…
    puoi vedere sul mio blog “vegandelizie” di Concita
    Bacio

    Reply
  77. ciao concy…intanto complimenti x tutto…buonissimo!!!Volevo kiederti una cosa,x problemi di stomaco non posso assumere cose acide,qundi è necessario mettere limone o aceto di mele x realizzare questa splendida ricotta?posso evitare o si può sostituire con qualcos’altro?spero mi rispondi presto xkè voglio provare subitissimo a farla!Kiss

    Reply
  78. Ciao Pallina,
    scusa per il ritardo con cui ti rispondo, ma sono sommersa dalle cose da fare… oltre a modellare delle vanilline che mi sono state commissionate, ho un dipinto da fare per partecipare ad un concorso… speriamo bene 🙂
    Allora, puoi farlo cagliare anche con il nigari, però non compattare la parte coagulata come quando si fa il tofu, devi sgranarla con una forchetta, risciacquarla e metterla in un colino, puoi arricchirla per avere un buon sapore con qualche cucchiaio di panna di soia e/o yougurt.
    Bacioni

    Reply
  79. L’ho fatta cn latte al cioccolato d soia…di vi na!!!!!con il latte land d soia…nn coagula..ufffffnon viene bene…sembra che sia solo panna del latte qnd bolle…da che dipende????

    Reply
  80. scusa concita se rispondo io a betty ma già ke le devo chiedere una cosa :-|..devi trovare un latte che abbia almeno l’8% di soia e almeno 2-2.2 gr di grassi. vorrei provare anch’io col latte al cioccolato quale hai usato? grazie

    Reply
  81. ciao a tutti,
    il mio latte ha il 5% di grassi e 7,5 di soia ma non si è cagliato per nulla e puzza di aceto da matti nonostante io abbia seguito alla lettera la ricetta.

    Reply
  82. ciao taupina..anch’io avevo provato e non mi era venuta col latte simile a quello ke descrivi. ci vuole un latte ke abbia almeno l’8% di soia, mentre i grassi li devi controllare nella tabella nutrizionale e devono eseere almeno 2/2.2 gr su 100.good luck

    Reply
  83. ciao…io ho appena provato ma non è venuta. ho scoperto solo dopo, leggendo i commenti, che il latte deve avere una certa percentuale di grassi. essendo un presupposto tanto importante per la riuscita, forse andrebbe indicato nel testo della ricetta… ad averlo saputo prima avrei fatto più attenzione alla scelta del latte e così ne ho buttato via mezzo litro :o(

    Reply
  84. non ci credo è buonissima!!!!
    e vai coi tortelloni di ricotta e spinaci veg!!!!!!!
    GRAZIEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

    Reply
  85. Ciao,
    Scusate ma non ho capito una cosa, nella ricetta leggo di un certo “siero” però non lo vedo nell’elenco degli ingredienti. Di cosa si tratta?

    Ps. Questo blog è bellissimo 🙂

    Reply
  86. Buaaaaaahhhh: cagliato? Sì… eppoi, nonostante il colino a maglie strette se n’è finita tutta giù per il lavello. Che ho sbagliato?

    Reply
  87. ma perché non mi vieneeeeee???
    eppure ho usato latte di soia all’8% con 2,6 gr. di grassi…. Qualcuno mi sa aiutare?

    Reply
  88. Ciao eleonora, che marca di latte hai usato e quali sono gli ingredienti?

    Reply
  89. molti “latti” di soia infatti non coagulano, dipende dalle marche

    Reply
  90. Potete suggerire una marca di latte di soia con la quale siete sicuri che venga? così da non sprecare cibo e tempo. Grazie :-*

    Reply
  91. o cagliano dir si voglia 🙂

    Reply
  92. guarda P dipende da quel che i negozi della tua zona hanno,’ l’importante è che sia solo acqua e soia,stop!! niente sale o zuccheri o qualsiasi altro elemento ,anche non specificato nell’etichetta, perché inibisce il processo. è anche un bel modo per sapere se hai preso “cantonate” con il latte di soia spacciato per puro e invece non lo è! ricorda, sola acqua e soia 🙂

    Reply
  93. Beh io evito a priori di prendere quelli contenenti zuccheri o aromi vari. Solo qualche volta prendo quello addizionato con calcio…
    Grazie

    Reply
  94. Secondo te, cara Concita, posso usare l’aceto di umeboshi al posto dell’aceto normale?

    Reply
  95. Grazie per la ricetta!
    E’ venuta con latte di soia bio organic neutro (lidl) l’unica cosa è proprio pochina,,una tazzina di caffé..
    Il sapore buono come la consistenza, la prox volta provo a triplicare le dosi per fare una ricottina di dimensioni “ragionevoli” 🙂 grazieee molte per la ricettina

    Reply
  96. Si può usare l’aceto di vino o umeboshi?
    Grazie

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti