Frittelline di riso

Questo dolce lo faceva sempre mia nonna nel periodo di Carnevale usando il riso bollito avanzato. Erano buonissime e, facendo qualche modifica, ho cercato di riprodurle rendendole vegan e un po’ più leggere (lei le friggeva in un dito di olio).P1000373
Ingredienti:
130 g di riso integrale
5 cucchiai di zucchero Dulcita
100 ml di latte di riso (o qualsiasi altro latte vegetale)
4 cucchiai di farina tipo 2
1 cucchiaio di amido di tapioca (o di mais o fecola)
1 manciata di uvetta
1 cucchiaino di cannella
1 cucchiaino di lievito bio
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di olio di girasole

Procedimento:
Io ho cotto il riso in pentola a pressione per 20 minuti e l’ho lasciato freddare (non deve essere al dente, ma nemmeno spappolato), poi ho messo in ammollo l’uvetta. In una ciotola ho mescolato il latte di riso, lo zucchero, l’amido, la farina, la cannella, il sale e il lievito formando una pastella. Una volta freddo ho aggiunto anche il riso e l’uvetta, se il composto è troppo acquoso o troppo duro potete aggiungere ancora un po’ di farina o di latte di riso. Dovrebbe essere più o meno cosi.P1000369
Non ho voluto farle troppo dolci, comunque voi assaggiate e aggiustate di zucchero secondo i vostri gusti. A questo punto ho scaldato una piastra rotonda e l’ho unta con 1 cucchiaio di olio di girasole. Ho versato sulla piastra un cucchiaio alla volta di composto allargandoli bene e tenendoli un po’ separati. Quando la parte inferiore sarà ben cotta e sulla superficie si saranno formate delle bollicine (2 minuti circa), vuol dire che è ora di girarle con una spatola e farle cuocere sull’altro lato per 1 minuto circa. Una volta cotte le ho passate in un mix di zucchero dulcita e cannella e fatte riposare su un piatto con carta assorbente (giusto per assorbire il vapore perché di olio non ce n’è!).P1000384
Questa è per Luca! La passione per i nanetti sta contagiando anche casa mia! Ne ho una per ogni nanetto e una con Biancaneve! 😀 Ciao a tutti!

  1. sono al limite della commozione R!!!!!! mi adotti!?!?!? faccio Celtico, l’ottavo nano, sporco poco non disturbo e sono un “mangioerba”…dai…ti prego!!

  2. Raissa… guarda bene che fuori dalla porta c’é Erwin con un cestino… 😆 Puoi riempirlo di frittelline… eheh :mrgreen: … penso che una… ventina potranno bastare 😆 !

  3. Luca saresti il benvenuto! così mi insegni 2 o 3 trucchetti da “mangiaerba” 😀

    Lali purtroppo le frittelline le ho preparate oggi pomeriggio, poi sono partita per andare all’allenamento e quando sono tornata erano magicamente sparite. Fortuna che ne avevo assaggiata una appena cotte! 😀 dovrò rifarle anche per Erwin! 😉

  4. sento puzza di cambiamento….mah chissà 🙂

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti