Castagnole del ritorno

Ritorno da un bel super viaggio in Vietnam e Cambogia..allora, innanzitutto ciao a tutti e bentrovati!! E’ un pò che non metto ricette ma sono stata via un mese e da quando sono tornata non ho più avuto tempo di preparare qualcosa di sfizioso da mettere e per sistemare le foto ci ho messo un pò!Ma ora eccomi con questa ricettina che è anche un pretesto per farvi vedere un pò di foto 😉
Ma cominciamo dalle castagnole!! Ieri sono andata da una mia amica che le stava preparando (la versione non vegan) e mi ha fatto venire voglia di provare, così oggi ho sbirciato qualche ricetta qua e là ed ho assemblato questa..


Ingredienti:

450 gr di farina
150 gr zucchero di canna
due cucchiai di fecola
1 bustina di lievito
1/2 tazzina di rum per dolci
latte soia q.b.
buccia grattugiata di un limone
olio per friggere (io ho usato l’olio di girasole)

Procedimento:
Unire tutti gli ingredienti amalgamandoli con le mani in una terrina capiente aggiungendo man mano un pò di latte fino a raggiungere la giusta consistenza e creare una palla di impasto. Da questa creare tante piccole palline. Mettere l’olio a scaldare fino a raggiungere la giusta temperatura (per capire quando è pronto buttare un pezzettino piccolo piccolo di impasto) a fuoco medio poi friggere le palline e scolarle quando sono dorate mettendole su un piatto con dello scottex. Alla fine cospargere tutto di zucchero a velo..gnam!!!

Il punto:
Ecco,ora vorrei farvi vedere alcune fotine. Questo viaggio è stato veramente incredibile, siamo arrivati ad Hanoi nel Vietnam del nord e da lì ci siamo spostati con mezzi loro, autobus e treni. Siamo andati qualche giorno al nord, in un paesino che si chiama Sapa a fare trekking poi ci siamo spostati alla famosissima baia di Halong, stupenda. Da lì siamo scesi nel Vietnam centrale in due città stupende patrimonio dell’unesco, Huè e Hoi An, da cui siamo anche andati a vedere tutte le aree dove ci sono stati i principali combattimenti durante la guerra con gli USA. C’è infatti una foto in cui si vede il mio ragazzo che scende in uno dei cunicoli creati dai vietnamiti di un villaggio continuamente bombardato, che sono andati a vivere sottoterra in questa rete di gallerie di tre piani per ben 7 anni..incredibile!
Da lì siamo scesi al sud, una settimana al mare poi Saigon da cui abbiamo preso un volo interno per la Cambogia dove siamo rimasti 4 giorni a Siem Reap, il punto da cui si vanno a vedere le incredibili rovine di Angkor, un sito archeologico che lascia veramente senza fiato. Infine ci siamo spostati a Bangkok in Tailandia e da lì siamo ripartiti. Un viaggio molto lungo ed intenso, ricchissimo di emozioni e luoghi e gente incredibile!!


Queste erano cosine che vendevano al mercato. E’ interessante perchè quello sulla destra è tofu, quello davanti al naturale ma tutti usavano quello dietro, non so com è fatto ma è buonissimo!!Magari ci fosse anche qui, mega saporito già di suo!

  1. Hai fatto delle foto meravigliose!!
    Complimenti!!

  2. mamma mia che bellezza! *__*

  3. Sarè ti invidio un’pò…bellissimo questo viaggio…molto intenso! Per consolarmi preparerò le tue castagnole!

  4. che meraviglia! bellissime foto!

  5. wow adoro i repotage… mi sembra di viaggiare con voi 🙂
    ps:queste castagnole, che non ho mai assaggiato, sembrano buonissime
    🙂

  6. Mi sono già ionnamorata dei posti dal tuo reportage! Adoro viaggiare, ma di più adoro conoscere e i viggi (quelli non turistici ovviamente!) trovo siano l’unico modo per farlo seriamente.
    La ricetta è divina soprattutto ora che è quasi carnevale 🙂

  7. Io non amo i fritti, non ne mangio mai ma queste tue castagnole sono proprio invitanti!!!! 😉
    Bellissimo il reportage, davvero favoloso!
    Ma come fate a stare via per periodi così lunghi??? Non avete “rogne” con il lavoro o simili??? Beati voi!

  8. Viaggio meraviglioso e ricetta deliziosa! Bentornata Sarè!

  9. stupendo!!! le foto sono qualcosa di meraviglioso, davvero!! e la ricetta (seppur buona) passa decisamente in secondo piano 😉

  10. bentornata!! =)
    buonissima la ricetta e meravigliose le fotografie, la mia preferia è quella con i bambini e il cane =)

  11. Favoloso il tuo viaggio, le foto sono stupende e fanno venir voglia di preparare lo zaino immediatamente! 😉 Ci sono posti che riescono a far vibrare l’anima!
    La ricetta è molto sfiziosa, peccato che io non ci so fare coi fritti… 🙁

  12. che posti stupendii…ricchi di colori,e profumi e …che meraviglia quei bambini…e che dire poi del mercato con tutte quelle stupende verdure…e dei fantastici terrazzamento per la coltura del riso (almeno credo siano per quello) Sarè diciamocelo …fra le castagnole golosissime e le fotografie ci hai regalato davvero un momento magico…un baciooooneee e grazie

  13. Sono senza parole dalla bellezza dei paesaggi, delle persone, di tutto. Foto meravigliose, posti da sogno…. Questi sì che sono viaggi da fare. Quanto tempo siete stati via in totale?

  14. * Mariannina, grazie, sono contenta che ti piacciano 😉
    * Nicole, grazie 🙂
    * Violetta, in efftti è stato un viaggio intenso e pieno di emozioni 😉
    * grazie Paola 😀
    * Lisi,davvero non le hai mai provate? Qui sono una cosa comunissima, le nostre mamme ce le facevano sempre da piccoli 🙂 Provale,sono buonissime 😉
    * Lucia, concordo in pieno, per me viaggiare è una droga e credo che sia una cosa che ti arricchisce enormemente (ovviamente come dici tu non i viaggi turistici nei villaggi vacanze, parlo di viaggi veri), guarda,già ripartirei 😆
    * Anto,neanche io mangio mai il fritto e pensa che era la prima volta che friggevo..ma ho voluto provare 🙂
    Per quanto riguarda il lavoro io ho un’attività estiva e in inverno faccio il dottorato in università(e tutto il periodo di natale e capodanno è chiuso per un mesetto)e il mio moroso è momentaneamente disoccupato, se no un mese avremmo decisamente fatto fatica..diciamo che abbiamo colto l’occasione 😉
    * Mannu, grazie cara 😀
    * Oriental Angel, grazie mille, sempre troppo carina 😉
    * Miki, grazie 😀 quella è anche tra le mie preferite 😉
    * Mignao,grazie, sono contenta di condividere con voi quelle che sono state stupende emozioni e farvi vedere un piccolissimo stralcio di realtà così variegate..Per il fritto come dicevo prima era la prima volta che friggevo in vita mia..e non ti dico come era la cucina alla fine 😆
    * Elfosenzaetà, grazie mille 😀 (che nome carino elfosenzaetà 😀 )
    * Loira, un mese tondo tondo..sono contenta che ti siano piaciute!!

  15. Grazie per questo post! Fantastiche foto

  16. caspita Sara!! Intanto volevo dirti che mi piace un sacco il tuo profilo che ahimè mi era sfuggito..:D le castagnole sono il mio dolce di carnevale preferito!! Proverò sicuramente la tua versione!! e che dire del viaggio!?!? i posti devono avere colori stupendi…ma perchè sei finita in quelle terre?? Sei andata per “lavoro”? e come le hai trovate?? povere povere?? mi piacerebbe un giorno fare tappa in quelle zone…:)

  17. FANTASTICHE, non amo le cose fritte ma per carnevale farò un eccezzione!!!!!!!!!!!!!! Sono come impasto morbido o duro?? Che bel viaggio che hai fatto!!!!!!!!! Bellissime le foto, e che bello che vendono il tofu al mercato!!!!!!! Grazie per aver condiviso con noi questo fantastico viaggio, mi hai fatto sognare… 😛 Grazie ciao 😉

  18. Ma ciaooooo!!!mi mancavano le tue ricette e la tua fotina con lo sguardo furbetto e aperto!!ottime queste castagnole e il viaggio veramente emozionante,immagino quanto tu ti senta piena e diversa ora che sei tornata!con quei posti ancora negli occhi e nel cuore…un abbraccio e grazie per le splendide foto del viaggio

  19. Ciao cara, grazie del tuo reportage che mi ha emozionato un sacco. Il Sud-Est asiatico era in cima alla top ten dei miei sogni da adolescente!
    Il cibo che non conoscevi – azzardo – potrebbe essere quello che io trovo nei negozi cinesi come ‘doufu secco’. Se ho ben capito è tofu lasciato un pochino di più in pressa finché si disidrata ulteriormente, e conciato con salsa di soia o affini. Avevo fatto un breve ricerca sul web tempo fa..vedi se riesci a trovare immagini che ti illuminano.
    Bravissima anche per le castagnole, che qui nel rodigino sono dette ‘favette’ e che da piccola ho mangiato sicuramente.

  20. Meravigliose foto! E’ un paio d’anni che sto cercando di organizzarmi per andare in Cambogia e, prima o poi, ci riuscirò!! Deve davvero essere emozionante! Allora…bentornata con queste buonissime castagnole! 🙂

  21. Ecco la ricetta del tuo ritorno :mrgreen:

    Le polpette sono uno splendore *__* ma le foto del tuo viaggio sono un qualcosa di unico! 😛

    …non c’entra nulla, ma mi hai fatto ricordare un videogame dal nome Pang 😛 Era un omino che doveva rompere delle bolle con una corda appuntita 😛 …ad ogni livello c’era un panorama da sfondo 😛 ed, in un livello del gioco, come sfondo c’erano alcune immagini della Cambogia, come le tue 😛

    A parte questa divagazione altamente culturale o_O grazie per averle condivise con noi 😉

  22. ..correggo, volevo dire polpette dolci 😳 :mrgreen:

  23. Slurposissime castagnole e bellissime foto. Complimenti!

  24. * Pippi, grazie a te 😉
    * ciao Sarosky 🙂 Sono andata in viaggio per turismo..il mio moroso non era mai stato in Asia e gli ispirava il Vietnam, così..eccoci qua!! I posti mi sono piaciuti molto, non c’è troppa povertà ed è piuttosto turistico, soprattutto il Vietnam (la Cambogia è molto turistica solo nella zona dove siamo stati noi per il resto ci han detto che è estremamente povera). Comunque si gira bene e si trova benissimo per un viaggio fai da te..te lo consiglio proprio se ti ispira 😉
    * Ciao Gemmina, come stai?Sono contenta che ti piacciano, l’impasto è elastico, tipo quello della crostata 😉
    * ciao alessandra..grazie cara!!sai che hai colto in pieno il mio stato d’animo? questo viaggio mi ha riempito molto e un pò anche cambiata..credo che ogni viaggio ti cambi e ti migliori un pò, è per questo che adoro viaggiare, ti dà delle emozioni ineguagliabili!!
    * neofrieda, cia bellezza!io ultimamente ero un pò più orientata verso il sud America ma sono veramente contenta che il mio ragazzo abbia insistito per l’Asia,in questo momento è stata davvero perfetta!! IL tofu che c’era assomiglia a questo http://en.christinesrecipes.com/2011/01/luke-nguyens-crisp-tofu-in-tomato.html e di solito infatti lo cucinavano anche così, col pomodoro fresco..una libidine!! Magari lo ritrovassi qui..assomiglia a quello che dici tu?
    * Epistrophy, grazie mille 😉
    *

  25. * Nellino, grazie caro e poi bellissima la scena, mi sono rivista in miniatura tipo Pang nel videogame che mi muovevo tra le rovine di Angkor 😆
    * Cri, grazie mille 😀

  26. Quello che dico io, se ho ben capito surfando la rete (stamattina ho un italiano da urlo..perdonami), è firm tofu ulteriormente sgocciolato e seccato. le fettine sono più sottili. quando ne trovo ti invio una foto. Oppure vieni a trovarmi e cuciniamo insieme 😀 😀 E’ molto salato grazie alla concia con shoyu. Nel link parla di ‘silken tofu’ quindi la cagliata di base è più morbida. Industrialmente per il silken si usa il deltagluconolattone..io in casa non sono mai riuscita a ottenerlo. Continuiamo a cercare 😀

  27. Ma che belle castagnole! Non le ho mai mangiate, proverò la tua ricetta 🙂 E che dire del viaggio? Stupeeendo 😀 Anche a me piace molto la foto dei bimbi con il cane e anch’io mi chiedevo come potete permettervi dei viaggi così… beati voi 😉

  28. neofrieda..magari cucinare insieme,ci divertiremmo un sacco..con tutti i tipi di tofu 😉 Non sapevo ci fossero vari tipi di tofu..guardando su internet ci sono un sacco di foto golose!!Ma si potrà anche ordinare?
    * Tamara ,grazie..come dicevo a Sarosky per i tempi del viaggio ce li siamo potuti permettere solo date le condizioni particolari di lavoro(del mio ragazzo, io più o meno lo potrei comunque fare)..e per i soldi aparte il volo noi viaggiamo mooltoo spartano..in un mese abbiamo speso meno che stare qua (contando anche il risparmio sul riscaldamento a casa nei giorni di freddone da neve e che ci siamo evitati tutti i regali di natale e le relative uscite..) 😀

  29. 🙂 🙂 assolutamente sì cucinare insieme! fammi un fischio! Davvero, quando ci vediamo te ne porto..fate mai un giretto qui?

  30. Grazie bella,magari!!Sei a Rovigo,vero? Mi piacerebbe un sacco,così vedo anche il tuo pezzo di terra e la tua bella bimba..ci si può organizzare, un bel weekend da quelle parti verso primavera perchè no 😉
    E se anche tu passi da queste parti la mia cucina è sempre aperta 😉

  31. viaggio fantastico!

  32. eh sì vale..davvero 😀

  33. Bellissime foto e buonissima ricetta. Ho Fatto le castagnole con la farina di kamut.
    Slurp!!!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vai alla barra degli strumenti