Fruttosa del mattino

Ecco la mia variante della Colazione frontiera di Erbivoraincucina. Sono più di due settimane che mi preparo la fruttosa del mattino. È davvero raro che mantenga la stessa pietanza per così tanto tempo: forse perché questa è davvero buona.
Fruttosa del Mattino
Ingredienti:
100 g di ananas (kcal 40, kcal 40/100 g)
106 g di fragole (kcal 28.62, kcal 27/100 g)
60 g di mirtilli neri freschi (kcal 15, kcal 25/100 g)
21 g di inulina Fos (kcal 25.41, kcal 121/100 g)
11 g di pinoli (kcal 65.45, kcal 595/100 g)
12 g di bacche di goji (kcal 38.52, kcal 321/100 g)
25 g di prugne secche (kcal 55, kcal 220/100 g)
4 g di semi di lino e chia (kcal 20.18, kcal 504.5/100 g)
6 g di bucce di psillio in fiocchi (kcal 12, kcal 200/100 g)
2 g di spirulina (kcal 8, kcal 400/100 g)
6 g di zenzero fresco (kcal 4.8, kcal 80/100 g)
1 g di cannella (kcal 2.47, kcal 247/100 g)
acqua tiepida (o latte vegetale) qb

Procedimento:
Unire tutti gli ingredienti con amore e mescolarli bene. Aggiungere acqua o latte e attendere 10 minuti in modo che le bacche di goji e le prugne si idratino e psillio e semi di chia/lino formino il gel.

Consierazioni:
Tot kcal 315.45. Va da sè che le dosi sono a piacimento. La foto è quella senza l’aggiunta della spirulina. La fruttosa del mattino finale è così:Fruttosa del Mattino con spirulina
Gustare lentamente, possibilmente in poltrona davanti a un fuoco (camino o stufa pellet) acceso. Una colazione da 300 kcal per me non è sufficiente, dunque aggiungo sempre qualche altra cosa, in genere un panino verduroso e proteico riempito con Crema veggrana e verdurine varie. La colazione deve essere il pasto più importante e abbondante per affrontare la giornata in armonia con il mondo. Dunque, a costo di alzarmi a notte fonda per preparare, non ci rinuncio mai. 😀

  1. Colazione da Re! 🙂
    Assaggerei volentieri! 😉 a che ora fai colazione Rita?

  2. d’accordo su ogni parola R

    bless and love!

  3. Io, se non faccio colazione mi mangio la gamba del tavolo… :mrgreen:

  4. Niki io mi sveglio prestissimo. Da sempre intorno alle 5. Adesso che sono pi

  5. ù vecchia anche prima. Do da mangiare alla famiglia pelosa e poi tocca a me. Diciamo che la mia colazione è circa dalle 5:30 alle 6:30 In genere ho tutto pronto dal giorno prima, ma nel caso della fruttosa, beh bisogna farla al momento e ci vuole un po’ per tagliare tutta la frutta, dosare gli altri ingredienti, etc. Però ne vale la pena … diciamo che considero la preparazione della colazione una forma di meditazione consapevole e momento in cui cerco di coccolarmi 🙂

  6. Stessa cosa Rita, anch’io piuttosto mi alzo un’ora prima, ma ho bisogno di dedicarmi a questo pasto, gustandomelo con calma. Sempre più spesso poi, mi sveglio da sola, piena di energia: forse il mio corpo no b vede l’ora di mangiarsi tutta la frutta che gli prometto!!!
    Molto bella la tua variante: la provo senz’altro. Forse ora avrò dei problemi a trovare le fragole, ma per il resto…mi metto all’opera! Grazie di aver condiviso

  7. Rita concordo con te .Anche per me le prime ore sono le più belle della giornato,quando ancora tutto tace,tutti dormono. Mi sveglio presto anche io,il mattino mi dà una carica incredibile. Questa colazione ha una marcia in più. Non so cosa sia inulina,ma poi la metto nel google.

  8. @Rita… io alle 5. 00 sempre! ? In estate anche prima… ? Si forse è così… è un po’ una tradizione. So che in Oriente prediligono una colazione robusta, a base di cibi come riso… soia, tofu e zuppa di miso e alghe… tutti alimenti che apprezzo… ?e consumo. Solitamente cerco i carboidrati a colazione, in inverno… è da un po’ che adesso mangio cereali, frutta, yogurt Soy e frutta oleosa, carote o sedano, con una generosa presa di curcuma e pepe nero. Ho osato anche spalmare del mi so sulle gallette… (adoro il miso ? ) Le tue colazioni sono comunque fantastiche! È non esiterei a gustarmele! Baci Rita e buona giornata… ???

  9. Erbivora se non trovi le fragole usa qualche altra frutta. Qui le fragole iniziano a trovarsi a prezzi accettabili, anche se non proprio economici. Anche i mirtilli spesso non si trovano oppure sono a prezzi folli. In tal caso uso altra frutta colorata. Es. ho visto offerte di mango e papaya. Oggi andrò a comprarne un paio. Quello che mi piace della fruttosa è il gel che si forma e che fa sembrare il tutto una specie di porridge.
    Per l’inulina FOS (prebiotico molto salutare che sostituisce il dolcificante), secndo me il miglior rapporto qualità prezzo si trova qui:
    http://www.kefir.it/prodotti/erboristeria/prebiotici/prebiotici-in-polvere-inulina-fos-3.html

  10. Se avessi il tempo di fare colazione sicuramente questa preparazione sarebbe tra le prime scelte *.*

  11. No no no EnricaAnnalisa, per favore, non tirare furoi la scusa che non hai tempo per la colazione come fa la maggior parte delle persone !!! Alzati un ora prima piuttosto e preparati con cura e mmore il pasto più importante della giornata. Una colazione abbondante è un’assicurazione di buona salute, perdita ponderale e benessere generale. È la tua vita e la tua salute, e non ci può essere nulla di più importante di queste due cose, ti pare? Perdona il mio sfogo, non intendo essere saccente, ma quando sento che non si ha tempo per la colazione mi si rizzano i capelli in testa … sapessi quanta gente (in Italia!) lo crede 🙁

  12. Rita hai perfettamente ragione 🙁 ma per ora preferisco dormire che fare colazione…riesco a farla il sabato e la domenica mentre il resto della settimana mi porto qualche frutto secco da sgranocchiare a metà mattinata! È solo una questione di organizzazione…appena avrò una vita più standardizzata organizzerò anche la colazione?…sono comunque pienamente d’accordo con te su tutto 🙂 buona domenica 🙂

  13. Rita, tu che sei dedita alle sperimentazioni: hai mai provato, invece, una colazione monofrutto? A livello energetico e digestivo è il massimo 🙂
    Enrica e Annalisa, in realtà, se non avvertite fame, fate benissimo a seguire il vostro ritmo e a posticipare il primo pasto 🙂 . L’igienismo, ad esempio, incoraggia il digiuno mattutino per permettere al corpo di esplicare al meglio il suo lavoro di purificazione dalle tossine (ciclo circadiano eliminativo). Chiaro che tutto deve essere in linea con i propri bisogni. Ad esempio io sento voglia di frutta molto acquosa, come arance in inverno e anguria d’estate 😀

  14. Ciao, mi sto avventurando nel mondo vegano per provare a levarmi i chili messi su con la menopausa, per cui cerco un po’ di buoni consigli e una pacca di incoraggiamento… Ma dopo una colazione così, che per il mio appetito sarebbe scarsa, cosa proporresti per pranzo e cena? Grazie

  15. Si GiuliaJul. Le mie prime fruttose del mattino erano con solo ananas o con sola mela. Poi ho deciso di mettere un po’di quello che ho in frigo. Non ho regole precise, ogni giorno faccio quello che mi sento. Per quanto riguarda la colazione. Il lunedì di solito la faccio molto tardi, quando appunto mi viene fame. Questo perché quasi sempre la Domenica finisco con mangiare più del solito per via di incontri familiari e altri eventi vari 🙂 In generale però ho notato che se faccio una colazione molto abbondante la mattina (min 400 kcal ma anche di più) e un pranzo molto meno abbondante e cena praaticamente inesistente, io sto meglio e la mattina non ho né pancia né occhi gonfi. Poi sai, ognuno di noi

  16. è diverso. Io cerco di seguire i principi di Dieta Gift e di mantenere la calma insulinica. @Anto2, il calo ponderale è assicurato se tieni glicemia sotto controllo.

  17. Anto2,veganismo non è una strada giusta per dimagrire,non è una dieta,non è detto che faccendo alimentazione vegana ti togli i chili di troppo.

  18. Bravissima Veruska concordo al 100%. Quanto alla fame di Anto2, beh se ti viene così tanta fame forse c’e qualcosa da correggere nella tua dieta. Niente farine o zuccheri integrali tanto per iniziare. E non dirmi che è la menopausa, perché è falso … non è vero che con la menopausa il metabolismo rallenta. È l’alimentazione scorretta che rallenta il metabolismo. Cambia modo di mangiare in modo da riattivare il metabolismo e vedrai che sorprese

  19. vero, il problema di base è che ora il Vegan viene “venduto” come dieta miracolosa, come in passato lo sono state per esempio la paleo, la Dunkan , la dieta del guerriero, del gruppo sanguigno, la South Beach e chi più ne ha ce le metta volentieri. Per parlare anche solo lontanamente di regimi dietetici personalmente penso che prima ci si debba informare su come funziona il nostro “sistema corpo” e come si predispone in relazione al cibo e alle sostanze di cui esso è composto, ed è già un argomento enorme e con milioni di sfaccettature.

    Personalmente penso che la scelta Vegan debba essere una scelta di vita etica e sapiente, in pieno rispetto di se stessi della Natura e di ogni essere vivente e non, un sentirsi parte vitale attiva e rispettosa del Mondo e non sfruttatori coloniali. Solo con una consapevolezza simile si possono riscontrare benefici fisico mentali.

    Ripeto è solo un personalissimo e opinabilissimo parere

    bless and love!

  20. Grazie. Ci provo ?

  21. Mi permetto di segnalare i due siti dietagift.it e eurosalus.com. Credo di averlo già fatto in passato, ma ripetere non guasta. Questi due siti sono gestiti da medici molto competenti e si trovano moltissimi articoli che spiegano in maniera semplice come funziona il metabolismo umano. Si spiega anche le cause della depressione, del metabolismo lento, dell’osteoporosi, etc. Anto2 dagli un’occhiata.

  22. Grazie Rita. Eurosalus lo conosco, vado a vedere dietagift

  23. I due siti sono gestiti dalle stesse persone. Se poi hai voglia, acquista i loro libri. Molto illuminanti, anche se non contengono molto di più di ciò che si può reperire nei loro siti. Il vantaggio è che sono piu oridnati e meno dispersivi. Poi, tranquilla, come dicevo prima, non è la menopausa che fa ingrassare, perché anche i maschietti con l’età ingrassano. Il fatto è che di solito si continua a mangiare come se si avessero 20 anni. È li l’errore. Ogni età deve avere la sua alimentazione: daresti uova, torte e melanzane ad un neonato? Certo che no !!! E allora perché si continua a mangiare senza tenere conto che anche il pancreas, come tutti gli altri organi, con l’età è meno efficiente nella produzione di insulina? Dunque massima attenzione ai picchi di glicemia ed evitarli il più possibile. 🙂

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti