Germogli di bambù trifolati – CBI Bambita

Sapete che non avevo mai acquistato germogli di bambù? E non li avevo nemmeno mai assaggiati! Incredibile, vero? Devo dire che testare il prodotto Bambita di CBI, mi ha permesso di colmare questa lacuna. Mi è arrivato questo barattolino con il marchio VEGANOK ben in evidenza sulla destra. In questo caso i germogli di bambù sono trifolati e conservati sott’olio.

Gli ingredienti sono tipici di un prodotto conservato sott’olio. Prezzemolo e aglio danno gusto ai germogli. La lista degli ingredienti è presente anche il lingua inglese.
La ditta CBI (Consorzio Bambù Italia) è la prima azienda italiana interamente dedicata alla valorizzazione e commercializzazione del bambù che certifica una filiera di produzione (Food e No-Food) tutta made in Italy: sotto gli ingredienti questa cosa è specificata, in verde si legge “Prodotto in Italia” e di fianco ci sono i riferimenti della ditta di Ravenna.
Nella foto tengo in mano il barattolino dal peso netto di 200 g, ma la ditta produce anche il barattolo maxi da un chilo e mezzo! Dedicato ai golosoni…

Dall’altro lato dell’etichetta ci sono i valori nutrizionali: il germoglio di bamboo di per sé sarebbe ipocalorico, ma dato che si conserva fresco per pochissimi giorni e non è così semplice da reperire, in questo caso è stato messo sott’olio. E anche aromatizzato. I valori nutrizionali si riferiscono pertanto ad una conserva sott’olio. In basso a sinistra si può vedere il riquadro che definisce la posizione dell’azienda rispetto alla certificazione VEGANOK: questo prodotto è identificato con il numero 808.

Infine di lato, scritto in verticale, sono elencati gli altri alimenti lavorati nello stabilimento che potrebbero generare allergie nei soggetti sensibili.

I germogli di bambù hanno la caratteristica, dicono, di essere abbastanza neutri come sapore. Procedo all’assaggio per verificare.

Saporito! L’olio e l’aglio hanno fatto la loro parte, mi dice mio marito che l’ha assaggiato. Ecco il germoglio dentro al vasetto. Ricordo che i germogli di bamboo sono tipici della cucina giapponese.

Dato che questi germogli trifolati hanno la caratteristica di essere abbastanza proteici, decido di provarli in un piatto che di giapponese non ha nulla: spaghetti di carote, accompagnate con del pane rustico tostato. Una delizia, ha detto sempre mio marito! A breve la ricetta, qui su VeganBlog.

Monica

Link all’azienda:  https://www.veganok.com/it/company/consorzio-bambu-italia/

Link ai prodotti: https://www.veganok.com/it/products/cbi/

Link al prodotto testato: https://www.veganok.com/it/product/bambita-germogli-di-bambu-trifolati-200-g/

Leggi altre notizie con:
  1. E’ da un pò che li cerco, di solito sono al naturale, sono curiosa di assaggiarli, bella recensione, brave!

  2. Sono davvero speciali, non avrei mai pensato. Creano dipendenza per quanto sono gustosi.

  3. Nemmeno io ho mai assaggiato i germogli di bambù … mi incuriosiscono molto

  4. @Pina Bora Cerciello: questi sono insaporiti, pronti da gustare. Ottimi

  5. @Veruska: Li hai assaggiati anche tu, vero? Molto gustosi

  6. @Different: sì, assaggiali perché ne vale la pena

  7. Dove posso acquistare i vostri germogli di bambù trifolati?

  8. @Cristina: se clicchi il primo link (Link all’azienda) troverai il numero di telefono della ditta. Puoi chiedere a loro quali sono i punti vendita vicino a casa tua.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti