Insalata russa con maionese veg senza soia

Insalata russa con maionese veg senza soia L’antipasto di Pasqua per eccellenza? E’ l’insalata russa! Questa è una versione con una maionese di latte di mandorle, adatta per chi non può assumere latte di soia. Il procedimento è semplice. Per la maionese devo solo frullare insieme tutti gli ingredienti, e poi unirla alle verdure bollite e fatte ben raffreddare. Cosa aspettate? Leggete la ricetta e sperimentate!

La Pasqua è alle porte, e stiamo già pensando al menù della giornata o a quello della “gita fuori porta” del lunedì, sia che si tratti di un pic-nic all’aperto che ad un pranzo a casa di amici.
L’antipasto per eccellenza delle feste, a parer mio, è l’insalata russa. Oggi vi spiego come realizzarla con un metodo veloce e preparando una maionese vegana senza utilizzare il latte di soia, così andrà bene anche per chi non lo può assumere.
Vediamo gli ingredienti.

Ingredienti

Per la maionese:

200 g olio di germe di mais (o un olio di semi a vostro gusto)
100 g latte di mandorla* al naturale (non zuccherato!)
1 cucchiaino senape
1 cucchiaino sale fino
1 cucchiaio succo di limone filtrato

*N.B: se comunque voleste usare il latte di soia potete farlo: dosi, proporzioni e procedimento sono assolutamente identici a questa versione.

________________

Per l’insalata russa:

200 g piselli surgelati
250 g carote
70 g sedano (senza foglie)
1 patatata media (circa 150 g)
200 g circa maionese di mandorle preparata con gli ingredienti qui sopra

Procedimento

Prima di iniziare a preparare la maionese vi do un consiglio: acquistate un latte di mandorla denso, il mio ha l’8% di mandorle. Altrimenti la maionese non si addensa a dovere, ho già sperimentato.

Preparate tutti gli ingredienti pesati prima di iniziare: agitate bene la confezione del latte di mandorla, poi misurate 100 g e mettetelo in frigo. Se usate il latte a temperatura ambiente la maionese non si addenserà al momento, rimarrà una crema morbida. Si rapprenderà una volta messa in frigo.
Pesate l’olio. Spremete il limone, ne basta mezzo, filtrate il succo e misuratene 1 cucchiaio. Preparate il sale e la senape in crema (che non è fondamentale nella riuscita della ricetta, ma dona un colore più paglierino, e un sapore più caratteristico).
Versate il latte freddo nella caraffa del minipimer e aggiungete sale e senape. Poi versate il limone e iniziare subito a mescolare. Aggiungete l’olio a filo e vedrete la maionese addensarsi all’istante!

Dovrete frullare per un minuto al massimo. Assaggiate e, a vostro gusto, aggiustate di sale. Maionese pronta per essere servita!

Ora passiamo a preparare le verdure per l’insalata russa.

Cuocete separatamente la patata dal resto delle verdure altrimenti si spappola. Io adotto questo metodo: sbuccio la patata, la riduco a dadini, la metto in acqua salata e, dal bollore, la cuocio 5 minuti non di più. Poi scolo i pezzetti e li metto a raffreddare.
Ora tagliate a dadini carote e sedano e metteteli in pentola assieme ai piselli surgelati.  Fate bollire il tutto in acqua salata per 20 minuti.
Scolate e mettete a raffreddare, dovete usarle preferibilmente fredde da frigo.
A questo punto mettete insieme patate e verdure, mescolate, aggiungete la maionese a cucchiaiate e mescolate ancora. Pronta!
Si conserva in frigo per 2-3 giorni.

Ed ecco a voi un antipasto da favola.
Adatto a Pasqua come ad altre festività.
Buon appetito!

Monica

  1. Ottima idea di usare il latte di mandorla. Io la preparo solo con latte di soia. Dovrò provare questa alternativa.
    PS: Uso la stessa vostra senape – è troppo buona, ne ho provate tante ma questa è la migliore.

  2. Io non amo assolutamente il latte di mandorle , può essere che lavorato in maionese e poi in insalata russa però il gusto anche per me divenga pi gustoso …
    Voi che dite ?

  3. @Veruska: prova, giusto per alternare. Non te ne pentirai. Questa senape è la prima volta che l’acquisto: ha un ottimo sapore corposo, penso che continuerò ad utilizzare questa marca.

  4. @Renata Balducci: secondo me, Renata, nell’insalata russa non percepisci nessuna differenza rispetto al latte di soia. Questo latte corposo che ho utilizzato non è nemmeno vagamente o lontanamente dolce, è proprio come quello che faccio in casa. Prova e sappimi dire!
    P.S: la maio di mandorle è stata testata anche da quel criticone di mio marito 🙂 Approvata! 😀 😀

  5. Che bella presentazione!
    Brave!
    🙂

  6. Buonaaaaaaa!!! L’insalata russa non me la concedo quasi mai, eppure mi piace tanto! Io di solito faccio la mayo con lo yogurt di soia e e uso poco poco olio, ma la vostra mi attira molto, la proverò!

  7. I pisellini non vanno bene freschi? Io mi diverto tantissimo a sbucciarli!

  8. @Sauro Martella: grazie! Insalata chic! 🙂

  9. @Dida: Non posso mangiare soia, quindi ho escogitato questa ricetta. Però… interessante la mayo con lo yogurt! 🙂

  10. @elisa: certo che vanno bene i pisellini freschi! Anche meglio di quelli surgelati. È che, purtroppo, sono molto stagionali quindi negli altri periodi dell’anno uso i surgelati

  11. Sembra ottima e di mandorla non l’ho mai provata..pensavo di provare il latte di cocco,o di riso,ma alla mandorla non ci avevo pensato..la proverò

  12. @Uver78: il latte di mandorla naturale è praticamente insapore, e si presta benissimo a questa ricetta salata. ed è anche sufficientemente denso da creare una maionese soda come quella di soia 🙂

  13. Che buona l’insalata russa. Oggi ci provo 🙂

  14. @different: a casa mia va a ruba! 😀

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti