Cornetti salati iperveloci

Non so cosa mi sia preso, ma ultimamente ho voglia di cucinare e postare…anche ricette veloci che si rivelano gustose!!

Ingredienti per 12 cornettini:
1 rotolo di pasta sfoglia veg (senza glutine)
3 cucchiai di funghi cotti (i miei pioppini spadellati con olio, sale e prezzemolo)
vegmaggio alle mandorle “Mandorella” della Fattoria della Mandorla
farina di mandorle (un cucchiaio circa)
semini vari per decorare

Preparazione:
Srotolare la pasta sfoglia (la mia senza glutine) e tagliarla in 4 facendo una croce, dividere ogni quarto in tre: otterrete 12 spicchi.

Spalmare il vegmaggio (trovato al Naturasì), i funghi e una spolveratina di farina di mandorle, arrotolare facendo attenzione a non far uscire il ripieno (metterne più in abbondanza nella parte larga del triangolo e quasi niente in punta).

Per la verità bisognerebbe mettere un pochino più di ripieno, io sono stata un po’ indietro nel timore che in cottura uscisse.

Cospargere con i semini ed eccole crude pronte da infornare a 180° per 20 minuti su carta forno.

Passati i 20 minuti, rigirarle e portare a cottura (15 minuti circa). Pronti da servire tiepidi!!

Il punto:
Trovo che questo vegmaggio di mandorle sia davvero buonissimo: non contiene ingredienti strani: latte di mandorla, olio di girasole, olio evo, inulina (di origine vegetale ovviamemente e, dal biodizionario: “Viene estratta principalmente dalla radice della cicoria o dall’agave”), salgemma e acido citrico, tutto da agricoltura biologica. Ritengo sia un’ ottima alternativa se non si avesse tempo per autoprodurre vegmaggi.

  1. Bene Terri, posta posta a me piaciono i tuoi senza glutine, ragazzo di mia figlia è celiaco, quindi ho sete di nuove ricette. Questi cornetti sono veramente di certo super gustosi, un motivo in più per provare finalmente la famosa mandorella.

  2. Cara Terri questa tua vogliaci creare ha prodotto un “prodotto” all’occhio spettacolare!!! 😉 Complimenti!
    Ma sono certissima anche del gran gusto e del sapore!
    Ancora complimenti 👍👍👍

  3. scusa Terri volevo scrivere “voglia di creare” ….complimenti!!!

  4. @Veruska: grazie!!! Tutte le volte che scatto foto ti penso, cercando, nel mio piccolo di fare immagini di ricette che invogliano…hem…mai brava come te 🙂 🙂 . Mi spiace per il ragazzo di tua figlia…meno male che al giorno d’oggi ci sono tante alternative. Per le farine ho acquistato un piccolo mulino casalingo nel quale trito semi di creali senza glutine e le farine, ti assicuro, tritate al momento sono molto migliori e sembra stiano anche più “insieme”, non so perchè!! Se piacciono le lasagne e lui potesse mangiare i pomodori si potrebbe fare una lasagna con le sfoglie di lenticchie e riso (quelle che uso per le mie ultime ricette) oppure le sfoglie di tofu (le avevo usato nelle primissime ricette postate!!
    @Perlablu: grazie!!!! 🙂 🙂 Che bello ritrovarti anche qui!!! Per questa ricetta, purtroppo, i semini sono tutti rimasti sulla teglia!!!! Pace…I tuoi gatti? I miei stanno sentendo a fasi alterne l’arrivo del freddino…il gatto egiziano è un pazzo, corre senza un domani per tutta la casa e ruggisce come un felino della giungla….

  5. Cara Terri il risultato è quello che conta…ed è grandioso!
    I miei pelosi al momento fanno e stanno come sempre… Ovvero io sono loro ospite😉 ma ne sono felicissima!

  6. Troppo buona😙😙😙. Buon inizio settimana…e fatti trattare bene, visto che siamo ospiti 😅😅

  7. Li ho visti e mi sono piaciuti subito, così ieri mattina li ho fatti per la festa di compleanno delle mie bimbe. Il mio ripieno era di pomodorini secchi, olive e philadelfia di latte di cocco (fatto da me). Andati a ruba!!!!!

  8. Dida, che ripieno con i fiocchi!!! 😉 😉 Bravissima!!!

  9. Ricetta del philadelfia di cocco fatto da te?

  10. Gnam come dicevo amo tantissimo i funghi!!!

  11. @Dianello: scusa ma non so come si faccia…chiediamolo a Dida!! 🙂 🙂
    @Different: grazie, sei sempre gentilissima con me!!! 😀 😀

  12. Il formaggino di cocco è facilissimo! Verso la lattina di latte di cocco nel pentolino e stempero un cucchiaio e mezzo di farina, poi accendo il fuoco e mescolo facendo attenzione a sciogliere bene i grumi. Man mano che si scalda inizia ad addensarsi come un budino, porto a bollore qualche secondo sempre mescolando e intanto aggiungo sale qb. Spengo il fuoco e trasferisco in uno stampo di vetro. E’ pronto! Rimane cremoso come stracchino, ma aggiungendo più farina si può creare un formaggio più solido. A noi piace tanto, il cocco è delicato e versatile, lo usiamo sulla pizza, nei panini, con gli spinaci, nella pasta, torte salate ec.. Se metti zucchero al posto del sale hai una crema per crostate o tutto ciò che suggerisce la fantasia, l’importante è usare il cocco in lattina . Ciao buon cocco a tutti!

  13. Grazie Dida!!! 🙂 Sembra fattibile anche da una pasticciona come me…non riesco nemmeno a fare la veg maio hahaha 🙂 😉

  14. Bellissima ricetta 😀
    La farò molto presto! E’ proprio quello che ci vuole per me che vado sempre di corsa! 😉
    Molto interessante anche l’utilizzo della farina di mandorle nei piatti salati! 😊

  15. Grazie Lali 🙂 🙂 Ecco se poi utilizzi uno dei tuoi super ed indimenticabili vegmaggi…beh il successo è garantito!!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti