Frittelle di mele

Appena fatte!

Ingredienti
(per un piatto di frittelle):
1 mela
due manciate di farina
7 cucchiaini di zucchero
mezzo cucchiaino di lievito istantaneo
acqua frizzante freddissima

Procedimento:
Amalgamare gli ingredienti secchi e aggiungere tanta acqua finché la pastella diventa viscosa e non liquida.
Tuffarci le fette di mela e friggere in abbondante olio bollente.
Se volete spolverizzatele di zucchero a velo quando divenano fredde.
Voilà! =)

Sostieni anche tu la libera informazione!

Scegli per i tuoi acquisti prodotti certificati VEGANOK e invita i tuoi conoscenti a fare lo stesso.
Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Per conoscere meglio VEGANOK, scarica qui il nostro rapporto di impatto Etico.
Renata Balducci, presidente di Associazione Vegani Italiani e fondatrice di Veganblog
  1. Buonissime!!! oggi ti sei data al fritto 🙂

    Reply
  2. Che bontà le frittelle di mele magiate tiepide… 😛

    Reply
  3. Ma dai!? sono troppo belle per essere così veloci!
    complimenti!

    Reply
  4. Ma questa è una congiura! Io non resisto a tutte queste meraviglie!

    Reply
  5. sìsì questa è la settimana del fritto molesto!!! xD
    @MicRob: sì sono una meraviglia proprio perché ci metti niente a farle e in più sono proprio buone 😉

    Reply
  6. Buonissime! Niente di più semplice e goloso!!Brava! Con questo piatto ci concediamo anche il fritto! 😀

    Reply
  7. uhhhhhhhhhhhh che buoneeeee…mi ricordano la mia infanzia ;o9

    Reply
  8. Buone le frittelle di mele! Mi ricordano tanto la mia infanzia…

    Reply
  9. La voglio fare subitoooooo!! 🙂

    Reply
  10. Nel farle ho triplicato le dosi ma ho dimenticato il lievito, però sono venute buone lo stesso! 🙂 Sono piaciute a tutti e in più sono velocissime, da fare… e da mangiare!

    Reply
  11. Buonissimeeeeeeeeee grazie è veramente un grazioso dolce velocissimo e molto buono, le proverò anche con un pizzico di cannella <3

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti