Crackers Valentino

Sì, tutti sappiamo che tra poco è San Valentino. E io sono single. Ma non temete, questo non mi impedisce di festeggiare comunque questa festività che, per molte coppie, sicuramente non sarà importante, ma per me vuol dire apprezzare l’Amore un giorno più degli altri: piccoli gesti che magari in altre occasioni non vengono fatti, tenerezze, bigliettini, cioccolatini, fiori. Insomma, il 14 febbraio mi piace! E allora ho pensato di iniziare a “festeggiare” facendo questi cracker a forma di cuore, in onore di San Valentino.
image-e1423308
Ingredienti:
250 g di fiocchi di farro
basilico
20 g di semi misti
200 ml circa di acqua
1 cucchiaino di bicarbonato
sale,
spezie

Procedimento:
In un potente frullatore mixare i fiocchi di farro insieme al basilico (o rosmarino se preferite) essiccato: frullate frullate, frullate! Ci vorranno almeno 7-8 minuti, fino a che non si forma una specie di farina. Aggiungere 10 g di semi e mixare altri 2 minuti. Versare la farina in una terrina, speziare a piacere, aggiungere i restanti semini, il bicarbonato, versare poco alla volta l’acqua ed impastare. Si formerà un impasto solido, ma abbastanza friabile: lasciate riposare 10 minuti poi stendetelo aiutandovi con dei fogli di carta forno; io li ho fatti alti 3-5 mm, perché non sapevo bene come potevano venire, però la prossima volta li farò sicuramente più fini, per farli davvero croccanti.
44t
Con una formina o un bicchiere formare i biscotti e bucherellare con una forchetta. Spargere del prezzemolo essiccato sulla superficiergew
poi cuocere a 200° per 20 minuti, o in microonde alla massima potenza per 2 minuti circa. Sono profumatissimi!

  1. Sono bellissimi!! Fai benissimo a festeggiare un santo così legato all’Amore!! 😀 Sono sicura che presto anche tu troverai l’altra tua metà! 😀

  2. Che dolce che sei, grazie <3 lo spero tanto <3
    Hihi, si, mi ispirava qualcosa di salato con forme un po' diverse dal solito tondo-quadrato xD

  3. come ti capisco!! A me è successo con le formine di natale! 😆 ho trasformato tutto in craker a forma di babbo natale, pupazzo ecc…ti auguro tanto bene!! 😀

  4. Che pensiero carino… 😀 !
    Brava! Vedrai che adesso San Valentino ci pensa lui a trovati il moroso :mrgreen: !

  5. Grazie mille Terri. Ricambio con tutto il cuore <3
    Vai Valentino caro, sai che ti voglio beneee 😀 ahaha grazie Lali!!! Un bacione a tutte e tanto amore :*

  6. Che belli questi craker diversi dal solito. Secondo te i fiocchi di avena vanno bene ugualmente o cambiano troppo il sapore?

  7. Si, certo!!! La ricetta originale prevedeva proprio i fiocchi di avena 🙂

  8. “per me vuol dire apprezzare l’Amore un giorno più degli altri: piccoli gesti che magari in altre occasioni non vengono fatti, tenerezze, bigliettini, cioccolatini, fiori.”
    come ogni festa che si rispetti anche S.V.è stata violentata commercializzata venduta deturpata, quindi il tuo pensiero nella sua divina semplicità e i tuoi cracker, nella loro divina semplicità, sono il dono più bello che tu possa fare all’amore universale, secondo me ovviamente 🙂

    e poi non temere per noi singoli incorreggibili barbobboti c’è sempre san Faustino! ahahahahaha

    bless and big love!

  9. Sono diventata tutta rossa >_< grazie mille Luca, ed hai assolutamente ragione, ormai i senti,enti più importanti ed onesti sono quelli più semplici 🙂
    Ok, allora festeggerò pure San Faustino!!!!! 😛

  10. ma và dai! d’altronde secondo me , tutte le “cose” (dalle parole ai sentimenti dal cibo ai pensieri e così via) che siano oneste e semplici sono oramai diventate le più rare e sincere, veritiere e rare. Per questo quel che hai scritto nella descrizione del piatto mi ha emozionato.

    bless and love!

  11. Flhonde oggi su tua ispirazione ho usato i fiocchi da avena al posto della farina 😉 poi mi dirai nella mia prossima ricetta se on stata brava 😉 non avevo mai pensato di usarli così…ma l’ispirazione che mi hai dato…ha dato i suoi frutti!domani invece si crekera!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti