Marmellata lassativa

Non so se anche tu hai problemi di gonfiori intestinali, soprattutto dopo avere mangiato schifezze come dolci fatti con farina e zucchero raffinati. Io si, sempre. Ho capito che il problema è di costipazione e sono andata in farmacia a chiedere consigli. L’idea di questa marmellata è venuta dopo avere letto gli ingredienti di una “preparazione farmaceutica galenica” di integratori in pillole per la regolarità intestinale. Gli stessi ingredienti, ma venduti a caro prezzo e probabilmente molto meno efficaci di questa “preparazione casalinga” facile e veloce da realizzare, dietetica, senza zucchero. Il risultato è che ho risparmiato i soldi dei farmaci, sempre dannosi, realizzando questa marmellata buonissima: agretta, senza controindicazioni, nemmeno ti fa venire i crampi addominali, che per un lassativo è raro !Marmellata-Lassativa_01
Ingredienti:
460 g di mele golden (kcal 262.2, kcal 57/100 g)
460 g di prugne fresche (kcal 211.6, kcal 46/100 g)
320 g di pasta di tamarindo (kcal 853.33, kcal 267/100 g)
6 g di mixed sweet spice (kcal 18, kcal 300/100 g circa)
17.2 g di polvere di psillio (o kanten)
1 puntina di senna in polvere

Procedimento:
Snocciolare le mele e le prugne. Tagliare tutto a pezzetti e cuocere in tegame insieme alla pasta di tamarindo. Aggiungere poca acqua per non fare attaccare. Cuocere fino a che la frutta sarà molto morbida. Aggiungere il psillio e portare ad ebollizione tutto il composto. Aggiungere le spezie. Lasciare bollire per 2-5 minuti. Il composto, grazie al psillio, diventerà elastico. Togliere dal fuoco e passare al mixer ad immersione in modo da ottenere una marmellata omogenea. Travasare in vasi ermetici sterilizzati. Chiudere i vasi quando il composto è ancora caldo e lasciare raffreddare a temperatura ambiente e con il barattolo capovolto in modo che si formi il vuoto. Tot 1,245 g cotto, kcal 1,345 (kcal 108/100 g).

Considerazioni:
Non ho ancora provato, ma credo sia ottima anche per farcire torte, oppure come topping per una cheese cake vegana diabetics-proof a cui sto pensando da tempo.

N.B.:
I suggerimenti contenuti su VeganBlog.it sono da considerarsi puramente come divulgativi ed educativi e non costituiscono un invito all’autodiagnosi o di automedicazione. In nessun caso i contenuti pubblicati su VeganBlog.it possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. Gli autori ed il direttore non si assumono responsabilità per danni a terzi derivanti da uso improprio o illegale delle informazioni riportate o da errori relativi al loro contenuto.

  1. Anche a me succede, di solito risolvo mangiando molti agrumi, ma anche una bella marmellata casalinga è un’ottima alternativa!
    Mi piace la tua foto del profilo !
    Grazie per la ricetta, la proverò sicuramente !!

  2. Non abbiamo spesso questi problemi ma ad una marmellata così bella e buona non diremmo certo di no!! La pasta di tamarindo la cerchiamo da molto ma non l’abbiamo ancora mai trovata 🙁 tu dove la prendi? …Ah comunque ben arrivata su veganblog anche da parte nostra 🙂

  3. La pasta di tamarindo la compro su asia-market tamarindo fin’ora il migliore rapporto qualità /prezzo che ho trovato. Compro quella in busta senza semi da circa 500g

  4. Buona e disintossicante 🙂 !
    Il fatto che si lassativa non toglie nulla al gusto ma impone sobrietà nelle dosi, a vantaggio della linea 😉
    Brava !!! 😀

  5. Infatti Lali! il fatto di essere lassativa, benché inizialmente fosse il mio obbiettivo, in realtà è più “goduriosa” che “rimedio naturale”. Me la sto mangiando un po’tutti i giorni con gran gusto, sia su dolce che salato … non ti dico che estasi spalmata su del tofu extra-firm grigliato ….

  6. dove li trovo gli ingredienti che hai citato? mi interessa

  7. Valentina la pasta di tamarindo senza semi io la compro in un negozio di spezie dei dintorni oppure la ordino su asia-market.it Sweet spice è un mix di spezie molto usato in Inghilterra e l’ ho comprato già pronto su spice-master. Cmq puoi fartelo da sola con cannella senzero chiodi di garofano noce moscata. Praticamente le stesse spezie che usi per il pan di zenzero o la pumpkin pie

  8. complimenti per la ricetta. Una puntina di senna…quanta è?

  9. Una puntina di cucchiaino. La senna è lassativa, quindi, più ne metti più …. ha un sapore molto blando di erba, non disturba affatto il sapore globale.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti